mercoledì 28 agosto 2019

|Beauty Cues #WeeklyMask|
ELECTIVE trattamenti viso a DUE e TRE fasi 🤨

L'ultima volta che ho parlato dei trattamenti viso Fria vi avevo detto che avrei chiuso la parentesi con quelle maschere, anche perché ho provato praticamente tutte quelle che mi interessavano.
La verità è che però, in qualche modo, sto ritornando sui miei passi. Qualche tempo fa infatti accanto allo stand dei prodotti Fria Myself, almeno nei negozi della mia zona, ce n'era un altro un po' più timido ma interessante, con una gamma di sei trattamenti viso in più fasi sotto il nome di Elective.



In principio non avevo inteso come mai Fria e Elective condividessero gli stessi spazi, ma poi leggendo sul retro ho scoperto che entrambi i brand sono prodotti dalla Diva International S.r.l..
Vi dico la verità: la gamma di trattamenti viso all'apparenza mi sembra ben fatta, con ingredienti molto interessanti, funzionalità diversificate, ma il costo mi ha frenato parecchio, specie considerando che non ne avevo mai sentito parlare. Ma appena li ho beccati in offerta non potevo che fare da cavia, e ne ho scelti due.



Ammetto che la mia scelta è stata un po' casuale, volendo provare sia i trattamenti bifase che trifase, basandomi generalmente sugli ingredienti e sulla efficacia promessa, ma secondo, e lo vedrete fra un attimo, bisogna studiare un po' con attenzione queste maschere anche per altri aspetti.


Elective Trattamento viso Elasticizing – Relaxing



Il Trattamento Elasticizing – Relaxing fa parte dei trattamenti in tre fasi di Elective e mi ha colpito moltissimo sotto tanti punti di vista.
La fase uno è un gel-crema fresco che si stende benissimo sulla pelle e che ha un ottimo profumo floreale, sebbene sia troppo intenso tanto che è perdurato abbastanza a lungo dopo l'applicazione. Contiene acido salicilico ma anche acqua di fiordaliso che è un astringente, e camomilla e calendula i cui estratti hanno proprietà lenitive. Di base questo primo step dovrebbe svolgere un'azione di peeling e di detersione, ma non va sciacquato: semplicemente si massaggia e si lascia assorbire. Pensavo che la quantità della lozione fosse un po' eccessiva e così è stato: mi è bastata per coprire abbondantemente viso e collo. Temevo inoltre che lasciasse residui ed invece tutto sommato la mia pelle l'ha assorbita bene, anzi in verità ne facessero un siero per il viso in confezione airless lo prenderei, mi ha lasciato la pelle idratata e liscia. Non avevo residui in giro per il viso né mi sembrava appiccicoso. L'unico neo che posso sottolineare è, ripeto, la quantità di profumo che hanno inserito, un po' troppo anche per il mio naso non sensibile.



La fase due invece consiste in una tipica maschera in tessuto, a mio avviso accettabile in quanto è sufficientemente imbevuta ed ha aderito bene al viso senza scollarsi troppo, nonostante il tessuto non fosse esageratamente sottile. Anche la forma non era delle peggiori, tuttavia c'è un aspetto che odio: la pellicola protettiva, un doppio strato di tessuto che non serve a nulla se non ad assorbire e quindi sprecare il siero della maschera. Basta. Non ne abbiamo bisogno, non mettetecelo.
L'aspetto più sorprendente di questa maschera è stato sicuramente l'estratto che contiene, ovvero l'agarico bianco ovvero il fungo del larice che pare sia

"utilizzato in cosmetica per purificare la pelle e aumentarne il tono oltre che per la sua azione benefica sui pori dilatati."

Sulla pelle comunque questa seconda fase del Trattamento viso Elasticizing – Relaxing era piacevolmente ma delicatamente fresca. Anche qui profumo a iosa, ma comunque non è stato disturbante.
Una volta rimossa questa seconda fase la pelle era tonica, distesa e fresca. I segni di espressione erano meno evidenti e mi è sembrata anche più elastica e sicuramente questo step è stato un'ulteriore passaggio di idratazione. Non mi è sembrato però che i pori fossero particolarmente più ridotti. Il siero si è assorbito in relativamente poco tempo, anche se tolta la cellulosa ho dovuto massaggiare quel che era rimasto sul viso per farlo assorbire.

La terza fase del trattamento elasticizzante Elective è caratterizzata invece dalle proprietà antiossidanti dell'estratto di ibisco. È una crema bianca abbastanza ferma nel prelevarla, ricca e fondente ma anche nello stenderla è un po' unticcia. Anche in questo caso è abbondantemente bastata a coprire viso e collo, e io ci ho fatto anche un massaggio. In questo caso l'assorbimento è stato prolungato: vuoi per i primi due step, vuoi perché si tratta di un passaggio corposo, ci è voluto un po' prima che la pelle mi risultasse più asciutta. Forse avrei dovuto evitare di applicare tutto il prodotto presente nella confezione, ma non sapevo bene come regolarmi. In ogni caso non era soffocante o occludente, soltanto il viso mi è rimasto un po' lucido.



Come vi avevo anticipato, il Trattamento viso Elasticizing – Relaxing Elective mi è piaciuto: intanto mi ci sono rilassato e divertito, passare step dopo step è gradevole e nessuno dei passaggi l'ho trovato fastidioso, complicato o inutile. La mia pelle dopo questa maschera era sicuramente ben nutrita, compatta e sicuramente elastica, i segni di espressione che ancora sono pochi, mi son sembrati distesi e in generale il senso di turgore e rimpolpamento mi sembrava evidente. Ovviamente è un trattamento da fare la sera e mi sembra adatto a pelli più secche e segnate, a meno che non decidiate magari di scorporare i passaggi, quindi fare le fasi in ordine a vostro piacimento, cosa che toglierebbe senso alla maschera. Il fatto è che comunque è un trattamento questo di Elective che prende un po' di tempo, inoltre la terza fase era davvero un po' pesante, motivo per cui farla di giorno mi sembra in ogni caso un azzardo.
Il mattino seguente al trattamento la pelle manteneva ancora questi benefici: era in un perfetto equilibrio fra nutrimento ma senza lucidità.

INFO BOX
🔎 Grande Distribuzione, Acqua e Sapone
💸 €6.95
🏋 2 lozioni cremose/1 maschera in tessuto
🗺 Made in Italy
⏳ monouso
🔬//
💓⇒ 🌸🌸🌸🌸




Il trattamento Detox invece fa parte dei kit in due fasi che Elective propone e, si legge sul sito,

"è stato specificamente studiato per apportare un effetto detox – anti pollution alla pelle che, grazie a particolari formulazioni, unitamente allo speciale tessuto in viscosa con carbone, possa aiutare a prevenire i danni ossidativi dell’epidermide per una pelle pulita e idratata."

La fase uno è una crema abbastanza densa ma non pasticciosa, sicuramente abbondante, tanto che io ci ho coperto due volte il viso, il collo e anche un po' le mani. Idratazione per tutti. È a base di vari emollienti, ma gli attivi principali sono l'estratto di pino, che dovrebbe proteggere il collagene, la viola tricolor che è antiinfiammatoria, e il capelvenere che sinceramente sapevo fosse più adatto ai capelli appunto non sul viso, ma non fossilizziamoci in questioni chimiche che non so.
Non ho molto da dire nemmeno sulla profumazione che per fortuna in questo caso è davvero leggera e delicata.
Per farla assorbire ci è voluto un po' e sulla pelle resta un pelo untina ma nulla di drammatico, specie considerando la quantità di prodotto che ho applicato. Somiglia ad una crema notte ricca, mettiamola così.

La seconda fase di questo trattamento Elective è una maschera in tessuto che contiene l'estratto di Eperua Falcata, che pare abbia poteri idratanti ma anche antiossidanti ed è affiancato all'allantoina e alla niacinamide. Questo secondo step mi ha lasciato stranito: avendo applicato prima una crema così ricca, il siero fluido di una maschera in tessuto riesce ad arrivare alla pelle e penetrare? Era questo il mio dubbio più grande con il trattamento Detox. Comunque tutto sommato il siero c'era e la Maschera è rimasta adesa alla pelle ma ci sono stati due aspetti che non mi son piaciuti: oltre il solito doppio strato protettivo, non ho gradito com'è tagliata la maschera attorno alla bocca, troppo ampia verso il basso, un po' strana. Sul viso risulta gradevolmente fresca.



Più o meno in circa 40 minuti la maschera era quasi del tutto asciutta e una volta rimossa mi sono sorpreso.
La pelle infatti sembrava aver assorbito tutto, inclusa quella leggera oleosità che aveva lasciato la crema del primo step. L'efficacia non mi è dispiaciuta, anzi: la pelle era luminosa, distesa, e ben rimpolpata, tuttavia quella sensazione di pelle asciutta non mi ha convinto. Non sentivo la pelle tirante o secca, ma nemmeno profondamente idratata come mi sarei aspettato che fosse.
Il risultato è che questo Trattamento Detox – Anti pollution mi ha lasciato sensazioni contrastanti che non mi hanno convinto al 100%, e che, ripeto, riguardano anche l'utilizzo stesso di mettere una maschera in tessuto sopra una crema. Inoltre non ho notato né effetti anti inquinamento, di cui non posso aver prova così tangibile, né un effetto purificante particolare.

INFO BOX
🔎 Grande Distribuzione, Acqua e Sapone
💸 €6.50
🏋 1 lozione cremosa/1 maschera in tessuto
🗺 Made in Italy
⏳ monouso
🔬//
💓⇒ 🌸🌸 🌱



Ho apprezzato come idea questi trattamenti di Elective, che secondo me creano l'occasione per concedersi del tempo per sé e possono essere ottimi da portarsi magari in viaggio, così da avere tutto insieme. Devo però dire che non credo riacquisterei il trattamento Detox ma potrei invece dare una chance a quello Clay - Thermal Water che unisce maschera all'argilla e maschera idratante. Per quanto riguarda i trattamenti in tre fasi invece dovrei soffermarmi con più attenzione, ma ho come l'impressione che non ci sia una estrema differenza fra le altre due che ho scartato.
Avete visto in giro le maschere viso di Elective?




4 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. No mai viste in giro, però sembrano davvero interessanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' diversi dalle solite maschere in tessuto di cui siamo pieni :)

      Elimina
  2. Interessanti, per i miei gusti leggermente care, con tre maschere mi compro un bel siero per il viso, ma alla fine è questione di prospettive xD ^^ besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me un po' care, non credere 😁 L'ho fatto per la scienza!

      Elimina

Vi sono piaciuti