martedì 10 novembre 2020

|Beauty Cues|
Siero anti capelli bianchi The Inkey List: quello che dovreste sapere...

Ormai da un po' ho iniziato a sperimentare e mettere alla prova i prodotti di The Inkey List. Posso anticiparvi che ci saranno tantissime recensioni su questo brand perché mi ha subito incuriosito e continua a farlo con alcune delle novità che ha lanciato proprio quest'anno, ovvero gli Hair e Scalp Treatment.

the inkey list capelli

The Inkey List ha creato una gamma di otto prodotti per la cura dei capelli seguendo una delle "mode" in campo cosmetico che più ho apprezzato, ovvero quella che viene definita in inglese come Skinification Of Hair, che non traduco in italiano perché suonerebbe malissimo. Questa nuova tendenza secondo me ha un approccio più che corretto: la salute dei capelli parte per prima cosa dalla cute, che è pur sempre pelle, quindi perché non utilizzare quegli attivi che già apprezziamo sul viso anche per trattare i capelli e il cuoio capelluto?
The Inkey List ha quindi rimiscelato questi ingredienti per farne dei sieri per capelli e per lo scalpo, e da tempo ne sto testando diversi, a cominciare dall'Amino Acid Anti-Gray Scalp Treatment.

the inkey list capelli

Proprio come suggerisce il nome, si tratta di un siero per capelli che vuole contrastare l'incanutimento, quindi sia prevenire la comparsa di nuovi capelli bianchi che stimolando la pigmentazione di quelli esistenti, senza ovviamente aggiungere colorazione ai capelli.
Sul sito The Inkey List ci spiegano che
"Il colore dei capelli è determinato da un pigmento chiamato melanina, che i nostri follicoli piliferi producono naturalmente. Con l'avanzare dell'età i follicoli producono meno melanina e questo causa i capelli grigi. I radicali liberi interferiscono anche con la pigmentazione dei capelli.

Sebbene non possiamo prevenire il processo di invecchiamento e la conseguente perdita di melanina, abbiamo creato un trattamento del cuoio capelluto notturno che aiuta a prevenire e curare la perdita di pigmentazione. Il risultato? Meno capelli grigi, se usato costantemente per un periodo di 4 mesi.

Abbiamo utilizzato un ingrediente innovativo nella formulazione, DARKENYL ™, che aiuta a riattivare e stimolare il pigmento nel follicolo pilifero, prevenire lo sviluppo dei capelli grigi aiutando a riattivare la produzione di melanina e controllando i livelli di radicali liberi che influiscono sulla pigmentazione dei capelli."
Tutto chiaro e promettente ma non posso non andare più a fondo. 
L'Anti-Gray Scalp Treatment è un siero molto liquido (infatti The Inkey List ha subito cambiato l'erogatore a seguito delle varie segnalazioni) completamente inodore che contiene l'1% di pantenolo che idrata e lenisce, l'1% di betaina, un aminoacido derivato della canna da zucchero che aiuta ad umettare la pelle e condizionare i capelli, e l'1% di Darkenyl, un brevetto della Givaudan Active Beauty che promette appunto di ridare pigmento ai capelli, e fermare il processo ossidativo che fa diventare grigi i capelli.

the inkey list capelli recensioni

Il Darkenyl è composto da glicerina, acetil tirosina, metabisolfito di sodio, glicina, estratto di legno di larice, cloruro di zinco, ed estratto di foglie di tè verde, e promette di funzionare su qualunque colore di capelli, sia su donne che uomini, e pare che dopo 4 mesi di utilizzo continuato, i capelli bianchi si riducono fino al 56%. Nella composizione che The Inkey List ha proposto sono assenti siliconi, ftalati, oli minerali ed altre sostanze elencante in questa lista che, tra l'altro, è costata un richiamo all'azienda da parte di molti affezionati.
D'altronde se ti poni come un brand basato su prove scientifiche, non puoi fare la lista dei "cattivi", sapendo che non sono dannosi, e soprattutto essendo tu stesso ad utilizzare alcuni di questi ingredienti in altri prodotti.

the inkey list hair

Tornando all'Amino Acid Anti-Gray Scalp Treatment è quindi un siero da applicare la sera, e lasciare agire tutta la notte, seguendo eventualmente con lo shampoo il giorno dopo. Io non ho sentito la necessità di fare lo shampoo più frequentemente, nonostante bagni i capelli subito dopo l'applicazione, poi si asciuga e su di me non lascia residui di alcun tipo
Essendo un siero così liquido, la confezione era un danno più che un bene, ad un certo punto, per fortuna quasi alla fine, ha anche smesso di funzionare. Un contagocce sarebbe l'ideale, ma inutile continuare a lamentarmi perché The Inkey List ha cambiato l'erogatore, e non so se sia migliore, ma sicuramente non può essere peggiore di questo.

the inkey list capelli

Ho iniziato ad usare questo siero anti capelli bianchi il 18 Giugno, e sin da subito ho deciso di non applicarlo su tutto il cuoio capelluto, ma solo sulla attaccatura frontale e laterale, per due ragioni: principalmente perché queste sono le aree in cui la ricrescita dei capelli bianchi è più evidente e difficile da camuffare, in quanto in numero maggiore e ravvicinati. Inoltre volevo rendermi conto se questo siero capelli stesse funzionando davvero e farlo su un'area così localizzata mi sembrava più facile da capire.
Non sapevo onestamente cosa aspettarmi dall'Anti-Gray Scalp Treatment: avrei dovuto attendere che il capello bianco cadesse, finendo il suo ciclo di crescita, e che il suo posto venisse rimpiazzato da uno scuro? O che semplicemente i capelli bianchi crescessero improvvisamente di nuovo bruni?
Ho cercato quindi di osservare la situazione con estrema attenzione, ma purtroppo dopo due mesi di utilizzo costante ogni sera, il mio entusiasmo è scemato: non avevo infatti notato a occhio nudo il benché minimo miglioramento sui capelli bianchi già esistenti. 

the inkey list inci

Nella area interessata al trattamento ho circa il 30% di capelli bianchi, ed ho provato persino a staccarne uno per vedere se a livello del bulbo stesse accadendo qualcosa, ma purtroppo non ho rilevato nulla. Anche la tonalità del bianco mi sembrava brillante come sempre.
Mi è parso che buona parte dei nuovi baby hair fossero quasi tutti neri, ma non metterei la mano sul fuoco che il merito sia di questo Scalp Treatment The Inkey List e non del semplice caso. La mia curiosità è crollata soprattutto nel notare che a stento sono arrivato ad usare il siero anti capelli grigi fino al 20 agosto senza il minimo cambiamento visibile, quando avrei dovuto fare ancora altri 2 mesi di trattamento, i capelli bianchi erano ormai troppo evidenti e sarei dovuto comunque ricorrere alla tinta, quindi un doppio investimento.

the inkey list

Presa tal quale, la durata di una confezione di Anti-Gray Scalp Treatment non sarebbe nemmeno male, ma visto che la stessa azienda è conscia che sono necessari 4/5 flaconi di trattamento, non avrebbe senso fare una confezione almeno da 60 o 100ml? Inoltre con una consistenza così liquida non è semplice fare delle applicazioni molto mirate, ed evitare qualunque spreco.
La mia esperienza mi suggerisce che questo Siero Anti Capelli Grigi con Aminoacidi di The Inkey List è adatto a chi ha pochi capelli bianchi e vuole tentare di tenere la situazione sotto controllo con un siero idratante e piacevole sul cuoio capelluto. Per chi invece come me ha già parecchi capelli grigi, richiede un po' troppa speranza per crederci fino in fondo.

INFO BOX 
🔎 eu.theinkeylist.com, Sephora, Lookfantastic, Feelunique, Asos, Cult Beauty 
💸 €14.99
🏋 50ml
🗺 Made in UK
⏳ 6 Mesi
🔬//
💓⇒ 🌸🌸


Conoscete o avete provato qualche siero per contrastare i capelli bianchi che funzioni?

20 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Sono sincera, quando ho letto l'incipit ci ho sperato che avesse funzionato e di sicuro sarei corsa a comprarlo. Ma mi pare che il gioco non valga la candela, quindi evito. Mi sa che rimedi di questo genere ancora non esistono e forse non esisteranno mai.
    baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In onestà non posso dire che sia una ciofeca, perché resta il dubbio sull'efficacia nel lungo periodo, ma credo che proprio abbiano sbagliato le quantità per invogliare comunque il cliente a proseguire più costantemente nel tempo.
      Baci!

      Elimina
  2. Peccato!
    Premesse buone e finale meh 😕
    Un po' come il film che ho visto Domenica, primo messaggio che ti ho mandato ero supergasata e poi.... non lo vedere! 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speravo tanto che la malgioglite fosse lontana, ed invece non ho ancora trovato la soluzione 😂😂

      Elimina
  3. Mi ricordo quando l'hai acquistato, infatti ho atteso una tua recensione, non mi aspettavo di certo il miracolo, però in un minimo di effetto ci speravo, peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, se avessi visto un minimo miglioramento, probabilmente sarei andato avanti anche oltre i 4 mesi, ma così era una scommessa troppo a caso 🤷🏻‍♂️

      Elimina
  4. I just found your blog. It's amazing.
    Follow for follow? I already follow you. <3

    Check my blog: salyaves.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. Da un lato mi incuriosisce, ma propenderei per la leggendaria teoria dell'uomo maturo che ingrigisce ma acquista fascino.. ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi trovi d'accordo, ma, oltre a non sentirmi ancora un "uomo maturo", non ho dei bei capelli bianchi, sono tutti concentrati in aree a ciuffi

      Elimina
  6. Ciao ero tentata da quello phyto anche se il prezzo è alto, non so se funzioni, la funzione è molto simile a questo che hai recensito tu

    RispondiElimina
  7. Ciao ero tentata da quello phyto anche se il prezzo è alto, non so se funzioni, la funzione è molto simile a questo che hai recensito tu

    RispondiElimina
  8. Ciao ero tentata da quello phyto anche se il prezzo è alto, non so se funzioni, la funzione è molto simile a questo che hai recensito tu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Avevo notato quello Phyto, che appunto ha un prezzo molto alto (credo per gli stessi ml)ma se non ho capito male, l'attivo non è il Darkenyl ma un peptide

      Elimina
    2. Si esatto è un peptide re30 e un estratto di tulipano purpureo da quello che c’è scritto, chissà se funziona, sono 50 ml

      Elimina
    3. Sai per caso per quanto andrebbe usato? Perché ormai mi pare chiaro che 50ML non bastano se poi l'applicazione deve durare mesi. In questo caso magari li spenderei 15 euro per usarlo con costanza, ma 40 euro + inevitabile tinta ogni 2 mesi, non si può fare per me...

      Elimina
    4. sul sito originale dice di applicare 8 spruzzi ogni giorno per 3 mesi, eh sì è tanto caro quello phyto

      Elimina
    5. Allora mi sa che siamo lì... peccato!

      Elimina
  9. Nooooo! Ci stavo credendo leggendo l'inizio e invece sbam! Va beh me ne farò una ragione... Tra non molto mi toccherà passare alle tinte chimiche ed amen. Ad inizio mese sono stata anche dal parrucchiere per il taglio e ne ho approfittato per fare il riflessante, ma niente, sui miei capelli attecchisce poco, per cui per avendoli camuffati, si vedevano un minimo. Ora l'effetto è quasi svanito del tutto per cui mi ritrovo nella stessa situazione di partenza. Vorrei provare con le maschere riflessanti Maria Nila, in modo da non dover andare di nuovo a farlo e ritardare la tinta. Non so vedremo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me incuriosivano le maschere di Maria Nila, e ne ho viste diverse su quella falsa riga, ma temo che alla fine sarebbero una spesa di soldi inutile per come sono i miei bianchi (abbastanza bianchi e ravvicinati, in contrasto con appunto il mio bruno scuro). Facci sapere se le provi 😄

      Elimina

Vi sono piaciuti