lunedì 25 novembre 2019

|Beauty Cues|
Ho provato il primo detergente viso di The Ordinary

Già quando al comando di Deciem c'era il compianto Brandon Truaxe avevamo scoperto che il range di The Ordinary si sarebbe espanso con tanti nuovi prodotti. Ed in effetti il brand low cost dell'azienda canadese necessitava di colmare alcuni buchi scoperti del suo catalogo.
The Ordinary non presenta molti prodotti specifici, ad esempio, per il contorno occhi, e fino ad inizi di quest'anno non c'era nemmeno un detergente viso, ma hanno superato il gap introducendo lo Squalane Cleanser.



Son rimasto un po' sorpreso quando ho scoperto che The Ordinary aveva lanciato per iniziare solo un detergente viso di questo tipo perché lo Squalane Cleanser è un prodotto un po' particolare, in quanto contiene una grande quantità di emollienti, fra cui appunto lo squalano, che producono una detersione che banalmente potremmo definire per affinità.
Sul sito, The Ordinary racconta così questo detergente:
"Un prodotto detergente delicato formulato per eliminare il trucco lasciando la pelle liscia e idratata. La formula incorpora Squalane, insieme ad altri esteri lipofili che sono delicati, idratanti, efficaci nel dissolvere il trucco e le impurità facciali e aumentare la spalmabilità del prodotto. Se strofinato tra i palmi delle mani per circa 10-30 secondi, il prodotto subisce un importante cambiamento strutturale da una consistenza balsamica a una consistenza trasparente simile all'olio. Ciò consente agli esteri di saccarosio emulsionanti nella formula di intrappolare e fondere il trucco disciolto e le impurità del viso con acqua per il risciacquo. Essendo non comedogeno e senza sapone, questa formula è progettata per essere abbastanza delicata per l'uso quotidiano, senza seccare eccessivamente la pelle, rendendola adatta a tutti i tipi di pelle."
La formulazione, che appunto contiene ingredienti emollienti e idratanti, dà allo Squalane Cleanser una consistenza molto particolare: è un incrocio fra una crema, un gel ed un balm. Una volta che viene scaldato col calore della mani, il detergente diventa oleoso, scivolando molto di più sulla pelle.



Io ovviamente ho iniziato ad usare il prodotto proprio come spiega The Ordinary: prelevo una piccola noce di Cleanser, la scaldo fra le mani fino a farla diventare appunto oleosa e poi massaggio il tutto su viso asciutto. Questo metodo d'uso però non mi è sembrato perfetto, intanto perché dà l'impressione di lavarmici più le mani che il viso, e secondariamente credo non bisogni proprio lesinare con le quantità, perché non ci si fa molto. Quando si scalda, questo detergente viso The Ordinary diventa una sorta di olio sottile, non immaginate una patacca pesante e gocciolosa, motivo per cui io ho variato un po' il metodo di utilizzo: intanto prelevo la quantità di prodotto che uso abitabilmente con qualunque detergente, che corrisponde più o meno ad una moneta da due euro; poi non scaldo lo Squalane Cleanser fra le mani, ma lo stendo direttamente sul viso, e lo massaggio fin quando non si trasforma appunto in olio.
Dopo averlo massaggiato un po', insistendo sui punti critici, inumidisco le mani e continuo a detergere il viso. Con questo passaggio lo Squalane Cleanser assume una sorta di consistenza lattiginosa molto leggera e sottile.
Insomma più che un detergente viso, è un Pokemon in evoluzione.



Una volta sciacquato con acqua tiepida mi lascia il viso ben pulito, ma soprattutto ha la capacità di rendermi la pelle molto morbida e senza che la senta tirante o secca. Essendo una detersione per affinità lo trovo un prodotto molto delicato, emolliente e idratante, la cute resta elastica e liscia, ma senza perdere di efficacia. E soprattutto senza impiastricciare il viso con patine oleose, residui sgradevoli o fastidiosi lasciti che si trasformano per me in imprecazioni.
Un po' meno delicato è sugli occhi, dove, seppur raramente, un po' me li fa pizzicare, ma non mi ha mai dato grossi problemi, anche di vista appannata, come succede con i detergenti cremosi o oleosi.
Per dovere di scienza ho provato ad usare lo Squalane Cleanser anche su pelle umida e ammetto che l'ho apprezzato tutto sommato ugualmente, ma lo preferisco da asciutto.
La cosa che mi ha stupito, come vi dicevo all'inizio, è che Deciem abbia lanciato solo questo tipo di detergente viso e soprattutto che abbia pensato ad un formato così piccolo, perché appunto non basta pochissimo prodotto come si può pensare, motivo per cui ho visto il tubetto svuotarsi abbastanza in fretta. Avrei preferito almeno un 100ml per iniziare, sebbene poi The Ordinary ha proposto la versione da 150ml.



Superato questo piccolo problema, lo Squalane Cleanser mi piace molto per la sensazione che dà, perché è gradevole massaggiarlo sul viso, è avvolgente, coccoloso ma non risulta troppo untuoso, pesante, da dare sui nervi anche solo pochi secondi sul viso. Ed inutile dire che al mattino sono facilmente suscettibile.
Per le mie necessità è perfetto per il periodo freddo, al mattino appunto quando non sento bisogno di una detersione sgrassante e così profonda, e penso che possa rispondere alle esigenze delle pelli stressate magari dagli agenti atmosferici e più in generale normali e secche. Eviterei su pelli grasse a meno che non lo facciate diventare parte di una doppia detersione. A proposito di questo metodo di pulizia, secondo me è la scelta migliore se contate di usare lo Squalane Cleanser di The Ordinary per rimuovere il make-up, perché usato da solo non credo sia sufficiente a togliere tutti i residui di trucco, ma è necessario ripetere l'applicazione, affiancarlo ad un altro prodotto o ad un panno in microfibra che lo aiuti.
Per il resto son quasi certo che il primo detergente viso di The Ordinary finirà in altri miei ordini futuri.

INFO BOX
🔎 theordinary.com, feelunique.com, lookfantastic.it
💸 €7.20
🏋 50ml
🗺 Made in Canada
⏳ 6 Mesi
🔬 Cruelty Free
💓⇒ 🌸🌸🌸🌸 


Se vuoi conoscere la mia esperienza con tutti i prodotti The Ordinary che ho utilizzato in tre anni, clicca qui!

14 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Mi ero persa questa uscita The Ordinary, devo dire molto interessante.
    Questa cosa della doppia detersione ammetto che mi sta incuriosendo e cercavo qualcosa per evitare di acquistare il famigerato olio denso (un po' troppo caro per i miei gusti) e forse potrei fare un pensierino su questo, non ci avevo pensato.
    A breve credo riprenderò il siero all'acido ialuronico e magari qualcos'altro da provare. Sicuramente un detergente da soli 50ml è poco in effetti, però come prima prova visto che i prezzi sono sempre molto contenuti potrei fare sta "pazzia" :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho provato l'olio denso ma credo possa essere una sorta di sostituto. Forse quello è più oleoso e spesso rispetto a questo, ma secondo me può essere una alternativa :D
      Ho cercato di pubblicare il post proprio ora che ci sono i saldi!

      Elimina
  2. 50 ml di prodotto sembrano davvero pochi anche a me, avrebbero potuto prevedere almeno un classico formato da 150.
    Comunque potrebbe piacermi, adoro questo tipo di consistenze.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno recuperato dopo per fortuna, questa variante per me è giusto una travel size/formato di prova :D
      Baci!

      Elimina
  3. Questo avrebbe avrebbe solo dovuto essere il primo di una serie di detergenti viso pensati da Brandon (ricordo il demo di uno all'azelaico per esempio e altri a base di oli diversi dallo squalene) e l'idea originale era proprio quella di uno struccante da pannetto o primo passaggio di una doppia detersione, chissà se riprenderanno in mano prima o poi i suoi progetti...ancora aspetto i famigerati watercolors!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo anche io i suoi video, chissà se riprenderanno quelle formulazioni, ma temo che con la perdita di Brandon stiano rallentando le nuove uscite più di impatto per non perdere chance troppo in fretta.

      Elimina
  4. Interessante e sicuramente potrebbe fare al caso mio se non avessi prima 250 esemplari di detergenti in olio, mousse, gel, vari ed eventuali... da terminare.
    Ma tu in futuro ricordamelo ehhhhhh 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mancherò sicuramente ma non so se sopravvivo prima che tu finisca tutto XD

      Elimina
  5. Mi hai fatto venire voglia di provarlo Pier! Ti farò sapere come mi troverò. Baci freddi e soleggiati. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti avrei risposto con "baci umidi e soleggiati" ma non suona bene XD fammi sapere!!

      Elimina
  6. Molto interessante, volevo chiederti se secondo te per una pelle mista, principalmente solo nella zona T, potrebbe essere usato come detergente viso/struccante serale per idratarla senza ungerla? perché sto cercando di crearmi una buona collaudata beauty routine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! A mio avviso no, specie se consideri che andiamo incontro al caldo, per cui, immagino, tu voglia qualcosa di più pulente, come ad esempio un gel. Tienilo in considerazione per l'inverno magari 😊 e poi il formato da 50ml è perfetto per una prova se comunque vuoi lanciarti.

      Elimina
  7. Ciao!Quale detergente consigli di affiancare a questo per la doppia detersione?

    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Direi qualcosa in gel/mousse da usare dopo o un'acqua micellare struccante da usare prima. Dipende dal tuo tipo di pelle e come intendi usarlo. Come dicevo su, da solo non credo possa rimuovere un make up waterproof o elaborato, quindi se sei solita usare certi tipi di make up meglio usarlo come secondo step. Per trucchi più leggeri e naturali, va bene come primo passaggio 😊 Spero di aver chiarito! Fammi sapere!

      Elimina

Vi sono piaciuti