martedì 29 gennaio 2019

Rialzarsi



Il mio ingresso in questo 2019 è stato un po' zoppicante nel senso più stretto del termine.
Dopo essere sfuggito agli strascichi di questa influenza che non fa sconti a nessuno ed in cui ero incappato prima di Natale, uno dei primi giorni di Gennaio, un po' per caso, tra l'altro l'unico in cui un accenno di neve si è fatto vedere nel mio paese così vicino al mare ché quasi ci entra in casa, son planato su di un tappeto in casa, franando rovinosamente su me stesso.
Più che col botto, è stato un inizio col tonfo.
Ho temuto, ma non per un eccesso di melodramma, di lasciarci le penne, specie perché in casa non c'era nessuno nemmeno per indicarmi e sentenziare con un "ah-ah". In realtà il danno è stato solo una ammaccatura ad una delle mie generose cosce, e una crepa sul vetro protettivo del telefono.
Sì, in casa mi muovo sempre con lo smartphone dietro come un ottantenne con il Salvalavita e visti i risultati ne ho ben donde.


Ma questa caduta è nulla rispetto al dolore incontenibile che mi son procurato ad un piede, sbattendo sempre in casa solo qualche ora più tardi.
Un dolore così intenso che mi ha fatto pensare ad una serie infinita di turpiloqui così fantasiosi che mi son sorpreso di me stesso per la creatività.
Ho stretto amicizia col Voltaren, che ha trovato luogo fisso sul mio comodino come nemmeno la foto di un amante e più di 20 giorni più tardi continuo ad avere un ematoma, più vari fastidi nei movimenti, quindi direi che zoppicante è stato il termine di questo mese.
Probabilmente più di qualche psicologo sarebbe interessato a capire come il mio inconscio e la mia sbadataggine mi portino ad autosabotarmi, ma direi che non c'è molto di utile per voi da approfondire sulla questione, anche perché a parte questa inaugurazione di nuovo anno, il proseguo di gennaio è stato abbastanza routinario.
Siamo talmente tanto abituati a lamentarci che quando non c'è motivo ci lamentiamo perché non accade nulla. E io sono il primo che non ama i ristagni di tempo ed emozioni, che ha bisogno ogni tanto di sorprendersi e meravigliarsi per sentirsi più in equilibrio, e questo mese, in questo senso, è stato carente, ma certo non posso farne una colpa a gennaio.
Tra l'altro uno dei miei intenti per questo 2019 sarebbe quello di imparare a gestire lo stress un pochino meglio, ma credo che il primo tentativo, conclusosi con un mal di pancia, non sia stato proprio entusiasmante. Ci saranno sicuramente altre occasioni.
Altri intenti che forse vi interesseranno di più è che voglio provare a vedere più film e leggere decisamente di più. L'anno scorso ho lanciato Sotto La Copertina proprio per poter chiacchierare di libri, ma potevo fare decisamente di più, considerando che ho ben tre recensioni che non hanno visto la luce, quindi sarebbe il caso di spiegare le vele e le pagine.
Al momento sul comodino virtuale, visto che ormai gli ebook stanno quasi per superare le copertine nella mia libreria, c'è Becoming - La Mia Storia di Michelle Obama che credo mi prenderà ancora molto tempo, ma sto già raccogliendo da più parti nuove idee e nuove letture.


Più libri ma meno acquisti di vario genere visto che ho dato uno stop allo shopping non solo per placare la compulsività e non finire in un documentario sui disturbi psichici che farebbero pendant con il disturbo auto-frustrante di cui sopra probabilmente, ma anche perché ciò che acquisto trova spesso utilità solo dopo diversi mesi
Ho saltato (si fa per dire, vista la mia mobilità) quindi i saldi di Gennaio: se con l'abbigliamento, avendo gusti primitivi, rischiavo di comprare praticamente sempre le stesse cose, con gli altri acquisti sarebbe stato uno sciupìo di risorse che non mi avrebbe portato a nulla, specie nel settore cosmetico.
Le mie scorte in quel senso sono più che abbondanti, tanto da poterci sopravvivere per tutto il corso del 2019, e poi pare che la nuova moda direttamente dalla Corea sia la Skip Care. In pratica, dai 12 (a volte sette, a volte 11 ma comunque tanti) estenuanti step della skin care routine coreana, sono passati a due o tre passaggi, magari, se possibile, mischiando i prodotti insieme e schiaffandoseli in faccia.
Il risultato è una rinuncia anche ad alcuni prodotti, e le ragioni di ciò sono anche socio politiche.



Stop ai canoni di bellezza sovraimposti e sì ad una più naturale accettazione dei difetti, cosa che non guasta.
Tranquilli, io non arriverò a questi atroci estremismi. Il mio buon proposito si limita ad acquistare un prodotto solo quando avrò finito quello che ho iniziato, quindi solo sostituti reali e niente scorte. Ci posso riuscire, credo.
A proposito di novità ho fatto un upgrade: abbiamo finalmente messo la fibra in casa. O meglio, per l'esattezza fibra e rame, perché di primitivo non c'è solo il mio guardaroba. È stato un effettivo passo avanti anche per il blog visto che adesso, caricare ad esempio una foto, anche solo un po' più pesante è un'operazione istantanea. Ed anche veloce è stata questa evoluzione informatica: giorno 12 Novembre mi hanno chiamato da Tim dandomi una sorta precedenza nel passaggio in quanto, nei mesi precedenti, ho passato l'inferno fra disconnessioni e problemi di rete che non mi pare di aver raccontato.
Lì per lì ho pensato si trattasse delle solite compagnie che cercano di appiopparti un nuovo contratto e invece no. Qualche giorno più tardi infatti, esattamente nel giorno del mio ventiqualchesimo compleanno, non senza titubanze, perplessità e chiamate ai call center per avere chiarimenti, il tecnico è venuto a casa col modem e da quel momento non ho avuto più problemi, la linea è più veloce, la connessione non sembra cedere e la bolletta è un po' più leggera.

Ed a proposito di migliorie tecnologiche e comunicazione, ho un aggiornamento su Iliad, che potrebbe interessare alcuni di voi. 


Vi avevo detto di alcuni problemi di rete che avevo riscontrato col il mio Xiaomi, ma se avete perso i capitoli precedenti potrete cliccare qui e recuperare tutta la baraonda in dettaglio. Fatto sta che dopo il mo viaggio in Irlanda, o comunque più o meno da quel periodo, ho visto un miglioramento: non sono più infatti costretto, in alcune zone del mio circondario, a riavviare la connessione dati per farla funzionare. Noto infatti che la rete 4G - anzi per chi ha Xiaomi senza banda20 dovrei dire LTE, finalmente viene captata dallo smartphone, con la conseguenza che il passaggio fra una e l'altra tipologia di rete non crea problemi di connessione. Questa è la risposta che mi sono dato ma magari è una baggianata, comunque la rete Iliad, nonostante in certe aree continua a non essere la connessione più stabile, è sicuramente migliorata e mi consente di navigare meglio, senza quegli intoppi di cui lamentavo.

Tutto è bene quindi quel che finisce bene insomma, perché alla fine non importa se la pioggia ha preso il posto della neve che non è più tornata, non importa se la meraviglia non è (ancora, si spera) arrivata, poco importa (più o meno) se il PIL e il fatturato calano, ma aumentano i gay ed io sono ancora single, non importa nemmeno se Harry e Megan divorziano (pare che la regina abbia già le carte) visto che la vita è fatta di percorsi e non di mete, e non importa nemmeno che A Star is Born sia immeritevolmente candidato agli Oscar, che Gennaio dura 65 giorni e che non sappiamo se possiamo scendere il cane o farci mandare dalla mamma a prendere il latte, perché quel che importa è riuscire a rialzarsi sempre, anche dai propri errori.






51 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Cazzarola, col tonfo proprio. E pure la botta al piede.
    Insomma, non proprio giorni al top.
    Ma ti capisco. Quanto allo stress, io pure ci sto provando. Se trovi un metodo che funziona bene, fammi sapere...
    Per il resto, dai, in bocca al lupo, che magari era un tonfo che sfondava porte a cose bellissime ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se trovo un metodo sarai il primo a cui lo dirò. Intanto inspiriamo ed espiriamo :D
      Crepi il lupo, per fortuna dove son caduto la porta era aperta e non l'ho sfondata! 🤣

      Elimina
  2. 24 anni?
    Te ne davo un paio di più!
    Ordunque, in virtù della tua giovane età, prendi pure a calci in culo le negatività!
    Mi dispiace per gli acciacchi, ma purtroppo capita, la tua sfiga e' averne avuti due in poche ore..
    Comunque la fibra a casa è un bell'upgrade, per il resto non posso che dirti..buone letture :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ma grazie!! Un paio in più!? :D
      Comunque hai letto male 🤣🤣

      Elimina
  3. Pier, dai che poteva andare peggio con questo "tonfo" di inizio d'anno!! E non mollare la tua battaglia per imparare a gestire meglio lo stress: io dubito che ci siano una formula segreta o una soluzione definitiva, ma di certo si può ridurre l'effetto distruttivo... questo lo auguro anche a me!
    Io, poi, aspetto sempre volentieri la tua rubrica libresca Sotto la copertina, per cui fai vedere la luce alle recensioni che non hai ancora postato ;) :)
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio Maris, speriamo non vada peggio del tonfo, ho temuto di essermi rotto un piede 😭
      Ridurre lo stress deve diventare un mantra quest'anno o non ci sopravvivo.
      Le recensioni arriveranno presto :)
      Un abbraccio a te!!

      Elimina
  4. Mi dispiace per tutte le botte che hai preso in questo inizio di anno :-O mi immagino i lividi terribili :-O
    Quando hai parlato della fibra ho pensato di chiederti di Iliad e mi hai a risposto col resto del post :) anche io continuo a trovarmi bene per ora :)
    Quanto ai libri, sto leggendo un sacco in questi ultimi giorni, sembra che non abbia voglia di fare altro :)
    Almeno non è sicuramente tempo speso male :)
    Tutti dicono che Gennaio duri due mesi, ma solo a me sembra che il tempo sia volato?!Siamo già quasi a Febbraio, tra poco sarà estate xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! Come va? Spero meglio!
      Sicuramente leggere tempo speso benissimo, poi certo dipende da che leggi :D Anzi, che leggi?
      Con Iliad, sì, mi trovo anche meglio :D

      Elimina
    2. Cosa NON sto leggendo xD
      Tutto quello che mi capita sullo store del Kobo.

      Alterno libri un po' più pesanti (thriller) a quelli un po' più leggeri (romanzi rrrosa)

      Attualmente ho letto:
      -Alexandra (romanzo, carino se hai voglia di leggere qualcosa che ti tenga libera la mente)
      -Beautiful entourage (romanzo in inglese, scorre molto bene anche se è lunghissimo, banalotto nella trama però come sopra va bene se vuoi semplicemente distrarti qualche ora. E l'inglese per me è stato un valore aggiunto)
      -Closure (thriller in inglese, devo dire che è due volte che lo inizio ma non riesco ad andare oltre, non mi ha catturato. Lo metto in lista perché se ci ho riprovato senza successo ci sarà una terza volta che magari andrà bene :D)
      -La vittima perfetta (thriller, molto bello devo dire. Si capiva subito chi fosse chi, però mi è piaciuto lo stesso)

      Comunque va tutto sommato bene, grazie mille :*

      Elimina
    3. Ma grazie per l'elenco! Dovresti farci un post!
      Ti abbraccio 😊

      Elimina
  5. Bello questo post. Anche il mio 2019 è iniziato con una serie di batoste, una più forte delle altre. Poi di nuovo in piedi.
    Comunque buon anno, anche se in ritardo.
    Ps: Accipicchia 12 step per la skin care sono tanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e buon 2019!
      12 step sono troppi, ma uno o due mi mettono tristezza XD

      Elimina
  6. Al salvavita Beghelli sono quasi morta. Ahahah
    T'immagino col telefono nel marsupio che sovrasta un bel pannolone.
    No, dai. Basta così.
    Per il resto, tieniti forte e non lasciarci. Questo mondo ha ancora bisogno di te.. 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi signora ma non esageri che al pannolone non ci sono arrivato ancora! Al massimo al catetere da ospedalizzazione XD

      Elimina
  7. Non mi odiare, ma mi sono immaginata la tua faccia post caduta e ho riso tantissimo! Comunque ti capisco, l'anno scorso per colpa di una brutta distorsione alla caviglia e frattura al piede (combo micidiale) dopo una disastrosa caduta dalle scale sono stata ferma per un mese e passa...gran rottura! Comunque la skip routine mi mancava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, è stata una scena tragicomica e potrai capirmi bene :D
      La skip routine in effetti è una novità, che capisco, ma sinceramente non seguirei, nel senso, le esagerazioni in generale non fanno bene :D

      Elimina
  8. Adesso con la Fake Fibra potrai fare video chat in HD. :-)
    Su il morale, domani andrà meglio.
    Libro da consigliare se ti piacciono gli intrighi internazionali: Megumi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah più fake che fibra!
      Grazie del suggerimento :)

      Elimina
  9. Pure io sono caduta e sono diventata amica intima del Voltaren 😂 Peccato che la caviglia continui a farmi male e sospetto che presto mi trascineranno a forza dal medico (mentre io ovviamente tiro dall'altra parte per andare i palestra 😂). Per il resto facciamo che Gennaio è stato il mese di rodaggio e da Febbraio facciamo sul serio 😄

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assoluto riposo, altrimenti non guarisce più! 😔

      Elimina
  10. Mi dispiace per questo brutto periodo, comunque se non passa l'ematoma conviene fare una lastra.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per essere passato :)
      Sì, l'ematoma sta passando ma lentamente, vediamo più avanti :/
      Buona giornata!

      Elimina
  11. Ciao Pier!

    Sai mi dispiace per questi piccoli infortuni avvenuti in casa,ed ho trovato bellissimo ilnmodo in cui sei riuscito a sdrammatizzare il tutto facendoci un bel post,e mettendoci tanta ironia:-)

    Io invece ti ho immaginato a terra ,ma non ho riso affatto,perché so perfettamente il dolore che ci si avverte,ma ripeto è interessante come "rialzarsi", sdrammatzzando.

    Il voltaren,è l'amico che ho usato anche io,manco a farlo apposta in questo mese ,non per me ,ma per un amico che cercava l'amico sollievo:-)

    Aspetto il prossimo mese dai,anche se ormai credo tu sia l'identikit del " rialzarsi"...

    Mi permetto di abbracciarti,ciao Pier

    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao L!

      Mi fa piacere sia stata colta l'ironia anche perché fossero questi i problemi e i drammi :D...

      Il dolore è stato davvero forte sia con la caduta che con il colpo al piede.
      E sempre viva il Voltaren :D
      Un abbraccio!!

      Elimina
  12. Mi spiace per la tua caduta, ma ti sono vicino, perchè nel 2018 sono caduta pure io ben 2 volte :D senza conseguenze drastiche per fortuna. Questo Gennaio che non finisce più è stato devastante, spero che nei prossimi mesi ci sia una ripresa perchè altrimenti non so come arriverò per la fine di questo anno! XD Ma appunto come dici tu, quando si cade, ci si rialza sempre, in tutti i sensi! ;) Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace per la tua caduta ma sono contento che non abbia avuto risvolti negativi :D
      Un abbraccio a te, e speriamo in Febbraio :)

      Elimina
  13. Mi spiace per questo inizio di anno zoppicante.
    Anche io come te tendo a farmi male spesso e forse davvero, qualche psicologo, potrebbe aver voglia di spiegarcene le ragioni.
    Capisco anche che il ristagno di emozioni è fastidioso...io stesso preferisco i periodi in cui le sento bene, forti e chiare.
    Che dire Pier...gennaio sta finendo. Il mese prossimo, magari, ti sorprenderà.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì gennaio ormai è agli sgoccioli per cui non ci resta che aspettare :D
      Chissà quali sono le ragioni per i nostri incidenti... siamo troppo fra le nuvole forse :D
      Un abbraccio e buona serata a te!

      Elimina
  14. Rialzarsi sempre, anche quando sei pigro ;)

    RispondiElimina
  15. Credo ci sia una qualche legge fisica secondo la quale, ad ogni caduta dolorosa, corrisponde un'altra botta più forte e più mannaggialaputtanaladra!
    Con me sfondi una porta aperta tant'è che ormai il Voltaren non mi fa più effetto :D
    Però meglio "cadute" così che altre peggiori ;) Anzi, chissà; magari più in la ti verrà voglia di andare a fare dei massaggi per ridurre il dolore e troverai dinnanzi a te un manzo da paura pronto a massaggiarti :P
    Perchè, come diceva mia nonna, "impedimento pi giuvamento!" :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah tua nonna mi sa che ha ragione, ma con tutta fortuna mi troverò una signora cinese che mi farà ancora più male D:

      Elimina
  16. Pier ma che combini?! :'D comunque sei in buona compagnia visto che domenica scorsa nel giro di mezz'ora ho preso due testate e una botta al braccio mentre facevo pulizie in camera U_U

    Iliad devo dire che è migliorata anche per me. Restano comunque delle zone in cui ancora non prende la rete, ma rispetto alla scorsa estate ci sono stati dei miglioramenti anche qui in Calabria.

    Ah comunque anche io in casa giro sempre con il telefono dietro come te e i vecchietti XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il "che combini!?" è una bella domanda perché non lo so 😅🤣
      Mi spiace per la tua botta D:

      Spero che Iliad migliori ancora e ancora perché secondo me basta davvero poco a renderla una buona concorrente!
      Un abbraccio :)

      Elimina
  17. Ciao Pier, mi spiace per l'inizio anno con il tonfo e ti capisco quando parli di autosabotare la propria salute fisica perché sono costantemente bollata!
    Per quanto riguarda i periodi "morti", personalmente non vedo l'ora che ne arrivi uno perché da mesi sono sotto una cascata (non sempre di acqua limpida ma spesso fango) e mi servirebbe proprio un periodo in cui lamentarmi del fatto che non succede nulla!
    Per iliad sono passata alcuni mesi fa, mi hai convinta con i tuoi vari aggiornamenti e mi ci sto trovando molto bene!
    Per il resto spero ti auguro un anno tutto in miglioramento.
    Un abbraccio e un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara!
      Posso capire la voglia di tempi morti visto che novembre e dicembre sono stati mesi pesanti per me per cui credo e spero sia un po' un ciclo di cose.
      Mi fa piacere che Iliad ti abbia soddisfatta :D
      Un bacio e buona serata!!

      Elimina
  18. Ciao Pier! Mi spiace molto per questo periodaccio ma vedrai che passerà!! Un grosso bacione

    RispondiElimina
  19. Sei sempre una ventata di allegria pure se cadi col botto! Riprendi le recensioni e lo shopping. Che a me, quando sono giù di morale, fa stare bene più di un barattolo di 500 grammi di Nutella divorato tutta in una volta! Smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha hai ragione Mariella, lo shopping aiuta ;D
      Un bacio!!

      Elimina
  20. L'importante è rialzarsi.
    Sono passato anch'io ad Iliad dopo infiniti anni di militanza con Wind, e devo ammettere di trovarmi piuttosto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viva Iliad soprattutto perché ci fa pagare pochissimo :D

      Elimina
  21. Tranquillo, non sei l'unico a fare pensieri di morte per una "semplice" caduta 😬 E comunque tutti gli step della "K-beauty" non li ho mai capiti, secondo me la pelle non ce la fa nemmeno ad assorbire tutti quei prodotti xD besos e buon "rialzo" ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso pure io che la pelle ti si smonta ad un certo punto XD
      Besito!

      Elimina
  22. Nooo che dolore! Il mio 2019 è iniziato in modo abbastanza intenso vorrei già una vacanza e siamo solo a gennaio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 👋 ciao...ma adesso come stai?
      Mi spiace per le cadute, sarai stato un po’ distratto...con la testa tra mille pensieri.
      Comunque l’importante è rialzarsi.
      Ciaooooo

      Elimina
    2. @Francesca, anche io voglio una vacanza!!

      @Max, meglio grazie, anche se il piede mi dà ancora un po' fastidio :D Ciao!!

      Elimina
  23. Pensa che lo smartphone non so nemmeno cos'è.
    Viaggio ancora con un Nokia 1100, hai presente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah ho dovuto cercare. Quindi già è tanto se mi leggi insomma :D

      Elimina
  24. Brutte le botte in case. Anche io in passato ho fatto coppia fissa con il Voltaren e so che non è piacevole.
    Gennaio è durato troppo ma non posso dire che sia stato un brutto mese. Per me è stato il primo passo di una svolta. Ci sono alcune cose che vorrei cambiare e ho iniziato ad ingranare.
    Ho riscoperto di recente il piacere della lettura quindi attendo le recensioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere sia stato un mese incoraggiante allora :D
      Ti abbraccio! Le recensioni arriva subito!

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Vi sono piaciuti