lunedì 24 ottobre 2016

{Aggiornamento #53}
Pause, rewind, forward




Ah l'autunno.
Cadono le foglie, cadono i capelli, ma cadono anche un po' i maroni.
In tutti i sensi.
Non che voglia parlar male della stagione che più prediligo fra la forchetta che la natura ci ha messo a disposizione, lungi da me. Me l'aspettavo un po' diverso. Non dico brulicante come i fermenti in un vasetto di Activia, ma nemmeno che avesse lo stesso effetto della suddetta preparazione a base di latte fermentato.

Dopo praticamente due mesi di post costanti, con due pubblicazioni a settimana cercando di ruotare quanto possibile, ho avuto bisogno di staccare una settimana e non pensare al blog.
Ora, non che voglia farne un dramma, ma chiacchieriamone un attimo. 
Non è stato un vero e proprio "blocco dello scrittore", come lo si chiama spesso, anche perché di scrittore c'è ben poco: non è che non sapessi come far uscire le parole è che mi ero annoiato a farle uscire.

Mille volte ho detto che mi annoio a far sempre le stesse cose, a portare avanti progetti che non evolvono. Con il blog non è mai stato profondamente così.
Bloggare mi diverte, mi rilassa, a volte è un po' una challenge con me stesso per spronarmi a creare, a cercare, ed informarmi. Forse anche perché ho saputo mutare quando ne sentivo la voglia, e anche perché ho sempre trovato il modo per lasciarmi ispirare e influenzare per andare avanti. 
Ma ho avuto bisogno di staccare un attimo per far riequilibrare i piatti della bilancia su cui sono posti il voler fare e il dover fare
Fortunatamente non sono come Adele che si vuole prendere 10 anni di stop dai tour, non ho il culo così pesante eh. 

Credo, anzi, che parte della colpa di questa pausa debba addossarla alla routine quotidiana che, non so come, mi ha un po' inghiottito. E non lo so, perché in realtà non è cambiato e non c'è stata questa estrema frenesia che possa giustificarmi. 
Ma forse è proprio quando la quotidianità diventa più stagnante, quando porta meno frutti e novità, che va a rinsecchire la creatività.

Aggiungeteci anche che la tecnologia mi sta abbandonando probabilmente ispirandosi al tonfo della sonda Schiaparelli.
Prima il cellulare, ora pure il notebook, la cui tastiera è diventata balbuziente ed a nulla ha potuto una sapiente pulizia e prodotti specifici per i contatti dei tasti. Dopo otto anni di onorata carriera dovrò salutarlo o credo inizierò ad avere molti tic scattosi, perché potete capire da voi la nevrosi generat dallo scrivere e vedersi perdere lettere ogni parola, come quando insegniamo alle nostre madri a scrivere gli sms.
Ci si è messo anche Instagram a farmi saltare i nervi comunque.
Da un po' metto nella bio sul social il link abbreviato all'ultimo post, ma a quanto pare un link in particolare non è stato digerito da Instagram, che ogni volta mi freezava il profilo come se ci fosse un accesso malevolo, costringendomi ad inserire un codice ogni volta che aprivo l'applicazione. La conseguenza è stata che probabilmente avrete visto il mio profilo apparire e sparire, ma soprattutto chi era stato taggato nelle mie foto, riceveva la notifica ogni qual volta scongelavo il profilo. 
Perdono!

Le evidenti mancanze tecniche comunque non mi hanno fermato a socializzare.
Intanto penso mi abbiate visto sui vostri blog di tanto in tanto, e poi mi sono tenuto aggiornato sulle cose importanti: dal divorzio di Brad e Angelina, alla storia del furto a Kim Kardashian in Francia. Ma voi ci credete?

Ma ci sono anche tante cose belle in questo periodo. Le giornate più corte, le merende calde e ipercaloriche, il ritorno delle sciarpe, le sere con quell'arietta fresca sottile, le coperte (ne ho persino una in macchina!), la pioggia, i cardigan (di cui sono alla ricerca in verità). Ci sono le caldarroste che costeranno più dei brillocchi della suddetta KK.
Ho fatto anche alcuni acquisti di cui vorrei parlarvi, e poi ci sono le candele, che finalmente, passata la caldazza, posso tornare ad accendere.

E adesso sono qui a cercare un modo di scompigliare questa routine, non so se ci saranno altre pause, ma sono sicuro che la musica non è ancora finita.





26 commenti:

  1. Easy peasy lemon squeezy
    Io da mo che mangio castagne, baby! In ogni caso, capisco quando si ha bisogno di staccare... mica siamo robbò che dobbiamo andare avanti a forza!
    Io questo autunno me lo sto godendo, sono sincero. Dopo una estate pessima... mi riprendo la mia vita. Significa che tu lo farai in inverno, baby!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buone *-* io ancor non le ho mangiate!
      Speriamo sia così Moz!

      Elimina
    2. Lo sarà sicuramente, vedrai.
      Ora io cerco di godermi il resto dell'autunno, ma in Abruzzo^^

      Moz-

      Elimina
    3. Di nuovo in Abruzzo?! Non hai pace :D

      Elimina
  2. ciao sono Simona e per 24h ho ricevuto notifiche tue farlocche su IG :D sono anche quella che avrebbe voluto regalarti un cardigan, ma visto l'andazzo "si... ma... quello forse...quello boh... quello non sono sicuro..." ha subito cambiato piani (peggio per te!) :D e qui oggi ci sono stati 26° con umidità 82% quindi coperte, caldarroste (a roma le vendono previo bonifico bancario), candele anche NO grazie!
    PS: KK fuori dai social da 1 mese è qualcosa a cui l'umanità non avrebbe mai pensato di assistere, forse non eravamo preparati, ma ognuno di noi un po' di sperava XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caldarroste con strisciate di carta di credito :D
      Non è colpa mi se i cardigan non mi convincono XD tra l'altro quello nero di H&M non l'ho provato XD
      Un mese!?!? O.O

      Elimina
  3. Ma scusa, ma lì dove stai non è sempre estate? :D
    Comunque per il pc ti capisco, io sono mesi e mesi che vado avanti col mio catorcio. Ho risolto le lettere che non andavano prendendole a ditate violente. Poi è successo che il tasto per cancellare è sparito. Ora entro direttamente alla base del pulsante da vero Rambo!

    CervelloBacato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah no, sempre per fortuna :D Vivo sulla costa quindi il clima è diverso dall'entroterra.
      Calarsi all'interno della tastiera dovrebbe essere uno sport estremo, o forse vale come fisting?

      Elimina
  4. Pier non sarò certo io a tirarti le orecchie se hai fatto una pausa o se ne farai ancora...perchè sai che io stessa è da un pò che sono meno costante di un tempo, ma sappi che ogni volta che posterai io ti leggerò sempre volentieri :)
    Una nota: io vivo nel paese delle castangne (o meglio...in uno dei paesi in cui la castagna è il prodotto principe) e sai quando ho mangiato le prime caldarroste? ieri. Non scherzo! Ma ora ho deciso di farmene una scorpacciata nelle prossime settimane...e poi dal 4 al 6 novembre ci sarà la famosa Sagra della castagna IGP qui da noi ;) slurp! Arrivano coi camper anche da posti lontani per restare tutto il weekend!

    Un abbraccione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maris, bisogna dire che tu hai due valide ragioni per far pausa ed essere impegnata :D
      Che meraviglia la sagra della castagna *-*

      Elimina
  5. Ciao :) Una pausa di una settimana ci sta, ogni tanto bisogna staccare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Sì infatti... poi solo una settimana ;)

      Elimina
  6. Pier credo che un po' di stanca sia fisiologica, a maggior ragione nei cambi di stagione. Non è un dramma e sono certa che anche questo periodo ti servirà a trovare nuovo stimolo in quello che fai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì diciamo che mi ha aiutato questo piccolo break :)

      Elimina
  7. Benvenuto nel club della routine! Anche io di recente ho pubblicato poco e niente...eppure avrei tante cose da dire ma ho dovuto mettere davanti prima i doveri e poi i piaceri :( Che ci possiamo fare Pier, stiamo diventando adulti...
    p.s. da te ci son caldarroste? Qui in zona manco a pagarle! Sarà per i 26 gradi che ci sono?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Adulti" al posto di "vecchi" mi piace :D

      Sì, da me ci sono da un pezzo, ma mio padre diceva che non erano ancora buone/ non avrebbero sbucciato.

      Elimina
  8. Proprio ieri sono passata davanti ad un negozio vicino dove lavoro che vende le tue candele preferite e ti ho pensato.
    Ragazzo, i tuoi post mi fanno sempre riflettere e allo stesso tempo tanto ridere.
    Ti dico, che come hai letto sul mio blog, ognuno di noi ad un certo punto, ha bisogno di prendersi cura di sé. E di certo, il tempo a disposizione è quello di cui abbiamo bisogno. Quindi ben venga lo stop. La vedo come te.
    Una passeggiata, qualche acquisto (leggi shopping) che ci rimetta in pace col mondo. Tutto attraversato dai colori meravigliosi di questa stagione speciale.
    PS: ho fatto un follia a proposito di shopping. Una giacca di Zara verde smeraldo tutta pelosa ahahah.
    Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha sono il vostro incubo di cera :D
      Esatto, tra l'altro il tempo che ho dedicato a me non è stato poi così tanto, e invece è importante riuscire a trovarlo questo tempo e questo spazio per noi.

      La giacca deve essere bellissima *-*
      Bacio!

      Elimina
  9. Caro Pier, come sai sono una neofita di questo mondo virtuale.
    Se hai sentito il bisogno di staccare hai fatto bene ad allontanarti, a volte è necessari farlo non solo per ricaricarsi ma anche per vedere il mondo da un'altra prospettiva. Immergiti in questo autunno che ami tanto come me e prendi fiato.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ofelia!
      Ti auguro un bellissimo autunno :) che sia portatore di nuove forze.

      Elimina
  10. Domani torna l'ora solare.
    Finalmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì!
      Detesto l'ora legale.

      Elimina
    2. A me non cambia molto ma non si risparmia nulla a cambiare!

      Elimina
  11. Ogni tanto uno stop ci sta,e sopratutto bisogna fare le cose solo se ci fanno stare bene!
    Io con l'autunno sono scarichissima,ho solo voglia di stare in divano con gatti libri e cioccolatini XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E credo ne prenderò altre perché in effetti l'autunno non mi dà grande carica XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...