venerdì 6 gennaio 2017

Il meglio e il peggio del 2016 (prima parte)

music no amazing lyrics answer

Una delle cose che ho capito nel corso del 2016 è che avere costantemente lo sguardo rivolto al passato fa male. Anche e soprattutto per chi come me con i ricordi e le situazioni ci impasta le sinapsi per ore.
Ma non possiamo del tutto escludere quello che è stato e soprattutto non è poi andato tutto così male, anzi, se mi fermo un attimo a pensarci sono sicuro di trovare anche tante cose belle.
Questa è la premessa con cui ho deciso di fare un super mega recap del 2016 toccando tutto quello di cui vi ho parlato nel corso dei 366 giorni appena trascorsi.
Per quanto riguarda me medesimo, come vi dicevo, non ho avuto grandi picchi in up and down, o per lo meno nulla di cui ho scritto su queste pagine; certo, giorno dopo giorno, son successe varie cose non sempre gestibili con un battito di ciglia, ma non posso dire che ci siano stati dei momenti sia particolarmente top che tristemente flop.

Fra i ricordi più belli annovero il viaggio a Milano, breve ma piacevole, che mi ha dato la possibilità di far pace con una città bellissima per me, ma che avevo conosciuto male in situazioni avverse, oltre ad avermi consentito di incontrare vecchi e nuovi amici.
Purtroppo l'unica trasferta del 2016, ma ci si accontenta e magari ci si organizza. Un altro punto a mio favore che mi porto dall'anno passato è sicuramente aver imparato a potare i miei alberi e tutti i rami secchi che si possano formare con maggiore schiettezza e determinazione. È stato un  processo non facile o istantaneo, ma credo che si viva più felici.
Sono inoltre contento di essere stato qui sul blog più puntuale con due post a settimana, e soprattutto di essere riuscito ad alternare abbastanza gli argomenti. Mi darei quasi una pacca sulla spalla.
Fra i flop invece non posso che metterci la tecnologia che mi ha abbandonato al punto che a dicembre sono quasi del tutto sparito dal mio stesso blog. Pc nuovo, e fra non molto temo toccherà allo smartphone (altra fetecchia non del 2016, ma sicuramente brutta esperienza che me la segno). 
Ci entra pure la mia miopia organizzativa che mi porta a non fare tutto ciò che vorrei, come e soprattutto quando dovrei. E se ci metto pure il fatto che ho fallito una serie di diete il quadro diventa fantoziano. 

Guardando oltre il mio orticello, visto che mi sembra un quadro tristissimo, devo dire che di momenti no durante questo 2016 ce ne sono stati talmente tanti ed hanno raggiunto anche livelli di drammaticità che non saprei da dove cominciare e anzi preferirei dimenticarli in blocco.
Ricordo per citarne uno su tutti un Giugno e un Luglio stressanti, pieni, pensierosi e cupi ma più vicino al nero. 
Fra gli aspetti positivi che invece voglio ricordare c'è sicuramente l'approvazione delle unioni civili, diventate legge il 5 giugno. Penso che un po' ce ne siamo scordati e da un lato va bene che si siano diventate "ordinaria amministrazione", dall'altro lato non si può dire che tutto sia passato e ora  ma è bello pensare a tutte le coppie che non solo hanno coronato un sogno, ma hanno una legislazione che li tuteli. Certo, vi ricorderete le mie elucubrazioni quando hanno tolto dalle unioni civili l'obbligo di fedeltà dai doveri legati al matrimonio, e lo ammetto non è stato proprio l'apice della mia apertura mentale, ma che ci volete fare: sono un tipo all'antica. Pare poi che questo obbligò verrà tolto anche dai matrimoni tradizionali in quanto "visione superata della coppia" ma nonostante ciò che dice la legge, se mi metti le corna ti rompo le tibie. 

Ma passiamo alle frivolezze che sono sicuro starete aspettando e che sono il pane per questo mio spazio. 
Nel 2016 ho visto più circa 34 film, molti dei quali usciti in Italia proprio in questo anno. Un po' pochi effettivamente quindi spero di poter fare di più, anzi ho già delle recensioni in servo. 
In realtà non sono molto soddisfatto della sezione film del mio blog. Amo sinceramente vedere i film, mi ci perdo proprio e mi incuriosiscono; ho sempre impostato questi articoli come chiacchierate e possibili suggerimenti visto che non ho le conoscenze tecniche per commentare in maniera ampia ed approfondita una pellicola. Non ho mai amato in verità il fatto di mettere tre film in un unico post, ma allo stesso tempo, se il film non mi dice nulla, non ha granché senso dedicargli un post in esclusiva, no? 
Ma veniamo ai top e flop cinematografici del 2016.
Premetto che non mi pare ci sia stato un film che mi abbia rapito o che possa essere considerato una perla rara nel mondo del cinema. Ho avuto opinioni da buone a tiepide, senza eccessivi sussulti. 
Ho un ricordo ottimo de Il piccolo principe, che ho trovato delicato, piacevole e toccante. 


E non posso non nominare uno dei pochissimi film italiani che ho trovato ben fatto, piacevole da seguire e che riguarderei ben volentieri: Perfetti Sconosciuti

Perfetti sconosciuti locandina

Una menzione va a The Danish Girl che è assolutamente da vedere secondo me ma non ha avuto quel guizzo in più che andasse a colmare le alte aspettative che avevo. 

Per quanto riguarda invece i miei flop cinematografici devo assolutamente nominare una pellicola che pur non essendo del 2016, ho visto l'anno scorso, ovvero Irrational man. Non vedevo un film con una storia tanto inutile, noiosa e per nulla accattivante da anni. 


Vivrete meglio senza averlo visto.
Poi ci sono le serie tv e già ho finito alcune miniserie per cui #backtoseries torna presto. 
Il 2016 ci ha regalato secondo me degli show che vale la pena recuperare se non avete visto. Netflix in particolare è stata una risorsa inesauribile di belle programmazioni.
Intanto The Crown, che però non è effettivamente una miniserie visto che continuerà con altre stagioni. 

Risultati immagini per crown netflix

Una serie in grado di bilanciare la storiografia dei fatti reali con la parte più romanzata, secondo me dando luce a momenti e personaggi molto affascinanti della nostra realtà contemporanea. E poi è interpretata benissimo e c'è dietro una ricostruzione dell'epoca non da poco.
Altra serie che mi ha lasciato stremato dal pianto è 22.11.63.


Non so esattamente quali flash allucinogeni sono stati inseriti nei fotogrammi di questa miniserie, ma mi ha tenuto incollato tutto il tempo, ho divorato le puntate e soprattutto mi ha emozionato. Purtroppo non ho ancora letto il libro da cui è tratto, spero di farlo molto presto, ma ho come la sensazione che abbiano saputo trasporre perfettamente la narrazione allo schermo.
Il peggio di questa stagione televisiva secondo me è stata invece la serie di Rai Uno intitolata I Medici -Masters of Florence.


Sulla carta doveva essere per i miei gusti una serie bomba, visto che comunque c'erano personaggi realmente esistiti e attori mica da ridere. Invece hanno fatto piangere.
Non solo sono stati in grado di deludere le aspettative, ma hanno anche fatto di peggio presentando un polpettone dalla storia confusa e al tempo stesso insipida, poco coinvolgente, tediosa, per nulla avvincente; il doppiaggio tremendo e un finale che comunque non era così sorprendente come ci si sarebbe aspettati, hanno fatto il resto. Pare ci sia una seconda stagione, e, per dirla alla siciliana "vogghiu moriri".
Non ve ne ho parlato ma una piccolissima delusione me l'ha data anche il ritorno de Una Mamma per amica: di nuovo insieme
Immagine correlata

Non posso dire sia stato un flop, o che non l'abbia seguito con piacere, perché avevo inteso le intenzioni di creare qualcosa che fosse celebrativo per i fan. Il fatto è che ho trovato la storia poco coinvolgente, ed in diversi punti un po' brodosa (aka allungata giusto per far puntata). Inoltre il finale ancora una volta aperto non mi è sembrato un colpo di genio, specie se non possono continuare la serie in futuro. Avevo letto ad esempio che pagare il cast non fosse stata cosa da poco (e ci credo perché negli anni generalmente aumentano i cachet degli attori) quindi come contate di andare avanti?

Passiamo alla musica del 2016 e stringete i denti che siamo quasi alla fine per oggi.
Ci sono stati alcuni pezzi che tutti hanno adorato, ma che a me sinceramente, non appena li sentivo, facevano pulsare il cervello nella scatola cranica urlando "fatelo smettere". Io amo la musica, tutta, me la ascolto proprio a random tanto mi piace, ma certi brani mi rendono campione mondiale di velocità dello skippaggio. 
La prima a causarmi questa sensazione è stata certamente This girl di Kungs.

Kungs tra l'altro è un ragazzo giovanissimo, un dj francese che sarà sicuramente un talento, ma non posso farci nulla: quel giro di trombetta è stato come aghi per le mie orecchie.
Altro flop musicale del 2016 e so che in  molti qui mi odierete è stato Can't stop the feeling di Justin Timberlake.


Non ho nulla contro Justin Timberlake, ho tanti amici Justin Timberlake, e la canzone non sarebbe nemmeno tremenda, ma se mi imponete di sentire per 15 volte al giorno una canzone che dovrebbe mettermi allegria, alla fine l'unica "sensazione dentro le mie ossa" sarà quella che mi spinge a prendere la radio e tentare di farci un record nel lancio del giavellotto.
Ma per me il flop, il peggio musicale del 2016 è stato Raphael Gualazzi con L'estate di John Wayne.


Se Justin son riuscito a sentirlo per intero almeno due o tre volte, con Raphael non ce l'ho fatta e al primo ritornello ho sempre chiuso. Ho odiato ogni singola cosa di questa canzone: dalla voce bisbigliata all'inizio, alla cadenza delle parole nel ritornello. Per non parlare di quella batteria di sottofondo che proprio non ce la faccio. Una canzonetta che dovrebbe darmi leggerezza e invece mi mette una pesantezza in un luogo che non vi dico, ma vi esplico così:


Ma riprendiamoci un attimo con pezzi che sono stati invece molto graditi alle mie orecchie e che non ho mai smesso di ascoltare. Confermo un po' in generale la playlist che avevo fatto questo autunno, ed effettivamente ci sono stati tanti bellissimi pezzi durante questo 2016; ma dovendo scegliere quelli che ho amato, ed ascoltato a rullo non posso non nominare Into you di Ariana Grande.



Ma forse vi siete già scordati che quasi un anno fa usciva un pezzo a mio avviso ipnotico intitolato Hymn for the Weekend cantato dai Coldplay con un piccolo cameo della sora Beyonce. 


Certo, anche questo brano l'hanno passato con una frequenza impressionante, ma non mi ha mai stancato né infastidito (anche perché se qualcosa non mi piace in genere mi bastano le prime note e mi è tutto più chiaro).
Devo fare tre menzioni d'onore per Zayn e la sua Pillowtalk, per James Arthur con Say You Won't Let Go e per Emma Marrone con Quando le canzoni finiranno ché poi mi dite che faccio l'esterofilo. 
E per concludere questa lunghissima, ormai infinita lista del meglio e del peggio in musica del 2016 non posso che eleggere il miglior album dell'anno per il sottoscritto è stato 25 di Adele.


Fermi, lo so che l'album è uscito a Novembre 2015, ma ammettetelo: lo abbiamo sentito lungo tutto il 2016. Forse un po' troppo triste come sonorità, con solo due punti luce come "Send my love" e "Water under the bridge" che hanno un ritmo un po' più incalzante, ma a me non importa. Non esce dalla mia playlist.
Per adesso vi saluto, ma preparatevi che c'è una seconda parte così ricca di sciocchezze, ricchi premi e cotillons (???), che non potete perdervela.

A presto!








30 commenti:

  1. Sei uno dei blog più belli che leggo, opinione personalissima, fatta da una perfezionista pecca di troppa di tecnica, e non consente con facilità alle parole di scorrere come desidererebbe, ma si sente quando uno scrive schiavo del tempo e del dovere, e quando invece è animato da passione, come te... parole come musica! E quello che mi piace è che abbiamo gusti diversi soprattutto in fatto di film :D ( ho adorato Woody e non apprezzato perfetti sconosciuti) , ma è proprio questo il punto, non sono in cerca di conferme, ma di persone che sanno argomentare anche ciò che è diverso dalla mia visuale. BEL POST ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bel commento! Ma grazie cara! Che gentile. Sì ci metto passione perché mi appassiona o avrei chiuso da tempo!
      Baci!

      Elimina
  2. Caro Pierino... I Medici non hanno esaltato nemmeno me, che ho interrotto presto la visione.
    Penso che faranno un sicuel, no?
    Io L'estate di Gionguein l'ho scoperta tardi, e apprezzata... Insomma, non mi sta su quel luogo lì :p
    Quanto sei antico sulla fedeltà matrimoniale... si sogna una vita da star ollivudiane tutta avventure, sesso, droga e roccherròll... e poi mi fai il siciliano anni '40?^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mozzino
      Sì pare ci sia un sequel 😕so matti, se lo possono guardare loro.
      Ma comunque il sono un siciliano anni '30.
      Altro che sesso droga e rock and roll... plaid, tisana e silenzio assoluto 😂

      Elimina
  3. Perfetti sconosciuti è un capolavoro, anche se mi mette un' ansia incredibile.
    Delle Gilmore mi sono stufata dopo la prima puntata invece.

    E a proposito: se ricapiti a Milano, io sarò lì per un pò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, mette un po' di ansia 😅

      Magari torno e ci si incontra 😍

      Elimina
  4. ho fatto questo viaggio temporale nel 2016 in tutte le categorie e...... alla fine penso solo ahhhhhhhhh ohhhhhh ahhhhhhh ohhhhhhhhhh ahhhhhhhh got me feeling drunk and high so high so high :D

    RispondiElimina
  5. Tanta roba!
    Anche io ho amato Perfetti sconosciuti e odiato I Medici e Raphael Gualazzi, e pure Irrational Man.
    Le Gilmore Girls per me invece più promosse che bocciate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure per me più promosso che bocciato, ma son rimasto un po' male....

      Elimina
  6. L'approvazione delle unioni civili ha reso molto felice anche me. Sotto Natale su rai3 hanno anche fatto delle puntate in cui hanno mostrato alcuni di questi matrimoni e devo dire che qualcuno mi ha anche commosso. Finalmente un piccolo avanzamento si è visto, ora spero tocchi anche le menti. Un caro abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho seguito il programma, però purtroppo sono volati brutti commenti sulla pagina Fb di Rai 3 :(
      Speriamo ci sia un cambiamento mentale.

      Elimina
  7. Il mio 2016 spero svanisca presto, ma i postumi del mio incidente di luglio, intanto, me li porto ancora dietro... 22.11.63 leggi subito il King originale.. forse uno dei suoi più riusciti .. Perfetti sconosciuti carino ma ...esagerato!!... i Medici te prego.. all'inizio pensavo fosse qualcosa tipo Dr. House... ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recupero suuuubito!

      Perfetti Sconosciuti secondo me risulta esagerato fin quando non capisco poi come sono andate realmente le cose ;)
      Niente Dr House, ma vista la spalla mi sa che ti serve qualcuno che ti aiuti XD

      Elimina
  8. Questi tuoi post sono bellissimi. Mi fai ricordare un sacco di cose dimenticate. A volte sembra non succeda nulla in un anno e invece quante cose ci passano sotto il naso e ci dimentichiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, alla fine c'è sempre qualcosa da annotare.
      Grazie tesoro!

      Elimina
  9. Ti stimo tantissimo anche solo per la pazienza per scrivere un post così impegnativo.
    Io al solo pensiero di fare un post dei Beauty best 2016 ho l'ansia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è stato facilissimo e la seconda parte non lo sarà da meno XD

      Elimina
  10. Per me Gualazzi dovrebbe limitarsi a fare il pianista e il compositore che non è tanto male, mentre come cantante non si può proprio sentire :P Tra l'altro il video non l'avevo mai visto, quel bambino è inquietante :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima!! Sono totalmente d'accordo con te!!!

      Elimina
  11. Che pochi film O.o vabbè mica tutti devono essere fissati tipo me ed il Khal,noi siamo oltre i 150 sicuramente,con una media di 3 alla settimana ma spesso di più.Sta anche di fatto che non usciamo quasi mai,quindi la nostra serata tipo è divano+film o divano+serie tv.
    Bellissima 11.22.63,ha fatto piangere anche me tanto,le altre tue serie top le abbiamo saltate(non il nostro genere),ma abbiamo apprezzato moltissimo Narcos,Westworld,la solita GOT e,ultimamente The night of.
    Concordo sull'inascoltabilità di Gualazzi,ed il video orrendo,Timberlake invece non mi spiace :)
    Ariana Grande mi sta antipatica ma la canzone non è male,i Coldplay invece non mi piacciono,ma quanto è bella Beyoncè nel video? <3 <3 <3
    Il 2016 complessivamente con me è stato clemente,adesso mi tengo stretta da qualche parte perchè di solito qui va bene un'anno sì ed uno nno,quindi dal 2017 mi aspetto disastri :((((

    Ah dimenticavo:sul "ma nonostante ciò che dice la legge, se mi metti le corna ti rompo le tibie",sono perfettamente d'accordo XD


    RispondiElimina
    Risposte
    1. 150 magari no, ma una cinquantina si potrebbe fare :D Anche io amo le serate divano+film/serietv.
      Beyonce è bellissima, in quel video anche di più :)
      Speriamo allora per te che il 2016 continui con i suoi influssi.

      Spaccare le tibie mi pare il minimo sindacale.

      Elimina
  12. Beh!! alla fine, come dici anche tu, non è stato poi malaccio come anno. Un viaggio nn è male io , quest'anno, non sono riuscita nemmeno ad arrivare a quota uno -.-'
    Delle unioni civili sono stata contenta perchè realizza il sogno di tante persone che si amano.
    Film ho adorato il piccolo principe, trovato particolare e piacevole perfetti sconosciuti, ho pianto e mi ha colpita molto The Danish girl. I medici non mi sono spiaciuti e una mamma per amica ha lasciato l'amaro sul finale inoltre troppo lento però spero in un seguito.
    ;)
    buona domenica a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa il ritardo!!!
      Ti auguro un 2017 pieno di viaggi allora :D

      Elimina
  13. Leggerti è sempre piacevole. Di una leggerezza profonda, non so come meglio spiegartelo. Detto questo è pensando alle cose belle che mi sono capitate nel 2016 (soprattutto una molto importante e grazie per avermelo ricordato) con i tuoi "il peggio - il meglio del 2016" concordo pochissimo. A partire da " Perfetti sconosciuti" che ritengo tra i migliori film del 2016. Con interpretazioni mirate, difficili e riuscitissime. E procedendo con " I Medici" che ho trovato gradevole, molto realistico, interpretato bene e con scene e costumi mozzafiato. Cose che in Rai non accadevano da anni. Non hai citato " Rocco Schiavone" che per me è il serial del 2016. Alla faccia degli americani😆. Se non lo hai visto, te lo consiglio. Infine la musica: direi che le due canzoni da te citate sono state tra le mie preferite, unitamente a tutto l'album del Coldplay. Per me Adele resta un 👎 ma forse ne avevamo già parlato. In ogni caso, nonostante le diversità di pensiero su cose frivole dai, resta l'unità sui fondamentali. Se mi tradisce "lo tronco" abbraccio😗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella, grazie per i bei complimenti :)
      Non ho capito perché non concordi su Perfetti Sconosciuti, a me piaciuto molto!
      Rocco Schiavone non l'ho visto, perché mi riesce un po' difficile seguire la tv, ma lo recupero magari in streaming.
      Abbraccio :D

      Elimina
  14. "The crown" voglio vederlo anche io!!!
    Adesso sto guardando "The OA". Sono alla sesta puntata e devo dire che non è male.
    E poi, per non farci mancare nulla, sto pure guardando "Narcos" insieme al mio ragazzo. E per il momento devo dire che anche quella ha il suo perchè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi recuperare The Crown assolutamente!!!

      Elimina
  15. Io che non sono una romantica dalla lacrima facile, ho impiegato un paio di giorni per riprendermi dal finale di "11.22.63", una delle migliori serie/mini serie degli ultimi tempi.
    "Gilmore girls" mi ha lasciata un po' indifferente; è stato carino ritrovare i protagonisti anni dopo, ma un po' troppo banale il finale.
    Aspetto la seconda parte (del tuo post, non delle Gilmore :)

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È devastante!! C'è poco da fare!

      Arriva presto :D

      Elimina