lunedì 13 aprile 2020

|Beauty Cues|
La mia skin routine serale con The INKEY List 🖤

Dopo aver parlato (pure troppo ampiamente) della mia skin routine quotidiana, volevo raccontarvi cosa uso per la cura serale della pelle, che nell'ultimo periodo è stata caratterizzata da tre prodotti di The INKEY List.

The inkey list recensione

Proprio lo scorso anno avevo avuto modo di presentarvi questo brand, e con l'occasione avevo fatto un approfondimento su un ingrediente molto particolare che THE INKEY LIST propone, per cui, se volte conoscere di più sull'azienda, qui trovate tutte le info che ho raccolto.
Dall'anno scorso ad oggi son però cambiate un paio di cose: intanto l'azienda inglese si è dotata di un sito decisamente più dettagliato rivolto solo a The Inkey List, dove conoscere i prodotti, creare la propria routine e chiedere direttamente a loro quali cosmetici scegliere per le proprie esigenze.
Inoltre hanno lanciato altre nuove referenze, con un pack ancora più preciso nello specificare le caratteristiche dei singoli prodotti, e suddividendoli in macro categorie: Clean, Hydrate, Treat, Moisturize e SPF.
Ovviamente in questi mesi ho ampliato anche la conoscenza dei prodotti The Inkey List, proprio ad iniziare da questa parte della mia routine serale.


The INKEY List Salicylic Acid Cleanser
Detergente viso con acido salicilico


È stato il mio detergente viso per praticamente quasi tutti i mesi invernali e, nonostante sia indicato per pelli normali e grasse, l'ho apprezzato sotto ogni punto di vista. Si tratta di un gel abbastanza sodo, completamente trasparente e anche inodore, che a contatto con l'acqua crea un accenno di schiuma, e si massaggia più agevolmente sul viso. The INKEY List suggerisce di detergere il viso con il Salicylic Acid Cleanser per almeno un minuto, e di usarlo mattino e sera.


Io ho preferito usarlo solo la sera non solo perché arricchito con acido salicilico, ma anche perché durante la stagione fredda preferisco usare i detergenti in gel solo per la detersione serale quando sento il bisogno di una pulizia più profonda e accurata.
A proposito dell'efficacia e degli ingredienti, The Inkey List scrive 
"Questo detergente non essiccante e leggermente schiumogeno rimuove il trucco e lo sporco, contribuendo nel contempo a ridurre i punti neri e le impurità.
Oltre a detergere efficacemente la pelle, questo detergente all'acido salicilico al 2% ha un composto di zinco aggiunto. Insieme aiutano a controllare il sebo, riducendo i punti neri e le imperfezioni e promuovendo una carnagione più uniforme.
INGREDIENTI CHIAVE:
L'acido salicilico al 2% aiuta a sbloccare i pori ed esfoliare delicatamente
Il composto di zinco aiuta a ridurre il sebo in eccesso
0,5% di allantoina aiuta a lenire le irritazioni"
A proposito dell'acido salicilico, fa parte dei beta-idrossiacidi, e non solo esfolia, ma essendo attratto dall'olio, tende a dirigersi proprio verso i pori ostruiti da punti neri e impurità in genere, che sono molto spesso causati da accumuli di sebo. 


Inoltre ha anche una funzione anti-age, perché stimolando il turn over cellulare, ed agendo in superficie della pelle, ne migliora anche l'aspetto più generale. L'acido salicilico è una molecola di media grandezza, superiore ad esempio a quella dell'acido glicolico, per questo agisce bene in superficie.
In più ho visto nell'INCI di questo detergente viso The Inkey List anche glicerina, per addolcire ulteriormente la formula. 
Il Salicylic Acid Cleanser è forse uno dei miei prodotti preferiti di questo brand, e più in generale mi è piaciuto anche a confronto ad altri detergenti viso: pulisce a fondo la pelle, ed è vero che un po' me la lascia tirante, ma in modo così minimo che la skin care abituale basta e avanza a riequilibrare la situazione. Mai mi ha creato irritazioni, screpolature, secchezza o problemi di sorta.


Soprattutto quel che mi piace del Clearser THE INKEY LIST è che mi lascia la pelle molto liscia, tiene a bada i punti neri, che io ho soprattutto sul naso, e le pellicine, migliorando l'aspetto generale della pelle, che risulta più omogenea e luminosa, e con una grana più bella.
Un piccolo trucco: quando vedo la pelle più impura o magari più spenta, lascio il detergente in posa qualche minuto, ad esempio mentre faccio la doccia e poi lo sciacquo via. È un metodo che consiglio se avete esperienza con i peeling chimici, ma se invece siete dei novizi, è meglio sfruttare il fatto che sia un prodotto a risciacquo, e quindi farlo stare poco a contatto con la pelle. 
Non trovo sia un detergente particolarmente difficile da sciacquare via, e, come vi anticipavo, si può adattare un po' a tutti i tipi di pelle, ad eccezione forse di quelle troppo secche e disidratate e molto sensibili. Aggiungo che a me non dà il minimo fastidio agli occhi, e che se la cava bene anche a rimuovere un make-up leggero, come ad esempio una base viso.
E non fatevi ingannare dalle quantità perché, proprio per la consistenza, riuscirete ad usare il Salicylic Acid Cleanser per un bel po' di tempo.

INFO BOX 
🔎 Sephora, Lookfantastic, Feelunique, Asos, Cult Beauty
💸 €11.99
🏋 150ml
🗺 Made in UK
⏳ 6 Mesi
🔬//
💓⇒ 🌸🌸🌸🌸🌸

The INKEY List Snow Mushroom Moisturizer
Idratante Viso



Meritava forse una recensione a parte, per poter approfondire questo particolare attivo, ma anche perché lo Snow Mushroom The Inkey List, nella sua semplicità, mi è piaciuto molto.
Il Tremella Fuciformis, che comunemente è chiamato fungo della neve o fungo dell'orecchio argento, è molto diffuso nella cucina e nella medicina cinese, ma quello che a noi interessa è il suo estratto, in quanto è una fonte ricca di polisaccaridi, che lo rendono un'agente umettante ed idratante perfetto per la pelle. Pare che lo snow mushroom extract addirittura abbia una capacità di trattenere l'acqua maggiore rispetto all'acido ialuronico, ma senza quella sensazione di appiccicoso che capita con gli altri umettanti, e sembra che possa vantare capacità antiossidanti


The Inkey List ha racchiuso questo ingrediente in una formulazione gel abbastanza ferma, lievemente opaco, che però si stende sul viso e si assorbe su di me molto velocemente senza fare patine. La confezione col tappo a vite dosa perfettamente il prodotto proprio grazie alla sua consistenza.
Sul sito si legge 
"Questo moisturizer gelatinoso super-idratante e leggero aiuta a lenire, calmare e ridurre la comparsa di arrossamenti, fornendo allo stesso tempo un effetto rinfrescante sulla pelle.
INGREDIENTI CHIAVE:
L'estratto di Tremella Fuciformis allo 0,3% fornisce un effetto rinfrescante sulla pelle
L'umettante a base di aminoacidi al 2% aiuta a idratare e nutrire la pelle
0,2% di Madecassoside con proprietà anti-prurito e anti-arrossamento"
Se non lo sapeste gli aminoacidi sono componenti che si trovano già nella nostra pelle, e sono le composti delle proteine essenziali della cute, fanno parte di quelli che vengono chiamati "fattore idratanti naturali", che aiutano a mantenerla idratata e resistente. Il madecassoside è invece estratto da un altro famosissimo ingrediente cosmetico, ovvero la centella asiatica.


Ma torniamo allo Snow Mushroom Moisturizer: io lo applico dopo il tonico, come un qualunque siero idratante. Sulla pelle è leggero, lo trovo delicatamente rinfrescante e, nonostante l'abbia utilizzato per la maggior parte nella routine serale, va benissimo per il giorno, anzi per me è perfetto per il periodo caldo come unico siero per il viso. Durante i mesi freddi, o se avete una pelle secca, certamente deve essere rinforzato con una buona crema idratante, ma già da solo questo Snow Mushroom Moisturizer fornisce idratazione e confortevolezza alla pelle, lasciandola morbida.
Non mi ha mai dato problemi con gli altri prodotti della routine perché semplicemente si assorbe in un paio di minuti senza lasciare alcun residuo. Inoltre l'ho da sempre applicato anche sul contorno occhi senza fastidio o bruciore.



Lo Snow Mushroom Moisturizer The INKEY List secondo me è una perfetta alternativa per tutti coloro che non sono mai del tutto soddisfatti dai classici sieri con acido ialuronico ad esempio, ma cercano un primo step di idratazione per la pelle, che non appesantisce, da usare indistintamente notte o giorno.

INFO BOX 
🔎 Sephora, Lookfantastic, Feelunique, Asos, Cult Beauty
💸 €11.39
🏋 30ml
🗺 Made in USA
⏳ 6 Mesi
🔬//
💓⇒ 🌸🌸🌸🌸🌸


Devo perdere qualche minuto in più sul terzo prodotto della mia skin routine.
Quando mi approccio ad un prodotto, seguo ovviamente le istruzioni dell'azienda e, nel caso del Ceramide Night Treatment, The Inkey List suggerisce di
"Utilizzare 2-3 notti a settimana come ultimo passo prima di dormire. Segui la tua solita routine per la cura della pelle, ma sostituisci il tuo passaggio idratante con questo trattamento notturno per un ulteriore nutrimento durante la notte. Si consiglia di utilizzare acido ialuronico prima dell'uso per attrarre più idratazione. Una volta assorbito, lasciare agire durante la notte e lavare la mattina successiva."
Tuttavia a me questo metodo non convinceva del tutto, e quindi ho capito che dovevo debunkare il prodotto. In primis non capivo infatti proprio "l'obbligo" di usare il Ceramide Night Treatment soltanto la sera, visto che in INCI non notavo alcun ingrediente che potesse dare problemi durante il giorno.



Il trattamento è ovviamente a base di ceramidi, che The Inkey List descrive così:
"Disponibile naturalmente nella pelle, la ceramide è la colla che unisce le cellule della pelle, aiutando la barriera della pelle a reidratarsi, essere elastica e protetta. Questa miscela al 3% di Ceramidi lavora durante la notte a vari livelli della pelle per colpire la pelle disidratata. Questo trattamento è anche formulato con un acido ialuronico multi-molecolare al 2,5%, che fornisce un'ondata totale di idratazione volumizzante della pelle."
Se non lo sapeste, le ceramidi sono lipidi che appunto sono già ampiamente presenti nello strato corneo della pelle, e la rendono resistente, come una barriera che ne evita la disidratazione. Come per tutti gli elementi naturalmente presenti nella cute, il passare degli anni e i fattori ambientali rallentano la produzione delle ceramidi (che iella!), causando una maggiore secchezza e perdita di tono. Pare che diversi studi ne confermino l'efficacia protettiva, sebbene le ceramidi applicate topicamente non vanno esattamente a rimpiazzare quelle che abbiamo perso.
Nel Ceramide Night Treatment troviamo anche olio di jojoba, glicerina, squalane, e una serie di aminoacidi che idratano e nutrono la pelle.
Vi dicevo che nell'INCI di questo prodotto The Inkey List non vedevo nulla che lo rendesse obbligatoriamente un "trattamento notte" e così, con un po' di faccia tosta, ho chiesto informazioni all'azienda, la quale mi ha subito risposto che il loro team usa il Ceramide Night Treatment di giorno specie durante un volo, per mantenere l'idratazione, ma che lo consigliano per la notte per via della consistenza.



La texture è in effetti particolare: una sorta di gel crema, abbastanza spessa, molto gradevole da stendere sulla pelle, ma non l'ho trovata appiccicosa o pesante, anzi si assorbe abbastanza in fretta. In questo caso abbiamo un contenitore airless che dosa molto bene il siero. In ogni caso non è necessariamente una consistenza che di giorno può essere disdicevole, quindi due punti per me.
Ora, lo so che sto parlando di un prodotto che fa parte della mia skin care serale, ma a me interessa (e piace) comunque capire i cosmetici presi da soli, perché alla fine non tutti seguiamo la stessa identica routine.
The Inkey List suggerisce di usare questo trattamento dopo aver usato un siero a base di acido ialuronico, ma a me sembra semplicemente ridondante, visto che il Night Treatment già ne contiene una buona percentuale. Per questo io l'ho usato dopo lo Snow Mushroom Moisturizer o da solo, in base al bisogno di idratazione della mia pelle. Inoltre l'azienda dice che il Ceramide Night Treatment dovrebbe essere l'ultimo step della routine e qui viene il problema più grande: per me l'ultimo passaggio della cura della pelle, specie d'inverno, deve essere il prodotto più idratante, e purtroppo questo trattamento non lo è.



Se avete una pelle normale, mista, o magari grassa, può anche bastarvi, ma io, che durante l'inverno ho una pelle tendente al secco, sento l'assoluta necessità di seguire questo prodotto con qualcosa che sia davvero nutriente, con una certa occlusività che vada a bloccare tutti i layer idratanti che ho applicato prima, oltre che idratare a sua volta. Quindi per me questo trattamento notturno di The Inkey List, nonostante sia idratante e lasci la cute abbastanza morbida e compatta, non è questo prodotto "extra" da aggiungere di tanto in tanto, ma l'ho inteso come un siero viso quotidiano più corposo. Aggiungo che se dopo il trattamento utilizzo un olio, si creano qui e lì piccoli pallini, non del tutto visibili ma che si avvertono al tatto, sottili come bicarbonato per favi intendere la percezione; non c'è alcun problema se invece uso una crema.
In definitiva consiglio il Ceramide Night Treatment se cercate un prodotto che contiene specificatamente questi attivi ad una discreta percentuale, se ad esempio siete stati molto esposti al freddo, o se avete usato qualche trattamento che può aver compromesso la barriera cutanea e volete un attivo cosmetico in grado di risanarla. Se però avete una pelle secca o molto secca, e volete un prodotto nutriente per la notte, è meglio puntare su altro.

INFO BOX 
🔎 Sephora, Lookfantastic, Feelunique, Asos, Cult Beauty
💸 €17.45
🏋 30ml
🗺 Made in USA
⏳ 6 Mesi
🔬//
💓⇒ 🌸🌸🌸🌱


Spero che questa sezione della mia routine serale vi abbia potuto dare qualche dritta interessante, anche sugli ingredienti principali che li caratterizzano. Se siete curiosi di conoscere altre review sui prodotti The Inkey List, magari con qualche attivo particolare, sappiate che non tarderanno ad arrivare, e per restare aggioranti potete seguirmi sulla pagina Facebook, su Instagram e su Twitter.




16 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Quanto adoro le tue recensioni Skincare, sei davvero molto preciso, completo nelle descrizioni e soprattutto sei troppo avanti a parlare di prodotti che molti non conoscono.
    Anche io sto testando il brand da un po', al momento sono in ballo con il rose hip oil, l'acido ialuronico, gli hepta-peptidi e lo zinc. Ringrazio il cielo che finalmente abbiamo dato un refresh al loro sito. Inizialmente, in effetti, ho trovato difficoltà nel capire l'ordine di applicazione dei prodotti e nel creare una nuova routine incastrando texture e attivi dei prodotti già in uso rispetto a quelli nuovi di questo brand (niente a che fare con la regime guide di The Ordinary!).
    Lo Snow Mushroom chiama il mio nome, mi sembra l'ingrediente perfetto per una glass skin. Lo prenderò, non vedo l ora di provarlo. Tra l'altro mi ricorda tanto il Pine Mushroom presente nelle maschere di Nojh (ovs, se ti capita provala!) che lascia la pelle profondamente idratata e rimpolpata. Il Cleanser non mi fa molto appeal, facendo la doppia detersione sono abbastanza tranquilla.
    Comunque sono d'accordo con te sullo studio del singolo prodotto e capire come funzionano è sempre molto interessante. Sempre bello leggerti❤️ grazie per i tuoi consigli sempre ottimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Jess, a me piace proprio quando certi prodotti mi danno l'opportunità di sondare ingredienti particolari.
      Era un po' strano in effetti doversi barcamenare da soli o dover chiedere a loro (anche da un punto di vista gestionale, come azienda...).
      Non conosco il brand che mi dici, ma effettivamente bazzico poco OVS.
      Un abbraccio :)

      Elimina
  2. Dedicarsi ad una skincare completa di un solo brand lo trovo un ottimo approccio, perché trovo probabile che certi prodotti interagiscano meglio gli uni con gli altri.
    Tuttavia, lo ammetto, credo di non esserci riuscita quasi mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Sara! Io ci provo sempre, soprattutto per il giorno. Poi la sera faccio un po' un mix, nel senso, anche in questo caso, ci interseco altri prodotti, in base a cosa mi serve per la necessità di quel momento!

      Elimina
  3. Pier mi hai creato de nuovi bisogni!
    Ho visto ieri sera su IG la foto e mi sono fiondata non appena ho avuto 10 minuti tranquilla da poter leggere tutto come si deve.
    Il brand da quando l'ho visto su Sephora un po' di tempo fa devo dire che mi ha fatto molta gola, anhce questo pack super minimal con un nonsoche di professionale, quindi prima o poi qualcosa proverò sicuramente.
    Lo Snow Mushroom è quello che mi intriga di più perchè sono un po' dipendente dal siero all'acido ialuronico io ormai, quindi mi sembra un valido rimpiazzo. Ho visto anche un contorno occhi al retinolo, insomma..Hanno un bel po' di prodotti in gamma interessanti, anche il Cleansing Balm (credo di chiami così) perla famosa doppia detersione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere che il brand ti abbia incuriosita anche perché a me ha fatto lo stesso effetto 🤣
      Il contorno occhi al retinolo lo prenderò sicuramente, ma aspetto ormai che passi l'estate, idem il cleansing balm, anche se qui e lì ho sentito che è un po' pesantino... vedremo :D

      Elimina
    2. Tu che sicuramente sei più esperto...Dici che per la stagione nella quale ci addentriamo non va bene il c. occhi? :/

      Elimina
    3. Più che esperto, sono un po' paranoico 🤣 Preferisco evitare qualunque cosa che possa sensibilizzare la pelle al sole durante l'estate, anche perché nessuno è così ligio da usare per bene la protezione solare. In questo caso, la percentuale è davvero bassa, ma non vedo perché rischiare quando possiamo aspettare tre mesetti

      Elimina
  4. cleanser e soprattutto siero mi ispirano molto!
    ma devo sempre ricordarmi che ho un armadio 10 ante di prodotti prima da terminare e anzi ricordarmelo sempre anche tu 🤣
    Baci da boccolo a ciuffo 😆

    RispondiElimina
  5. Sei l'unico blog che seguo e riesci a farmi leggere tutto dall'inizio alla fine, cosa che nell'era dell'immediatezza per me è un miracolo. Sei fantastico BeLeSSa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie! Davvero 🙏🏻💝 Lo so di essere controtendenza e che post del genere sono "fuori moda" ma non posso farci nulla, è il modo che preferisco per comunicare!
      Un abbraccio 😘

      Elimina
  6. Complimenti per il tuo blog♡ti seguo!

    RispondiElimina
  7. Da utilizzatrice di The Ordinary della prima ora mi ero informata subito su questo brand appena era uscito e non mi aveva colpito particolarmente, ricordo che diversi inci mi avevano lasciato perplessa e mi erano sembrati troppo aggressivi per la mia pelle sensibile ma ora mi fai ricredere, vedo che le referenze sono aumentate, devo assolutamente approfondire almeno il gel detergente al salicilico e il gel idratante di cui parli qui, quindi grazie! :)
    P.S. spero che fra le tue prossime review ci sia il Polyglutamic Acid, è una delle poche cose loro che vedo usare dalle you tuber coreane con costanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere di averti incuriosita, penso che sia un brand che meriti, magari non hanno puntato tutto sull'originalità, ma hanno secondo me tentato di adattarsi a tutti i tipi di pelle. :)
      Ti anticipo che non ci sarà alcuna review del Polyglutamic Acid, né prossimamente né in futuro sinceramente, perché per i miei gusti contiene troppi siliconi e ingredienti sintetici che non apprezzo. È uno di quei prodotti che, come scrivevo nel primo post, che mi dà l'impressione che i siliconi facciano da filler nella formulazione più che da accompagnamento.

      Elimina

Vi sono piaciuti