mercoledì 6 giugno 2018

|Beauty Cues #MaskWednesday|
Un "NUOVO" modo per eliminare i PUNTI NERI e Review!

In #MaskWednesday ho deciso di non occuparmi soltanto di maschere più o meno idratanti o anti age, ma anche tutti quei trattamenti, come lo skin gritting, rivolti ad altre problematiche della pelle, come gli stramaledetti punti neri.
Sono certo di averlo detto già in altre occasioni: la mia situazione punti neri, come capita comunemente, è concentrata più sul naso che sul resto del viso. Certamente i dispositivi per la detersione hanno reso l'aspetto dei pori decisamente meno visibile, ma in alcuni punti appunto del naso i pori restano ostinatamente ostruiti e quindi devo intervenire in altro modo.
Da tempo ho messo da parte la barbara pratica di estrarre manualmente i punti neri. Questo perché, nonostante sia il metodo che assicuri il risultato più accurato, ho notato che, oltre a crearmi secchezza, con tanto di spellamento della zona, i punti neri rispuntavano più in fretta.  
Quindi ho iniziato a preferire gli strip antipunti neri e le famose black mask, così da rimuovere i filamenti sebacei senza dover spremere, ma semplicemente estraendoli. 
Siamo tutti d'accordo e disincantati sul fatto che entrambi i prodotti non garantiscano l'eliminazione dei punti neri al 100%, o per lo meno, per quanto riguarda la mia esperienza, non ho trovato fino ad ora nulla che ci riesca. 
Certamente però, quale più, quale meno, sono prodotti che aiutano a migliorare l'apparenza dei pori, a liberarli in parte e su di me non hanno effetti collaterali, se non, al massimo momentaneo rossore. 
Qualche settimana fa ho scoperto in rete un metodo (che in realtà gira da un po') super semplice e casalingo, che promette di estrarre meglio i punti neri ed ho pensato "perché no" essendo una procedura facile e veloce che tutti potete provare e dargli una chance. 
In pratica si tratta di fare uno scrub prima di applicare il cerottino anti punti neri. Ma non un semplice scrub qualsiasi, ma con del bicarbonato.

Risultati immagini per bicarbonato

Il procedimento è semplicissimo: in pratica, dopo aver aperto un po' i pori con dei vapori o semplicemente dopo la doccia, o con il solito metodo di prendere un panno caldo e tenerlo sulla zona per qualche minuto, si prende del bicarbonato (per il naso basta un cucchiaino) e si crea una pappetta con un paio di gocce di acqua. Ovviamente non dovete far sciogliere del tutto il bicarbonato, ma deve restare granuloso, come se fosse appunto uno scrub. 
Una volta fatta la pappetta, la massaggiate sul naso per circa 10 secondi. Vi consiglio di non superare i 10 secondi perché, nonostante il bicarbonato abbia una grana fine, è comunque abbastanza abrasivo. Finito il massaggio, sciacquiamo sempre con acqua calda per mantenere i pori aperti. 
Sul naso ancora umido si va ad applicare il nostro cerotto anti punti neri, e poi si rimuove normalmente, e dovrebbero esserci attaccate molte più impurità che usando lo strip da solo.

Ho voluto provare questo metodo con i  Clear-up Strip Zona T di Nivea, i cerotti per punti neri che utilizzo ormai da tanto tempo e di cui mi son meravigliato di non averne parlato prima. 

Clear-up Strip Zona T Nivea

Per quanto mi riguarda i cerottini antipuntineri Nivea sono i migliori facilmente reperibili in commercio sotto tanti punti di vista. 
La confezione contiene quattro cerottini per il naso e due triangolari per fronte e mento (in totale sono sempre quattro) e che io posiziono comunque sul naso. 


L'utilizzo è il solito che si fa con questi cerotti: su pelle umida (io come sempre uso acqua calda, e, ripeto, cerco di far aprire i pori) si applica il cerottino facendolo aderire al meglio sulla pelle, e poi si attende fin quando non è completamente asciutto. Questi di Nivea si asciugano in circa 10 minuti, e poi, come sempre, bisogna cercare di rimuovere il cerotto dal basso verso l'alto
Mi piace il tessuto dei cerottini perché è spesso ma non troppo, riuscendo ad aderire bene sulla pelle senza creare bolle o staccarsi ai bordi; inoltre, al contrario di altri strip non hanno un cattivo odore, ma sembra quasi un sentore agrumato abbastanza delicato. 

Review Clear-up Strip Zona T di Nivea

Un consiglio che posso darvi è di cercare di aprire prima dell'applicazione il cerottino per il naso dove ha i tagli che ne agevolano l'adesione, così quando lo andrete ad applicare saranno appunto già aperti e sarà più facile farlo aderire.
Nivea ovviamente nella descrizione dei Clear-up Strip esagera un po' dicendo 
"Clear-Up Strip Zona T è stato specificamente studiato per una pulizia a fondo di questa area del viso. NIVEA Clear-Up Strip Zona T rimuove efficacemente punti neri ed impurità: i risultati sono visibili immediatamente, la Zona T è pulita in profondità e la pelle è più luminosa."
ma non hanno tutti i torti. Se da un lato non vedo la pelle più luminosa, anche perché si parla di un trattamento limitato al naso o a fronte e mento, su di me, come vi dicevo, i cerottini Nivea funzionano bene, rimuovendo discretamente diversi punti neri e bianchi. Non li elimina tutti, non mi stancherò mai di ripeterlo, ma come dicevo altre volte, ho notato che nell'arco di tanto tempo e tanti utilizzi, i Clear Up Strip mi danno una buona pulizia dei pori, la pelle appare più omogenea e liscia. 

Recensione Clear-up Strip Zona T di Nivea

Per darvi un'idea, funzionano meglio dei famosi cerottini Essence, che su di me sono un po' inaffidabili, ed anche dei Clinians Hydra T Patch. Li paragonerei ai patch di Wycon, ed anche al kit in tre fasi di Holika Holika, sebbene sia comunque un altro tipo di prodotto. 
Rimuovere il cerotto non mi crea un eccessivo dolore, rossore o irritazione, e le poche tracce di colla vanno via molto facilmente. Li consiglierei un po' a tutti, salvo a chi magari ha una particolare sensibilità (si può avere il naso sensibile?).
Ormai li ricompro da tanto tempo, e appena li trovo in offerta ne faccio incetta.

INFO BOX | Nivea Clear-up Strip Zona T
🔎 Grande distribuzione, Acqua e Sapone, Amazon
💸 € 3/5 in base all'offerta
🗺  Giappone
⏳  //
🔬 //
💓⇒ 🌸🌸🌸🌸🌱

Quindi ho voluto provare il metodo dello scrub al bicarbonato proprio con questi cerottini Nivea, di cui conosco bene l'efficacia, ma ovviamente si può fare con qualunque strip per il naso. E vi confesso che ero perplesso perché la mia logica mi diceva che, per far sì che il cerotto riesca ad aggrappare meglio il punto nero, sarebbe un controsenso andare a livellare le impurità con uno scrub (lo so che è una brutta immagine, ma qui dobbiamo capirci). Tuttavia ho pensato che il bicarbonato, creando un ambiente basico, potesse far in modo che il PH della pelle impieghi più tempo ad acidificarsi, lasciando i pori più a lungo aperti.
Devo dire che questo metodo per eliminare i punti neri con il bicarbonato ha funzionato: sul cerottino ho notato più impurità del solito, e soprattutto che qualche punto nero più grande è venuto via. L'altra faccia della medaglia è che bisogna andarci cauti e non lo consiglio più di una volta a settimana perché lo scrub più il cerottino possono arrossare la zona. 
Ho pensato che questo metodo potesse essere utile anche con la black mask ed ho provato a testarlo con la Peel Off Black Mask di Oxy


Vi dico però che no, non funziona, anzi questa sorta di scrub al bicarbonato prima della maschera ne va a depotenziare stranamente l'efficacia. Dopo un paio di test ho capito che non era il caso di provarci ancora. 

Non so se per voi sarà un metodo rivoluzionario, ma mi sembrava così semplice che non potevo non condividerlo e suggerirvi di provarlo almeno una volta; io sicuramente utilizzerò questo passaggio con il bicarbonato con tanti altri cerottini anti punti neri
Lo conoscevate già? O avete altri trucchi per far funzionare meglio gli strip anti impurità?



Reazioni:

42 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. I cerottini della Nivea sono anche i miei preferiti, mi ci trovo molto meglio che con quelli della Essence. Devo comprare del bicarbonato per provare questo trick!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi farai sapere 😊 i cerottini Nivea patrimonio UNESCO subito 😁

      Elimina
  2. non conoscevo questa tecnica. La proverò sicuramente :-) comunque anche io uso i cerottini della nivea !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere avertelo fatto scoprire, in effetti può sembrare strano ma allo stesso tempo ovvio!

      Elimina
  3. Mi hanno consigliato il bicarbonato anche per le macchie della pelle, ma ho paura di peggiorare le cose. Sai nulla in merito?
    Ho un maledetto eccesso di melanina sul labbro che mi fa l'effetto baffo. 😤😤😤
    Madonna quanto lo odio. E ho provato di tutto. Mi è venuto subito dopo il parto e, ormai, dopo due anni, credo mi resterà per sempre. 😢😭

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che sulla pelle il bicarbonato abbia una azione sbiancante tale da schiarire macchie di melanina. Ti consiglio 1 un buon dermatologo che ti faccia degli esfolianti chimici, 2 proteggere bene la zona da sole :)

      Elimina
  4. Non male come idea, da provare, secondo me funziona anche con uno di quegli scrub belli intensi, che ne dici? Anche con i prodotti oleosi funziona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmh no, credo che funzioni appositamente col bicarbonato proprio perché se da un lato va a livellare i punti neri, dall'altro crea un ambiente basico che lasci i pori più aperti. O per lo meno credo sia per questo e non viene usato un altro scrub!

      Elimina
  5. Ho il bicarbonato in casa, dovrò provare! Magari riesce a potenziare l'efficacia dei cerottini anti punti neri visto che sul mio naso non hanno molto successo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora prova e fammi sapere! Magari è la svolta :D

      Elimina
  6. Proverò presto questo metodo sperando che funzioni anche su di me, sono anni che "combatto" con i miei dannati punti neri... i cerotti della Nivea anche secondo me sono i migliori, anche se per farli "funzionare" sono costretta a fare dei vapori ma con questo caldo è la couperose che avanza non è il massimo 😬 Io una volta ho usato il bicarbonato per lavarmi i capelli, è un prodotto dai mille usi, beato chi l'ha inventato 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la couperose è un bel problema. Secondo me meglio che lo fai dopo la doccia così non ti esponi doppiamente al calore.
      baci!

      Elimina
  7. La tua lotta contro i punti neri avrà mai fine? :D
    Comunque rivedere qui da te una foto dei miei amatissimi cerottini Nivea, che non sono più riuscita a trovare, è stato quasi emozionante. Ormai gli unici che trovo facilmente sono quelli di Essence ma mi sembra diminuita l'efficacia rispetto ad un tempo. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo no, magari quando sarò vecchio XD
      Dai un'occhiata ad Amazon perché a volte li danno anche ad un costo ottimo. Tempo fa li presi a circa due euro con Prime :)

      Elimina
  8. I cerottini Nivea sono i miei preferiti, ne ho provati diversi ma nessuno di loro è alla pari! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ho trovati di pari a loro, e ne parlo presto :D

      Elimina
  9. Ciao Pier ... ti ho notato per caso ... certo ... non è una cosa bella da dire quando uno si presenta, ma almeno è la verità! Trovo il tuo blog molto interessante ed è bello il modo in cui scrivi e dai consigli ... il problema acne e punti neri l'ho risolto (ma parlo per me) con vapore e Limone. Ma questa è tutta un'altra storia! Complimenti. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania! Grazie mille per avermi notato e per esserti fermata a lasciarmi un commento :) Il limone nei vapori o direttamente sul viso?

      Elimina
    2. Ciao di nuovo! allora dopo aver deterso il viso, (ognuno in base alla pelle che ha) si fanno i classici vapori (all'antica acqua bollente, asciugamano ecc.) 10 minuti ... poi ci si asciuga con una salvietta ma solo tamponando. (non strofinare). poi si fa in due modi: si taglia un limone e con una rondella si massaggia con movimenti delicati e circolari la cute evitando la zona del contorno occhi. Poi due volte alla settimana(tre per pelli molto grasse),si spreme 1/2 limone in una quantità di crema viso adatta alla nostra pelle e si massaggia.
      Tempo fa facevo corsi di make-up ... con me ha funzionato ma le pelli sono diverse. Io l'ho comunque unita ad una crema senza parabeni/paraffina e siliconi con base all'acido glicolico! Ps. se hai la pelle sensibile insieme al limone usa una crema adatta ciao! Ps se ti va possiamo seguirci! a presto!

      Elimina
    3. Ricordo che mio zio mi disse di usare il limone puro quando avevo diversi brufoli sul viso ma ad essere onesto con questi metodi casalinghi non riesco mai ad essere costante. Grazie comunque e per quanto riguarda seguirci ad essere onesto ancora non ho avuto modo di passare da te. Sicuramente se scatterà feeling mi troverai fra i tuoi follower. Che poi ricambi o meno è a tua discrezione! A presto 😊

      Elimina
    4. Dato che mi piacciono le tue risposte ... d'altronde è tutta una questione di feelig cantava Cocciante, il primo passo lo faccio io ... Serena Domenica! ^__^

      Elimina
    5. Grazie Stefania :D Passo da te fra un po'!

      Elimina
  10. Tocca provarlo, quindi.
    E grazie per aver confermato la bontà dei cerotti Nivea. Ero un po' restia a comprarli a causa di una leggenda metropolitana (i prodotti Nivea aumenterebbero la crescita dei peli) ma adesso li comprerò, sono più facilmente reperibili dalle mie parti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, questa leggenda metropolitana mi mancava! Ma solo con i cerotti Nivea?

      Elimina
    2. Con i prodotti Nivea in generale, pare o__O

      Elimina
    3. azzo, non ho notato nulla, ma a parte i cerotti non uso altro di loro :D

      Elimina
  11. Io il bicarbonato lo uso in tanti modi, ad esempio io faccio una maschera con acqua bicarbonato e limone, presa sempre online, prima faccio lo scrub poi lo lascio in posa, ed è efficace, lascia la pelle liscia e luminosa. Però prima dei cerotti non l'avevo mai provato, lo farò sicuramente. 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi farai sapere :D Interessante la maschera di cui parli! Come si chiama? L'hai recensita sul blog?

      Elimina
    2. No no, quella è una maschera fai da te 😊😊 l'ho trovata su un blog che proponeva il bicarbonato al posto dell'aspirina, non so se ne hai mai sentito parlare, ma siccome l'aspirina costa troppo è stato sostituita col bicarbonato. Le dosi sono un cucchiaio di bicarbonato uno di acqua e mezzo limone, provala è ottima, ma fai prima una prova perché potrebbe essere un po' forte 😉😉

      Elimina
    3. Aaah capito grazie! Ricordo delle famose maschere all'aspirina ma non ho mai provato :)

      Elimina
    4. Io, tantiii anni fa, quando venne fuori, lo facevo spesso lo scrub con aspirina e aloe, poi l'ho riprovato prima di trovare questa col bicarbonato, ma devo dire che non ci sono più le aspirine di una volta, non si scioglieva neppure con acido 😂😂😂

      Elimina
    5. Ahahaha l'aspirina gnucca! Certo che di miscele casalinghe ce ne sono un casino!

      Elimina
  12. Questa del bicarbonato non la sapevo! Veri e propri punti neri ne ho pochi, però pori dilatati dove si annida la qualunque ne ho qualcuno, più sul mento e qualcosa ai lati del naso, quindi proverò senz'altro!
    Tra l'altro da qualche mese ho fatto la scoperta del secolo (e dell'acqua calda probabilmente), un aggeggino che aspira letteralmente i punti neri. Ora ho una malsana voglia di prenderlo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'aspira punti neri mi attira e mi inquieta allo stesso tempo :D Ce ne sono tanti, se trovi quello abbastanza potente penso che qualcosa faccia, ma temo che sia quasi come schiacciare i punti neri.

      Elimina
  13. Date un premio a questi cerotti ahahhaha io di solito uso il bicarbonato per fare un semplice scrub, ma proverò sicuramente prima di applicare i cerottini! grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se li hai già un tentativo lo farei 😊 è vero, sono ottimi

      Elimina
  14. Ciao piacere di conoscerti sono capitata per caso nel tuo blog, è molto interessante il fatto dei cerottini, tua nuova follower, https://michelaencuisine.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michela, grazie mille! :)
      Buona domenica!

      Elimina
  15. Non conoscevo il trucchetto del bicarbonato. Grazie per averne parlato Pier, la prossima volta proverò sicuramente a fare questo passaggio prima del cerotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla :D Fammi sapere se su di te funziona!

      Elimina
  16. Anche io sono appassionatissima di tricks per cercare di eliminare punti neri e impurità e voglio provare anche questo!
    Fortunatamente non sono ricoperta da impurità del genere, però ho qualche "simpatco" puntino bianco sotto il labbro e qualche punto nero sul naso.
    Anche per me i cerotti della nivea sono i migliori (provati per adesso).
    Ti farò sapere quando lo proverò!
    Baci!

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...