giovedì 9 febbraio 2017

Sanremo 2017
Le pagelle della seconda serata

Dopo il grandissimo (???) successo della prima serata, tornano le pagelle anche per la seconda serata del Festival di Sanremo.


La serata tutto sommato mi è parsa più rapida della precedente. Non so se sia solo una mia impressione ma è continuata abbastanza fluida e abbastanza gradevole. Grande assente per me una canzone che mi abbia emozionato o che abbia spiccato. Non è mancata però la musica. 

I Conduttori

Maria arriva sul palco distribuendo al pubblico i portachiavi raffiguranti Carlo Conti. Molto carina, peccato per quel cardigan lungo che si era messa, con queste maniche tirate su come se avesse le caldane, e quei pantaloni in jersey che fanno subito palestra. E vogliamo parlare della collana pendente?


Vi posso garantire che in foto appare anche meglio rispetto allo schermo.
Carlo invece migliora rispetto al velluto della sera precedente, con un completo spezzato blu inchiostro e nero.
Al secondo cambio di abito Maria riprende quota.


L'ho trovato molto più elegante ed adeguato, se non fosse per una sorta di poncho di rete che magari funziona su una modella o su un manichino, ma non su Maria.
La conduzione si è rivelata ancora promossa. Se da un lato la de Filippi fa un po' come le pare col suo modo più lento, Conti, arriva nel momenti in cui serve un po' più di ritmo.

I Giovani

Da destra Marianne, Francesco, Braschi e Lamacchia

La serata si è aperta con l'esibizione di quattro cantanti della categoria Nuove proposte. Io purtroppo sono arrivato tardi sentendone due su quattro ma a giudicare dall'andazzo, non mi sono perso nulla.

Marianne Mirage
(Le canzoni fanno male)

Purtroppo arrivo tardi per poterla sentire, ma tanto viene subito eliminata quindi pace. 
Non mi piaceva questo look, perché mi sta bene vincere facile con un completo simil-maschile ma sei comunque in gara fra i giovani, un po' di brio non guasta.

Voto 6

Francesco Guasti
(Universo)

Posso dire che non ne posso più di questi ragazzi con queste barbe insaccati in questi completi, che sembrano la versione tamarra di Pinocchio? Ecco l'ho detto. L'hipster dell'ultima ora. Nulla contro Francesco Guasti che non ho avuto modo di sentire essendo arrivato tardi. Passa il turno. 

Voto 5 (per il look)

Braschi
(Nel mare ci sono i coccodrilli)

Lui ha la faccia da bravo ragazzo, ma una canzone più stupida era difficile da creare.
"Ci sono i coccodrilli, stai lontano dal mare, vuoi farti male." recita il testo e già da qui potete capire anche voi.
Giustamente l'hanno eliminato.

Voto 4

Leonardo Lamacchia
(Ciò che resta)

Leonardo afferma che essere stato scelto a partecipare a Sanremo Giovani gli ha "salvato la vita". Tutto sommato ha una faccia simpatica ed un look un po' sciatto adatto ad un giovane, ma la canzone mi sembra un po' uno strazio che non sa bene dove andare a parare.
Riesce, nonostante tutto, a passare il girone.

Voto 5


Finita la gara dei giovani è iniziato il "vero" festival di Sanremo con la gara principale, ovvero i non più giovani.

I Big

Bianca Atzei
(Ora esisti solo tu)


Bianca è molto carina, e lo sarebbe anche il taglio del suo abito se poi non fosse stato adornato da uno sfacelo di drappi di stoffa con stampe diverse, spille, applicazioni e merletti. Poi è strano, le casca male.
Lei mischina è arrivata tardi quando è esplosa la moda delle voci gutturali ed afone. La canzone per me ad un primo ascolto è abbastanza insipida, sia come testo che come arrangiamento. Ha un non so che di retrò, ma nulla più.

Voto 5


Marco Masini
(Spostato di un secondo)


Masini arriva con un completo blu elettrico che dà quel pop di colore che non mi spiace. La canzone credo abbia qualcosa di autobiografico, ma in ogni caso non mi prende, anche se non la ritengo proprio brutta. È lui che su di me non ha alcuna influenza.

Voto 6

Nesli e Alice Paba 
(Do retta a te)


Presentati da un Totti un po' confuso, i due portano un brano che ancora una volta non posso definire brutto, ma a cui manca qualcosa. È Sanremese con un tocco più fresco e moderno. Forse dovrei risentirlo.
Nesli per me è al limite della bocciatura: carina la giacca "stellata" sebbene al confine con la forfora ben distribuita, ma pure la camicia direi di no.
Lei invece, ex concorrente di The Voice mi piace per il look, peccato che porti il vestito nemmeno stesse andando in una risaia e per il resto della canzone è praticamente inespressiva.

Voto 6 e mezzo (il look di lei alza la media)


Sergio Sylvestre
(Con te)

L'espressione che avrebbe dovuto fare quando ha scelto quella giacca.
Vincitore sfortunato di Amici, visto che dopo la spinta post programma, non ha avuto grande successo. Il pezzo strizza l'occhio all'Rnb, e credo lo riascolterei volentieri, lui ha una voce bellissima, ma non sono convintissimo.
Devo parlare della sua mise? Non basta la foto? Ecco.

Voto 6 

Gigi D’Alessio
(La prima stella)


Gigi è sempre Gigi, non si scappa. Stecca da paura, la canzone è il solito ritornello di un amore straziante e straziato così come sono le nostre orecchie. Almeno era vestito bene.

Voto 4

Michele Bravi
(Il diario degli errori)


Un po' tutti ci siamo chiesti chi fosse Michele Bravi e perché sia fra i big, tanto che la stessa presentazione cerca di giustificare la cosa. Il pezzo non è brutto, anzi è delicato e sentito, ma non ha una apertura, un momento che va ad emozionare, anzi mi è sembrato ripetitivo ad un primo ascolto. La sua voce ricorda troppo Elodie e Noemi.
Promosso il vestito, bocciate le sopracciglia.

Voto 6

Paola Turci
(Fatti bella per te)


Pezzo empowering per Paola Turci che ci ripete "bella" circa 80 volte lungo i tre minuti di canzone. 
Approvo l'outfit, prevedibile su una grintosa come lei, ma adatto. 
Non amo molto la canzone, ma pare che in giro piaccia. Vedremo.

Voto 6 e mezzo

Francesco Gabbani
(Occidentali’s Karma)



Ritmo estivo e radiofonico per il pezzo di Gabbani, vincitore della categoria giovani dello scorso anno. A me sinceramente non piace molto come cantate, e non ho seguito il suo percorso. Non si può però dire che il pezzo sia brutto, ma posso dire che il maglione arancione e infeltrito, la coreografia, il finto menefreghismo, abbassano il voto. Ma anche lui pare piaccia.

Voto 5 e mezzo

Michele Zarrillo
(Mani nelle mani) 


Zarrillo risorge dalle ceneri in cui un po' tutti ci aspettavamo fosse finito (o diventato) e presenta una canzone per me bruttina. Il look non lo avevo capito bene dalla tv: si tratta di uno spezzato giacca e jeans, cosa che odio a dismisura, specie se lo tiri fuori dall'armadio per fare il giovane. 
A Miché, so 60!

Voto 4

Chiara
(Nessun posto è casa mia)


Chiara è al terzo Sanremo e devo dire che ho un ricordo di lei comunque piacevole. Tuttavia ieri sera si è presentata malissimo: un abito-vestaglia un po' tetro, capelli slavatissimi che invocano la vendetta che solo una decolorazione riuscita male può volere.
La canzone è davvero una tribolazione, lenta, noiosa, fiacca. Non l'ho trovata raffinata come dicono. E non è colpa del del fatto che abbia cantato quasi a mezzanotte. Forse la delusione più grande?

Voto 5 e mezzo

Raige & Giulia Luzi
(Togliamoci la voglia)


Loro sono un'altra coppia di noti sconosciuti. Ho un vago ricordo di aver sentito parlare di lei a Tale e Quale Show, lui invece è un rapper e ammetto la mia ignoranza. 
La canzone dovrebbe essere sensuale e biricchina ma non mi ha smosso nulla. Abiti tra i più brutti della serata, quando cerchi di essere originale, ma non ci riesci risultando banale. 

Voto 3

Gli Ospiti

I momenti con gli ospiti di questa seconda serata di Sanremo non sono stati proprio al top, un po' sbrigativi, in linea generale, e poco interessanti per quanto mi riguarda.
Il primo "ospite" straniero è Hiroki Hara, il mago illusionista di fama internazionale che apre la gara dei big con una sua esibizione. Sicuramente bravo, ma non mi ha lasciato esattamente a bocca aperta.


Segue Francesco Totti, tirato a lucido al limite della gessatura. Si parla un po' di calcio, si fa fare quattro domande, tenta un paio di presentazioni dei cantanti in gara e poi lancia palloni autografati sul pubblico. Simpatico tutto sommato, ma solita solfa.


Pure in questa serata è tornata la copertina di Maurizio Crozza, che almeno, dando dello stronzo a Conti, ci fa sorridere. Ieri sera sembrava più simpatico, ma anche qui, nulla che svoltasse la serata.
Quasi verso le 23 ci hanno presentato il secondo ospite internazionale: Robbie Williams
Canta "Love my life", ma siamo tutti distratti dalle applicazioni sulla giacca. E soprattutto impazziamo quando si limona Maria.



Quinta ospite della serata, finalmente una vera cantate: Giorgia. I look di Giorgia sono sempre un po' sul filo della bocciatura (e del Domopak), l'abito le casca ed è brutto, ma se facevano cantare lei tutte le serate, sarei stato felicissimo. 


Canta "Vanità, "E poi", "Come saprei" e "Di sole e d’azzurro". Ci distrugge con l'ironia e le emozioni di una vera diva, ed è sicuramente il momento più alto di questa gara canora. 
Altro ospite di spicco è stato Keanu Reeves


Lo intervista Maria, ma il tutto diventa un po' noioso, o meglio un po' troppo pre-impostato, se non fosse che l'attore si sia messo a suonare il basso, sua vecchia passione, visto che secoli fa faceva parte di una band.
Look bocciato da testa a piedi per l'attore Hollywoodiano. 
Fra gli ospiti non poteva mancare il momento poraccio che, nella seconda serata è stato regalato dal trio Cirilli, Brignano e Insinna. Su Twitter la voce era unanime: basta!


Quando la comicità non fa ridere.
Dopo di loro sono arrivati i Biffy Clyro, la band scozzese che un po' tutti conosciamo per "Re-arrange" che tempo della canzone se ne vanno ed arriva, a ruota, Sveva Alviti per fare un po' di pubblicità alla fiction Dalida che andrà in onda su Rai Uno.


Non ve lo dico mai ma come ogni anno a fine serata, Carlo Conti si collega con Rocco Tanica dalla sala stampa. A me lui non fa ridere, non mi dice nulla ed è un momento che mi pare non finisca mai, anche perché vista l'ora star lì a chiacchierare non mi va proprio.

Fra i big non passano il turno, e quindi non faranno le cover questa sera, sono Nesli e Alice Paba, Bianca Atzei e Reige e Giulia Luzi

Pronti per la terza serata? Secondo me la serata più interessante, ma vedremo cosa ci riserverà.






23 commenti:

  1. Ieri mi sono annoiata a morte, tant'è che ho spento subito dopo la bella esibizione di Giorgia. Non ne potevo più, avevo le ovaie a terra.
    Se parliamo di look, vestiti bene per me erano solo Gigi d'Alessio e Paola Turci.
    Se parliamo di canzoni, nessuna mi è piaciuta.
    La conduzione come al solito, trovo Maria ingessata e Carlo il solito Carlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che un altro anno di impostazione Conti non ce la si fa.

      Elimina
    2. No, certo che no. Il prossimo anno dovranno necessariamente cambiare, anche per respirare un po' di aria nuova.
      Spero non richiamino Fazio.

      Elimina
    3. Bonolis non mi spiacerebbe. Che ne pensi?

      Elimina
    4. Se vivacizza un po' per me va benissimo. Quest'anno mi sto seriamente addormentando.

      Elimina
  2. Io comincio ad accusare il sonno :D Ieri sera mi ha stupito in positivo la Turci (sarà che ha forza di sentirla dire "fatti bella" mi è venuta voglia di mettermi in tiro :D ). Poi mi son piaciuti i due "Micheli", Bravi e Zarrillo (son vecchia dentro, che ci vuoi fare). Rocco Tanica non lo sopporto neppure io!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, e ovviamente tanta stima per il maglione ARANCIONE di Gabbani, ahahahahah!!!! :D

      Elimina
    2. ahaha anche io tanto sonno!! Stasera caffettino!
      Michele Bravi dovrei sentirlo meglio, non era malvagio :)
      W l'arancione XD

      Elimina
  3. ieri sera sono stata al cinema... Ho myskyzzato il tutto e me lo sono guardata stamane, dalle 4.30, complice l'insonnia e la possibilità di andare avanti veloce, ho tenuto solo il buono... Alle 5.14 avevo finito!

    RispondiElimina
  4. Il mago giapponese, che sembra un Power Ranger in borghese, è il meglio vestito.
    Ma davvero stanno tornando i completi maschili... larghi? Con tutte quelle pieghe sulle scarpe? Ma che cazzo è, il 1995?
    Nesli davvero è così brutto? :o

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nesli non è brutto brutto, è simpatico XD
      Non capisco ancora a quali vestiti ti riferisci!!!!

      Elimina
  5. L'outfit da zoccoletta della Turci.. ma dai... fosse una commentatrice Sky pure pure.. ma dai... ma davvero si può andare in giro così?. Naaaaaa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da zoccoletta?!?!? Franco o.o

      Elimina
    2. Invece stava benissimo, meglio lei della maggior parte delle altre.

      Elimina
    3. Infatti! Ma poi zoccoletta alla Turci... insomma! È una bella donna.

      Elimina
    4. Appunto.. la giacchetta col reggipetto, o quel che caxxo era, a vista... che gusti barbari... ma dai...

      Elimina
  6. Non che gli altri anni le canzoni del festival mi facessero impazzire, però di quelle di quest'anno non m'è venuta voglia di scaricarmene manco mezza...
    Vediamo stasera se con le cover riescono a fare di meglio. O forse ancora peggio? :)

    Sui look non sono ferratissimo, ma molti erano piuttosto osceni.
    Bene giusto Paola Turci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo peggio, perché le le cover le conosciamo!

      Elimina
  7. Ieri sono arrivata tardi, mi sono persa i giovani e il mago illusionista. Non vedo l'ora di vedere stasera, la serata cover per me è la pi bella. I vestiti di Maria li ho trovati orrendi entrambi. Come canzoni ho apprezzato solo quella di Gabbani. Il vestito di Giulia Luzi io invece l'ho trovato stupendo. A Totti gli si perdona tutto, anche la presunta gaffe (anche se per me è stato solo un misunderstanding).L'intervista di Keanu Reeves per me è stata di una freddezza? Poi carlo conti dov'era?? Rocco Tanica per me resta un mito, lo ascoltavo anche su radiodeejay. E della pallonata di Federico Russo a Giletti ne vogliamo parlare?? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è la serata più interessante!
      Keanu è un po' a modo suo mi pardi capire, penso che l'intervista anzi abbia dato abbastanza.

      Elimina
  8. Maria col cardigan Zara non si poteva guardare, per non parlare della rezza da pescatore. Chiara dovrebbe fare un giro da Clio Makeup sinceramente, come tante partecipanti al festival devo dire. Anche il vestito stile lady Gaga di quella che cantava col rapper è notevole ma nessuno mi ha veramente colpito!

    RispondiElimina