venerdì 19 gennaio 2018

|#backtoseries chapter 23|
Dark: il nuovo "must watch" di Netflix? | La mia recensione senza spoiler!

Dark è la nuova serie tv Netflix che ha saputo conquistare l'interesse di moltissimi spettatori. Una storia intricata e che riesce a coinvolgere, ma per conoscere tutte le mie opinioni (senza spoiler!) continuate a leggere.


Dark serie tv netflix


Stare al passo con tutte le nuove serie tv che ogni mese vengono lanciate è come stare dietro ad una dieta quando tua madre è siciliana ed è geneticamente programmata per friggere. 
Questa è una blanda scusa per giustificare il fatto che ho impiegato quasi due mesi per vedere e lasciarvi la mia opinione di Dark.

Era infatti il primo dicembre del 2017 quando appunto su Netflix, Dark faceva la sua apparizione; una nuova serie che sembra si sia fatta notare e si sia creata un suo nutrito gruppo di fan in poco tempo. Un nuovo possibile "must watch" della piattaforma streaming a cui però mi sono avvicinato con calma proprio perché come vi dicevo, star dietro a tutte le ultime uscite è un lavoro a tempo pieno.
Ma dopo aver recuperato tutti i 10 episodi di Dark ho capito come mai è piaciuta così tanto. Effettivamente ci sono cose che mi hanno sorpreso, altre che ho apprezzato, altre che invece non mi sono piaciute.

Dark serie tv netflix

Raccontarvi di cosa parla Dark non è semplicissimo sotto tanti aspetti, è una storia intrecciata che richiede una particolare attenzione.
Potrei generalmente dire che Dark parla della ciclicità e della ineluttabilità del tempo ma questa sarebbe un resoconto estremamente banale e limitante. In realtà nella cittadina di Winden il tempo ha un peso maggiore e delle regole particolari, e succedono e si ripetono tante cose strane che legano inesorabilmente e drammaticamente la vita dei suoi abitanti, in particolare alcune famiglie.
La scomparsa di alcuni ragazzi porterà il panico nella città e da questo punto parte la vicenda che sembra tingersi di soprannaturale.
Tuttavia il movimentarsi delle cose non è imputabile solo ad una qualche nascosta entità, a qualche mistero insito in Winden, o a qualche strana forza superiore, ma anche all'animo umano, alle debolezze, alle responsabilità, e alle non proprio buone intenzioni di chi si aggira a Winden.
Tutto ciò scatena una ripetitività singolare degli avvenimenti e un ragazzo, Jonas, sembra l'unico ad avere un quadro più chiaro della faccenda. Ma anche lui dovrà andare a fondo alla questione per capire cosa stia succedendo e cercando poi di spezzare questo anello.


Non so se avete capito qualcosa ma se vi siete persi, siete sulla buona strada. Dark infatti non è una delle serie tv più semplici. Alle varie trame che si aprono e non si chiudono, si innesta una coralità di personaggi che come vi dicevo, hanno un ruolo importante all'interno del funzionamento della storia, che ne sono in parte il motore, le vittime e i carnefici inconsapevoli. 
Sicuramente questo è uno degli aspetti che mi ha sorpreso: la trama sembra solida, ricca, cavillosa. È vero che più volte mi son trovato con questa espressione sul viso:


soprattutto quando i personaggi iniziavano ad aumentare, ma questo è comunque per me un aspetto positivo perché Dark riesce comunque ad attirare l'attenzione e a farsi seguire. 
Non tutto risulta estremamente originale, c'è un vago sentore che è un po' un misto fra Stranger Things, fra Fargo e credo (ma non l'ho mai seguito fino in fondo) anche Twin Peaks, ma resta comunque una struttura narrativa credibile e autonoma.

A piacermi è stato il fatto che in generale le scelte di regia e di luci sono valide, tant'è che non sembra nemmeno una serie tedesca e tanto da far tranquillamente la pista a molte delle serie tv italiane. I luoghi cupi sia in esterno che in interno e le atmosfere scure, ombrose, sono un po' il leit motiv di tutte le scene. Sono però anche un'ottimo scenario all'interno di questa storia, visto che persino lo spettatore finisce per brancolare nel buio e viste le tinte forti che alla volte si raggiungono. È uno scenario freddo, rigido, squadrato. E poi è anche ripetitivo, diventando a tratti labirintico
Ho apprezzato e tanto il fatto che gli attori siano credibili e bravi nei loro ruoli, e che a loro volta i personaggi abbiano comunque, nonostante una certa difficoltà ad inquadrarla, una storia abbastanza delineata. Ripeto, ci si perde alle volte, ma un po' di tasselli tornano al loro posto.

dark serie tv spiegazione

Quello che non mi è piaciuto è intanto uno scoglio iniziale composto dai primi quattro episodi più o meno, che sono un po' difficili da superare, sono un po' lenti, poco interessanti e confesso che possono un po' far cambiare idea sull'impressione generale di Dark. Sono state puntate a mio avviso un po' staccate dal resto, che sembravano suggerire altro rispetto alla direzione che segue poi la serie.
Tuttavia una volta superati questi episodi, si va avanti abbastanza spediti. Ci sono altre problematiche inferiori, come ad esempio secondo me il fatto che non tutti i colpi di scena sono riusciti. O anche il fatto che alcuni filoni narrativi sono un po' deboli rispetto ad altri, ma anche poco interessanti, come ad esempio i vari rapporti fra i ragazzi. Che siano un modo per iniziare a gettare le basi per la seconda stagione è probabile, ma a me hanno messo un pochino di noia.
Altra cosa che mi ha lasciato un po' perplesso è stato il cadere in degli espedienti noiosi e già visti, come la classica scena in cui uno dei personaggi dice o fa intendere di sapere qualcosa che può creare una svolta, di poter risolvere una situazione, ma con un taglio e un cambio di scena il tutto resta fumoso e ancora poco chiaro. È una di quelle tecniche così vecchie che ormai mi fa quasi ridere trovarle in una produzione contemporanea.



Dark per me non è esattamente un must watch, non credo che se non avete intenzione di vederla vi perderete un capolavoro. Penso però che sia una serie interessante, con i suoi aspetti positivi e i suoi punti di forza, con un cast di ragazzi anche giovanissimi in grado di interpretare ruoli non propriamente semplici, con un'atmosfera che attira, e una tensività che porta al binge watching almeno da metà stagione fino alla fine. Notevole anche la colonna sonora e in generale le musiche scelte ad accompagnare gli episodi.
Attendo la seconda stagione, di cui ancora non si sa la data, non con estrema impazienza, ma con la curiosità di capire dove vogliano andare a parare. Spero non si finisca in uno strambo distopico o in una brodosa trama senza capo né coda, ma è presto per poterne parlare.



Che ne pensate di Dark? Vi attira o non è il vostro genere? 



Reazioni:

26 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Anche io e il Bolluomo abbiamo deciso di guardarla spinti dal tam tam positivo, anche se io ero un po' riluttante a fargliela vedere in quanto Mirco non apprezza molto questo genere di storie. Inaspettatamente, dopo un paio di puntate era lui a chiedermi di guardare Dark, cosa assolutamente inaudita!!
    E, inaspettatamente, è lui che attende di più la seconda stagione, nonostante i molti momenti "Mara Venier" che hanno preso entrambi... anche perché mille domande sono rimaste senza risposta, soprattutto per quel che riguarda il maledetto "Pedoprete", come lo abbiamo amabilmente definito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il "pedoprete" è una definizione perfetta, lui inquieta sul serio :D Vedremo che salta fuori in questa seconda stagione!

      Elimina
  2. Benissimo, dal meme con Mara Venier capisco che non è la serie che fa per me. Trama troppo intricata? No grazie, ho già così poche risorse mentali che non posso certo sprecarle per una serie tv, per quanto bella. E a proposito, leggo con piacere le tue recensioni per l'assoluta sincerità di esse, anche nel rimarcare gli aspetti negativi. Probabilmente di per sè é già negativo il fatto che tu veda questa serie come una commistione tra Stranger Things, Fargo e Twin Peaks. Ma avevo una curiosità, non ho capito bene questo passaggio: "degli espedienti noiosi e già visti, come la classica scena in cui uno dei personaggi dice o fa intendere di sapere qualcosa che può creare una svolta, di poter risolvere una situazione, ma con un taglio e un cambio di scena il tutto resta fumoso e ancora poco chiaro". Mi fai un esempio concreto :D?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio non aspettarti una ricerca di ingegneria aerospaziale! Non è così complicata, ma necessita di essere seguita :D
      Non so che esempio concreto possa farti, ma penso che in tanti film si veda la scena del tipo, magari la persona anziana, che dice di sapere come può risolvere la situazione, o che deve avvertire qualcuno prima che sia troppo tardi, ma poi alla fine non riesce mai, se non dopo 3 o quattro puntate :D

      Elimina
  3. Ancora non l'ho mai visto, ma avevo già letto la similarità con Stranger Things e non potevo non inserirlo in lista. Avendo visto anche tutto Twin Peaks e Fuoco cammina con me, credo possa fare al caso mio. Mi incuriosisce assai :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piacciono quelle serie fa sicuramente a caso tuo :D

      Elimina
    2. Ora che l'ho vista tutta, posso dirti che avevi ragione dall'inizio alla fine in questo post. Ad ogni puntata pensavo sempre di più "E' come aveva detto Pier!"

      Elimina
    3. ahaha spero che il mio pensiero non ti abbia rovinato la visione :D Grazie per essere ripassata ad aggiornarmi :)
      Un bacio!

      Elimina
  4. Aaalora, sono sincero: l'avevo opzionato. Da tanti descritto come uno Stranger Things Twinpeaksiano e retro con anni '80, sembrava fare al caso mio.
    Ma più leggo recensioni più la cosa si sgonfia. Sarà che non è americano ma teutonico, mi sembra freddo.
    Però lo vedrò.
    Il cast nutrito non mi spaventa, nemmeno le trame un po' complesse (confusionarie), quindi...^^

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Appena uscita ho detto... La devo vedere subito, ma poi un po' avevo troppe serie al momento, un po' mi è passata la voglia strada facendo. Non so se la recupererò, nel caso avrai di certo mie notizie 😁 avevi dubbi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne avevo dubbi che mi avresti aggiornato 😂😂

      Elimina
  6. A me è piaciuta molto! Anche se sicuramente avrò bisogno di leggermi qualche riassunto prima di un'eventuale seconda stagione, le trame sono così intricate e piene di personaggi che sicuramente non ricorderò nulla :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, servirà sicuramente, io poi soprattutto con i personaggi e i nomi faccio un casino nero!

      Elimina
  7. La prima parte del post mi aveva convinta, poi ho perso entusiasmo xD In realtà di questa serie non ne conoscevo l'esistenza, sarà che sono fuori dal mondo xD Però, per farmi capire, tu diresti che ne vale più o meno la pena di quanto ne sia valsa per Tredici?Perché a me quella era piaciuta, nonostante tutto, se questa è ancora meglio allora mi ci fiondo appena ho tempo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me sono due cose imparagonabili. Avere attori giovani in entrambi i casi non li rende secondo me simili. Qui abbiamo proprio una componente sci-fi che in Tredici non c'è, oltre ad mood un thriller maggiore. Secondo me ne vale molto di più la pena, ma a me Tredici non aveva convinto del tutto :)

      Elimina
    2. Allora mi ci devo mettere, non appena avrò tempo e voglia (ma soprattutto tempo da non sentirmi in colpa per i doveri che ho da compiere xD)

      Elimina
    3. Ahahaha la sera ci vuole sempre un momento di pausa dai :D

      Elimina
  8. Mio fratello e Fred hanno iniziato a vedere da poco Dark. Sinora ne sono intrigati, non so andando avanti come la penseranno in merito.
    Un abbraccio e buon week end.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me più andranno avanti e più saranno risucchiati :D Buona visione a loro e buon week end a te :)

      Elimina
  9. "Non so se avete capito qualcosa ma se vi siete persi siete sulla buona strada. Dark infatti non è una delle serie tv più semplici." Ti ricordi di quando ti raccontavo di Quantico... e concludevo dicendo "PROIBITO PERDERSI UNA PUNTATA"? Ecco, ora puoi capirmi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto :D Ti capisco benissimo, anche se comunque il vero intreccio più complicato è verso le ultime tre puntate diciamo :)
      Dovresti vederlo!

      Elimina
  10. In Francia, nel posto in cui vado in vacanza, c'è una ferrovia abbandonata da ottant'anni.
    A un certo punto c'è una galleria, lunga poco più di due chilometri e mezzo, che ho attraversato anni fa a piedi, armato di pila e stivali.
    Quaranta minuti di traversata all'andata e quaranta al ritorno, nel buio e nel silenzio più assoluto, con un po' di inquietudine, a esser sinceri!
    Perché ti racconto tutto questo? Ma perché l'entrata della grotta di Dark è molto simile all'ingresso di quella galleria ferroviaria :-o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ansia!! D: Secondo me se vedi il telefilm non ci andrai più XD

      Elimina
  11. Devo ancora recuperarla. Ci sono così tante serie che vorrei vedere e il tempo a disposizione ultimamente è molto poco.
    La frase iniziale mi ha fatto morire dal ridere, sei un genio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco benissimo! Tante novità che non ci si sta dietro.
      Pensa che la sera in cui ho pubblicato questo articolo mia madre ha fritto 😅

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...