lunedì 23 dicembre 2019

|P_laylist|
Tutte (davvero tutte!) le novità musicali di questo Natale 2019! 🤶🏻🎼🎅🏻🎄

Un'altra tradizione che ormai rispetto da più di qualche anno è la mia playlist dei nuovi brani di Natale, o meglio, io che blatero su cosa ho apprezzato e cosa invece mi ha inorridito delle nuove uscite annuali in tema feste. Devo dire che quest'anno stavo per saltare, un po' perché mi piace infrangere le tradizioni, per ripeterle con maggiore spirito, un po' perché le ultime uscite sono state per me entusiasmanti come la fila dal macellaio per un vegano. E se non c'è entusiasmo, di che parliamo?
Però essendoci così tanta roba di cui parlare ho deciso di lanciarmi lo stesso.
Nel resto del mondo, quando si parla di album di Natale si muove un vero e proprio business, che viene spremuto a più non posso e che qui in Italia non ha a mio avviso lo stesso impatto. Non ho infatti trovato molti nuovi album natalizi di artisti italiani.
Proprio qualche giorno fa ho scoperto che Paola Iezzi (sì, la sorella di Chiara), ho ripubblicato in versione Deluxe il suo A Merry Little Christmas.


Avevo parlato già un paio di anni fa di questo album, ma nel corso degli anni Paola l'ha ripubblicato, prima in una New Edition, del 2018, quest'anno con appunto la Deluxe version. Di anno in anno ha aggiunto tre brani, ma la mia opinione non cambia: A Merry Little Christmas è un buon album ma che avrei preferito con un po' più di brio, con almeno uno o due brani che dessero allegria, di quelli che ti viene voglia di ballare anche da solo, o che metti mentre decori casa.



A Merry Little Christmas Deluxe Edition di Paola Iezzi è più un disco rilassante, un po' jazz, un po' pop che tieni di sottofondo mentre cucini o hai gente a casa. Inoltre, purtroppo non ha nemmeno un brano in italiano. Sempre meglio comunque l'album di Paola, che lo "special" di Andrea Bocelli.
Il 10 dicembre su Youtube infatti mi è apparso suggerito il video di Return to Love (Christmas Version).



Pensavo che fosse magari un video esclusivamente natalizio, magari una versione con voci angeliche di bambini, ed invece no, è una sorpresa che ha fatto alla moglie. Ora, con tutto il rispetto e l'affetto possibile, ma a noi che cosa ce ne importa Andrea se fai la sonata a tua moglie? E che cosa c'entra con il Natale? Non potevi regalarle un collanone di diamanti o una bella gita in uno chalet? Chiedo.

Il panorama musica italiano si è poco sprecato insomma, a quanto ho visto, mentre oltre oceano è stato un tripudio di rifacimenti e nuovi dischi di Natale.
In tanti hanno pensato bene a prendere gli album che avevano già e gli hanno dato una rinfrescata (un po' come ha fatto Paola Iezzi insomma) per cercare di farlo tornare rilevante. Un esempio è John Legend che ha riproposto l'otto novembre di quest'anno il suo A Legendary Christmas (già parte della mia playlist lo scorso anno) con una Deluxe Edition.


Una operazione inutile a mio avviso, che aggiunge quattro brani, fra cui un duetto con Kelly Clarkson, ma la mia idea dell'album resta la stessa: carino grazie alla voce suadente di John Legend, piacevole come sottofondo, non troppo scontato nella selezione dei brani, ma troppo lungo, specie se come a me dopo un po' vi prende a noia il jazz e il blues. In ogni caso tutti i 18 brani di A Legendary Christmas (Deluxe edition) è disponibile su tutte le piattaforme, in digitale e disco fisico.
Ha decisamente molto più senso il ritorno di colei che ha inventato il Natale: Mariah Carey.
Il suo primo disco a tema intitolato Merry Christmas ha compiuto proprio quest'anno 25 anni e, per quanto Mimi non ami che le si ricordi il tempo che passa, questo è un anniversario da celebrare.
Il primo novembre ha quindi pubblicato Merry Christmas (Deluxe Anniversary Edition).


Un doppio cd che contiene i brani del primo album, alcune live di un concerto di Mariah del 1994 alla St. John the Divine Church, diverse canzoni del suo secondo disco di Natale Merry Christmas II You ed un paio di inediti. Segnalo la sua introlude di Sugar Plum Fairy, brano tratto da Lo Schiaccianoci di Čajkovskij, che Mariah interpreta con solo la sua voce, a dimostrazione che nelle sue corde vocali si nasconde un'intera orchestra. Non provateci a casa.



Ma come vi dicevo, nel resto del mondo il panorama dei brani natalizi è imponente e Mariah non si è accontentata di una nuova edizione del suo album, di interviste su interviste, di apparizioni a vari programmi tv, di collaborazioni con Youtuber ed aziende, ma ha aggiunto anche un nuovo video per il grande classico All I Want For Christmas Is You, più in linea col suo stile attuale, tacco 15 e tutine super aderenti inclusi.



Il risultato? La nuova clip di All I Want For Christmas Is You ha raggiunto 10 milioni di visualizzazioni su Youtube dopo un paio di giorni dalla pubblicazione, e soprattutto la canzone, dopo appunto 25 anni, è tornata in cima alle classifiche, soprattutto al primo posto della Billboard Hot 100, la 19esima numero uno per Mariah Carey, che si avvicina al record dei Beatles che ne contano 27.
E la chiamano musica commerciale.

Sempre a proposito di taglia e cuci, anche il rocker Bryan Adams ha pensato bene di raccogliere in un EP, pubblicato il 15 Novembre ed intitolato semplicemente Christmas, cinque brani fra cui Christmas Time incisa nel 1985, e la nuova Joe and Mary.



Sicuramente nulla a che vedere con le farfalle e lo zucchero filato di Mariah, ma un po' di rock non può mancare in una playlist natalizia che si rispetti, e l'EP è una buona idea regalo per gli amanti del genere e comunque lo trovate disponibile anche su Spotify.

Sempre per quanto riguarda i brani già editi, anche Katy Perry ha pensato di cavalcare l'onda pubblicando il video di Cozy Little Christmas, che lo scorso anno avevo già segnalato nella mia playlist, ma si trattava di una esclusiva per Amazon Music.



Come tutti i video di Katy Perry, anche questo è ovviamente curatissimo, un po' kitsch e ironico, ma per me non basta a rendere la canzone memorabile.
Molto più volentieri ritorno a riascoltare i Pentatonix, gruppo vocale a capella americano, che ormai da anni addobbano le classifiche con qualche album di Natale. Io stesso dal 2015 li inserisco costantemente nelle mie playlist, ma quest'anno, presi dalla noia probabilmente, hanno proposto una compilation di tutti i brani già registrati nel corso della loro carriera.


The Best of Pentatonix Christmas raccoglie ben 19 canzoni ed è uscito lo scorso 20 novembre. Io non le ho riascoltate tutte, perché per me, lo avrete capito, sono un po' troppe per un unico album di Natale, ma amo la loro versione di Hallelujah e Mary, Did You Know?, e credo sia un bel greatest hits da recuperare.

Anche per quanto riguarda gli album e i brani inediti natalizi le novità non mancano, sempre per quanto riguarda l'universo musicale straniero. La prima a lanciarsi nel marasma è stata Idina Menzel, colei che dà la voce ad Elsa di Frozen, che il 18 ottobre (addirittura!) di quest'anno, ha pubblicato il suo secondo album di natale, intitolato Christmas: A Season of Love.


Non credo che abbia avuto grande riscontro di pubblico, ed anche io devo dire che, nonostante lo ritenga un buon disco, non posso dire di averlo propriamente consumato. Ancora una volta 18 brani (si sono messi d'accordo?) fra classici e non, passando per sonorità pop, jazz, soul ed anche un po' gospel, Idina ci ha messo davvero di tutto, e la conseguenza è che risulta troppo. Ho detto 18 canzoni, ma in realtà sono venti, visto che ha unito O Holy Night con Ave Maria e Winter Wonderland con Christmas (Baby Please Come Home).
Follia (natalizia) allo stato brado.



Di Christmas: A Season of Love salvo però ben volentieri il duetto con Ariana Grande, che ho trovato originale, simpatico, e un po' diverso, almeno nel tema, alle solite canzoni a tema, e per una volta si parla della Signora Natale.
Più o meno sulla stessa strada di Idina Menzel si è messa anche Lea Michele, che il 25 Ottobre ha pubblicato il suo primo album di Natale intitolato Christmas in the City.


Il risultato è il più classico dei classici: 11 brani con pezzi della tradizione, con sonorità molto simili a quelle di Idina ed un paio di duetti di rilievo, specie quello con l'attore Darren Criss, per un album che scorre bene, che si lascia ascoltare grazie alla bella voce di Lea Michele, e che probabilmente non passerà alla storia, ma almeno non annoia troppo con lungaggini infinite o strilli fuoriluogo.



A proposito di album che ho apprezzato se presi con le dovute cautele, il 22 Novembre è stato rilasciato The Christmas Present il primo disco natalizio firmato da Robbie Williams.


Un doppio cd, diviso fra Christmas Past e Christmas Future, per un totale di 28 brani per la versione deluxe. Nonostante credo sia uno degli album più attesi per queste festività, ci vuole una certa tempra se non si è fan di Robbie Williams e vi dico che un po' di fatica l'ho fatta, ma almeno si è visto l'impegno dato che buona parte delle canzoni di The Christmas Present sono inediti, e solo alcune sono cover, come ad esempio Christmas (Baby Please Come Home) in featuring proprio con Bryan Adams.



Non è proprio l'album che mi sento di consigliare a chiunque, ripeto ci vuole un po' di pazienza, e un po' strano fa sentire Robbie Williams cimentarsi con lo swing e il soul, ma il risultato non è poi così male, le intenzioni sono buone e poi lo sappiamo che anche i cattivi ragazzi a volte hanno un cuore tenero.



E per concludere questa interminabile P_laylist una carrellata di singoli che non sono collegati a nessun album o progetto più ampio, ma sono stati lanciati giusto perché fa comodo avere uno o due pezzi di natale nel proprio repertorio. Restiamo in Gran Bretagna con le Little Mix che il 22 novembre hanno pubblicato One I've Been Missing.



Sonorità più moderne e R&B per un pezzo caruccio, anche qui non credo che le Little Mix abbiano fatto la storia con una possibile nuova All I Want for Christmas, ma apprezzo l'impegno di un inedito, loro sono belle, brave e giovani, per cui le promuovo.
Sempre dal Regno Unito arriva Ben Adams che insieme alla cantante filippina Morissette Amon hanno inciso This is Christmas.



Nonostante sia un inedito, i livelli di originalità sono al di sotto dei limiti storici, il video è più economico di una recita delle elementari, ma This is Christmas mi mette allegria, la trovo carina, frizzante e poi continuo a pensare che Morissette meriti supporto anche solo per essere una delle poche cantanti femminili valide nell'attuale panorama musicale mondiale fra le nuove reclute.
Insomma una voce che spacca, anche i tergicristalli.
Spostiamoci negli Stati Uniti dove Taylor Swift il 6 dicembre ha pubblicato il video della sua Christmas Tree Farm.



Non so in quale intervista Taylor spiegava che si tratta di un brano autobiografico, e da qui proprio il video con le scene della sua infanzia. Peccato però che per me Christmas Tree Farm sia sul noioso andante, e mi sembra giusto un fan service più che un brano che vuol farsi ricordare.
Provano a dare un po' di vitalità i Jonas Brothers che ormai sono inarrestabili, e questo novembre hanno pubblicato Like It's Christmas.



Credo sia la prima loro canzone natalizia e non mi è affatto dispiaciuta, è proprio uno di quei brani che ti mette voglia di muoverti anche se sei infossato nel divano sotto tre strati di pile.
Sì, questa parte è biografica mia. Anche per i Jonas Brothers nessun album natalizio in vista al momento, ma magari Like It's Christmas batterà la strada per un futuro disco.

Direi che per quest'anno la mia tradizione è stata ampiamente rispettata e adesso avrete brani e brani da ascoltare fino ad almeno il 6 gennaio. Fatemi sapere le vostre preferite o magari cosa state ascoltando al momento.



16 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Quanto bendidio, io adoro le canzoni di Natale :)
    La nuova clip di All I Want For Christmas mi piace tantissimo, del Natale mi pare abbia persino il profumo. Incantevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ricordavo che ti piacessero tanto :D Allora c'è pane per i tuoi denti!
      Il nuovo video è davvero molto carino :)
      Un abbraccio!

      Elimina
    2. Ripasso per augurarti un bellissimo natale. Bacioni.

      Elimina
    3. Tantissimi auguri anche a te Sara :) Io li farò domani a tutti!🎄

      Elimina
  2. La Mariah c'ha davvero l'orchestra nelle corde vocali... però quel balleto con le tizie vestite da candy cane non si può vedere :D

    Robbie l'ho beccato per caso l'altro giorno su Spotify ma non mi ha fatto impazzire. Per il resto, mi stavo giusto chiedendo che fine avesse fatto Bryan Adams :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah vero, la coreografia è brutta e pure ambigua! 🤣🤣🤣

      Non pensavo ti piacesse Bryan Adams :D

      Elimina
    2. È un po' vintage, ma ha sempre il suo fascino :D

      Elimina
    3. Vero :D infatti l'ho ascoltato con piacere, un EP proprio carino!

      Elimina
  3. Dopo aver letto la tua lista ho ordinato A Christmas Cornucopia di Annie Lennon del 2010 ...ecco quale era il CD natalizio un po’ levato dai soliti che mi mancava..!!!
    Della tua lista Mariah Carey , Pentatonix e Robbie Williams li prenderei a scatola chiusa.
    Paola sarebbe bene tornasse con Chiara .
    Buone Natale e buone feste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco il disco che nomini ma lo recupererò :D Grazie
      Buone Feste a te Max, un abbraccio :)

      Elimina
  4. Preferisco sempre le "vecchie" canzoni, tuttavia un orecchio a queste potrei dare più tardi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dirai allora :D Alla fine i brani sono più o meno sempre quelli, vengono solo interpretati da artisti diversi :)

      Elimina
  5. Non sapevo dell'EP di Bryan Adams. Wow.
    In un attimo sono di nuovo adolescente e mi innamoro già solo ascoltando la sua voce graffiante.
    Il ritorno di Mariah, invece, mi ha resa felicissima e ho trovato il suo nuovo videoclip fantastico.
    Buon Natale caro Pier.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi che qualcosa te la faccio scoprire sempre :D?!
      Anche a me tutto sommato l'operazione che ha messo in mezzo è piaciuta!
      Un abbraccio e buon Natale!

      Elimina
  6. Una canzone più bella dell'altra! Nel periodo natalizio anche io mi sbizzarrisco con la musica e ne ascolto di diverse!
    Un bacio e Buone Feste <3

    Il blog di C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Cristina, contento che ti piacciano :) Un bacio a te e buon Natale!

      Elimina

Vi sono piaciuti