giovedì 11 gennaio 2018

Il meglio e il peggio del 2017 (Beauty&co.)


Pensavate che l'influenza avesse mietuto una vittima e che quindi vi foste dispensati di me? E invece no, sono vivo e vegeto, pronto ad insediarvi con la mia presenza e con un mare di parole dal significato arcano anche a me. 
Il 2018 si è inoltrato da poco più di una settimana per cui mi sembra il momento ideale per fare un veloce ma intenso riassunto dei top e dei flop che ci siamo lasciati alle spalle nel campo della cosmesi e del beauty in genere prima di lanciarci con nuove recensioni.
È vero che proprio lo scorso anno ho iniziato a pubblicare ogni mese i promossi e i bocciati ed è anche vero che nell'info box, che ormai aggiungo ad ogni prodotto, metto sempre una votazione generale che va da una fogliolina secca (🍂) quando ritengo il prodotto tremendo, passando ai fiori di ciliegio (🌸) quando il prodotto è più o meno valido, fino alla coppa (🏆) quando trovo un vero e proprio campione, un prodotto che si rivela molto efficace e che rispetta le promesse.
Un modo magari un po' scemo per darvi però un'ulteriore possibilità di capire le mie impressioni generali sul prodotto

In questo post non voglio però riassumere i prodotti che mi sono semplicemente piaciuti, che sono validi, che ho utilizzato con piacere o che magari potevano far meglio. No, io voglio ricordare quelli che ritengo i migliori e i peggiori, quelli che mi hanno lasciato davvero un'impressione ottima o pessima, tanto che potrei riacquistarli anche ora, o che al contrario mi sento di consigliarvi di starne lontani. Per questo se per una categoria di prodotti non ho magari un promosso o un bocciato, è semplicemente perché non sono incappato in nulla di così buono o di così pessimo, ma magari ho scoperto solo prodotti che tutto sommato senza picchi, se la sono cavata.

  • Detergenti Viso e Tonici 
Credo di non aver provato mai così tanti detergenti viso come nell'anno appena passato. Di ogni tipo e di ogni consistenza, soprattutto le mousse che non avevo mai provato. Devo dire che non ho un particolare bocciato in questo senso, anzi mi ritengo soddisfatto e fortunato. 
Ma pensando ai top dei top la mia mente è subito corsa all'ultimo promosso del 2017 ovvero la Crema Detergente viso al Fiodaliso di Maternatura.


L'ho amata fin dal primo utilizzo ma al momento non è in produzione, spero solo per un cambio packaging, ma intanto che senso ha ricordarla se non per farci del male? 
Però poi mi è tornato in mente un prodotto molto simile che mi era piaciuto altrettanto e a cui voglio dare maggiore attenzione. Mi riferisco alla Crema Detergente 3 in 1 di L'Erboristica di Athena's.



Non so come ho fatto ad essermi dimenticato di questa crema detergente così valida, efficace e piacevole da utilizzare e che in effetti somiglia abbastanza al detergente Maternatura (e costa meno, che non guasta). Ottimo!
Per le mousse detergente viso invece scelgo quella di La Saponaria, Mirtilla


So che pensavate alla mousse di Cien, ma credo che questa La Saponaria si trovi un gradino sopra perché delicata, super cremosa da utilizzare, aiuta lo struccaggio e mi sembra più adatta anche a pelli più secche
Per quanto invece riguarda i tonici viso ho un ottimo ricordo dell'Acqua Tonica Delicata de Omnia Botanica.


A parte l'idea perfetta di inserirla in un dosatore spray, ho trovato gradevole l'utilizzo che univa una azione astringente sui pori senza però seccare o far tirare la pelle, ad un potere idratante ma senza appesantire. In sintesi tutto ciò che cerco da un tonico.
Ho amato molto anche l'Acqua di Fiori d’Arancio di MaterNatura.


Dal buonissimo profumo, all'efficacia rivitalizzante e leggermente idratante. Non gli manca nulla per considerarlo uno dei miglior tonici viso che ho usato nel 2017.


È un prodotto che ho fatto fatica a smaltire, che sulla mia pelle risultava quasi essiccante pur essendo pensato per idratare e rivolto appunto a pelli secche. Ho provato ad utilizzarlo in estate, ma anche lì non mi ha soddisfatto. Per me un flop del 2017 e ovviamente sconsigliato. 

  • Sieri, Creme viso e Contorno occhi
Quando si parla dei migliori sieri usati nel 2017 la mia mente non può che correre a The Ordinary. A questo punto starete pensando sordidi accordi commerciali con loro, ma loro non sanno nemmeno che esisto. Semplicemente ho scoperto un brand innovativo, diverso dagli altri, con una filosofia che apprezzo molto.
Io stesso non amo tutti i prodotti che il marchio offre, ma se penso al siero viso che mi ha cambiato la pelle e che continuerò a comprare finché esiste, è la Argireline Solution 10%
Non credo di aver provato mai un cosmetico che faccia ciò che promette come questa Argireline. Infatti, anche rispetto ad altri prodotti The Ordinary che comunque mi sono piaciuti, come il Buffet ad esempio, Argireline Solution 10% è quella che ho ricomprato subito.



Altro punto fondamentale è che questo siero non interferisce affatto con il resto della mia routine per cui è davvero ciò che cercavo da tanto.
Sicuramente lo riacquisterò e nel corso di questo 2018 vedrete altri prodotti da The Ordinary.
Il siero viso bocciato del 2017 appartiene ad un marchio che in genere apprezzo, e, nonostante sia una edizione limitata che appare saltuariamente, mi sento di ribadire il fatto che per me è un bocciato.


Ricordo ancora la sensazione di pelle secca e al tempo stesso lucida in superficie. E ricordo anche la difficoltà nel terminarlo, cosa che alla fine non ho fatto io ma mia sorella. 

Quanto alle creme viso non ho delle preferenze reali, più o meno tutte le creme che ho provato durante l'anno mi hanno soddisfatto. Non ho trovato la crema viso della vita, ma nemmeno qualcosa che abbia segnato malamente i miei ricordi. Ricordo però con molto piacere l'Olio Viso Antietà Illuminante di Omia Laboratoires.



Un olietto molto carino che ho utilizzato ben volentieri, leggero sul viso ma allo stesso tempo idratante, e secondo me dal reale effetto illuminante. Ottimo da solo ma anche mixato alle creme un po' più sciape. Consigliato!

Per quanto riguarda la zona del contorno occhi, super promosso del 2017 è l'Eye Care di Martina Gebhardt.


Un vero e proprio trattamento per il contorno occhi secco e bisognoso, in grado di nutrire e distendere la zona. Sinceramente ci ritornerei anche quest'anno; l'unica pecca forse è che bisogna dosarlo molto bene se si vuole utilizzarlo di giorno, perché altrimenti risulta troppo ricco, e che il prodotto dura molto (se, in questo caso di pecca si possa parlare).

Per quanto riguarda le labbra, un prodotto utilizzato nel 2017 (in realtà a cavallo fra il 2016 e il 2017, ma ve ne ho parlato lo scorso anno) e che stavo proprio per riacquistare ad inizio 2018 è il Lipbalm Chilled di Purobio Cosmetics.


Nel 2017 ho provato diversi burrocacao che erano comunque funzionali (quale più, quale meno eh) nell'idratare e proteggere, questo di Purobio però ha il quid in più di dare un leggero turgore alle labbra stimolando la circolazione e facendole apparire leggermente più piene. E in più idrata, cosa che non guasta.

  • Igiene Orale 
Nel corso del 2017 mi sono lanciato anche a recensire prodotti per l'igiene orale, perché alla fine penso possano essere utili, considerando che uso prodotti specifici per la sensibilità dentale, che in genere hanno un costo un po' più alto. 
Fra i tanti dentifrici che ho utilizzato, uno che mi ha davvero conquistato e che credo che nei mesi trascorsi ho anche riacquistato più volte è il Sensodyne Dentifricio Repair and Protect Whitening.

 

Al tempo l'ho definito il dentifricio "perfetto" perché non solo protegge i denti e aiuta a controllare la sensibilità ma ha anche un leggero effetto sbiancante senza però essere ovviamente abrasivo. Che si può volere di più? Lo ricomprerò!
E sempre nel 2017 ho introdotto una "tecnica" che mi piace molto, ovvero fare sciacqui con il colluttorio al mattino prima di bere, mangiare e anche avere rapporti sociali, che male non fa. 
Non ho scoperto il colluttorio definitivo, anche perché non so quale magia mi possa aspettare da un colluttorio, ma mi è piaciuto tanto l'Aloe Collutorio tripla azione di Equilibra.


L'ho riacquistato circa tre volte nel corso dei mesi del 2017 e mi piace molto perché ha un sapore  gradevole e fresco senza però risultare eccessivamente congelante, cosa per me fondamentale visto che lo utilizzo appena sveglio. Voglio provare anche altro ma nel 2018 ci sarà sicuramente ancora. 

Sempre parlando di igiene orale ho beccato nell'anno appena trascorso uno dei peggiori dentifrici mai provati, un prodotto così tremendo che per me è davvero "il più bocciato" di questa intera lista. Mi riferisco al Dentifricio Menta e Ratania di Ecor.


Un prodotto pessimo: non solo non efficace nel detergere i denti, ma anche sgradevolissimo nell'utilizzo. Lo sconsiglio e spero non mi ricapiti più un prodotto simile, soprattutto qualcosa per cui sapore e consistenza sono caratteristiche fondamentali come in un dentifricio. 

  • Maschere e trattamenti viso
Non riesco a contare quante maschere e trattamenti viso ho utilizzato nel corso del 2017, così tanti che ricordare quale ho amato di più per me è un po' complicato. È stato l'anno della maschere in tessuto, ma a colpirmi di più sono state sicuramente un paio di maschere particolari. Ho sicuramente acquistato più volte e lo farò ancora nel 2018 la Maschera Peel-off di La Saponaria.

opinioni maschera peel off la saponaria

Mi ha conquistato l'originalità del prodotto che per me era una esclusiva, ma mi hanno conquistato anche i risultati che ho ottenuto: pelle fresca, compatta, schiarita, e liscia. Ottima. 
E non posso non includere fra le favoritissime anche la Bubble Maker di Kiko.


Oltre ad essere divertente con tutta la schiuma che produce, l'ho trovata anche efficace per quanto riguarda il detergere la pelle, agire sui pori dilatati restringendoli, senza però risultare essiccante o aggressiva. Trovo che la Bubble Maker Kiko sia perfetta per le pelli miste o anche normali e secche ma con qualche imperfezione. Io l'ho riacquistata e appena posso ne faccio scorta.
E sempre per quanto riguarda i pori un trattamento che ho amato e riacquistato sono i Charcoal Nose Strips di Wycon.



Non so se saranno disponibili ancora a lungo, ho visto ad esempio che sul sito di Wycon sono Sold Out, ma nei vari negozi saranno disponibili immagino. Per me ottimi cerottini per rimuovere i punti neri, ad un costo bassissimo, considerando gli altri brand.

Fra le maschere bocciate del 2017 metto senza dubbio la maschera in tessuto Total Radiant di Wycon.


Se appunto ho trovato valide altre maschere Wycon, questa mi ha proprio dato una sensazione di irritazione sulla pelle del viso che proprio non posso dimenticare. Non so se fosse fallata in qualche modo la mia, o ci sia qualcosa che mi faceva allergia, cosa un po' strana per me. Una brutta sensazione. 
Non è un prodotto specifico ma più una tecnica di cui ho parlato fra i vari #MaskWednesday che mi sento di bocciare non solo perché inefficace ma a mio avviso anche aggressiva. Sto parlando dello Skin Gritting, che alla fine credo proprio sia nato o che comunque sia diventato virale nel 2017. Se volete sapere cosa sia e perché lo boccio, cliccate qui.


  • Special
Nel menù del mio blog, nella sezione Beauty Cues trovate la colonnina Special, in cui includo tutti quei prodotti che pur magari entrando a far parte della routine viso o corpo, hanno un uso saltuario. Oppure i dispositivi per la cura del viso.


Nel primo caso rientrano i solari, categoria di cui ho scoperto un super promosso nel 2017, e che sto ancora usando nei giorni (rari) di sole. Parlo dell'Anthelios XL SPF 50+ Gel-crema di La Roche Posay.

Anthelios XL SPF 50+ Gel-crema tocco secco senza profumo Anti-lucidità di La Roche Posey

Lo dissi in quella recensione e lo confermo anche a distanza di mesi: non credo di aver mai provato una crema solare con un fattore di protezione così alto e al tempo stesso così confortevole sul viso. Ok, non ha un INCI perfetto, ma per me si possono chiudere entrambi gli occhi. Ovviamente è anche una crema che protegge bene dai raggi solari.
Altro "Special" del 2017 che promuovo a miglior prodotto dell'anno è il Sonic Chromo System di Collistar.

opinioni SONIC CHROMO SYSTEM di Collistar

Mi è piaciuto molto come dispositivo per la detersione e il trattamento del viso, e ritengo che soprattutto le testine siano ben studiate, anche meglio rispetto ad altri dispositivi, per dare una pulizia e una stimolazione della pelle efficace. Il fatto che sia contenuto in un kit con due prodotti che non ho utilizzato per me è comunque un plus perché chi apprezza la skin care Collistar si trova con un set completo di prodotti per la cura del viso ad un prezzo conveniente. 

  • Prodotti Corpo
Per quanto concerne i prodotti corpo devo dire che sono sempre più sciallo, rispetto che col viso. Ad esempio per quanto riguarda i docciaschiuma e le creme corpo mi accontento più facilmente, utilizzo e termino tutto, ma allo stesso tempo è più difficile sorprendermi e fino ad ora nessun prodotto mi ha spinto a riacquistarlo subito.
Ho bene in mente però il docciaschiuma assolutamente bocciato del 2017 e mi riferisco al Dr. Konopka's Sapone Liquido Lenitivo Mani e Corpo.


Un sapone esageratamente sgrassante sia sulla pelle della mani che anche su quella del corpo (un po' meno magari perché lo usavo con la spugna, ma pur sempre aggressivo). Ho fatto fatica a terminarlo e non lo consiglio a nessuno, nemmeno a volergli male. E considerate che viene descritto come un prodotto che dovrebbe avere un'azione idratante. No, ma dove? Ma quando?
Lasciate stare.

Come idratante per il corpo ricordo ancora il profumo di un prodotto di cui mi sono innamorato, ovvero il Revelation Body Oil di H&M.


Un olio per il corpo fantastico non solo per la fragranza ma anche per l'efficacia nel rendermi la pelle liscia e setosa oltre che idratata a lungo. Lo rivoglio!

E sempre per il corpo e sempre di H&M non posso non nominare la mia amata Eau De Toilette nella variante Urban Verve.

Recensione Eau De Toilette Urban Verve H&M

Un profumo che magari non ha una intensità, una ricercatezza e una durevolezza estrema ma che a me piace tanto, mi mette allegria, lo trovo realmente energizzante. Quasi finito tra l'altro, ma credo che potrei anche riacquistarlo. 
Un bonus in questi promossi per il corpo è la Crema all'ossido di zinco di Natura Bella Baby.


Per cercare di arginare una strana follicolite alla gamba ho iniziato a utilizzare varie cose per rinfrescare la zona, ma nulla mi ha aiutato come la pasta all'ossido di zinco, e questa di Natura Bella l'ho riacquistata già un paio di volte anche perché è un passe-partout in caso di irritazioni. 


  • Shampoo, Balsamo& trattamenti per capelli
Quando si parla di capelli ritorna la mia schizzinosità, in questo caso involontaria perché a dettar legge è il mio cuoio capelluto che si irrita e si secca facilmente. Nel 2017 non ho provato tantissimi shampoo, ma ricordo benissimo i miei maggiori top e flop dell'anno.
Il peggiore che ho scovato nel 2017 è l' ECO COSMETICS Shampoo Repair Mirto, Ginko & Jojoba.



Non ho dubbi che il mio peggior flop sia lui perché ricordo ancora come mi seccava il cuoio capelluto già con un solo lavaggio. Considerando che è uno shampoo che promette di idratare anche la cute direi che non ci siamo. 
Il migliore shampoo del 2017 che, al contrario, riusciva a mantenere nel corso dei lavaggi quella delicatezza che cerco tanto, senza però smettere di essere correttamente lavante, è il Bio Phytorelax shampoo delicato uso frequente.

Bio Phytorelax shampoo delicato uso frequente recensione

Chi come me fa fatica a trovare uno shampoo delicato, dovrebbe dare una opportunità a questo di Phytorelax che, oltre a non innervosire la cute sensibile, ha anche un discreto potere idratante e condizionante. 
Per quanto riguarda i balsami non ho un preferito. Nulla mi ha fatto battere il cuore, o meglio, nulla che riacquisterei. Ci sarebbe ad esempio la Maschera Capelli Idratante Fico d'India e Zafferano Bio, che a livello di resa è fenomenale, ma a livello di praticità nell'uso per le mie abitudini è un po' scomoda. Questo non mi fa superare il fatto che costi molto, ma capisco che sono io ad avere troppe pretese.
Assoluti flop del 2017 in tema di balsami e trattamenti per capelli per me sono il Trattamento Capelli all'Uva di Lavera che non solo non è efficace ma ha anche un brutto odore e spero tanto che nel mentre abbiano cambiato formulazione; e il Balsamo Rinforzante di Dr.Konopka's.



Immagino che quelli di Dr.Konopka's dopo questo mio post chiederanno un'ordinanza restrittiva nei miei riguardi, ma non posso farci nulla, i loro prodotti secondo me sono molto "hit&miss", non è un brand costante e c'è troppo dislivello fra i prodotti. Va bene il fatto che costino poco ma ci sono prodotti low cost più validi. Ad esempio questo balsamo sui miei capelli fa pochissimo ed essendo un boccettone da 500ml ho impiegato veramente tanto per cercare di finirlo, e comunque l'ho odiato. 
Voglio però concludere in bellezza per non restare con l'amaro in bocca, promuovendo un trattamento per capelli che a me è piaciuto tantissimo e che sicuramente ricomprerò (non appena finisco quello che ho già iniziato e quello che ho appena acquistato, ma sono quisquilie ndr.) è l'olio per capelli all'Amla di Khadì

khadì olio amla

Se avete i capelli secchi o anche la cute secca, se avete capelli spenti, capelli che per loro natura non sono luminosi, se avete capelli scuri che però non hanno un bel colore vibrante e inteso ma sembrano un po' devitalizzati, lui fa al caso vostro. Sono quasi certo che quest'olio Khadì sia anche in grado di stimolare la crescita di nuovi capelli quindi può essere d'aiuto in quei periodi in cui la perdita dei capelli aumenta. 
Come nel caso della pasta all'ossido di zinco, questo olio per capelli Khadì mi sembra uno di quei prodotti da "tenere in casa" come trattamento da fare anche solo periodicamente ma con costanza. 

Direi che è tutto per quanto riguarda i miei prodotti migliori e peggiori per la cura di viso, corpo e capelli, che ho scoperto e testato nel 2017. Devo dire che è stato un anno fortunato, con poche ciofeche, considerando che spesso acquisto a scatola chiusa e che comunque provo davvero parecchi prodotti. 
Speriamo che anche il 2018 si confermi così fortunato, e per quanto riguarda i top e flop ci sarà un altro appuntamento su cinema, serie tv, musica e tanto altro. 
A presto!




Reazioni:

34 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. I cerottini Wycon li punto ma purtroppo non ho un negozio vicino (credo in Liguria non esista nemmeno, il più prossimo è a Torino XD) e sul sito, come dici tu, sono sold out. Che sadness!
    Mi consolerò col tonico Omnia Botanica, che ho visto da Tigotà, e con la maschera di Kiko, sold out in negozio ma acquistabile sul sito :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero curioso ed ho fatto una ricerca, pare ci sia un solo Wycon a La Spezia. In tutta la Liguria.... Strano! Da ne ne ho almeno 3 fra città e provincia 😅 non saprei.
      Però beccati subito la maschera Kiko prima che sparisca 😄

      Elimina
  2. Ecco volevo provare lo shampoo di ECO, ma avendo il tuo stesso "problema" starò a debita distanza! Come sempre bellissimo post! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Pensa che quello shampoo Eco Cosmetics è una adozione da mia sorella che lo trovava aggressivo. Non credo sia la mia immaginazione insomma 😅 Bacio a te!

      Elimina
  3. L'Acqua ai Fiori d'Arancio per me resta il miglior tonico di sempre, quantomeno sulla mia pelle sensibile che tende facilmente a seccare. Di Maternatura non l'ho mai presa ma sono certa che sia ottima anch'essa.
    Baci Pier e bentornato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente ottima, poi quel profumo di zagara mi piace tantissimo!
      Ciao Sara, un bacio :D

      Elimina
  4. Questi post sono sempre molto interessanti anche per ricordarsi cose che nel corso nei mesi uno va dimenticando (nel mio caso bastano anche poche ore 🙄😅)

    RispondiElimina
  5. Bellissima questa carrellata di prodotti. Proprio ieri sera usando l'olio di Khadi alla rosa stavo pensando che è da un po' che non compro quello all'amla, ora sei arrivato tu a ricordarmelo quindi è lui che mi sta chiamando :D cmq concordo è ottimo per i miei capelli così come gli altri oli di Khadi per la pelle, sono gli oli più efficaci che io abbia provato in questi anni, merito di tutte quelle erbe curative che li rendono unici. Anthelios di La Roche Posay è una certezza: in questi anni ho provato tutte le versioni, dalla crema densa al fluido, dal gel a quella colorata e non mi ha mai deluso. Buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille, è un po' una gincana ma penso che anche come colpo d'occhio possa essere utile. Quell'olio è ottimo davvero, dovrei provare quelli per il viso.
      Buona giornata :)

      Elimina
  6. Ho visto la linea oro Cien solo in Spagna ma non ho mai provato niente

    RispondiElimina
  7. L'olio viso Omia, ma anche altri, mi incuriosiscono parecchio ma avendo la pelle mista ho sempre paura che siano troppo unti per me, me li consigli o no visto che l'hai provato? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'olio Omia secondo me come trattamento serale va bene un po' per ogni tipo di pelle. A meno che non sia troppo grassa. Però do giorno no.

      Elimina
  8. Il contorno occhi Martina Gebhardt vince anche per me, ma questo già lo sai :) (proprio stamattina ho spaccato il tappo, facendolo cadere quindi ho dovuto travasare il tutto in un altro vasettino).
    Ma sai che mi incuriosiscono parecchio l'olio di amla e l'olio viso Omia?! Quello per capelli più che per la tipologia di capello (nel mio caso sono grassi), mi attira per l'eventuale effetto crescita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'olio Khadì non è pesante, unticcio ma non impossibile da rimuovere quindi potresti provare!

      Elimina
  9. Io non sono un grande consumatore di questo tipo di prodotti, ma mi fido della tua competenza. Per cui passero' da Blanx a Sensodyne! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Blanx credo sia proprio fra i più sbiancanti no? Qui siamo comunque nella zona di dentifrici che aiutano la sensibilità dentale e poi aiutano a sbiancare :D

      Elimina
  10. Mi hai troppo incuriosita con i cerottini neri per il naso e con la maschera che fa le bolle, spero di riuscire a trovarli perchè voglio provarli! Ho una dipendenza x le maschere e sta crescendo sempre di più!!!! Bacioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero riesci a prenderli perché sono davvero validi :)
      Baci!

      Elimina
  11. Caspita quanti prodotti interessanti. Non sapevo dell'esistenza dei cerotti di Wycon, né della maschera. Se riesco a trovarli, li proverò. Il siero viso è un prodotto che dovrei cominciare ad usare, ma ho sempre il timore che per la mia pelle risulti pesante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono veramente ottimi quei cerottini, poi costano anche poco! Per quanto riguarda i sieri viso in generale ci sono così tanti tipi che troverai il tuo senza problemi!

      Elimina
  12. Complimenti per il post molto interessante e simpatico, prendo nota delle tue recensioni in modo da evitare i prodotti flop! Concordo nel giudizio positivo riguardo Acqua tonica di Omnia Botanica e crema La Roche Posay. Ora vado ad informarmi sullo Skin Gritting, sono proprio curiosa anche se il nome non mi ispira! Grazie ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Milly! Grazie mille. :) Mi fa piacere che concordiamo ma soprattutto che possa essere utile :) Baci!

      Elimina
  13. Ciao Pier, tanti auguri di buon anno! :D
    L'acqua ai fiori d'arancio di Maternatura è imbattibile, ne ho provati tanti di idrolati ma quello ai fiori d'arancio resta il migliore per la mia pelle mista! *__*
    Ho comprato qualcosa di The Ordinary che inizierò a breve, mi era stato molto utile il tuo articolo sul brand!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy, buon anno anche a te :D
      Aspetterò le tue opinioni sui prodotti The Ordinary!

      Elimina
  14. Sai che dopo aver letto la tua recensione sull'Acqua di Fiori d'Arancio di MaterNatura ho deciso di provarla e mi è piaciuta molto?
    Devo proprio ringraziarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Mi fa molto piacere, a me è piaciuto molto come idrolato e sinceramente vorrei riprenderlo presto!

      Elimina
  15. Ciao! Quanti prodotti..alcuni me li devo assolutamente segnare da provare! Io ho appena acquistato il siero all'aloe di Omnia..spero di trovarmi bene! Molto interessante anche la maschera di Kiko! Un grosso bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho provato quel siero ma penso non sia male. Spero di provarlo preso :)
      Baci :)

      Elimina
  16. Ho preso tantissimi appunti! Grazie Pier per aver scritto questo articolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te per essere passata :) Un bacio!

      Elimina
  17. Promuovo anch'io a pieni voti il solare Anthelios e anche la crema all'ossido di zinco, anche se io in realtà ho utilizzato quella di Ekos :) Prima o poi dovrò provare anche l'olio di Amla, mi incuriosisce un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Ekos abbia gli stessi inci quindi :D
      L'olio di amla è ottimo e anche più comodo rispetto alla pappetta!

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...