lunedì 30 giugno 2014

Misadventures of an Imperfect Pier(ef)fect #4
Memorie di un laureando (Seconda Parte)

Nelle puntate precedenti....



I figli della signora.
Qui mi trovo davanti alla tipica casalinga siciliana: bassotta, cicciotta e con l'aria di quella che nello strutto ci ha fritto anche i propri figli.
Mi presento, e man mano che parlo vedo sorgere nei suoi occhi un bagliore di confusione misto a voglia di gettarsi dalla finestra urlando.
Prende tempo andando a cercare la convenzione, che sì, esiste, e si rinnova tacitamente.
Tenta ancora di prendere tempo snocciolando domande tipo
E quante ore sarebbe?
Che materie hai studiato?
Quali sono gli sbocchi professionali della tua facoltà?
Conosci il sindaco?
Lui conosce te?
Chiamiamolo!
E continua così per una buona mezz'ora intervallata da intensi silenzi traboccanti di disagio.
Ad un certo punto colgo il silenzio e cerco di portare a casa qualcosa, spiegando che so bene quanto sia difficile trovare una mansione che sia vicina al mio corso di studi ma che mi accontenterei di affiancare un qualsiasi ufficio che possa avere bisogno, tanto per capire come funziona male una pubblica amministrazione.
Lei continua a osservarmi in silenzio per poi tornare ancora sul fatto di non avere un ufficio adatto alle mie competenze, nemmeno fossi un neurochirurgo di fama internazionale e dallo stipendio a 9 zeri, e stessi chiedendo di fare il benzinaio ( con assoluto rispetto per l'unica categoria che ci sa davvero fare con le pompe)
Le rispondo che mi accontento anche di fare le fotocopie.
Lei prende tempo proponendo un giro degli uffici in cui vengo presentato come la nuova collega inadeguata col cerchietto e la gonna a pieghe.
Non capisco se il messaggio subliminale della visita sia che ha già abbastanza sfaticati che se la grattano tutto il giorno, ma comunque concludiamo l'incontro concordando che dopo aver parlato col sindaco avremmo discusso di un fantomatico progetto.
Ovviamente è noto a tutti che il sindaco di un paese di 8000 anime è più impegnato di Ignazio Marino e Giuliano Pisapia, tanto da dover andare due volte al suo studio senza trovarlo.
Succede però che, per una serie di sfortunati eventi, è il sindaco stesso a venire a casa mia e, sua sponte, dirmi di chiamarlo per sapere quando è disponibile per contattare la responsabile e dare il suo benestare.
Lo chiamo una volta.
Non è disponibile.
Lo chiamo due volte.
Non è disponibile, ed arriva a dirmi di contattarlo anche tutti i giorni a uso stalking.
Lo chiamo tre volte.
E mi dice che mi avrebbe fatto sapere.
Qui sale il panico, ché se non mi avesse più contattato avrei davvero dovuto perseguitarlo.
Dopo due ore mi richiama e mi dice che posso andare tranquillamente dalla responsabile a concordare il progetto.
Il giorno dopo raggiungo la responsabile la quale mi fa sapere che ha pensato ad un progetto, la quale è convinta sia vicino al mio corso di studi, riguardo l'immigrazione.
Ovviamente bisogna compilare i documenti con gli obbiettivi del tirocinio, che ovviamente tocca a me stilare ma ovviamente non le piace ciò che scrivo e arriva lei ad aggiungerci frasi in politichese che servono solo a far scena.
Il giorno seguente riesco finalmente a consegnare i documenti alla professoressa che gestisce i tirocini formativi, che, per carità, bravissima persona, ma se magari parlasse un po' più lentamente si riuscirebbe a memorizzare tutto ciò che dice e io avrei evitato di perdere due ore a cercare una professoressa per una firma.
Alla fine della fiera, con somma fatica e prostrazione, riesco ad ottenere la data di inizio e fine del tirocinio che sto conducendo con massima soddisfazione.
Adesso non sono più uno studente frustrato che conta i crediti mancanti come gli spiccioli davanti alla macchinetta del caffè e tenta di raggiungere una laurea.
No.
Ho finalmente fatto il salto di qualità: adesso sono uno stagista confuso e sfruttato che tenta di non rabbrividire davanti alla peluria ascellare della responsabile del comune.



33 commenti:

  1. Inquietante la signora... Ma che studi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scienze delle relazioni internazionali... fa altisonante ma è parte di Scienze Politiche

      Elimina
  2. Ahahahahahaha! I figli "fritti" sono state la perla.
    Comunque grazie agli dei ce l'hai fatta e porti a casa anche 'sto pezzettino di carta. Io il tirocinio lo trovai facilmente ma quanta inutilissima burocrazia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che ci abbia fritto anche la suocera!
      Ce la devo ancora fare, ma grazie :D
      E' inutile burocrazia!

      Elimina
  3. Come ti capisco! :(
    Coraggio, ce la farai ad uscirne: sei un ragazzo in gamba! :)

    RispondiElimina
  4. Eh, cavoli, hai fatto praticamente tutto da solo, puoi anche inventarti un mestiere ora e proporti al comune per attuarlo ( si attuano i mestieri? No... Boh...sono stanca, ma so che hai capito)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, ma il problema non è fare, ma a volte non trovare risposte!
      Attuerò un lavoro XD (credo sia giusto!)

      Elimina
  5. I figli fritti devono essere particolarmente buoni.
    Il tirocinio...speriamo non sia solo peluria ascellare e politichese!

    Vale A

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo di sì. Appena ne ho uno lo provo :P
      Devo dire che qualcosina sto imparando!

      Elimina
  6. Ahahah tanti auguri allora caro stagista! Dai che manca poco suvvia!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cervello :D Sì, manca poco (si spera)

      Elimina
  7. Bello non è, e si presenta anche male.
    Però te tocca, e ci devi stare. Fa parte del gioco, caro benzinaio ;)
    Elegante la nuova grafica^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, me tocca!

      Preferivi prima o ora!?

      Elimina
    2. Prima, questa è troppo frufru per i miei gusti, ma la trovo elegante e bella (sembra lo spot di un profumo)

      Moz-

      Elimina
    3. Prima era più rosa però, ora non so, mi convince di più. Sarà che mi piacciono i profumi!

      Elimina
  8. Vedendo l'anteprima del post ho pensato fosse una bella ricetta degli arancini :D Ma quanto durerà poi questo stage?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha purtroppo no!
      Sono 150 ore, che puoi gestire come vuoi in 3 mesi.

      Elimina
  9. I figghi su i classici arancini chè peri, vero? xD
    Scusa ma dovevo scriverlo in siciliano o non avrebbe avuto lo stesso sapore di strutto :P
    Comunque.....VAI PIER, VAI PIER, VAI PIER! E portati dietro un bel rasoio Lady per le ascelle della signora xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaah ci ho messo un po' a capire " chè peri" perché noi non lo diciamo così!

      Mi sa che me ne serve una scatola!!! Mi ha schifato proprio D:

      Elimina
  10. io inorridisco alla peluria ascellare, specialmente quella femminile. L'anno scorso venne il pittore a dipingere casa: il suo aiutante era pettinabile sotto le ascelle. Orrore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io solo a quella femminile, la maschile se non è eccessiva va bene!

      Elimina
    2. ma infatti parlavo di ascella pettinabile, ti pare poco eccessiva?

      Elimina
  11. la tizia mi ricorda un'impiegata comunale che detesto... -.-'

    RispondiElimina
  12. Oddio, Pier...ti sono vicina, caro, coraggio!!!
    :D

    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie maris, l'abbraccione in questi casi (soprattutto) è ben accetto!

      Elimina
  13. Non puoi mettermi quelle meraviglie in cima al post così all' infame :)


    ti tirerei un ceffone affettuoso per quel "anche fare le fotocopie" Pieeeeer, non si pronuncia mai quella frase, MAI.

    Non ho mica capito se la soddisfazione è ironica o dici sul serio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah scusa la "pubblicità" ingannevole :P

      Hai ragione ma volevo convincerla! In realtà non ho fatto molte fotocopie, solo alcune stampe, finora!

      Eh in parte ironico, in parte sinceramente perché è stata una faticaccia riuscire a iniziare e poi è comunque interessante!

      Elimina
  14. Guarda, gli stagisti devono sopportare molto di più della peluria ascellare dei colleghi.. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per adesso mi fermo a quella e alle idee un po' confuse della responsabile! :D

      Elimina
  15. Mi hai fatto morire, stagistino mio <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...