giovedì 30 aprile 2015

{Ricetta}
Cinnamon Rolls

La primavera è timida e quindi siamo tutti autorizzati a scofanarci di cibi ipercalorici, tipo che la prova costume puoi darla per corrispondenza come il Postalmarket.
Questa volta è il turno dei Cinnamon Rolls, dolcetti alla cannella di origine svedese ma che ormai sono di patrocinio ammerigano. Loro si che ci sanno fare con i grassi saturi.
Sono quelli che trovate anche da Ikea, ma noi non utilizzeremo trucioli e colla vinilica per farli.
La scoperta della ricetta che sto per sottoporvi non è mia, ma della nostra Mareva ( grazie ) che qualche tempo fa li aveva mostrati sul suo blog.
La ricetta in questione viene dal sito Un'Americana in Cucina, che sinceramente io non ho ancora avuto modo di spulciare per bene, ma mi sembra ci siano idee interessanti.
Quanto ai Cinnamon Rolls, vi ho fatto vedere l'orrore su Instagram. Brutti ma buoni, sa da dire.

Una foto pubblicata da Pier (@pier_ef_fect) in data:

Vi copiaincollo gli ingredienti che ci sono sul sito, ma man mano vi specifico le mie modifiche.
Per l'impasto servono:

  • 250 ml di latte 
  • 50 g di burro
  • 460 g (o di più) di farina
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di cannella
  • 1 uovo
  • 2 bustine di lievito secco attivo (anche chiamato “lievito di birra”, lo trovi nella busta argentata “Mastro Fornaio” di PaneAngeli)
  • 1 cucchiaino di sale
Si procede facendo scaldare il latte e il burro in modo che questo si sciolga un po'. Io li ficco un attimo in microonde come se scaldassi normalmente il latte. Quindi NON bollente.
Attenzione alla pesa del latte, non esagerate "ché tanto non ci fa nulla", meglio meno piuttosto che abbondare o l'impasto sarà sempre mollo e colloso.
Una volta scaldati si aggiunge una prima parte della farina (140gr secondo la ricetta, fate un po' ad occhio), lo zucchero, la cannella, l'uovo, il lievito e il sale. E mischiate il tutto sciogliendo un po' i grumi. 
Ho provato anche con la planetaria, ma prima con un cucchiaio e poi a mano si può fare benissimo, non vale la pena sporcarla.

A proposito del lievito famose due conti: se non doveste avere il lievito di birra secco potete usare anche quello fresco, in cubetto. Una bustina di Lievito Mastro Fornaio contiene 7gr di prodotto, quindi faremo circa 14 gr di lievito in cubetto sbriciolato con le mani.
Ho anche provato con il lievito Pane Angeli per dolci, l'unico inconveniente è che ovviamente non ha lo stesso tipo di lievitazione. Ma ora ci arriviamo.

Una volta mischiati gli ingredienti, aggiungete il resto della farina (380gr secondo la ricetta). Impasta che ti impasta, ti accorgi che serve ancora più farina, quindi NON iniziare nemmeno se in casa hai giusto un po' di farina da consumare, perché quasi certamente mezzo chilo va via. 

Continua ad impastare energicamente pensando a tutti i tuoi ex che vorresti picchiare, e, quando avrai ottenuto un impasto omogeneo e che non ti si appiccica alle mani, puoi lasciarlo lievitare per circa due ore coperto da un canovaccio
Ora, a seconda del lievito che usi, avrai una diversa lievitazione (ma và?!): il lievito di birra fa raddoppiare la pasta ma in più tempo, mentre il lievito per dolci ha una lievitazione istantanea quindi non serve a molto attendere due ore, ma io le attendo comunque perché se l'impasto vi resta sgonfio credo venga fuori una roba ammassata e asciutta. La lievitazione mi sembra importante in questo tipo di dolci, quantomeno per avere un impasto più leggero.

Mentre la pasta lievita, dedichiamoci al ripieno, e ci servono:


  • 180 g di brown sugar 
  • 3 cucchiai di cannella
  • 60 g di burro, ammorbidito a temperatura ambiente

In questo caso io vado ad occhio. Abbondo di zucchero, mentre cerco di non esagerare con la cannella, che mi piace, ma non voglio morirci soffocato. Il brown sugar NON è lo zucchero di canna, ma è un mix di zucchero bianco e melassa. Lo trovate nei supermercati più forniti, altrimenti credo che lo zucchero di canna sia un buon sostituto. Il burro invece non lo peso.

Una volta lievitato l'impasto, infarinate una spianatoia e stendetelo fino a formare un rettangolo di circa 20 x 30 cm. Più lo fate piccolo, più i rolls vengono spessi. Io preferisco lasciare la pasta di uno spessore di circa 1cm, ma va a gusti.
Imburrate la pasta come fosse una fetta biscottata. Non lesinate col burro, ché vi vengono asciutti, e cospargete con il brown sugar e la cannella, lasciando però circa un centimetro di uno dei lati più lunghi, o il rotolo non vi si incolla. Arrotolate partendo dal lato lungo, cercando di stringere un po' man mano che arrotolate. Una volta ottenuto il rotolone, tagliatelo a fette dello spessore di circa 2 centimetri. Fate vobis, va a gusto, ma di certo non fate delle ostie.
Mettete i rotoli formati su una teglia imburrata o con la carta da forno. Disponeteli vicini ma non troppo, in modo tale che possano gonfiarsi ma non incollarsi.
Dovrebbero essere lasciati così a lievitare ancora per altri 45 minuti, ma vale il discorso dei lieviti fatto sopra.

Scaldate il forno a 190°, e poi ficcateci la teglia e lasciate cuocere i rolls per 20 minuti. Fateli raffreddare. Mangiatene tutti.

No, non ho fatto la glassa, sono già parecchio porcheggianti così, ma, lo avrò detto 40 volte, va a gusto vostro.
Fatemi sapere se sono stato chiaro e comprensibile e soprattutto se li farete, sharatemi le foto.



31 commenti:

  1. Devo dirlo al mio amico dolciomane, così me li prepara... amo la cannella.
    Ma comunque grazie Mareva, mica Pier.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono solo un ambasciatore! :P

      Elimina
    2. Io col fatto che mi sei rimasto in culo al blogroll nonostante i più disparati magheggi bloggistici ti sto seguendo poco.. poi la volta che arrivo trovo la cannella che mi sta sinceramente sui cabbasisi.. posso fare il rolls senza cinnamon? oppure ci metto la marmellata all'arancia prima che mi comincia a camminare da sola per il frigo?!?

      Elimina
    3. Che vergogna! Mi segui poco!? Shame on you!
      Penso tu possa farli anche senza cannella.... ma il senso?! XD

      Elimina
    4. So' più 'bboni.. diciamo che me magno quelli de Mariella.. ahah!

      Elimina
  2. Per esser buoni so buoni (e sti cavoli che ti son venuti non bellissimi esteticamente), li ho mangiati un paio di volte.
    Certo a suo tempo è stato un schok scoprire che Cinnamon Rolls non è solo un personaggio dei cartoni animati di Hello Kitty :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha potrebbe essere anche il nome di una girl band

      Elimina
  3. Quando hai detto che me li prepari e me li consegni a domicilio come da accordi "ciccipucciosi" intercorsi?? :D

    RispondiElimina
  4. Io, come per tutti i dolci che contengono cannella, ci ho sempre sbavato dietro ma ammetto di non averli mai fatti. Purtroppo il forno di casa mia non tiene più bene le temperature, e ho notato che ogni volta che provo a cuocerci qualcosa che richieda una lievitazione prima (quindi usando il lievito a cubetti o di birra), viene male, brucia, l'apocalisse, il diludendo supremo e il mio stomaco che resta vuoto e piange. Quindi guardo la tua foto (e sono belli, altroché!) e piango un po' dall'invidia. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio è abbastanza scarso, anzianotto però li cuoce bene. Ti consiglio di provare perché secondo me la lievitazione durante la cottura è più o meno simile a quella della pizza per intenderci. Non come ad esempio un pan di Spagna

      Elimina
  5. mai mangiati, devono essere buonissimi, e i tuoi non li trovi affatto brutti.
    però... rolls: un nome, un destino.
    della serie, prova costume col salvagente incorporato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto un rotolamento. Di panza e di cibo :D

      Elimina
  6. Mi hai fatto ricordare che li ho fatti un paio di volte (li ho pure postati sul mio blog anni fa) e poi non ho più replicato. Un vero peccato perchè meritano assolutamente, specie per l'aroma di cannella che io adoro!! Quindi a breve mi dsa che li rifarò, ecco :-)

    I tuoi non sono affatto brutti, ti assicuro, i miei non erano poi molto meglio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Replicali Maris, che sei brava e magari hai una ricetta ancora più buona :D

      Elimina
  7. Ma esisterà ancora il Postalmarket?? :D
    Copierò sicuramente la ricetta, ultimamente mi è tornata l'ispirazione culinaria :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah temo di no, una grave perdita!! :D

      Elimina
  8. Pier <3
    Che voglia mi hai fatto venire. Non li cucino da una vita. Bravissimo comunque, mi dai sempre un sacco di soddisfazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per le belle idee che ci regali sempre <3

      Elimina
  9. Ok, quando ho letto "lievito secco attivo" ho rischiato un ictus in diretta. Per fortuna hai spiegato subito cos'è, che io già mi stranisco quando mia suocera parla di "passarsi il lievito madre" figuriamoci 'sto secco attivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha nemmeno io ne capisco molto, l'ho solo visto qualche volta in giro per casa! :P

      Elimina
  10. da rifare in versione gluten free per me :D
    ti farò sapere ;)
    buon primo maggio e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon fine settimana anche a te cara :D

      Elimina
  11. A me la cannella fa schifo. Farò delle variazioni sul tema. Sono belli, saranno anche buoni. Senza cannella. Bacio Pier!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curioso delle variazioni! Bacio Mariella :)

      Elimina
  12. mi sono salvata 2164268 ricette dei cinnamon rolls.... mai fatti!!! Mi accontento di mangiarli quando vado all'Ikea.... sarà che questa è la volta buona che li faccio!?!?! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi farli! Ma soprattutto devi dirmi come riescono :D

      Elimina
  13. Non mi far venire voglie :pppp
    (battutone)
    sembrano ottimi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah eviterò i post di cucina solo per te :***

      Elimina
  14. wow! E tu dici che sono brutti io ne mangerei proprio adesso due o tre di fila ^_^
    Ho visto questi dolcetti in una puntata di undercover boss e me ne sono subito innamorata e sono saliti nella lista delle ricette da fare si può dire in cima!
    Non conoscevo questa sezione del blog..ma ora che la conosco...sto già dirigendomi verso i biscotti al cioccolato senza farina... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì, brutti ma buoni :D

      Questa sezione in effetti è un po' da spolverare. Non sono un mago in cucina, e si vede. Mi diletto appena posso :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...