venerdì 15 dicembre 2017

Anti-Wishlist | I regali che NON voglio ricevere a Natale


In tema di liste dei desideri e regali, si possono avere le idee molto chiare. Io ad esempio sono molto deciso su ciò che NON voglio ricevere per Natale e perché. 




Quando Natale si avvicina scatta la corsa ai regali da fare alle persone che amiamo o a noi stessi. Vuoi per abitudine, vuoi per cogliere l'occasione di dire ad amici o parenti che non è vero che li odiamo come più volte dimostriamo durante l'anno, ma che anzi ascoltiamo le loro esigenze, i loro desideri, i loro bisogni e a modo nostro cerchiamo di esaudirli.

Certo non sempre possiamo sapere tutte le necessità o i desideri di chi abbiamo vicino, ma quando diventiamo cresciutelli non possiamo nemmeno scrivere la letterina a Babbo Natale e nascono così le wishlist più o meno condivise, a volte anche sui social.
Poi ci sono pure i messaggi subliminali e in codice a fidanzati ed amici per cercare di indirizzarli verso quella specificata cosa che ci piace tanto tantissimo, ma questo è un altro discorso. 

Ho anche io i miei desideri ovviamente, so cosa mi piace o mi piacerebbe avere, ma sono contento di qualsiasi cosa mi si regali, specie se è pensata per me, o comunque se è fatta con affetto reale; anzi se devi regalarmi inutilità che sicuramente finiranno nella pattumiera, giusto per farlo, preferisco un sincero niente. In generale però è anche facile accontentarmi, mi incarti un libro o una bella sciarpa e son felice. Insomma, forse se mi regali un libro di Fabio Volo o Bruno Vespa lo sono un po' meno, ma lasciamo correre.
Però quando si parla di beauty divento più selettivo, ed essendo uno che acquista molto, è più complicato accontentarmi, e soprattutto ci sono cose che non mi attirano o semplicemente non mi servono. 

Quest'anno non ho una vera e propria wishlist beauty e quindi mi sembrava più divertente parlarvi delle cose che NON mi piacerebbe ricevere in regalo o che non mi regalerò questo Natale, facendo scontrare la lista dei desideri con un'altra moda del momento: gli anti-haul.
Gli anti-haul, se non bazzicate molto il web, nascono nel 2015 su Youtube per contrastare il consumismo dilagante a cui assistiamo non solo durante il periodo festivo, ma più in generale sui social e sulle piattaforme online, dove, bombardati da pubblicità più o meno occulta, campagne marketing, haul appunto, spesso ci troviamo a fare acquisti quasi senza pensare, quasi come se tutto indistintamente ciò che vediamo su internet sia una reale nostra necessità, quando non è così.

Il mio post non ha ovviamente uno scopo educativo di tale livello, figurarsi se io posso salire in cattedra senza prendermi le pernacchie; ma è giusto per chiacchierare su un po' di prodotti più o meno recenti che hanno suscitato un certo interesse, ma che a me in realtà non hanno attirato più di tanto, per un motivo o per l'altro.
Non è assolutamente una recensione sui singoli prodotti, che chiaramente non ho provato, ma è più una impressione generale. Probabilmente i brand che nominerò non mi parleranno mai più, ma lo sapete, qui da me trovate solo le mie opinioni in totale onestà, e non le belle parole solo per i prodotti ricevuti. 


Le novità nel campo della cosmesi bio sono tantissime e sono costanti, e questo mi fa molto piacere, il problema è che quando esce un nuovo prodotto veniamo letteralmente subissati così tanto dalla pubblicità che alla fine ti passa la voglia non solo di acquistare, ma persino di vedere in giro quei prodotti.
Così mi è successo per quanto riguarda le novità Lip Care di Purobio Cosmetic, che all'inizio di Novembre ha lanciato due prodotti per le labbra, una Lip Cream e un Lip Scrub.




Se in principio mi avevano incuriosito, soprattutto lo scrub che per me sarebbe stata una totale novità non avendo mai provato un prodotto simile, con una pubblicità di massa sui social sono riusciti a far calare il mio interesse ai minimi storici. Ho avuto timore che persino la mia vicina di casa alla soglia degli 80 anni venisse a suonarmi per dirmi che li aveva ricevuti.  
Ora, ricevere i prodotti e mostrarli non ha nulla di sbagliato, chiariamoci. Ritrovarsi con 20 post al giorno, magari dalle stesse persone, per gli stessi due prodotti, un po' i nervi li fa saltare.
All'urlo di "Piena, sono piena" avevo intenzione di defolloware tutti e togliermi l'impiccio. 


Ma mi sono trattenuto. Sinceramente questi due prodotti Purobio non mi sono indispensabili e salterò volentieri l'acquisto oltre che inserirli in questa Anti-wishlist. Piuttosto mi fa piacere che abbiano cambiato la vecchia formulazione degli altri balsami labbra che effettivamente erano duretti.

Sempre in tema di prodotti super sponsorizzati, o in cui io sono incappato talmente tante volte (ma sicuramente meno dei sopracitati Purobio) da sembrarmi una persecuzione c'è anche il marchio BioSnail. Anche in questo caso sulla carta tutto perfetto: BioSnail è un'azienda riminese che produce cosmetici a base di bava di lumaca



Bene, bello, interessante, a me piace la bava di lumaca, quasi quasi provo qualcosa, nonostante il costo. Ma dopo la centesima recensione, foto, post, apparizione in routine viso, soprattutto del siero viso, ho sinceramente cambiato idea chiudendo le porte ad un marchio che magari è ottimo, ma che ormai mi ha preso a noia e non mi avrà (e buon per loro, direte voi).

Per altro motivo metto in Anti wishlist un prodotto (anzi più di uno) che forse vi lascerà perplessi, soprattutto perché detto da me. Non mi regalerò né mi farò regalare le maschere in tessuto Inhibition di Purophi.



Di per sé il prodotto sembra interessante, una maschera in tessuto che vanta un'azione botox like, ma il motivo che mi spinge a non volerle riguarda una cosa specifica: non capisco la logica del packaging. L'idea di questa maschera compressa nel bussolotto, che come per magia emerge dalla confezione ed assorbe il siero trattante mi sembra sinceramente un bel giochino, ma inutile all'atto pratico. Un carillon che fa la sua scena ma che penso vada ad alzare il prezzo del kit. 36€ per il set di cinque maschere, 7.20€ a maschera in pratica. In teoria da usare cinque giorni consecutivamente per un trattamento urto, due volte al mese se avete una pelle matura. Non era meglio una semplice, piccola bustina che le contenesse, piuttosto che ulteriore plastica che andiamo a pagare? 
Ci sono tante alternative e conto di provare presto delle maschere in tessuto completamente ecobio.

Tutt'altri sono i motivi per cui nella mia Anti-wishlist inserisco anche il Gold Infusion - Pozione di Giovinezza di Diego dalla Palma, ovvero il primo prodotto ecocertificato del brand. 


Sta facendo chiacchierare molto come olio per il viso ed effettivamente ha buone recensioni. Eppure qualcosa non mi convince, per cui facciamoci due conti. Il Gold Infusion vanta di contenere al suo interno 30 oli vegetali, più ovviamente queste particelle di oro illuminanti, in un flacone da 30ml. È vero che l'unione fa la forza ma questo vuol dire che il prodotto contiene circa un millilitro per ogni olio. Ma se guardiamo l'INCI ci sono anche altri ingredienti, per cui immagino che alcuni di questi siano anche in quantità inferiori. 
Senza contare poi che ogni INCI è impostato per ordine decrescente di quantità.
Ora, è possibile che loro abbiano creato un olio per il viso eccellente e perfettamente bilanciato e funzionale, ma a me sembra una bella insalatona. Sì, sicuramente si presenta bene, e sembra una  bella coccola di lusso. Ma dovessi scegliere cosa farmi regalare o regalarmi, a questo punto sceglierei il più noto Rose Gold Elixir di Farsali, che ha una lista di ingredienti più compressa e mirata, ed è disponibile anche in minitaglia, così da poterlo provare senza scocciarsi qualora non dovesse piacere.


Spostandomi di poco dalla cosmesi vera e propria, fra le cose che non mi piacerebbe ricevere in regalo e che non acquisterò nomino anche la nuova Spazzola Detergente Sonica di HQ Cosmetics, il marchio conosciuto per le maschere in bustina (qui ne trovate recensite due).


Facciamo un passo indietro. Era ancora Novembre quando sul volantino di Acqua e Sapone noto questi nuovi dispositivi per il viso, esattamente quattro: due spazzole per la detersione e due per il massaggio, per spiegarla alla carlona.

Molto interessante l'idea, in particolare la Spazzola Detergente Sonica pare che oscilli e non vibri, che abbia tre testine per tre diversi tipi di pelle, e tante cose belle, ma il mio occhio è caduto sul prezzo ed ho storto un po' il naso nonostante il prodotto fosse in offerta. 

Scusate la foto di scarsa qualità, l'ho scattata dal volantino.

Il fatto è che lanciarsi ad acquistare un prodotto a scatola chiusa, per quasi 40€, da una azienda come HQ che in genere non produce questo tipo di dispositivi elettronici, non è certo un salto che si fa senza pensarci. Riceverlo in regalo non mi farebbe impazzire per un altro motivo invece, ovvero che dopo la Face Cleansing di Imetec e il più recente Sonic Chromo System di Collistar, sarebbe certo interessante fare una comparazione, ma collezionare spazzoline detergenti non è il mio obiettivo di vita, e non posso certo fare una puntata di Sepolti in casa dispositivi per il viso Edition
Proverei più volentieri uno dei due dispositivi da massaggio, soprattutto il Dispositivo Rigenerante per il contorno occhi, che sarebbe per me una novità. 

E per finire metto nella mia lista dei non-desideri un prodotto che io trovo poco pratico e che non attira la mia attenzione. Mi riferisco alle candele da massaggio de La Saponaria

regalo natale

Anche in questo caso, nessun problema per quanto riguarda il prodotto in sé o il costo dello stesso, anzi mi sembra un'idea regalo anche carina. Il fatto è che dopo l'esperienza con la candela da massaggio di Antos ho capito che non sono prodotti adatti alle mie abitudini, perché da un lato non amo utilizzarle solo come candele, mi sembrerebbe uno spreco; dall'altro non mi piace utilizzarle solo come un burro corpo, in parte perché preferisco altre consistenze. Sarà anche il fatto che non ho chi mi massaggi, quindi forse dovrei mettere quello in lista. 

Finisco la mia antiwishlist natalizia, ma fatemi sapere se anche voi avete un prodotto che sembra piacere a tutti, ma che proprio non riesce ad attirarvi, nemmeno se ve lo regalassero.
A presto!



47 commenti:

E tu cosa ne pensi?

  1. E se tra questi ce sta il mio regalo di natale che famo??? 😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicuro i tuoi siano un libro di Fabio Volo e uno di Bruno Vespa xD

      Elimina
    2. Ovviamente l'hai capito tastando i pacchetti. Era troppo scontato 😂😂😂

      Elimina
  2. solo io non so assolutamente delle novità di puro bio?! sono una blogger farlocca xD

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte è meglio restare indietro su certe novità :D Almeno te le godi di più!

      Elimina
  3. ahhaha Pier, io pensavo a cose diverse :D, invece sei andato nello specifico del settore beauty. Ma siccome non ci hai avvisato, allora possiamo regalarti cose tipo: un maglioncino con la renna o l'abete; la mia autobiografia "Io, sgraziet"; l'action figures di Batman che guida la moto della Polizia (storia vera, esiste); il poster della direttrice della banca e il suo cd autografato; tutti i dvd di American Horror Story :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh è vero dal titolo non di capisce ma lo leggi subito dall'intro e puoi scappare a gambe levate xD
      La tua autobiografia la voglio proprio *-*

      Elimina
  4. A me Lisa mi porta le calze di lana100% senza aggiunta dell'odioso acrilico.
    £' un regalo molto bello.
    Ho pure due piante carinissime che annaffio 1 volta alla settimana.
    Ecco, il regalo più bello è sentirmi in forma per la messa di mezzanotte di Natale.
    Ciao Pier.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere in forma è un regalo bellissimo! Oltre alle calze.
      Ciao Gus! :D

      Elimina
  5. L'anti wishlist mi sembra un'idea utilissima, guarda! Così si eviterebbero molti regali che quando li scarti devi fare un sorrisino di circostanza mentre vorresti cestinare subito tutto ;) :D
    Io, che come sai adoro leggere, non vorrei mai ricevere ad esempio romanzi totalmente e puramente d'amore. Sono romanticona e tenera, si, ma non ho mai amato i romanzi rosa. Se non c'è almeno un pizzico di giallo o di avventura o di ironia e divertimento, non fanno per me!

    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti credo espanderò gli argomenti a riguardo, anche se in verità se mi regalassero un libro fantasy per esempio, nonostante non sia un super fan del genere, lo leggerei comunque con piacere! Invece col beauty proprio non mi va e finisco che metto da parte.

      Un abbraccio a te :D

      Elimina
  6. Io manco per sbaglio regalerei cose simili, quindi vai tranquillo con me.
    Però quello con le particelle d'oro mi pare una bella cafonata come piace a me :)
    Il fenomeno anti-haul non lo conoscevo!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahhahahahhah un vero prodotto da faraone o da Napoleone. Tu sei più uno che regala i libri di Fabio Volo, lo so!

      Elimina
  7. Ciao,ho passato (da poco i settanta)e la mia cosmesi consiste in una crema viso,una per il corpo e naturalmente il sapone e un deodorante.Profumo poco e sempre lo stesso Acqua di Jo,ma ti ho letto con interesse.
    Per i regali,da fare e ricevere, sciarpe e libri vanno benissimo.Io spesso regali dei libri anche a quelli che non amano la parola scritta,ma non si sa mai.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fulvio! Grazie per essere passato :)
      Vedo che la tua routine è comunque completa! I libri come regali vanno sempre bene, secondo me bisogna solo saper scegliere il titolo :)
      Ciao!

      Elimina
  8. MMMMMHHH così però mi costringi a regalarti un pigiama...scegli, lo vuoi in versione unicorno o in versione draghetto con tanto di coda? :D

    RispondiElimina
  9. Ho adorato l'idea di un'anti-wishlist :) Bravo Pier, è sempre un piacere passare per questi lidi.
    Tra i prodotti che non vorresti ricevere ce n'è uno che non desta curiosità neanche in me, ovvero la Inhibition di Purophi. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Mi fa piacere che la mia idea un po' diversa ti abbia divertito! Comunque ho parlato di prodotti nuovi che non tutti possono ancora conoscere, per cui magari ha una sua utilità :D
      Un bacio!!

      Elimina
  10. Che bella idea l'anti wishlist Pier! È stato un post molto piacevole da leggere!
    Tra i prodotti da te citati, l'unico che potrebbe interessarmi è lo scrub labbra di Purobio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, era giusto per farci una risata e magari scoprire comunque qualche novità! :D

      Elimina
  11. Lo scrub di Purobio a me ispira :D Per un attimo mi ero lasciata tentare dalle spazzoline di HQ, ma poi mi è passata. Vorrei acquistare un dispositivo professionale per il viso, ma magari investendo su qualcosa di più referenziato e affidabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora se lo provi poi mi dici :D
      Effettivamente è un piccolo investimento e lanciarsi a scatola chiusa su un nuovo prodotto che ha un costo un po' più elevato, di questo tempi non è facile!

      Elimina
  12. Ho come l'impressione che negli ultimi tempi io sia stata una pessima biuti bloggher, a parte PuroBio non conosco neanche uno dei prodotti da te citati (ma dove ho la testa??) :D Comunque hai ragione, certe volte si è talmente bombardati da comunicati stampa e review tutti uguali che ti passa la voglia di comprare :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, con tutte le novità che ci sono stargli dietro è impossibile!!

      Elimina
  13. Mi piace moltissimo questo post XD. Mi trovo d'accordo sul essere felice per ogni regalo che arriva (se un minimo pensato per me) e quoto a mille sull'abolire i regali inutili presi tanto per. Io per lo meno ragiono in questo senso, posso anche fare regali piccoli, ma sempre pensati per la persona che lo riceve. E in ogni caso, regalo sempre cose che apprezzerei anch'io se dovessi riceverle in regalo. Idem per la faccenda libri :) di base sono contenta anch'io (ma il Signore Abissale mi scampi da Volo, Vespa e i vari Cinquanta sfumature di sto c...o)
    Detto questo, anch'io ne ho piene le scatole del lipcoso di Purobio, mi salta fuori ovunque e non capisco l'entusiasmo. Oltre al fatto di non volerlo provare. Idem l'Olio di Diego Dalla Palma. Dieghito mi piace anche a livello di prodotti ma, investire per investire, mi butterei anch'io su quello di Farsali. Per quello che mi riguarda, so gi di non ricevere nulla in campo beauty. Amici e parenti nemmeno si cimentano :) In compenso mi sommergono di coperte e pantofole. Ok, che sono una lupa solitaria ma alla terza coperta forse sono a posto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha mi aggrego alla tua preghiera al Signore Abissale: per favore niente 50 sfumature!!!
      Nemmeno io capisco l'entusiasmo per i prodotti Purobio. Con tutto il rispetto possibile per il marchio, non sono una rivoluzione in campo cosmetico questi due prodotti, per cui anche meno.
      ahahahah un mercatino di coperte, ma un po' li capisco, perché anche io gravito sulle stesse cose quando so che piacciono, ma non sempre la stessa cosa :D

      Elimina
    2. (l'ho spiegata malissimo: intendo sullo stesso genere ma non sulle stesse identiche cose!)

      Elimina
  14. Solo io detesto i bagnoschiuma come regalo di Natale?
    Ne avrò circa 87589475849375 da smaltire!
    Sempre tutti provenienti dai Natali passati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio anche io li odio!! Li uso per lavarci le pantofole per consumarli :D Tipo quelli dei duo bagnoschiuma e profumo o crema corpo!

      Elimina
  15. Ciao Pier! Davvero carina l'idea di questo post. Concordo su gran parte dei prodotti che hai citato (anche io divento particolarmente insofferente di fronte a sponsorizzazioni massive, volenti o nolenti ci si ritrova invischiati in un vortice senza sosta!!). La maschera di Purophi l'ho trovata all'interno di un calendario dell'avvento, la proverò con curiosità ma non penso che acquisterei mai l'intero kit!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille :D Poi magari leggerò la tua recensione della maschera :)

      Elimina
  16. adoro questo post e sappi che ti copierò, non sul blog bensì nella vita. Scriverò la mia non lista dei desideri e farò la distribuzione dei beni ahuahuahau sarò in tempo?
    solitamente i prodotti di bellezza sono al primo posto nella lista del mio ragazzo, nel senso che se non me li regala per lui non è Natale ...diciamo che ad oggi ha scelto sempre cose buone
    buona serata Pier :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora facciamo i complimenti al tuo ragazzo che ti conosce bene :D Per il resto dovresti essere ancora in tempo :D
      Buona settimana!

      Elimina
  17. Un'idea geniale questa anti-wishlist! Non conoscevo neanche il fenomeno dell'anti-haul, mi devo fare una cultura. Comunque condivido in pieno i pensieri sui primi 3 prodotti, più una cosa viene pubblicizzata e ostentata in giro, meno mi interessa. Tipo Fittea e Mojo Mojo o come si chiama quella polvere da bere, più li vedo e meno mi interessano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto un paragone perfetto! Quei té tisane e beveroni sono una cosa che non comprerei mai!

      Elimina
  18. Bellissimo questo post complimenti! Io ho una candela da massaggio di La Cremerie che guardo e riguardo ma non ho il coraggio di usare �� francimakeup

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala e magari ti innamori di questo tipo di prodotti!

      Elimina
  19. ahahahah questo post mi ha fatto super ridere! e in genere anche io non amo acquistare o ricevere prodotti troppo pubblicizzati!

    RispondiElimina
  20. No vabbè è un colpo di genio l'antiwishlist! XD E concordo in effetti quando le aziende iniziano a mandare i prodotti proprio a chiunque, che apri ig e ti becchi lo stesso prodotto in mille foto o l'azienda stessa inizia a bombardarti devo dire che a volte anche a me fanno passare la voglia! Meglio che non mi esprimo su cose come il Gold Infusion perchè mi sanno proprio di specchietto per le allodole XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me è uno sonaglio per chi si fa convincere dalla ricchezza di un prodotto (anche in termini di costi) ma che poi non vuol dire necessariamente qualità ;)

      Elimina
  21. Non dimentichero' mai le maschere Montaigne Jeunesse al cioccolato sponsorizzate su yt da tutti. La acquisto e tempo 3 minuti il viso rosso aragosta che scottava e prudeva...la sciacquo al volo e mi macchio la maglia bianca da casa. Non ci crederai, ci ho messo su' montagne di sbiancanti e la macchia dopo 3 mesi e almeno 5 o 6 lavaggi è li' e non va via...tu pensa che zozzeria quella maschera, e tutte ne decantavano le doti eccelse....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me se non ricordo male era piaciuta, ma come ho detto qui non si tratta di prodotti che ho provato, anzi, ci tengo a sottolinearlo un'altra volta! Le mie sono impressioni su vari fronti.

      Elimina
  22. Caro Pier, l'idea dell'anti-wishlist è davvero particolare, mi piace!
    Sinceramente negli anni mi sono ricreduta sul fatto che qualsiasi regalo va bene tanto è fatto "con amore".
    Quando ero piccola mi mettevo in mano una barbie o un bambolotto ed ero felicissima! Quando però si cresce non è cosi semplice...quando ti arriva il classico pigiama, la sciarpina, un paio di calzini...si molto bello ma..è davvero funzionale per quella persona?
    È quello che si deve pensare prima di comprare un regalo... Ora, famiglia, amiche e fidanzato non mi comprano cose inerenti al makeup perche sanno che sono cose troppo personali, nel caso mi danno dei soldi e poi scelgo io.
    Una delle cose che metterei nella mia anti wishlist sono le palette di ombretti o rossetti da 5 euro che la gente ti regala perche "gli piace il make-up qualsiasi cosa va bene" purtroppo in passato ne ho ricevute a bizzeffe e non le ho mai usate..ma anche quelle più blasonate tipo quelle della pupa, che le apri e hanno il classico ombretto rosa chicco che non useresti mai e quegli odiosi gloss con i brillantini grossi quanto pezzi di vetro che ti scartavetrano le labbra...
    Ecco loro saranno sempre presenti nella mia anti wishlist!
    (Scusa la lunghezza della risposta!!)
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela :D Non preoccuparti, i commenti lunghi e ben articolati mi fanno sempre piacere :D
      Ricordo quelle palette di ombretti, le regalavano sempre alle mie sorelle, che, in sincerità, non hanno mai avuto questa gran passione per il trucco XD

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...