mercoledì 19 febbraio 2020

|Beauty Cues|
Come questo siero di The Ordinary è diventato uno dei miei preferiti

Quando si parla di The Ordinary sembra quasi si possa farlo solo in positivo, probabilmente con la logica che, trattandosi di prodotti con un'alta concentrazione di attivi specifici, debbano a tutti i costi funzionare su tutti.



In realtà di mezzo ci sono molte più variabili: ognuno ha una pelle diversa con reazioni non sempre così ovvie e dirette. E poi c'è da aggiungere anche il piacere ad usare un prodotto e come reagisce magari con altri cosmetici della nostra skin care routine. Insomma tanti aspetti, non sempre controllabili.
Più volte ho bocciato o comunque parlato non proprio in positivo di alcuni prodotti di The Ordinary per diverse ragioni, eppure ne ho trovato uno che mi è piaciuto molto ovvero il Granactive Retinoid 2% Emulsion.



Non è il primo siero viso di The Ordinary che contiene Hydroxypinacolone Retinoate (HPR) che utilizzo, anzi proprio parlando in generale di retinolo e retinoidi, avevo avuto modo di presentare questo ingrediente. Tuttavia il Granactive Retinoid 5% in Squalane all'epoca non mi aveva soddisfatto del tutto, mi dava la sensazione di essere un po' troppo oleoso sul mio viso appunto, ed alla fine del flacone non avevo notato un reale miglioramento della mia pelle. Con il Granactive Retinoid 2% Emulsion invece non ho avuto alcun problema: intanto si tratta dell'unico fra i retinoidi che The Ordinary propone che non ha una consistenza oleosa ma è in forma acquosa, si tratta di un'emulsione, un latte liquido, leggero, sottile e molto fluido.



Questo lo rende molto piacevole da usare, sulla mia pelle si assorbe in pochissimi secondi e non mi lascia particolari residui o lucidità, ma soprattutto non cozza se poi si va ad applicare una crema viso, un olio o anche solo un altro siero. Io l'ho sempre usato come primo step della routine, sul viso pulito, ogni sera come appunto consiglia anche Deciem.
La formulazione non è differente soltanto nella consistenza però, infatti il Granactive Retinoid 2% Emulsion è secondo me un prodotto più completo. Sul sito si legge
"Questa formulazione combina due forme di attivi retinoidi di nuova generazione:
a) Una concentrazione del 2% di Granactive Retinoid che è un complesso di Hydroxypinacolone Retinoate (HPR). L'HPR è una forma altamente avanzata di retinoide che è, in realtà, un estere senza prescrizione di acido retinoico all-trans diretto che offre un effetto migliore contro i segni dell'invecchiamento rispetto al retinolo, al retinyl palmitate e quasi tutte le altre forme di retinoide senza prescrizione;
b) Una forma a rilascio prolungato di retinolo puro in un sistema di capsule protettive che supporta sia l'assorbimento che l'effetto del Granactive Retinoid."
Quindi oltre all'Hydroxypinacolone Retinoate che, vi ricordo, non è al 2%, ma diventa allo 0.2% per quella che è la formulazione (lo so che è complicato, ma fidatevi, se non siete molto avvezzi), contiene anche retinolo, di cui però The Ordinary non rivela la percentuale. Leggendo qui e lì in rete pare sia allo 0.1%, ed è credibile visto che nell'elenco degli ingredienti segue appunto l'HPR.
Un totale quindi di 0.3% di retinoidi che non è proprio pochissimo.



Ma, se notate, il Granactive Retinoid 2% Emulsion contiene anche glicerina, bisabololo, ed altre sostanze idratanti e condizionati per la pelle. In particolare sottolineo l'estratto di pepe della tasmania che ha un'azione antiinfiammatoria. Credo sia stata una scelta dovuta in questo caso perché la formulazione acquosa viene assorbita dalla pelle molto di più della versione oleosa, e l'Emulsion non ha il potere emolliente ed addolcente dello squalane. Infatti, ai primi utilizzi, nonostante sia abituato all'uso del retinolo, ho sentito un lievissimo pizzicore in alcuni punti del viso. Non ho mai avuto rossore o irritazione, è una sensazione passata già nel giro di un paio di applicazioni, ma questo mi fa capire che non è il prodotto ideale da usare subito tutte le sere per pelli che non hanno invece mai usato dei prodotti con retinolo, ma va introdotto a poco a poco, magari a sere alterne, o semplicemente dopo aver già fatto esperienza con prodotti con meno attivo.
Ciononostante queste sostanze rendono il Granactive Retinoid 2% Emulsion un siero viso che va ad aggiungere una quota di idratazione alla cute, seppur non eccessiva, ma comunque percepibile e confortevole.



Il motivo che però lo rende uno dei miei preferiti è dato dai risultati che ho ottenuto: ho notato infatti che la mia pelle ha assunto un aspetto più sano, omogeneo, con una grana migliorata ed in generale con maggiore tonicità. Sono conscio del fatto che non sia stato solo il Granactive Retinoid 2% Emulsion a fare la differenza, ma più un lungo percorso che ho fatto con i prodotti con retinolo (magari se interessa faccio un riassunto di tutto ciò che ho usato in questi anni), ma mi è sembrato che quest'ultimo siero abbia dato la sterzata che mi ha apportato risultati più visibili.
Credo che il Granactive Retinoid 2% Emulsion possa adattarsi a tutti i tipi di pelle, da quelle miste e grasse, a quelle secche che poi possono aggiungere altri prodotti più nutrienti.
L'unico appunto che mi sento di fare riguarda l'odore del prodotto, che non ha profumo aggiunto, ma più un sentore chimico-terroso, non infestante o persistente, ma nemmeno particolarmente inebriante.
Inoltre volendo aumentare le percentuali di retinolo nella mia skin care routine, il Granactive Retinoid 2% Emulsion non può per ovvie ragioni diventare un acquisto fisso per tutta la mia esistenza (climate change escluso), ma spero che The Ordinary prenda questa formulazione e ce ne dia una variante con concentrazioni maggiori di attivo.

INFO BOX
🔎 TheOrdinary.com, Lookfantastic.it, Douglas, Sephora
💸 €9.80
🏋 30ml
🗺 Made in Canada
⏳ 6 Mesi
🔬 //
💓⇒ 🌸🌸🌸🌸🌸


L'esplorazione del range The Ordinary non è ancora finita, quindi miei cari deciemmini, theordinarini o come si chiamano i fan del brand, ci leggiamo presto.


10 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Concordo molto con la tua premessa iniziale. Io stessa ho provato diversi prodotti di questa azienda ma tirando le somme me ne è piaciuto solo uno :) alla fine ogni pelle è diversa e un solo brand non può davvero accontentare tutti, anche se valido.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, una sola azienda non può compiere questo miracolo :D
      Non ricordavo ne avessi provati diversi, ricordavo giusto 3 o quattro!

      Buona giornata!

      Elimina
  2. Ho cominciato da poco con un siero contenente retinolo, che non mi ha dato problemi. Sicuramente, volendo proseguire in questa avventura, una volta terminato, proverò anche questo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che prodotto stai usando se posso chiederti :D?

      Elimina
    2. Scusa il ritardo! Il siero 100% Pure multi vitamin pm serum

      Elimina
    3. Nessun ritardo :D Figurati! Ma non è troppo intenso come siero? Leggevo 1% di retinolo

      Elimina
    4. In effetti forse lo è un pochino, almeno per me. Ho cominciato ad utilizzarlo a sere alterne ed ho notato la pelle più secca del solito. Ma voglio provare ad insistere ancora un po'.

      Elimina
    5. Immaginavo, beh se è solo secchezza e non irritazione, usa una buona crema nutriente che ribilanci 😊 io sto andando molto a step, anche perché mi piace provare 😁 un bacio!

      Elimina
    6. Ciao!:) Dato che non ho mai usato il retinolo, volevo chiederti se secondo te questo siero va bene da abbinare alla Vitamina C 23% di The ordinary come trattamento serale o se è meglio usarli separatamente. Grazie:)

      Elimina
    7. Ciao! Secondo me no, per due ragioni: intanto come scrivevo, se è la prima volta che usi retinolo e vuoi iniziare con questo prodotto è meglio usarlo a sere alterne per fare abituare la pelle. Quindi primo rischio di irritazione. Secondariamente se lo abbini ad una vitamina C forte come quella al 23%, il rischio di irritare la pelle aumenta. Li userei a sere alterne :)

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Vi sono piaciuti