venerdì 23 luglio 2021

Le mie ricette collaudate per i PanCake (veloci e facili)

È strano come si cambi negli anni: per buona parte della mia vita, fino ad ora almeno, ho detestato fare colazione. Al massimo mangiavo una merendina al volo, o mi ci dedicavo un momento la domenica, ma più per sfizio che per reale appetito. Adesso, raggiunti i 30, ho iniziato a sviluppare una fame mattutina non da poco, e la colazione è diventata uno dei miei pasti preferiti. Pur di mangiare, evidentemente ho cambiato abitudini.  
Ho iniziato quindi a cercare delle ricette semplici e abbastanza veloci da fare proprio per colazione, per avere qualche alternativa in più, e da almeno tre anni mi sono lanciato alla ricerca della ricetta perfetta per i pancakes.



Penso che ormai tutti conoscerete queste frittelline morbide che abbiamo adottato dall'America e che nell'ultimo anno diverse aziende, come Mulino Bianco e Amadori, hanno proposto in una loro versione, tuttavia proprio facendoli spesso ho capito perché i pancake sono così apprezzati a colazione. Sono infatti facili da preparare, abbastanza veloci, sono versatili, si possono personalizzare in base agli ingredienti che abbiamo in casa, e si sporcano pochissime cose nel farli. In più sono anche abbastanza sazianti, cosa forse più importante.
Esistono centinaia di ricette per fare i pancake, anche salati, ma io ne ho due che ormai utilizzo da tanto e che vorrei condividere con voi, visto che le ho collaudate e perfezionate. Una è più classica, l'altra invece è quasi una svuotafrigo.


Ingredienti Pancake


  • 120 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 40 g di zucchero
  • 100 ml di latte o bevanda vegetale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • cannella o aroma a piacere (opzionale)

La Preparazione



Per questa ricetta dei pancake vi basta intanto sbattere, anche con una forchetta, uova e zucchero con il pizzico di sale, e quando si sono ben mescolati, possiamo aggiungere farina e lievito. Dopo aver inserito anche le polveri e quando ci sembra di aver mescolato bene, uniamo il latte. Vi consiglio di agglomerarlo a poco a poco, e di sciogliere bene i grumi che si possono formare. Potreste usare uno sbattitore elettrico o una frusta a mano, ma nessuno ha voglia di sporcare attrezzi che poi tocca pulire. L'importante è che venga una pastella liscia e uniforme, che ricordi quella delle crepes, ma più cremosa. A questo punto l'impasto dei pancake sarà pronto per la cottura.


Ingredienti Pancake alla Banana


  • 1 banana matura
  • 200 ml di latte o bevanda vegetale
  • 140 g di farina
  • 15 g di olio di semi
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • cannella o aroma a piacere (opzionale)


La Preparazione


Questa ricetta per me è l'occasione di consumare qualche banana rimasta sul fondo del cassetto del frigo, ma, non contenendo uova o burro, può essere adattata anche ai vegani sostituendo il latte con una bevanda vegetale.
Sbucciate la banana e schiacciatela con una forchetta, una volta ridotta in poltiglia aggiungete il latte ed il pizzico di sale. Dopo aver unito questi due ingredienti, inglobate le polveri, farina e lievito e procedete a mischiare il composto. Infine incorporate l'olio e, se avete scelto, inserite anche gli aromi. 
Fatemi fare un passo indietro: se schiacciate la banana con la forchetta, è possibile che la pastella non venga perfettamente liscia. Questo non crea problemi nella cottura dei pancake né si sentono dei grumi in bocca, ma se la cosa vi fastidia o se magari avete a che fare con bambini, vi consiglio di frullare la banana insieme al latte con un frullatore ad immersione. Così la pastella dei pancake sarà perfetta.


Qualche dritta sulla cottura dei Pancake

Non importa se abbiate scelto la ricetta classica o quella che strizza l'occhio al veganesimo, la cottura dei pancake è la stessa e richiede le medesime attenzioni. 
Fate scaldare una padella o una piastra antiaderente a fuoco basso, ed ungetela con della carta assorbente intrisa di olio (o un pezzetto di burro) e versate parte dell'impasto dei pancake. Potete scegliere voi la grandezza, i miei hanno un diametro di circa 12 cm, ma potreste anche fare delle frittate formato famiglia. Quando sul pancake si iniziano a formare tante bollicine è il momento di rigirarlo e farlo cuocere dall'altro lato.



È un procedimento che richiede davvero un paio di minuti, qualche istante in più nel caso di quelli alla banana, ma il concetto è sempre quello. Se vi sembrano pallidi, basta dargli un'altra ripassata.
Scordatevi del primo pancake che cuocete, perché non vi verrà mai bene, nonostante usiate sempre la stessa padella e la stessa temperatura. C'è questa strana legge, ma sappiate che, seppur bruttarello, anche il primo pancake è commestibile, mangiatelo prima che vi vedano gli altri. Con entrambe le ricette vengono circa 8 pancake, ed ovviamente potete raddoppiare le dosi a piacere.


Come farcire i pancake 


Come vi dicevo i pancake secondo me devono la loro fama alla loro versatilità. È vero che con lo sciroppo d'acero formano l'accoppiata perfetta, perché la consistenza dei pancake assorbe lo sciroppo. È anche vero che però che non si trova molto facilmente dalle mie parti, quindi mi è toccato arrabattarmi, e se mi seguite su Instagram lo avrete notato. Secondo me i pancake possono essere accompagnati a frutta, a me piacciono molto con le fragole, crema spalmabile alla nocciola, panna, marmellata, ma anche gelato e miele. Se proprio non si ha nulla in dispensa vanno bene anche da soli perché entrambe le ricette che vi ho suggerito danno dei pancake morbidi.

Spero che le mie ricette vi possano tornare utili, fatemi sapere se riproducete i miei pancake o se avete una vostra ricetta collaudata.


16 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Scordatevi del primo pancake che cuocete, perché non vi verrà mai bene, nonostante usiate sempre la stessa padella e la stessa temperatura.

    Amen.
    A me viene sempre una roba informe ed oliosa, che buttiamo direttamente nella pattumiera.
    Ottime ricette, comunque, me le segno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dura lex, sed lex pure con i pancake 🤣 A me i primi vengono sempre a chiazze, sembrano davvero delle frittate!
      Grazie mille comunque 😊🙏🏻

      Elimina
  2. Ma sai che non ho mai mangiato pancake? Vedo sempre mangiarne gli americani, però sinceramente desiderio non c'è, preferisco colazione tradizionale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora sai anche come farli se ti va di provarli 😄 La colazione tradizionale va benissimo, sono io che mi annoio (poi tradizionale quale? latte e caffé? cappuccino e cornetto?)

      Elimina
    2. Al momento, anzi stamattina, latte con orzoro e cornetto ;)

      Elimina
    3. Proprio classica 😄 Personalmente non posso bere latte troppo spesso e non amo l'orzo, quindi cerco alternative per questo

      Elimina
  3. Io ho 2 ricette collaudate che alterno, una con avena, banana, cannella e frutta secca che non ha nemmeno bisogno di topping, e una più tradizionale con farina di riso e saraceno a cui abbino una sorta di marmellata a pezzettoni fatta in casa con fragole fresche o frutti di bosco surgelati. Non amo cucinare di mattina presto perciò di solito ne faccio una grande quantità la Domenica pomeriggio e poi li conservo per tutta la settimana in un Tupperware in frigorifero. Mi sveglio, li infilo un attimo nel microonde e sono pronti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima organizzazione e ricette interessanti 😍 Io al massimo li faccio per un paio di giorni, al terzo voglio cambiare già 😂

      Elimina
  4. Che belli che ti vengono, complimenti!
    E' una preparazione che a me non piace per cui ammetto di non essermi mai cimentata. Ma la colazione è il pasto top della mia giornata.
    Buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio 😄 Belli diciamo è un parolone, ma sicuramente buoni!
      Buon fine settimana a te!

      Elimina
  5. Ciao Pier,
    queste ricette sono veramente sfiziose! Me le segno! Io in genere le faccio un pochino più light : 65 gr di farina, 110 gr di albume, un vasetto di Yogurt (quello che vuoi), mescoli tutto fin tanto che non viene fuori una bella pastella senza grumi. Poi aggiungi un cucchiaino di bicarbonato e qualche goccia di limone per attivarlo e rimescoli tutto! Poi li cuoci in padella antiaderente e....finiscono in un attimo! Amen! :D
    Però confermo che anche a me il primo viene sgorbio proprio....ma è commestibile! :D

    Ciao,
    &ly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille per la tua ricetta, sembra molto interessante! Ammetto che le mie sono date anche dal fatto che mi ritrovo sempre questi ingredienti in dispensa, quindi posso farli in qualunque momento 😄

      La legge del primo è una condanna mondiale, mi fa sentire meno solo saperlo 😂

      Buon pomeriggio!

      Elimina
  6. sono una di quelle brutte persona che si rompono troppo di farli e o li compro già fatti (lo so quelli della mulino sanno di plumcake ma mi accontento) o niente li prendo al bar xD ma prometto che ci proverò

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha ma no ci sta, non a tutti piace cucinare. Credo che queste siano le ricette più semplici e veloci che si possano trovare, anche in termini di contenitori e strumenti da usare! Aggiornami se le provi 😊

      Elimina
  7. Mi piacciono molto i pancake e li preparo spesso, ho una ricetta super collaudata e per renderli più alti e soffici , monto a parte gli albumi e li incorporo a fine preparazione. Di solito ne preparo per due giorni, massimo tre e li conservo in sacchetti per alimenti a temperatura ambiente; alla mattina li scaldo su una piastra. Mi segno la tua ricetta con le banane, devono essere buonissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea quella di montare gli albumi! Qualche volta provo magari con le mie ricette a fare questa variazione. Grazie 😍

      Elimina

Vi sono piaciuti