sabato 29 settembre 2012

The Queen - La regina (2006)

Lo so, sto diventando molto British.
Ormai mi manca solo la biografia di Antonio Caprarica e sono a posto per i prossimo 20 anni.
Ma questo passa il convento.
O quanto meno fra suggerimenti altrui, curiosità personali, e aggiungeteci pure che la sera non mi va proprio per niente di sorbirmi un film di due ore, così fù.
E dunque, qualche sere fa, ho visto The Queen - La regina.
Il 1997 è un anno molto intenso per la Gran Bretagna.
Se da un lato l'elezione 
a primo ministro del laburista Tony Blair, lascerà presagire una ventata di innovazione politica per i prossimi anni, dall'altro una grande perdita peserà per sempre sulle spalle degli inglesi e del mondo: la morte di Lady Diana.
La notte del 31 agosto, infatti, l'ex moglie del Principe Carlo, fu vittima di un incidente in auto presso il Pont de l'Alma, insieme al nuovo compagno Dodi Al-Fayed.
La Famiglia Reale viene a conoscenza dell'accaduto nel cuore della notte, mentre si trova nel Castello di Balmoral per le vacanze estive.
Ed è proprio in questa tenuta che la Regina si chiuderà, convinta che sia meglio non intervenire in questa faccenda. 
Bisogna seguire le regole: Diana non era più principessa, Diana non merita un funerale pubblico, Diana non merita un trattamento che si confà ad un componente della Famiglia Reale.
E Lizzy è troppo impegnata con la caccia, con i suoi brunch all'aria aperta, con le sue passeggiate per i boschi, con le sue cups of tea del pomeriggio.
Lizzy è proprio scocciata dall'ennesima "trovata" di Lady D per essere al centro dei riflettori, per farsi notare.
Insomma Lizzy c'ha le palle piene di 'sta qui.
In un quasi one woman show, il film, mostra la durezza di una Regina, nata e cresciuta in un clima fatto di obblighi e doveri e rigori, che si scioglierà di fronte al suo popolo e ai bigliettini lasciati davanti a Buckingham Palace ( e alle insistenze del suo primo ministro) che le chiede di reagire.
Un'altra Lady d'acciaio che si scontrerà contro le sue certezze, e i suoi dubbi, che la porteranno a pentirsi, almeno per il suo popolo, almeno per un'unica volta.
Me lo aspettavo un filo più provocatorio.

Voto 8 -

34 commenti:

  1. Non l'ho visto, però sarebbe bene che lo vedessi perché io British non lo sono per niente e non mi ricordo che cosa è successo dopo la morte di Diana. Mi ricordo solo che quella mattina ero nel lettone dei miei genitori a vedere qualche trasmissione per i bambini quando il tg aveva dato la notizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ho solo un vaghissssssssimo ricordo di quell'anno :)

      Elimina
  2. questo film l'ho visto diverse volte... mi è piaciuto molto... specie il personaggio di Tony Blair... Helen Mirren è davvero brava...

    RispondiElimina
  3. Concordo con Blackswan: mi è piaciuto molto Tony Blair.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure l'attore non era tanto male, no!? xD

      Elimina
  4. Devo vederlo! Un altro film da aggiungere alla list di quelli "da vedere":-)Ps: Pier..tu British...?mmm...saresti comunque un gran bel ragazzo:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha grazie, ma non sapevo che le due cose non potessero combaciare XD

      Elimina
  5. Mi è piaciuto moltissimo. Helen Mirren è straordinaria!

    RispondiElimina
  6. molto british, sì, e ci piace ;)

    RispondiElimina
  7. Allora al più presto questo film sarà mio !

    RispondiElimina
  8. Anch'io mi aspettavo qualcosa di più. Alla fine ne escono tutti meglio di quanto siano in realtà, il bel Blair compreso. Però all'attore il ruolo sta proprio a pennello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto... non posso andare nel dettaglio in caso qualcuno voglia vederlo, ma mi aspettavo che la regina fosse resa ancora più dura, e Blair fosse meno "buon samaritano"

      Elimina
  9. L'ho visto questo film! Helen Mirren è eccezionale nel ruolo della regina! Mitica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già!! mi pare che abbia vinto un oscar per questo ruolo...

      Elimina
  10. Con "Lizzy c'ha le palle piene di 'sta qui" credo tu abbia colto l'essenza del film!
    Ho avuto esattamente e costantemente questa sensazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io!!! mi chiedevo sempre " ma quando la manda a quel paese anche da morta"?! xD

      Elimina
  11. Beh dai ma da come lo descrivi non sembra male.

    RispondiElimina
  12. un film che non ho visto per una serie di piccoli contrattempi, comincio a pensare che mi porti un poco sfiga......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mettiti d'impegno, su! la sfiga non esiste #credici

      Elimina
  13. Se poi leggi la biografia di Caprarica fammi sapere com'è...

    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me è un omino dalla vita interessante :D

      Elimina
  14. l'ho visto sto film...lei ne esce a pezzi però devo dire che emerge, a differenza magari di quello che succede da noi, che lei ama i suoi sudditi più di ogni altra cosa....ciao little boy :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me non ne esce tanto a pezzi... potrebbe finire peggio!
      ciao big boy! :D

      Elimina
    2. be si che ne finisce a pezzi, è costretta a rivedere tutti i suoi pensieri, specie su lady d., pur di compiacere il popolo.

      Elimina
    3. ma non ne esce a pezzi, ne esce falsa XD

      Elimina
  15. tra questo e Iron Lady,mi sto rendendo conto,che sono abbastanza ignorante riguardo i film che vedono protagoniste le "grandi" donne della storia...provvederò al più presto,grazie pier!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di nulla!! ma fammi sapere che te ne pare :)

      Elimina
  16. ho amato questo film (anche io piuttosto British)Helen Mirren è perfetta e ho apprezzato molto Michael Sheen nel ruolo di Blair.
    Ricordo perfettamente domenica 31 agosto 97, sentii la notizia alla radio alle 7,30 del mattino :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la recitazione era fantastica, quasi macchiette, ma senza risultare stucchevole o troppo finta...
      :**

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...