mercoledì 8 novembre 2017

|Beauty Cues #MaskWednesday|
Finalmente una maschera peel off ECOBIO! | La Saponaria


La Saponaria ha creato una delle prime maschere peel off completamente composta da ingredienti naturali e certificata. L'ho provata e sono finalmente pronto a lasciarvi tutte le mie opinioni.



La cosmesi ecobiologica per qualche anno mi è parsa un po' statica, come se non evolvesse e restasse un po' limitata, se non addirittura indietro rispetto ai prodotti proposti dalla cosmesi tradizionale a cui tutti eravamo rimasti. Da un po' di tempo invece ho notato un cambiamento, complice forse anche il fatto che questo settore si è espanso ed ha acquisito credibilità ed un pubblico sempre più ampio.
E così man mano sono uscite novità ecobio, prodotti più ricercati, elaborati e particolari.
Fra queste novità c'è anche la Maschera Peel-off di La Saponaria.

opinioni maschera peel off la saponaria

Sinceramente non avevo mai visto o provato una maschera che si "sbuccia" e che non contenga dei leganti sintetici che consentano la creazione di questa pellicola, ma quelli de La Saponaria sono riusciti a creare un prodotto secondo me davvero particolare ed originale. 
Vi avevo raccontato che da Ecobiobella, avevo acquistato alcune delle nuove referenze che fanno parte della Linea Costituzionale, una nuova linea di skin care che l'azienda marchigiana ha lanciato recentemente.
Se siete curiosi di cosa penso di altri prodotti di questa linea cliccate qui.
La gamma prende il nome dai principi attivi che compongono i prodotti, ovvero le acque costituzionali principalmente di mirtillo nero, melagrana e melissa. Queste acque vengono estratte dalle piante secondo un metodo definito "dolce", ovvero l'essiccazione a freddo, che va a simulare le condizioni della brezza serale. 
Non starò qui a farvi una puntata di Super Quark, ma per farla breve, questo processo crea una pressione osmotica che fa uscire l'acqua dalla membrana cellulare della pianta, conservandone tutte le proprietà. 
la saponaria linea costituzionale recensione
Sì, la Linea Costituzionale ha una scelta abbastanza ampia di prodotti arricchiti anche da altri ingredienti interessanti; abbiamo una mousse detergente, diversi sieri, creme per il viso, ma la mia attenzione è caduta fugacemente sulla maschera peel-off perché quando mai si è vista una maschera di questo tipo ma ecobiologica? Io non l'avevo mai provata, e per questo mi ci sono fiondato, un po' speranzoso, un po' timoroso di inciampare in una ciofeca.  

La maschera bisogna comporsela da sé, infatti all'interno di questa bella bustina blu è contenuta una polvere bianca inodore. Infatti questa maschera è composta da polvere di riso e da una "farina fossile" chiamata terra diatomacea che viene estratta appunto dai fossili delle alghe diatomee, e che dovrebbe essere ricca di silice e altri sali minerali

maschera peel off la saponaria recensione

Già questo mi aveva solleticato le sinapsi, ma c'è di più, infatti La Saponaria fra le indicazioni ci dicono che possiamo personalizzare la nostra maschera peel off mischiandola alle acque attive e/o ad uno dei sieri. Quindi un trattamento personalizzato.
Vi cito testualmente:
"PREPARA LA PASTELLA: In una ciotola pulita versa 15g di polvere e aggiungi 45ml di acqua mescolando velocemente e vigorosamente per 1 minuto. La pastella deve essere liscia e omogenea, senza grumi. Puoi potenziarla aggiungendo 5 gocce del siero viso specifico per la tua pelle e/o sostituendo 5ml acqua con un la tua acqua attiva preferita.
CONSIGLI SMART:
Potenzia la tua maschera!
Acqua attiva di MELISSA + siero ANTI-IMPERFEZIONI: effetto purificante e detossinante, ideale se hai la pelle impura
Acqua attiva di MELAGRANA + siero NO AGE: azione antiossidante ed anti-age, ideale per pelli mature o spente
Acqua attiva di MIRTILLO + siero ANTI-POLLUTION: azione lenitiva e protettiva, ideale se hai la pelle secca e delicata

APPLICALA SUL VISO: Stendi velocemente la maschera su tutto il viso evitando il contorno occhi (attenzione, solidifica in fretta!). Puoi usare i polpastrelli o aiutarti con un pennello a setole morbide. Lasciala agire per 15-20 minuti."
Secondo voi io ho seguito queste indicazioni alla lettera?
Certo che no. Infatti sin dalla prima volta, per paura di far casini e sprecare metà bustina, ho miscelato ad occhio un po' di polvere con un po'  di acqua ed un paio di gocce del Siero No Age. Se avete un minimo di dimestichezza con le maschera home-made secondo me ci si riesce, e infatti sin dalla prima volta la pastella mi è venuta liscia e senza grumi. Ma se siete  poco pratici direi di seguire quanto dice l'azienda. 
Descrivervi il composto non è semplice, direi che è una pasta dalla consistenza collosa, ed effettivamente va lavorata in fretta perché rapprende molto rapidamente.

review maschera peel off la saponaria
Lo so, non è un'immagine bellissima.
Una maschera che non aiuta noi poveri blogger che dobbiamo far le foto, insomma. 
Ma vi ripeto, con un minimo di rapidità la si impasta e la si stende abbastanza bene sul viso. Ovviamente vanno evitati il contorno occhi e bocca, ma io vi consiglio anche di stare lontani dall'attaccatura dei capelli e dalle sopracciglia perché c'è un minimo rischio ceretta. 
Io non uso un pennello ma semplicemente stendo la maschera con le dita.

I 15 grammi di polvere che La Saponaria indica nella preparazione possono sembrare molti, e secondo me lo sono, ma dovete creare uno strato spesso ed omogeneo di prodotto sul viso. Il perché di ciò si spiega nel fatto che non è una maschera peel off come quelle che conosciamo, che si rimuove quasi fosse un cerotto, ma crea sul viso uno strato che sembra quasi lattice, una consistenza leggermente gommosa. In caso contrario la maschera vi verrà via secca a pezzettini e non credo faccia alcun effetto. Siate generosi.

Anche questa non è un'immagine bellissima. 

Ve l'ho detto, è un prodotto particolare.
Dopo 15 minuti (ma anche meno in verità) la maschera è completamente asciutta e può essere tirata via come facciamo con le maschere peel off in commercio. Io riesco quasi sempre a toglierla completamente intera. 
La sensazione che avverto sul viso è di freschezza, ed è una freschezza che aumenta ma mano che la si tiene in posa. Un paio di righe più sopra vi ho detto che la maschera dopo 15 minuti è "completamente asciutta" ma non è così. O meglio, generalmente questo fa pensare ad una maschera secca che appunto sembra quasi una crosta, ma la maschera Peel Off La Saponaria sembra quasi che all'interno resti umida
Nella mia isteria da piccolo chimico ho lasciato la maschera in posa per più di mezzora sul viso, e per un'oretta una volta rimossa e comunque era secca solo in alcuni punti. 
Ma veniamo ai risultati. La Saponaria dice che si tratta di una 
"maschera rimineralizzante e seboregolatrice"
e che 
"sotto la maschera scoprirai di avere una pelle liscia e vellutata come un petalo di rosa"
Secondo me questa maschera peel off è la perfetta maschera riequilibrante, perché una volta rimossa noto che la zona del naso e della fronte, dove presento più imperfezioni e dove posso riscontrare delle lucidità (ci sono stati molto sbalzi termici in questo periodo qui, quindi la mia pelle non si è ancora convinta sia autunno), è mattificata in modo naturale ma non risulta secca o tirante; inoltre i pori di queste zone sembrano più affinati e chiusi

Ma le zone del mio viso che sono più secche, come guance, mento e tempie non vanno a disidratarsi ulteriormente, anzi vengono rispettate e aiutate, infatti risultano appunto fresche, idratate e lisce al tatto.
Non so che sortilegio sia questo, ma la maschera Peel off di La Saponaria mi è piaciuta fin da subito: oltre a quei benefici, dà alla mia pelle un aspetto più luminoso, anzi risulta quasi schiarita, e più compatto.

maschera peel off viso la saponaria


L'ho utilizzata sia tal quale che appunto con l'aggiunta del siero Bioattivo No Age e devo dire che la preferisco un pelo di più con questo arricchimento perché mi sembra più idratante e più adatta alla mia pelle.
I residui che restano sul viso si rimuovono molto facilmente, ma personalmente prima di sciacquare il viso aspetto sempre un po', dando alla pelle la possibilità di assorbire meglio la maschera e di non portargli via tutto subito. Inoltre sono dell'idea che si possa lasciare in posa anche più dei 20 minuti indicati dall'azienda, sempre per il fatto che la pelle deve assorbire gli attivi.

L'unico neo che posso trovare al prodotto è che se non siete rapidi nell'impastare e nell'applicare, si finisce per sprecare un po' di prodotto che vi resterà incollato alle dita e alla ciotola in cui lo impastate e non al viso. Inoltre se non si crea uno strato spesso di maschera, questa si va a seccare e tende ad arrossare leggermente la pelle. Nulla di drammatico ma prestate attenzione soprattutto ai bordi della maschera, dove in genere finisce meno prodotto.
La consiglio un po' a tutte le tipologie di pelle, ma non a chi si trova agli estremi e quindi cerca un prodotto o estremamente idratante o particolarmente purificante.

Per il resto, la Maschera Peel-off de La Saponaria è assolutamente Piertificata, mi è piaciuta, la trovo efficace divertente ed originale oltre che piacevole da fare. Mi dà l'impressione di dare alla pelle altre sostanze rispetto a quello che in genere si trova in commercio. Voglio provare a mixare la maschera con sieri di altri brand, magari qualcosa alla vitamina C o acido ialuronico per arricchirla ulteriormente.
Ah, dimenticavo, l'ho già riacquistata!

INFO BOX | Maschera Peel-off  La Saponaria
🔎 Ecobiobella.it, bioprofumeria, online
💸 € 3.50
🏋30gr
⏳ 6 Mesi
🔬 Cosmetici Biologici CCPB, Vegan
💓⇒ 🌸🌸🌸🌸🌸



Voi l'avete provata? Vi incuriosisce?




40 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Mi incuriosisce un macello specialmente per il fatto che non fa residuo inquinante in pratica. Geniale!

    RispondiElimina
  2. ooooh mi attira moltissimo!Sopratutto la versione al mirtillo <3
    mi piace l'idea di una peel-off completamente naturale,ed avendo una pelle sensibile ed un pò mista,il fatto che vada bene sìa per le zone più secche che per quelle che hanno bisogno di essere mattificate la rende perfetta x me!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è perfetta per pelli miste! E poi costa poco, e quindi ci piace ;)

      Elimina
  3. Non ho un buon rapporto con le maschere peel off però questa è da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sicuramente diversa da quelle provate fino ad ora.

      Elimina
  4. Considerata la mia imbranataggine nell'impastare non credo faccia al caso mio, ma per il prezzo che ha porre provare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È semplicissima da unire, ma se hai dubbi segui le indicazioni dell'azienda o dimezzi dalle quantità suggerite :D

      Elimina
  5. Una recensione con i fiocchi Pier, fotografie annesse ;)
    Io sono un tipo poco paziente e forse anche poco adatto per questa tipologia di prodotto, vista la delicatezza bastarda della mia pelle, tuttavia sei riuscito ad incuriosirmi molto. E sono felice tu abbia trovato una maschera che ti soddisfi a tal punto. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahaha le foto non mancano più ormai :D
      È davvero particolare e sinceramente mi sembra adatta anche a pelli delicate :)

      Elimina
  6. Mi incuriosisce tantissimo! Non subisco il fascino delle maschere peel off più che altro perché quelle che ho provato, detta fuori dai denti, non facevano una beata ceppa alla mia pelle. Ho provato anche la famosa black mask, che a tutti sembrava strappare anche il più minuscolo punto nero, mentre a me nada.
    Questa qui sembra ottima e mi piace un sacco tutta la tecnologia bio (non mi viene un termine migliore :D ) che ci sta dietro. Anche il prezzo mi sembra tutto sommato onesto, al prossimo ordine che mi capita in uno di quei siti proverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il prezzo è ottimo, specie se sai dosarla, ci fai anche 5 applicazioni ed essendo una polvere anidra non si deperisce!
      Sulle black mask torno fra non molto ;)

      Elimina
  7. Mi incuriosisce parecchio questa tipologia di maschera...è innovativa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggerò le tue impressioni se la prendi :)

      Elimina
  8. Mooolto interessante questa maschera, soprattutto perchè contiene ingredienti naturali e puoi aggiungere un siero al posto dell'acqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti la personalizzazione è un aspetto geniale. Son curioso di vedere con che altro si può potenziare 😊

      Elimina
  9. Interessantissimo, grazie! Ci aggiorni per sapere se funziona anche con prodotti di altri marchi? Io non posso usare la nuova linea purtroppo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, appena posso provo 😊 Vorrei fare un tentativo anche col miele o con un olio, vediamo!

      Elimina
  10. Molto incuriosita del prodotto.
    Il nuovo packaging poi è adorabile

    Nothing but Chrissi | Instagram

    RispondiElimina
  11. Mi incuriosisce molto questo brand, mi sa che per natale mi regalo qualcosa hihihi :-)

    RispondiElimina
  12. Pier le tue recensioni oltre a piacermi tantissimo per la loro completezza mi fanno morire dal ridere, sei troppo simpatico ^_^ Questa maschera l'ho adocchiata da tempo e devo dire che è interessante, se solo non mi piacesse l'arte dello spignatto :D Penso proprio di provarla, grazie!! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Francesca! Anche per aver condiviso la storia :)
      Mi dirai come ti trovi! Un bacione!

      Elimina
  13. Dire che mi incuriosisce è riduttivo, e dopo la tua recensione ancora di più. Poi, se c'è la Piertificazione, non posso resistere :)

    RispondiElimina
  14. Quante maschere sei riuscito a fare con una confezione? Con questa linea La Saponaria ha fatto un grosso salto di qualità. E' sempre stata di alto livello, ma la linea Costituzionale rappresenta l'ecobio, quello che mi piace: innovativo e irrinunciabilmente sostenibile!
    La proverò, siero e acqua che ho preso mi stanno piacendo (soprattutto l'acqua!!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono arrivato a cinque maschere con una confezione. Un tentativo si può fare con un costo del genere ;)

      Elimina
  15. Decisamente un prodotto innovativo, almeno per me. È sicuramente da provare, non so quanto sarò capace di gestire l'impasto, ma se non si prova non si puo sapere, no??
    Insieme a questo tipo di maschere mi manca da provare la famosissima black mask e qualcosa in hydrogel (ho appuntato quella di kiko di cui hai parlato in uno dei tuoi precedenti post, la golden age). Quando mi capiterà di fare un ordine su questi siti potrebbe facilmente arrivare nel mio carrello!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero innovativo e particolare :) L'impasto con un po' di rapidità si gestisce! Considera che nonostante abbia fatto le foto son riuscito ad utilizzarlo, non l'ho dovuto buttare, quindi un paio di minuti ce li hai :)
      Presto un post sulla black mask!

      Elimina
  16. Ciao! Recensione molto dettagliata e precisa. Io sono una vera appassionata di maschera peel off e questa mi ha davvero incuriosita. Nuova iscritta ^_^

    RispondiElimina
  17. bah a me non convince... 3,50 euro per 30 gr di poco più che farina di riso (che ho in casa) e polvere di diatomee (che ho), senza contare che gli attivi dobbiamo aggiungerli noi...
    Se amassi le maschere peel- off proverei a farla in casa.
    Io sono in attesa piuttosto di una maschera in tessuto completamente ecobio ad un costo accessibile in modo da farle entrare stabilmente nella mia beauty routine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sosi benvenuta/o!
      Gli attivi non sono necessari, o meglio di per sé secondo me la maschera è funzionale, poi a me piace con un po' di siero.
      Se provi comunque a farla può essere interessante una versione home made! :)

      Che intendi per costo accessibile? Io in genere le ho viste che vanno da un minimo di 3.90€ che effettivamente non è tantissimo ma nemmeno pochissimo.

      Elimina
    2. Grazie per il benvenuto.
      Secondo me senza attivi la maschera non fa molto ovvero un leggero effetto scrub grazie alle diatomee e un effetto lenitivo grazie alla farina di riso...
      Il mio sogno sarebbe un enorme bustona di maschere in tessuto ecobio tutte diverse, un po' come quelle coreane.
      Per ora ho provato solo le Incarose ma secondo me quasi 5 euro per qualcosa da usare solo una volta è un po' come buttare i soldi dalla finestra.

      Elimina
    3. Sugli effetti della maschera su di me confermo quanto detto nella recensione, ma nessun effetto scrub o esfoliante; non è come le maschere peel off non bio quindi non ha quella forza di tirar via punti neri o cellule morte (almeno non in maniera così strong da risultare palese come effetto).

      Ho delle maschere in tessuto più low cost che devo testare, ma effettivamente c'è ancora poco, e comunque non si possono paragonare ai pochi spiccioli per quelle coreane (e un po' la capisco questa differenza di prezzo).

      Elimina
    4. Io ho la pelle sottile quindi anche solo il fatto di applicare e poi togliere le diatomee un po' mi scrubba.
      Anch'io giustifico la differenza di prezzo rispetto alle coreane ma vorrei ci fosse un po'meno divario.
      Attendo la recensione allora!

      Elimina
    5. Non credo possa fare alcun effetto scrub, considera che si stacca da sola in alcuni punti pur non essendo secca e dura come altre maschere, per farti capire quant'è la presa. Poi ognuno ovviamente ha la sua pelle, e sa come reagisce, ma di per sé questa maschera non ha la forza di esfoliare, è delicata. Anche in altre recensioni che ho visto, nessuno ha fatto riferimento a questo effetto.
      Quanto alle maschere devo fare un errata corrige perché mi son riletto gli INCI e non sono perfettamente ecobio. Quindi sì il minimo è 3.90€

      Elimina
    6. Peccato per le maschere, speravo in qualche novità completamente ecobio. Grazie comunque.

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Vi sono piaciuti