lunedì 18 maggio 2015

Il Giovane Favoloso
| Cenerentola |
Into the Woods

Questo post, come altri, fa parte di una coda di bozze che per misteriosi motivi non ha visto la luce appena nati. Recupererò.



Il Giovane Favoloso (2014)

Paese di produzione: Italia
Durata: 137 min
Genere: biografico
Regia: Mario Martone

Film biografia riguardo la vita di Giacomo Leopardi, non tanto il poeta quanto l'uomo.
Cosa me n'è parso? Avevo grandi aspettative, lo ammetto, perché avevo letto tante recensioni positive.
Ho visto un film che sembra un misto fra il pittorico, per la bella fotografia, e il teatrale, per alcuni punti della rappresentazione. Bella anche l'interpretazione di Elio Germano, intensa, ma a volte per me un po' troppo ridicola.
Il risultato per me è un personaggio che in parte conoscevo e immaginavo già come un visionario, una mente fervida e iperattiva, rinchiusa in un corpo troppo gracile, dall'altro però una persona contraddittoria e contorta. Non so, ma Giacomino nella mia mente da liceale risultava più simpatico, sfigato ma simpatico.
Quello che mi è rimasto dalla visione della pellicola è la noia, ma non la noia di uno studentello che si trova costretto a studiare letteratura, ma di chi, in due ore e venti minuti si aspettava maggiori dettagli sconosciuti della vita del poeta, e invece vengono sottratte anche le linee principali. Inoltre trovo che allo spettatore non restino molti spunti emotivi. Una bella visione, ma statica.

Voto 6 e mezzo
***

Cenerentola (2015)
Titolo originale: Cinderella
Paese di produzione: Stati Uniti d'America
Durata: 112 min
Genere: fantastico, sentimentale
Regia: Kenneth Branagh

Quando creano una nuova rivisitazione di un qualche classico, io mi aspetto una novità, una nuova chiave di lettura. Che sia ironico, drammatico o pornografico, non mi importa, ma ci deve essere un quid che rende la storia più interessante, specie se si tratta di un racconto celeberrimo.
E io, sinceramente, in questa nuova Cenerentola, non c'ho visto nulla di nuovo.
Begli effetti, bravi attori, ma mi è parso che mancasse un po' di pathos, di drammaticità, o di vera ironia e leggerezza. Sicuramente alle ragazze (e ai ragazzi) convinte di essere ancora principesse e che un paio di scarpe di vetro possano essere comode, piacerà; ma chi si aspetta qualcosa in più rispetto alla storia già nota, può pure attaccarsi al tram.

Voto 5
***
Into the Woods (2015)

Paese di produzione: Stati Uniti d'America
Durata: 125 min
Genere: musical
Regia: Rob Marshall

Altro film di cui ho sentito parlare poco e questo doveva essere sintomatico. Un'altra storia fantastica, o meglio, l'intreccio di più favole che si scontrano e si fondono. Ne esce fuori una linea narrativa senza capo né coda, con personaggi che vanno e vengono senza senso e, nota ancora più dolente, una marasma di tematiche sentimental- romantiche tutte impastate fra loro che rendono la visione stucchevole e al tempo stesso poco empatizzante.
La morale è che bisogna stare attenti ai propri desideri e che magari, nel cercare di far meglio, si fa peggio. I nostri desideri possono ritorcersi contro di noi. Che allegria!
Non sapevo inoltre che questo fosse un musical, ma anche in questo risulta monotono, con canzoni banali e ripetitive. Poca l'azione, ma poco anche il divertimento se non per qualche battuta.
Più di due ore di un film che sulla carta poteva essere piacevole quantomeno per i bambini, ma nella realtà è un'auto diesel con poco gasolio: neanche il tempo di scaldarsi e ti lascia a piedi.
Simpatica Meryl Streep.

Voto 5 -




14 commenti:

  1. Mh, me sa che 'nfinale nun me so perso gnente.
    Non ne ho visto nessuno, fra questi tre, e manco mi hanno mai attirato...
    Quanto a Cenerentola, o meglio ciò che dici su Cenerentola, io... boh, a volte vorrei che le storie non scontentassero i fan, e che quindi seguissero la storia che il fan già conosce.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dico che la storia debba essere stravolta, ma almeno una chiave di lettura diversa...

      Elimina
  2. Uà! Non guardo niente allora. Forse solo quello di Martone se trovo tempo e voglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo vedi secondo me ti conviene dividere in due parti XD

      Elimina
  3. Anche io mi aspettavo qualcosa di diverso in Cenerentola, però devo dire che ho apprezzato particolarmente Richard Madden (rimettetegli la barba, per favore, che è più gnocco) e soprattutto Helena Bonham Carter, adoro quella donna e vederla nei panni di una fata rimbambita mi ha fatto molto ridere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sugli attori mi trovi d'accordo! Il cast era proprio ben assortito, ma l'idea davvero scarna!

      Elimina
  4. "Il giovane favoloso" voglio vederlo! In questi giorni vedrò di piazzare il culo davanti al pc!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto se hai tempo e voglia di annoiarti XD

      Elimina
  5. Il giovane favoloso: Che figo è Elio Germano? Poi è stato girato pure vicino casa mia!
    Cenerentola: Buonismo a profusione. Era bello se facevano che Cenerentola abboffava di mazzate le sorellastre <3
    ps apprezzo che lei come me sia bionda tinta e occhietti scuri.
    Into the woods: devo vederlo perché mi manca.

    Saluti e baci anche da tuo nipote <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teso non ti sei persa nulla se non l'hai visto, davvero!!

      Baci a mio nipote *___*

      Elimina
  6. A me di Cenerentola hanno detto tutti un gran bene, tra parenti e amici che l'hanno visto. Che c'è da restare incantati e roba del genere. Bah...dovrei vederlo di persona per poter dare anche io il mio giudizio. Però diciamo che non so perchè non mi attira tanto. Cioè: a me il vecchio film a cartoni animati della Disney per esempio piace tantissimo, lo amo ora da grande così come lo amavo da bambina. Ma questo qui non mi attira e non so perchè!
    Gli altri due invece non li conoscevo prima di questo tuo post ;-)
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da un punto di vista visivo è molto bello, meno bello da un punto di vista narrativo. La storia è quella Maris, solo che Cenerentola qui urta un po' i nervi XD

      Bacio cara!!

      Elimina
  7. ho visto tutti e tre i film
    mi è piaciuto molto il modo d'essere Leopardi, di Germano, che per me è andato oltre la semplice interpretazione
    Cenerentola mi aveva caricata di aspettative, ma sono state tanto vane e annegate in un filmetto scialbo
    Into the wood è piaciuto poco... io l'ho reputato discreto dai, non così pessimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho trovato tanta noia, ma mi rendo conto che a volte ci vuole la giusta propensione per apprezzare un film. Magari lo guardi in un momento sbagliato e non ti garba!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...