martedì 6 maggio 2014

{Recensione album}
Anastacia - Resurrection

A distanza di cinque anni dal suo ultimo disco di inediti, è tornata Anastacia, con il suo nuovo sesto album, in uscita oggi, intitolato Resurrection.
Una vera resurrezione per una donna che ha sconfitto il cancro al seno per ben due volte, la seconda un anno fa, con la conseguenza di una doppia mastectomia, che la obbligò ad annullare il tour imminente.
Sono sincero, fino ad oggi non ho seguito con attenzione la carriera di Anastacia, seppur apprezzandola, ma conoscendo poco più che i singoli estratti dai vari album. Poi, leggere della sua vita privata, così sofferta, seppur vissuta con ironia e col sorriso stampato in faccia, mi ha fatto riflettere su quanta forza debba esserci dietro quella maschera, e su ciò che avrei potuto trovare nella sua musica.
Non che auguri alla gente di star male per fare buona musica, non fraintendetemi, ma ho scoperto una personalità a tutto tondo e l'ho apprezzata.
Ed ho anche apprezzato questo suo ultimo lavoro, ma, se invece di ciarlare andassimo ai brani, sarebbe meglio.
L'album contiene dieci canzoni nella versione standard a cui sia aggiungono cinque pezzi della versione Deluxe.

Staring At The Sun
Amarti è come fissare il sole, se lo guardi troppo a lungo può lasciarti cieco, così recita il primo brano del disco e forse tra i pezzi più potenti e radiofonici. La voce di Anastacia e un pianoforte delicatamente introducono un'apertura più grintosa in cui si uniscono suoni pop e richiami rock. Un ritmo incalzante ma che attende l'ultima parte della canzone per dare alla cantante la possibilità di esplodere vocalmente.
Forse uno dei prossimi singoli, sicuramente uno dei mie pezzi preferiti.
★★

Lifeline
Una preghiera, non credo ci sia altro modo di definire questo pezzo. Una ballad intensa e emozionante. 
Mi ha stupito soprattutto il bridge, che sembra quasi avulso dal resto della melodia, ma al tempo stesso è come se avesse un collegamento emotivo, visto che lo segue il momento massimo dal punto di vista vocale.
Anche questo potrebbe essere il prossimo singolo e anche questo è fra i miei preferiti.
★★

Stupid Little Things
Primo singolo estratto dall'album, pezzo ormai abbastanza noto e a me ha ispirato anche una rubrica. Un inno energico a vivere la vita lasciando perdere i problemi superflui che a volte ci tengono lontani da ciò che conta, o da chi conta.
Proprio ieri guardavo un'intervista di Anastacia in cui diceva che tendiamo sempre a puntare il dito verso gli altri, e nel gesto stesso non ci accorgiamo che tre dita si rivolgono a noi stessi, ovvero ciò che dovremmo realmente guardare, in bene o in male.
★★

I Don't Want to Be the One
E se lasciare andare le cose, a volte, fa bene, lasciar andare un amore, e dover ammettere (anche a se stessi) che sia finita non è affatto facile. Questo ci racconta Anastacia in questo quarto pezzo, una ballad molto semplice, piano e voce.
Delicata e intensa, ma forse poco radiofonica.
★★★★

Evolution
Voltare pagina e sentirsi tuttavia forti: ancora una volta torna il concetto di cambiamento nelle parole di Anastacia.
Mi ci è voluto un po' di tempo per apprezzare questo brano, soprattutto per l'arrangiamento, che mi suona come già sentito in passato. Non rientra tra i miei preferiti, forse perché il concetto di evoluzione mi porta alla mente anche l'idea di leggerezza (son strano, lo so) e qui non lo avverto. Avrei voluto magari qualche passaggio in voce di testa.
★★

Pendulum
Questo pezzo devo dire che mi ha perplesso parecchio. L'arrangiamento leggermente in crescendo mi trasmette quasi l'emergere di una presa di coscienza, tuttavia mi sfugge il concetto del pendolo. Io l'ho ricollegato all'idea di simmetria che è un elemento importante all'interno di una coppia, ma è una mia interpretazione.
Troppe perplessità.
★★

Stay
Anastacia ha dichiarato che questo pezzo è stato scritto dopo aver saputo di essere affetta dal cancro per la seconda, ma, pur senza la sua spiegazione, la canzone trasmette tutta la forza di cui parlavo all'inizio, ma anche l'umanità che una donna, seppur famosa, può provare in certi momenti. Una traccia ruvida anche vocalmente, ma sentita.
★★

Dark White Girl
Restiamo sullo stesso tema della forza e del credere in se stessi, con questo ottavo brano, che spinge un po' sull'acceleratore con un arrangiamento potente e con dei vocals pieni.
Tutti commettiamo errori, facciamo cose di cui ci pentiamo, eppure questo ci spinge a crescere, a migliorare e anche ad accettare i propri difetti.
★★

Apology
Una ballad più intima e delicata ci ricorda come è importante essere sicuri di se stessi, ma è importante non scordare mai la propria capacità di chiedere scusa, specie se si è in errore. Diversi passaggi in voce di testa vanno a sussurrare alcune parole, mentre la voce piena va a sottolinearne altre, soprattutto le più importanti: queste sono le mie scuse.
★★

Broken Wings
Delle ali spezzate non possono impedire la nostra resurrezione, ma soprattutto non possono impedirci di provare comunque a volare. Una ballad, ma con carattere, chiude la versione standard di Resurrection. Forse non un pezzo originalissimo, né per tematiche né per arrangiamento, ma mi emoziona parecchio. Altro candidato come prossimo singolo.
★★

La versione Deluxe è composta di 5 brani, di cui uno però è una bonus track per iTunes.

Other Side of Crazy
Un pezzo rock abbastanza duro, ma comunque sensuale, molto adatto alla voce di Anastacia. Non mancano dei passaggi vocali interessanti ma mi aspettavo qualcosa di più e nel contesto il brano non sembra originalissimo.
★★

Oncoming Train
Seconda traccia Deluxe che fa uscire fuori alcune vene soul della cantante. A me inoltre ricorda le sigle di 007, quella femminilità, sensualità ma con classe che ad esempio troviamo nei pezzi di Shirley Bassey.
Un brano sicuramente potente, anche vocalmente, ma in cui si avverte una certa malinconia. 
★★

Resurrection
Lo dico subito: non mi piace quando il brano che riprende il titolo dell'intero album, viene messo nella versione Deluxe. Tra l'altro questa canzone suona bene come apertura del disco tanto che l'avrei messa per prima. Una ballad con una buona radiofonicità, e con un bell'arrangiamento incalzante. Sarebbe bello vederlo come singolo nei prossimi mesi.
A me piace davvero molto la fine, quando la voce di Anastacia esplode per incontrare il suono di un carillon. C'è energia ma anche un filo di tristezza.
★★

Left Outside Alone, Part 2
Anastacia ripesca un brano del 2004 dall'album omonimo per smontarlo dalle sonorità più pop e R&B e farne una ballata. E se vocalmente la canzone mi piace, l'arrangiamento trovo non centri nulla.
Dirò una cosa brutta: a me quella base sembra adatta per un ballo da sala, tipo un valzer lento o un tango.
★★

Underdog (iTunes bonus track)
Il "perdente in partenza", cosa vera solo se sottostiamo noi stessi o ci facciamo abbattere da coloro che non credono in noi. E' questa la sintesi estrema del brano che chiude l'intero disco. Una traccia ancora una volta molto rock e che mette voglia di scatenarsi. Forse vocalmente mi aspettavo uno scatto in più, ma non importa.
★★

In sintesi, trovo che sia proprio un bel progetto nel suo insieme, con un largo range di emozioni e con brani ben fatti. Qualora voleste, a questo link potrete scaricare l'album.
Io credo di aver detto tutto, lascio la parola a voi qualora abbiate già sentito l'album, e mando un in bocca al lupo ad Anastacia, che so che mi legge. 
A presto!


44 commenti:

  1. Ciao, io sono una fan di Anastacia da anni ormai, non posso che condividere ogni singola parola del tuo post...e' un'artista come poche se ne trovano ancora e con una forza impressionante...ho avuto la fortuna di ascoltarla dal vivo nel suo ultimo tour, prima del ritorno del tumore, dal vivo fa venire dei brividi stupendi!!!

    Ciao
    Gloria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gloria! Grazie per essere passata! Io spero di vederla presto dal vivo! Quest'album è davvero bello :)

      Elimina
    2. Ciao! Grazie a te!!! ^_^ Da fan storica ti dico che questo cd è la vera Anastacia, quella di un paio di album fa e non quella di Havey Rotation (che era comunque bello eh, ma non come questo)...e comunque ieri è arrivato il cd e lo sto fondendo! :D

      Un abbraccio e passa da me se ti va!

      Elimina
    3. Ciao Gloria! Passo il prima possibile :) Un abbraccio!

      Elimina
  2. Non capisco se devo leggere le tue recensioni con lo stesso spirito che uso io mentre faccio la parafrasi della canzoni di Cicciolina o sei serio... :)

    Ahaha, scherzo^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha ma Moz io trovo serietà anche nei pezzi di Cicciolina :D

      Elimina
    2. Perché tu sei un grande! :)

      Moz-

      Elimina
  3. Ma sai che appena ho letto il titolo mi son chiesta se ci fosse una riproposizione di Left outside alone?
    Adesso corro su utubo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho trovata :-((( il link è ben accetto
      In compenso mi sono lanciata in uno sfrenato revival, ho ripescato anche I'm outta love :-D

      Elimina
    2. Lo trovi alla fine del post ( scusa il ritardo)!
      Ieri sera hanno fatto una bella puntata su di lei su RTL102.5, con i pezzi del passato e alcuni brani cantati live! Qui http://www.rtl.it/ospiti/ trovi la registrazione :)

      Elimina
  4. Bellissima recensione che cattura l'essenza di questo album, anche se personalmente attribuisco un punteggio maggiore a Evolution, Pendulum e Other Side of Crazy, e un po' di meno a Stay che trovo meno bella di altre ballads presenti nell'album. Per il resto d'accordissimo con te, e spero che questo album, realizzato con massima cura e passione, abbia il successo che merita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Max, ovviamente le mie sono opinioni personali per mio gusto e ciò che avverto! In genere cerco di avere un'opinione soggettiva, perché è pur sempre un blog personale ma Pendulum mi ha lasciato un po' perplesso, infatti è stato l'unico pezzo su cui mi sono confrontato. Comunque non sono esperto di classifiche ma credo farà bene con la giusta promozione :)

      Elimina
    2. Per carità, non ti nascondo che ascoltando la preview mi ero aspettato una canzone decisamente più incisiva, con meno ripetizioni ossessive :P Però non mi è dispiaciuta affatto. E in ogni caso sono un po' perplesso sulla scansione delle canzoni: avrebbe potuto mettere Resurrection come chiusura della versione "ufficiale"... è troppo bella per relegarla alla bonus edition!

      Elimina
    3. Concordo! Come dicevo o all'inizio o alla fine del disco ma comunque nella versione standard!

      Elimina
    4. E, più in generale, non vedo il senso della standard edition. La deluxe edition è secondo me la versione completa dell'album, coerente dall'inizio alla fine e ricca di pezzi memorabili. A mio parere l'unico che stona è proprio LOA2, che poteva essere utilizzato benissimo come bonus per un singolo. Perchè fare una versione "monca" di un album che funziona alla grande così?

      Elimina
    5. LOA part 2 doveva essere la bonus e Underdog come ufficiale ( essendo un inedito ) secondo me. Ma poi si scatenano comunque meccanismo di marketing che non sappiamo!

      Elimina
    6. Beh, sicuramente la part 2 di un successo planetario attira molto di più, peraltro Anastacia aveva fatto già una canzone dal titolo Underdog ai tempi del secondo album. Questa però è moooolto molto meglio :)

      Elimina
    7. Secondo me attirano allo stesso modo, solo per motivi diversi. Anzi per molti può essere scorretto ripescare un vecchio brano, della serie "lack of ispiration"!

      Elimina
    8. Più che altro non ce n'era bisogno! Resurrection aveva già 14 tracce di cui almeno dieci davvero stupende... non ha avuto molto senso rifare LOA e ficcarcela dentro. Andava bene come b-side di un singolo.

      Elimina
    9. Eh, c'è anche questo da dire!

      Elimina
  5. mi spiace per pendulum!! io la trovo una bellissima canzone e mi emoziona tanto!! -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pendulum non dico non mi emozioni, ma ha qualcosa che non mi quadra, infatti ho chiesto anche un po' in giro!
      Di Evolution che pensi?

      Elimina
    2. preferisco pendulum ma io non faccio testo amo anastacia :) mi piacciono tutte tranne stay!

      Elimina
    3. Ecco, a me invece stai emoziona perché mi piace proprio il concetto e come lo esprime!

      Elimina
  6. Ciaooooo,
    io ho sempre ascoltato Anastacia a tratti perchè non è propriamente il mio genere, ma ha una voce incantevole e alcune canzoni sono talmente sublimi che non ho potuto dire di no al suo richiamo.
    Il nuovo cd per me è un'incognita però i brani, dalla quello che leggo qui, mi sembrano validi ed interessanti...drizzerò l'orecchio e mi metterò all'ascolto ;)
    Dei suoi problemi di salute avevo sentito qualcosa in tv e ovviamente mi è dispiaciuto, certe malattie non dovrebbero attaccare nessuno. Però è vero, sul palco ha sempre sfoggiato un gran bel sorriso ricco di carica.
    buona serata a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Audrey!
      Se guardi il link finale è la pagina di iTunes con tutte le anteprime se ti va di sentirle! In passato anche io sono stato un po' titubante su alcuni suoi pezzi ma credo che fossero troppo rnb. Nei brani più pop/rock la preferisco! Buona serata a te :)

      Elimina
    2. Si, vado a sentire un po' ;)
      Concordo con te nei brani più pop/rock da il meglio
      ciao ciao

      Elimina
    3. Fammi sapere :) Buona serata!

      Elimina
  7. Non ho mai ascoltato un disco intero di Anastacia, non è esattamente il mio genere anche se ultimamente, col fatto dei dj set, sto aprendomi a molte novità e lei potrebbe essere una di queste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro anche per me era la prima volta! Ma devo dire che mi è piaciuto davvero :)

      Elimina
  8. voglio ancora attendere e capire se il suo CD vale la pena dell'acquisto su itunes. Devo dire però che io l'adoro....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora te la consiglio proprio :) Ti linko pure a te la puntata di ieri sera! http://www.rtl.it/ospiti/

      Elimina
  9. Sei hai amato Anastacia nei suoi primi tre album, questo non ti deluderà assolutamente :) però ti consiglio l'edizione deluxe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se non l'hai amata! Io non la conosco benissimo eppure ho apprezzato :)

      Elimina
  10. Seppure non sia il mio genere, Anastacia non mi è mai dispiaciuta..
    Mi fa che ci faccio un pensierino.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ascolta magari le anteprime o i brani su Youtube :)

      Elimina
  11. Che piacere Pier caro avere avuto la stessa scelta..
    Grazie per aver così minuziosamente spiegato le canzoni di Anastacia, un gran bel lavoro e riflessioni giustissime..
    Complimenti , ottimo post, come sempre daltronde..
    Buona domenica e un forte abbraccio, dolce amico mio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella! Il piacere è mio! A me Anastacia ha conquistato con questo album! Ti ringrazio e buonissima domenica a te!! :) Abbraccione

      Elimina
  12. Io adoro follemente Anastacia, e l'ultima frase che hai scritto: "che so che mi legge" mi ha fatto impazzire! Sei davvero molto bravo. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie!! Io ho tutta una serie di personaggioni che mi seguono, dal Papa a cantanti internazionali :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...