mercoledì 3 dicembre 2014

How to: non rischiare la pelle a Parigi.

Quando mi hanno detto che saremmo andati a Parigi ho subito pensato
cazzo, mi cadrà la faccia dal freddo!!
perché sì, la città ci ha regalato 3 giorni di sole ma anche continui sbalzi termici.
Mi ero organizzato con una serie di campioncini raccattati qui e lì di Biofficina Toscana, un po' perché troppo sbattone travasare ciò che già avevo - sì, la mia routine viso e capelli è cambiata -, un po' perché ero curioso come un muflone al primo accoppiamento.
Avevo poi comunque comprato dei contenitori di Shaka (questi che avevo anche suggerito sul mio articolo per OddMag) sperando di avere anche la busta, in realtà ho scoperto che dalle mie parti c'erano solo le versioni più piccole dei kit da viaggio in rimanenza dell'estate (come se si va solo in vacanza d'estate!). Carinissimi, ma chiudeteli con cura.

In realtà il problema non è stato il viso, ma le mani.
Mi si sono sollevate in maniera anche dolorosa, tutte le pellicine attorno alle unghie (e un che schifo dove lo metto?!). Ovviamente non avevo una crema mani (portatevela perdiana, non fate i mentecatti) e ho provato a porvi rimedio con un po' di Fluido corpo all'olivello spinoso che devo ammettere mi ha molto aiutato quantomeno a fare in modo che ammorbidisse la pelle e quindi facesse meno male.


L'ho provato anche sul corpo pur non avendone bisogno eccessivo e anche qui carinamente idratante. Si assorbe facilmente essendo appunto una consistenza leggera.
Profumo erbosetto, piacevole ma non dura.

In viso come vi dicevo non ho avuto grandi  problemi. Prima lavavo col Detergente Delicato che è tale di nome e di fatto, ma a causa di una signorina Easyjet che ha dovuto ravanare nelle mie cose (bella, ci vedremo all'inferno) l'ho usato nemmeno tre volte. Forse un po' liquidino, ma fa nulla, perché lascia la pelle liscia e il profumo di finocchietto selvatico mi piace.


Poi stendevo un  velo di Emulsione viso antiossidante 24 ore, che non mi ha fatto tirare per nulla la pelle, e lo sapete che la metro è un po' una mezza ghiacciaia. 
A dire il vero io ero convinto - non perché ci fosse scritto da qualche parte, ma perché sono rincoglionito - che si trattasse di una crema fluida adatta alle pelli normali/giovani, ma in realtà è una crema un po' più densa, adatta alle pelli mature. Mi è piaciuta perché si spalma bene, si assorbe subito e non lucida, ma no, non la potrei utilizzare d'estate e no, non la potete usare se avete la pelle grassa.

Sulle labbra ha fatto il suo egregio lavoro l'Addolcilabbra di Alkemilla al gusto lime.


Mi bastava metterlo al mattino e la sera e non mi si sono screpolate affatto le labbra. Non è troppo ceroso o troppo oleoso, ma forse è un tantino duro da stendere, bisogna insistere, ma nulla di drammatico.
Unica pecca è l'odore: sa di lime troppo delicatino per i miei gusti, che tempo 5 minuti e te ne scordi.

Per nascondere le occhiaie e un brufolo venutomi in fronte (te so piaciuti i dolci francesi eh!) ho usato la Natural BB Cream di Benecos colore Fair.


So bene che non sia un correttore, ma volevo un prodotto che si adattasse a tutto il viso senza problemi e che eventualmente sarebbe potuto essere un secondo stato protettivo sulla pelle in caso di condizioni climatiche avverse.
La tonalità è perfetta per noi mozzarelle, ma se siete bianchi effetto foglio A4 forse vi risulta una punta scura. Inoltre ha un sottotono rosato abbastanza freddo, per cui potrebbe non matchare con tutti.
Ha una copertura media e stratificabile, si sente un po' sulla pelle ma ha un effetto luminoso che non mi spiace, specie per l'uso che ne faccio sulle occhiaie. Appena stesa è opaca e si asciuga in fretta, dopo qualche ora però vi lascia per strada e si lucida. Non inizierete a gocciolare olio ma su tutto il viso credo vada tamponata con una cipria e/o non mettere la crema idratante sotto. 
Bruttarello l'odore ma va via subito.
Ovviamente per un prodotto del genere, più che per gli altri, posso dare solo una primissima opinione. Aggiorno più avanti.

Indubbiamente ho anche lavato i capelli ed in effetti ero molto curioso di provare sia lo Shampoo Delicato che il Balsamo Concentrato Attivo sempre Biofficina.
Hanno un profumo simile, leggermente balsamico, ma non mi pare resti sui capelli.
Lo shampoo ha una consistenza abbastanza liquida, non mi ha dato problemi sulla cute ma lava bene. Tuttavia, gestendo male il campione ci ho fatto praticamente uno shampoo e mezzo.

Il balsamo mi ha fatto capire perché piaccia così tanto alla gente. Capelli lucidissimi, condizionati, e pettinabilissimi.
Un turbinio di -issimi per dire che prenderò la full size del balsamo.
Unico boh la morbidezza e l'effetto anti-crespo: mi aspettavo un pelo di più quanto è stato, specie il giorno dopo.

Questo è ciò che ho usato, tralasciando il deodorante di cui non so quanto vi importi.
Ovviamente sono impressioni mignon come le misure dei campioni ma non posso lamentarmi. Non ho dovuto raccogliere la faccia con lo Swiffer per le strade di Parigi e avevo un aspetto umano e presentabile.

Purtroppo il bagaglio a mano già saturo ha ridotto i miei acquisti francesi a zero (so sad) ma in volo ho preso la Tangle Teezer, semplicemente perché ero curioso, pettinando i capelli solo da bagnati.

Ovviamente fucsia.
Vi mando tanti baci!


30 commenti:

  1. Quante cose che mi insegni sempre Pier! Un giorno ti noleggio, vieni quassù (o vengo io laggiù) e facciamo beauty shopping insieme!

    RispondiElimina
  2. Cioè...
    io mi aspettavo un post su come sopravvivere in metropolitana, per strada, su come affrontare i borseggiatori stranieri tra cazzotti e mosse di judo...
    Su come non incappare nella Corte dei Miracoli...
    Invece: creme e cremine.
    Vabbé.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moz, siamo a Parigi, non nelle periferie di Caracas XD Con un po' di attenzione sopravvivi in quel senso!

      Elimina
    2. Ahah pure io mi aspettavo una specie di guida alla sopravvivenza :)

      Pier, ma perché non sono ligia come te nella skin care?

      Elimina
    3. ahah ma era impossibile in due giorni scoprire cosa evitare, quali siano i luoghi peggiori ecc.
      L'unica cosa che so è che, come in altri luoghi, la metro è frequentata da borseggiatori (per lo più zingari) ben amalgamati al resto della gente!

      Perché non ne hai bisogno :*

      Elimina
    4. Che ne so, mio padre ha dovuto dare una gomitata al volto di un borseggiatore in metro! Gli stava rubando quello che quel lurido plebeo credeva fosse un portafoglio (e in realtà era la cartina della città).

      Moz-

      Elimina
    5. Intanto auguro a tutti di non rovinarsi una vacanza così, secondariamente ognuno si difende come può, è normale! :)

      Elimina
  3. Ottimi consigli Pier!!!
    D'inverno non bisogna mai sottovalutare il "problema freddo" :-)

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Eh no, soprattutto per chi ci si ritrova nel freddo, passando da climi più miti!

      Benvenuta!

      Elimina
  4. La Tangle la voglio troppo anche iooo!
    So che esiste una versione tarocca che costa meno! Ovviamente punteró a quella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se può interessarti negli store di Piazza Italia piuttosto grandi, con il reparto cosmetico, ne hanno una versione tarocca! Il fatto è che mi sembrava avesse i denti già un po' storti e troppo "molli" per durare!

      Elimina
  5. Ciao Pier! Di Biofficina non ho mai provato nulla, ma mi segno sicuramente il balsamo :) Poi dicci com'è la Tangle Teezer! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Assolutamente da provare, difficilmente mi sbilancio ma mi è troppo piaciuta come marca!

      Elimina
  6. Ciao Pier,
    tu sei davvero bravo e diligente...io, quando vado in vacanza, sono un disastaro e non faccio altro che arrangiarmi perchè dimentico sempre le creme più importanti oppure porto la roba sbagliata.
    buona serata ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Audrey!
      Io sono sempre abbastanza organizzato in viaggio :) Anche la valigia, porto poco ma tutto ciò che mi serve :)

      Buona serata!

      Elimina
  7. Ma...alla fine non ho capirti che tempo c'è a Paris :-)
    C'è il vento "della morte" come qui a Londra o fa solo freddo-bastardo? Io qua più che la tanto leggendaria pioggia patisco il vento a cui proprio non ero abituata ( e l'acqua durissima..anche quella fa i suoi danni!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Parigi c'era abbastanza freddo, considera anche che venivo dalla Sicilia in cui faceva caldo. Un venticello freddo tagliente di giorno e la sera umido e caldo con pioggiarellina. Il vento della morte no xD Ma io sono abituato al vento :)

      Elimina
  8. A me stavano cadendo le palle a Parigi: dalla delusione. Mi sa che hai voglia a mettere cremine in quei casi.. :)

    RispondiElimina
  9. Ciao Pier.Mi ricordo il freddo che ho preso l'ultima volta che sono stata a parigi per l' Immacolata: pazzesco e da piangere!Grazie dei preziosi consigli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao franci! Eh noi non abbiamo beccato freddissimo, ma gli sbalzi di temperatura si facevano sentire!

      Elimina
  10. Belline queste review al volo ;) la BB della Benecos mi incuriosiva ma già un'amica mi disse che purtroppo (come la SoBio) finisce per lucidarsi subito. E che palle. La Tangle Teezer te la invidio, mi incuriosisce tantissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La SoBio per me è inadatta per via del colore, ne parlerò! Comunque su di me che ho una pelle normale/mista (adesso un po' più secca in effetti) la Benecos si lucida dopo alcune ore, ma mi pare anche normale e non in maniera eccessiva! Dipende dalla tua pelle (ovviamente).
      Per la Tangle aggiorno quando ho un po' più di lunghezza, e testandola su sorelle varie xD

      Elimina
  11. Ecco... forse potrei fare un viaggetto a Parigi per gli organi... vederli e sentirli suonare... per lo meno, quelli più grandi e famosi... Sainte Clotilde, che fu l'organo del grande César Franck... e poi, Notre Dame e Saint Sulpice!

    RispondiElimina
  12. A cosa serve, di preciso, quella cosa fucsia e nera bellissima che viene voglia di comprarla solo per il suo design? xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E secondo te io perché non ho resistito dal comprala XD!?
      In teoria un pettine da usare si capelli bagnati (io non pettino i capelli da asciutti o mi si fanno tipo pecorella)

      Elimina
  13. "How to: non rischiare la pelle a Parigi". Ora ho capito: hai giocato sul doppio senso pelle/vita :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...