lunedì 6 ottobre 2014

{Aggiornamento #27}
Inquinate vene polemiche

Settembre finisce e svanisce l'incanto di un mese dorato in cui tutto sembra essersi fermato.
Che poi non si ferma nulla, siamo sempre tutti di fretta, incazzati e nervosi.
Io non sono da meno, visto che al momento sto dedicandomi ad uno degli sport più estremi del mondo: insegui il relatore.
In verità ho una relatrice carina e gentile, molto bon ton e amante dei colori pastello, ma se deve farti aspettare un'ora per qualche impegno, stai pur certo che ti farà aspettare un'ora, facendoti perdere tempo e non portare a termine altre faccende. [Tratto da "Quello che ho fatto l'altro giorno"]
Sarà una tesi sulle masse, e no, non si parla della mia ciccia, ma delle genti, di come i poteri politici l'abbiano volute controllare e di come l'individuo si perda nelle masse stesse.
Pesante, vè?! 

A proposito, di che parlano le masse per adesso?
Dell'iPhone 6, argomento così mainstream, che io stesso, popparolo per eccellenza stavo per glissare. Invece no.

Mi lascia perplesso il fatto che se gli altri hanno una passione, è illogica e deplorevole, ha talmente tanti risvolti socio-politici che nemmeno l'incontro dei rappresentati della Banca Centrale Europea a Napoli.
Se noi abbiamo una passione, è semplicemente un amabile hobby.
Se noi facciamo pazzie per la nostra passione, tutto normale. Ma gli altri no, sono decerebrati.
"Ma ci dicono che siamo invidiosi perché non ci possiamo permettere il telefono, che facciamo, non rispondiamo?"
No, perché altrimenti cadi nella famosa "excusatio non petita", specie perché chi parla di invidia non sa molte volte argomentare.

E' un po' come con le sentinelle in piedi, che continuano a ripetere quanto sia importante per un bambino crescere con una madre e un padre, ma loro intanto, invece di passare un pomeriggio con i loro di figli, se ne stanno in piedi come tanti allocchi, credendo che la passività esterna possa celare il marcio dentro, e si preoccupano di chi di figli non ne può avere.
Contraddittorio, oltre che pesante come una mazzata sulle palle.

Il non plus ultra è stato il riferimento ai commessi Apple, che, porelli vengono umiliati, costretti a ballare ed applaudire ai clienti, come marionette legate ai fili di una multinazionale.
Ragazzi, ci sono milioni di commesse che ogni giorno fanno mettere i leggings a ragazze XXL dicendo cose tipo
Ma stai troppo bene!
Io mentre accolgo i clienti Apple.
con fare mieloso e un sorrisone.
Si tratta di lavoro, di marketing, di dover vendere, non mi pare ci siano gli estremi per definirla schiavitù, né tanto meno il commesso Apple mi pare più falso del commesso vattelappesca. 
Se in tempo di crisi è così deplorevole fare un ballettino per avere uno stipendio a fine mese, sono già pronto sul cubo.
Altra cosa, e chiudo, non tutti i possessori di un determinato oggetto costoso sono persone vuote che mirano allo status symbol. C'è anche gente che ha un iPhone e poi va ai sit-in, alle manifestazioni, fa la differenziata, salva i cani, aiuta le donne in difficoltà e si batte per i diritti degli omosessuali. [Tratto da "I miei ex".]
Quindi non perdete tempo, invece di strimpellare su una tastiera, andate in piazza a protestare. 

Se proprio vogliamo fare i comunistoidi, perché non parlare della meravigliosa quanto tossica nube che si è elevata a seguito di un incendio alle cisterne della raffineria di Milazzo, in provincia di Messina?
- Oddio Ilary! C'ho n'infarto! Sarà l'età?
- No, Francé so le cotiche che te sei magnato.
Ho come la sensazione che il danno ambientale non coinvolga soltanto gli abitanti di quelle zone, e che non sia nemmeno un problema solo siciliano, ma dell'intero ecosistema.
In fondo siamo tutti sulla stessa petroliera barca.
O, ancora, perché non indignarsi quando un giocatore, in questo caso Francesco Pupo de Roma Totti, compiendo 38 anni viene innalzato a semi divinità in quanto ancora in fulgida attività, come se la gente comune, alla sua età, non si alzasse all'alba, inseguendo un numero indeterminato di mezzi pubblici, per guadagnare un terzo con la magra e evanescente speranza che fra un'altra vita potrà avere una pensione.

Mi indigna una Francesca Pascale che si presenta al Gay Village sbraitando che il Berlu adesso è a favore dei gay, che loro sono una coppia di fatto, e tante cose belle che avrà imparato a memoria mentre un chirurgo le arcuava le sopracciglia.
E c'è pure chi ci crede, e che ritiene che sia meglio di nulla, e che il Cavaliere ha comunque molta influenza.
Io preferivo il nulla, almeno era decisamente più sincero.

"PoPulySt@!!!111!!!!", vé?

Bòn.
Ma voi come state? E' arrivata questa arietta fresca a consolarvi almeno la sera?
Io gioggioneggio di brutto a mettere il cardigan, di cotone ancora, e la copertina a letto, visto che abbiamo toccato i 15 gradi.
L'escursione termica però non mi vuole bene, e infatti sto già mezzo raffreddato. E nemmeno il famoso "periodo delle castagne" che quasi mi lascia lo scalpo esposto alle intemperie. Ne ho scritto un articolo su Odd Mag, se vi va andate a spulciarlo.
Mi sono reso conto che ho un po' abbandonato, per ragioni diverse, alcune rubriche come P_laylist e Cercami tanto che ero in dubbio se sospenderle, ma credo non lo farò. Solo dovrete pazientare.

Non ho però abbandonato le mie amate serie tv.
Siete pronti per la stagione telefilmica autunnale?
Siete pronti a frignare come me ogni qualvolta Damon e Elena si lasciano? O a restare a bocca aperta davanti un outfit horror di Aria? O ancora ad aspettare la volta buona che Emily Thorne strappi i punti di sutura del lifting di Victoria?
Io sono pronto, ho già visto alcune delle prima puntate, ma ho voglia di qualcosa di nuovo, quindi se avete visto qualcosa di interessante, condividete pure.

E nulla, sono stato un po' giù perché ora che George Clooney si è sposato, resto solo io fra gli scapoli d'oro placcato in questo triste mondo. Oltretutto prima o poi mi toccherà convolare legalmente a nozze, ora che l'ONU ha deciso che i diritti degli omosessuali sono equiparati ai diritti umani.
Umano a chi?! Io pensavo che per far valere i miei diritti dovevo chiamare Licia Colò e che sarei dovuto andare in safari a celebrare l'evento. E invece.
Grazie ONU per questa importante risoluzione che ha sconvolto le nostre menti.

Mi sa che ho la polemica facile oggi per cui la taglio, ma voi non esitate a raccontarmi il vostro Settembre, cosa vi è successo in questi primi giorni ottembrini e a sharare tutto l'amore che mi avete dato in questo periodo.




62 commenti:

  1. Punto primo, quanto me piace leggerti!
    Punto secondo, sappi che ho in programma Tag sui telefilm! Si mi sono decisa, ma per ovvie ragioni dovrò essere stringata e fare una enorme cernita altrimenti mi verrebbe un video di 2 ore che guarderesti solo tu perchè obbligato da me!! Ovviamooooont :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Punto primo, grazie tanto tanto :*
      Punto secondo, non vedo l'ora di vederlo! Volevo farlo anche io, non so se siano le stesse domande, ma ci devo pensare un po' perché a primo acchito mi stavo a impallà :D
      Ovviamooont lo vedrei anche se durasse 2 ore u.u

      Elimina
    2. Potremmo fa una collaborazione zia/nipote te tento!!! :D
      Io sulle domande ho dovuto fare uno studio approfondito ed ho già buttato giù una bozza da definire, manco stessi parlando di massimi sistemi XD

      Elimina
    3. Guarda che non me lo faccio ripetere due volte eh :D
      Oh, ti capisco benissimo, io provandoci sono andato un attimo nel pallone, perché devi stare anche lì a ricordare il milione di puntate, personaggi, e storie che è una faticaccia! Ce provamo?

      Elimina
  2. Ahahah, evviva Pier polemico! Tanto più che su molte cose ti do ragione.
    Guardati "Suits" se non l'hai ancora visto... A noi qui ha creato dipendenza e stiamo aspettando la terza stagione su netflix.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Clyo! Me lo segno, l'ho sentito nominare ma mai visto, e due stagioni sono recuperabili! :)

      Elimina
    2. No, ci sono più di due stagioni, ma su Netflix ( il programma che abbiamo in UK e In USA per vedere i film gratis in streaming) non le hanno ancora messe. E noi rosichiamo.

      Elimina
    3. Ho visto che in totale sono 4 stagioni, più una quinta da trasmettere credo. Se po fà :)
      Non sapevo cosa fosse esattamente Netflix pur avendolo sentito nominare!

      Elimina
  3. Caro Pier, si sente, leggendoti, che sei in tesi e che pratichi la "rincorsa del relatore" (sport che ho praticato anche io... ;) so di cosa parli, anche se ora è taaaaaaaanto lontano il ricordo, ma vivissimo).
    Commento solo sulle *sentinelle*: sono abbruttita dal fatto che qualcuno possa protestare CONTRO i diritti di qualcun altro, già concettualmente, in più nel caso specifico considerando che in pratica protestano contro le famiglie omogenitoriali - una realtà, già esistente, volenti o nolenti -, come hai ben spiegato con una stridente incoerenza, e anche contro le leggi antiomofobia in pratica, sono demoralizzata dal fatto che possano esistere punti di vista che testimoniano una chiusura forte verso tutto ciò che è *altro da sé* (a proposito di tesi la mia era su questi temi), una reazione di paura chiarissima, inevitabilmente distruttiva. Mi fermo qui e ti auguro un ottobre luminoso, come il sole in questi giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E comunque le sentinelle sono state ben inquadrate da alcuni http://www.bergamonews.it/cronaca/vestito-da-%E2%80%9Cgrande-dittatore%E2%80%9D-prende-giro-le-sentinelle-fermato-dalla-digos-195690

      Elimina
    2. Ciao Cì! Avevo letto della finta sentinella e la cosa che più spiace è che passerà dei guai, mentre chi manifesta il proprio odio, in maniera veritiera, non ironica, non subisce nulla!
      E' brutto da dire, non amo offendere gratuitamente, ma credo che questa gente abbia seri problemi personali, perché se a me qualcosa non piace, non la tollero (che poi, potrei non tollerare un atteggiamento distruttivo, non uno costruttivo) non ci perdo il mio tempo, a meno che non mi infici nell'immediato, per cui rispondo. Ringrazio questa gente perché mi fa capire che il mio tempo e i miei sforzi devono essere rivolti a qualcosa per cui valga la pena, e non a ciò che non mi piace. Identificare il marcio ti fa capire come allontanarlo, non credi?

      Elimina
  4. L'argomento della tua tesi mi interessa molto, dopotutto io disprezzo la massa.
    Esattamente anche quella che fa l'inutile fila per il telefono ;)
    Ora ti spiego la questione: il mio post nasceva dal fatto che, se dici che fare una inutile fila per qualcosa (prodotto x, potrebbe essere anche un libro) è appunto inutile (il giorno dopo quell'oggetto è sempre lì, stesso prezzo e stesse caratteristiche), chi è fan di data cosa ti dice che sei invidioso e rosicone.
    Tutto qui.
    Ho semplicemente voluto dire: rosicone perché?
    Rosico perché non ho voluto fare la fila? (Eh?)
    O perché il mio considerarla una fila inutile sottintenderebbe (nella mente del pensiero consumistico comune) che io non posso permettermi una data cosa?

    Il senso del mio post era questo: criticare il pensiero consumistico comune secondo cui sei qualcuno se hai qualcosa (qualcuno in un insieme di poveracci), e sei rosicone se quella cosa non ti piace (perché per loro non è che può non piacerti, non ti piace perché devi andare controcorrente o non puoi arrivarci)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la farò leggere allora se ti va, tanto non sarà lunghissima!

      Il mio post, o per lo meno la parte del post, si riferisce a te, ma non si riferisce a te XD Cioè c'è stata proprio una marea di post, link tweet per cui ho voluto rispondere in generale.
      Torno a dirti, mi sembra un po' il gioco dei bambini. Quando ero piccolo mia sorella mi sfotteva col gesto del "paura eh?!" per ogni cosa, e io mi incazzavo perché non avevo paura. E secondo me vale un po' lo stesso qui, senza contare che appunto chi dà dell'invidioso in genere è perché ritiene quell'oggetto come uno status symbol, anche importante, ma vuol dire che qualcuno gliel'ha fatto credere, non è meglio ignorare?
      Mia sorella ha smesso di farmi quel gesto, quando ha visto che la ignoravo.

      Elimina
    2. In realtà hai ragione, sì. Non è che me ne importi di quei poveracci.
      Ma sai che io sono un classista che disprezza antidemocraticamente la massa amorfa e scioca. Il popolo bue, insomma.
      Quindi, perché dovevo farmi scappare una occasione per rimarcare la poraccitudine degli altri? Idem per le Sentinelle, una cosa per me poveraccia al massimo... bassa e mediocre.
      Mi piace dirlo :)
      Poi, ovviamente, a me piace anche l'analisi antropologica (non scherzo, giuro), quindi mi piace capire il meccanismo (consumistico, in questo caso) secondo cui si viene a creare in questi poveri coglionotti un pensiero comune che vuole te come invidioso.
      Non è perché mi sento toccato da quella parola (figurarsi, ho ben altro di cui poter essere invidioso) ma mi piace proprio capire e sottolineare il loro essere pecore in un recinto di omologati :)
      E' un mio leitmotiv, ma lasciatemi essere snob, no?^^

      Moz-

      Elimina
    3. Ma certo Moz, io non è che sto qui a voler impedire a qualcuno di dire la propria, devi considerare che pure io sto a provocare, ma non ho capito davvero tutta questa sommossa.
      Se mi parli di capire un po' cosa c'è dietro il marketing e il meccanismo che spinge molte persone verso un unico prodotto ci può stare. Ma secondo me un tizio che sta in fila per l'iPhone è "capra" ( e ti sottolineo il virgolettato) tanto quanto una persona che sta in fila per qualsiasi altra cosa.

      Elimina
    4. E infatti quella cosa l'ho premessa. Anzi, se leggi le mie risposte ai commenti (per me effettive appendici del post) ho anche detto "ma se al posto del telefono avessimo avuto un libro?".
      Capra, comunque, per me non è chi fa la fila, ma chi fa una fila inutile. E la fa per colmare una sorta di complesso :)

      Moz-

      Elimina
    5. Sia chiaro che non mi riferisco solo alla fila in senso fisico di aspettare davanti ad un negozio, ma anche la fila su un sito di streaming per vedere il prima possibile la puntata di un telefilm, o davanti alla tv. La fila alla cassa il giorno in cui esce un album, la fila ai check in per un concerto. Tutto risulta inutile se non lo guardi con gli occhi degli altri.

      Elimina
    6. Ma vedi: il telefilm lo trasmettono dato giorno a data ora. Il concerto c'è quel giorno a quell'ora. Sono eventi unici, diciamo. Anche se il telefiml poi sarà replicato e il concerto lo si vedrà in tv.
      E le file per un cd o un libro non sono mai così assurde.
      E' questo, anche, il punto. Le cose culturali (basse o alte che siano) non richiamano le mandrie.

      Moz-

      Elimina
    7. Moz non è affatto vero, o non esisterebbero i best sellers, gli incontri con l'autore, i meet &great, e ancora gli incassi al botteghino (in cui si calcola si presta molta attenzione alla prima settimana), non esisterebbero i pre order su iTunes o Amazon, o lo share e l'auditel e posso continuare. Anche l'iPhone esce in un dato giorno ad una data ora, per un appassionato è un evento unico, non la vedo né come una cosa deplorevole, né così assurda.

      Elimina
    8. Ma anche io mi sono fatto dei day-one, sia chiaro!
      Il problema è che se tu mi dici che sono cose sciocche io non ti dico che sei rosicone o povero^^

      Moz-

      Elimina
    9. Io ti ho dato del ripetitivo a guardare sempre Twin Peaks ma su me non ne hai scritto, forse perché a te non sembra di essere tale... quindi che dovrei dedurne ?! :P
      Torno a dire, controbattere su quello lo trovo infantile. E ti dirò di più, le masse sono tutt'altro che sciocche e amorfe, perché loro hanno il potere di decidere, cosa non da poco. Infatti molti, in passato e ora, hanno voluto controllarle. Insomma Moz te devi legge la mia tesi XD

      Elimina
  5. La caccia al relatore è sport nazionale.
    Ma sul serio i colori pastello? La immagino come una assalita da una flemma cronica, che anche solo per svuotare la cartella spam impiega venti minuti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha sì è flemmatica, ma adesso un po' meno credo di prima. Ha anche accorciato i capelli, che sia un momento di svolta del look?!
      Però è davvero ok (no, non mi legge, lo penso davvero)

      Elimina
  6. Ciao Pier! Io ormai ci ho messo una pietra sopra:anche Settembre è terminato ma questo 2014 proprio non ne vuole sapere di andare per il verso giusto, quindi spero finisca in fretta :P Mi consolo anch'io con le serie tv, oltre al solito Once upon a time settimana scorsa ne ho iniziate ben tre che ti cito nel caso ti possano interessare.

    Se ti piacciono le commedie romantiche:
    -Mahnattan Love Story;
    -A to Z;

    Altrimenti, se vuoi una bella storia su come gli iPhone 6 e i social network ci rovinino l'esistenza:
    -Selfie.

    Ciao, baci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Mi spiace che questo anno non stia funzionando molto per te! :/ Magari questi ultimi mesi miglioreranno!

      Grazie per i suggerimenti, non conosco Manhattan Love Story! Ci farò un pensierino, grazie mille :D

      Elimina
  7. Un settembre intenso, odiato e temuto, ma che ora rimpiango, visto il ritorno nel mio paesello dopo 9 mesi di convivenza con 4 sterili pareti bianche ma che sapevano molto di indipendenza! Sigh.
    PS. sul Iphone6 non siamo tanto d'accordo! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai, sono certo che troverai la tua indipendenza! Anche io sto cercandola, ci vuole tempo :)

      E dimmi come la pensi ormai :) A nessuno è impedito di parlare, ci mancherebbe!

      Elimina
    2. Critico duramente chi ha fatto la fila per l'IPhone6...mi sembra stupido stare lì in piedi solo per una passione...E poi siamo sicuri che si tratti davvero di questo?! Mah.

      Elimina
    3. Che non si tratti solo di passione per alcuni è indubbio, ma francamente la gente che considera un oggetto seppur costoso come uno status symbol si giudica da sola.

      Elimina
  8. Odio le persone che ci fanno aspettare e perdere tempo grrrr -.-'
    Questione telefonino, secondo me, se uno ha le possibilità e lo desidera fa benissimo a comprarselo. Quello che non capisco è il fare la fila per un oggetto che non è in edizione limitata. Quindi può acquistarlo anche senza alzarti alle 6 di mattina e piangere davanti alle telecamere del tg nemmeno fossi un bambino del terzo mondo. Cioè non puoi dire che sei stanco e poveretto perchè ti sei svegliato presto per una fila inutile, uno è stanco (forse anche stufo) quando si sveglia alle 6 di mattina per prendere un treno, andare all'università, arrivare 2 ore prima della lezione nella speranza di ottenere almeno un posto decente. Il telefonino se non lo compri oggi, lo puoi comprare domani o dopo domani, sono stati messi in produzione per questo, no? Oppure, altra cosa ridicola, è tutta la manfrina che ho letto su fb per fare gli sborni ( stato fb: la gente non mi saluta più chiamandomi per nome, tutti mi vedono e mi chiedono di mostrargli il telefono. Mah!!! Non so se sta peggio chi chiede di vedere un telefono invece di salutare o chi scrive uno stato del genere su un social. Intendiamoci, la cosa mi fa solo ridere in entrambi i casi perchè non credo sia possibile essere gelosi per certe cose). Quello che penso è che, da che mondo è mondo, la società è formata da gente con i soldi e le possibilità e gente senza soldi e senza possibilità. Gente che non vuole delle cose anche se potrebbe averle e gente che si riempie di debiti pur di avere ciò che non potrebbe permettersi. Il cell è bello e forse lo comprerei anch'io, ma trovo inutile tutta la pubblicità creata dalla gente, voglio dire è solo un cellulare. Sulla questione commessi ti do ragione al 100%, fanno semplicemente il loro lavoro. Questo è il mio pensiero e non una polemica ;)
    buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Audrey io non sono un amante degli iPhone, ne ho uno vecchio che mi è stato regalato e che cambierò fra non moltissimo con un telefono certamente meno costoso. Penso però che tutti prima o poi abbiamo fatto la fila per qualcosa che desideravamo, fosse questa una sciocchezza qualsiasi! Non ci trovo nulla di male, né di così assurdo! E' solo questione di passione e gusti. Che poi ognuno con i propri soldi ci fa un po' come crede, lo condivido, e se devo essere di parte anche io non condivido la pubblicità, che sia per un telefono o altro.
      Tranquilla, puoi fare polemica :D
      Buona settimana a te :*

      Elimina
  9. La polemica facile is the way.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella sempre! Ma anche difficile eh :P

      Elimina
  10. Quanta carne al fuoco hai messo su Pier e io sto leggendo alle sette del mattino mentre il mio cervello ancora sta cercando di capire dove si trova. Le file le faccio solo a Book Fool quando cerco di conoscere uno dei miei autori preferiti e so che se me lo perdo in quel momento rischio di non avere piu' grandi possibilia' per conoscerlo e dirgli quanto lo stimi. Poi anche io vedo dell'inutilita' nel farlo di per avere qualcosa che il giorno dopo (il giorno dopo ovvero dopo qualche ora) sara' sempre li' ad aspettarmi. Ci sono passioni che di cui non riesco a capacitarmi anche mettendoci tutta la mia buona volonta'. Di sicuro e' in mio problema mica il loro. Buona rincorsa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E a proposito delle "sentinelle in piedi" ti consiglio di leggere l'articolo che ha pubblicato il mio amico Luca Bianchini sul suo blog http://popup.vanityfair.it/2014/10/06/lamore-e-un-diritto-di-tutti/

      Elimina
    2. Ciao Mariella :D Sveglia presto vedo!
      In un'ottica più materialista però si può considerare l'incontro con un autore come un mero evento, che alla fine non ti lascia nulla, "un'esperienza" che magari potrai ripetere prima o poi. Tutto ha un risvolto più vuoto se ci pensi, siamo noi a dargli di significato.
      Che poi ci siano passioni esagerate, mi viene in mente il calcio, questo lo condivido!

      Ho letto l'articolo, molto bello e giusto!! Grazie della segnalazione :)

      Elimina
    3. Ma non sono per nulla d'accordo Pier. Posso giudicare nero evento quale qualcosa senza alcun ritorno la Vogue Fashion Night ad esempio; ma non di sicuro un incontro con persone di cui hai stima profonda e che dal vivo per la maggior parte delle volte sono esattamente come speravi fossero. Da quello che potevi avere percepito dai loro scritti. Sono incontri da cui io per esempio sono uscita piu' ricca e restano un gran bel ricordo da custodire. Per me l'evento fine a se stesso e' ben altro!

      Elimina
    4. Certo e' gradevole andare in giro con la borsina di canapa con il logo della serata a cui hai partecipato. Come no :-)

      Elimina
    5. Ecco, come dici tu "ne sei uscita più arricchita", ma c'è chi magari si sente, non dico arricchito (spero), ma prova piacere dall'adrenalina dell'attesa in fila, o ancora dalla confusione della VFN e dei negozi aperti.
      Pure io preferisco un incontro con una persona stimata, io stesso ho fatto la fila per questo, ma non posso dire che il mio hobby sia più proficuo per il mondo rispetto a chi sta in fila per un telefono.

      Ora voglio una borsina di canapa pure io :D

      Elimina
    6. Perdonami ma "arricchita" nel fare una fila per comprare un telefonino o altro bene materiale, no dai :-) La borsina l'avresti potuta avere se partecipavi all'evento Vogue. Il prossimo anno non mancare!!!

      Elimina
    7. Certo, in questo caso dirsi arricchiti emotivamente è assurdo, e spero che nessuno dica che a far la fila si senta meglio o lo mando alla posta a pagarmi le bollette, ma ognuno si emoziona a modo suo. Provare adrenalina per l'attesa di un oggetto desiderato non la vedo come una cosa deplorevole, mi spiace.

      ahahaha assolutamente non posso mancare per aggiudicarmi la mia borsina xD

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola mi querida! Todo bien y tu ?!
      Eeeeh Paola, come seduci tu queste donzelle, nemmeno Antonio Banderas ai tempi d'oro :D!!
      Ma chi è sta rompiballe?? In rete ne capitano tante purtroppo, anche qui ogni tanto ne passa una, che a modo suo si ritiene intelligente facendo polemiche del tutto sterili e il bastian contrario tanto per.
      Infatti non tiene la carica dopo un po' però ha creato scompiglio, ma io credo che la gente debba fare come crede!
      No, il sito non è mio ma ci collaboro saltuariamente. E' di alcuni ragazzi campani, è nato da poco :) Mi fa molto piacere che tua figlia confermi! :) Cerco sempre di informarmi bene e soprattutto di provare quando possibile tutto ciò che dico!
      Ti ringrazio per essere passata, e per i complimenti. Diciamo che ci si attrezza a non dire troppe fregnacce :D Un bacione, buona serata!

      Elimina
    2. Ma che ho cancellato il tuo commento?? Sono così intronato? :(

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. ah è lo stesso, dopo semmai elimina anche questo perchè ho paura di essere trovata, mi sono dimenticata che ti avevo nominato quindi verranno a cercarmi anche qui :D alla fine ero uno sfogo, grazie :)

      Elimina
    5. Ablo un poquito de Espanol porque es una asigantura en mi universidad!
      hahaha hai ragione con i matti che ci sono meglio cancellare le tracce!
      Ma davvero ricevi video del genere o.o!?!?! Assurdo!
      Capita che magari si ricevano dei complimenti esagerati, e giustamente cerchi di placare un attimo la cosa perché diventa imbarazzante, ma uno spera che l'altro lato sia un po' più ricettivo, e invece....
      Che vita amara la vita della youtuber! Ci scriverei un libro :D Ciao Paola, tranquilla, sei al sicuro!

      Elimina
  12. Le tue gif mi fanno sempre morire XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un giorno spero le creeranno con la mia faccia :D

      Elimina
  13. Eh sull'università già sai, comunque le sentinelle del cazz non saprei neppure come commentartele, tale è la loro scemenza.
    E ovviamente, erano anche a Napoli... te pareva. Potevano scontrarsi coi black bloc della BCE di qualche giorno prima...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari si fossero scontrati, avremmo preso due piccioni con una fava tesoro!

      Elimina
  14. Quando io divento polemica, non riesco ad essere così "esplicativa" come te..
    Io mi incazzo e basta.. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha tranquilla che pure io mi impallo spesso con le parole quando mi inalbero!

      Elimina
  15. ...come ti adoro normalmente...
    come ti amo quando diventi più inviperito della Bertè...
    e c'hai pure ragione
    e ce lo spieghi anche bene
    eh ma sei proprio un fantastic boy my friend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che cara Patalice che sei! Vié qua che ti bacio!!

      Elimina
  16. No ma tranquillo, la vena polemica era appena appena accennata :-D
    Del resto sei in tesi: agli studenti in tesi è concesso tutto, come alle donne col ciclo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah lo so, si sarà notata un po' leggendo fra le righe :D

      Elimina
  17. Non mi parlare di tesi, per l'amor di Dio. In triennale ho avuto una relatrice super carina, che mi ha seguita come una mamma e che, soprattutto, mi aveva promesso che mi avrebbe seguito in magistrale.
    Ieri sono andata ad accordarmi con lei per la tesi della magistrale (vorrei laurearmi ad aprile), e lei molto candidamente mi ha detto che non ce l'avrei fatta perchè il progetto che aveva in mente richiedeva minimo un anno. MINIMO. Ovvero, fuori corso e milioni di tasse. A malincuore ho riunciato per non pesare troppo sui miei. Ora sono alla ricerca di un altro relatore, mi piacerebbe una tesi in ambito letterario stavolta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, io da fuori corso quale sono, mi sono "accontentato" della tesi più rapida, non volendo perdere più tempo! Hai provato a modificare un po' il progetto? Perché trovare prof disponibili, almeno nella mia facoltà, non mi è parso affatto facile :/

      Elimina
  18. "specie perché chi parla di invidia non sa molte volte argomentare"...non é che c'hai ragione..DE PIU!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti secondo me certe affermazioni sono da tenere poco in considerazione. Oltretutto se uno mi dice invidioso, per qualsiasi cosa, essendo un sentimento che non mi coinvolge, non mi sento tirato in causa :)
      Benvenuta anche qui!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...