venerdì 28 dicembre 2018

Yankee Candle Holiday Sparkle: cosa ho provato e cosa no!


Come ogni anno non posso mancare all'appello quando Yankee Candle presenta una nuova collezione natalizia, anche perché questo è il periodo ideale in cui vogliamo accendere una candela profumata e creare una bella atmosfera, o magari vogliamo regalarla a qualcuno.
Quest'anno, complice il raffreddore - sì, sembra stupido ma così è- , sono arrivato un po' tardi nel provare le novità festive, ma ho pensato sarebbe stato comunque utile condividere le mie opinioni anche perché presto probabilmente andranno in sconto.
Per il Natale 2018 Yankee Candle ha creato una linea, chiamata Holiday Sparkle, composta da quattro fragranze declinate nei vari formati, più i soliti accessori sempre a tema invernale/festivo, e io sono andato in negozio a sniffarle tutte e quattro, ma io ne ho scelte solo due.


Sono rispettivamente Frosty Gingerbread, Glittering Star, Winter Wonder e Ice Blue Spruce. Devo dire che nessuna fra queste fragranze mi è sembrata sgradevole o eccessivamente intensa da poter risultare fastidiosa, almeno annusando le tart. Mi sono sembrate tutte profumazioni ben bilanciate, ma ho fatto una scelta in base alle impressioni che mi hanno dato.
Ad esempio Frosty Gingerbread mi è sembrata la classica candela speziata di cui credo che nessuno sentisse l'esigenza anche perché Yankee Candle ne ha davvero tantissime e si fa un po' fatica a distinguerle veramente una volta accese.
Glittering Star è sfuggita all'acquisto solo perché in verità non riuscivo ad identificarla chiaramente annusando la tart, mi sembrava una fragranza vagamente legnosa e fresca, ma a naso non riuscivo a farmi un'idea precisa per cui ho preferito evitare e scegliere le altre rimaste, ma non è detto che non la riacquisterò più avanti.


Winter Wonder


Un luminoso mix di champagne e note agrumate, vaniglia e note di pini argentati.
Note di testa: Limone Ghiacciato, Gelide Note Ariose
Note di cuore: Accordo di Champagne, Abete Argentato
Note di fondo: Vaniglia, Muschio
Elegantemente dolce, è così che mi viene da descrivere Winter Wonder, che mi sento di consigliare a tutti coloro che vogliono una fragranza zuccherina ma assolutamente per nulla stucchevole. Di base io avverto la vaniglia ma molto rinfrescata da una ventata balsamica. Non abbiate paura delle note di abete perché personalmente non le sento così presenti e più in generale credo che tutti gli elementi delle note aromatiche siano molto ben mischiati fra loro così che nessuna sovrasti l'altra. Questo perfetto bilanciamento si tramuta in una candela che risulta ripeto dolce, ma in modo elegante, non come un vago tentativo di risultare gourmand per esempio, o infantile, ma in grado di aromatizzare l'aria e l'ambiente in modo sobrio e gradevole. Non ha una intensità eccessiva ma si percepisce molto bene, e anche una volta spenta la tea light, si prolunga la profumazione per un po' di tempo. 
Devo dire che fra le Yankee Candle, specie delle collezioni natalizie, Winter Wonder mi ha colpito sia per l'originalità dell'accordo, sia per il modo discreto ma ben identificabile in cui riesce a creare una bella atmosfera. Vi dico che, oltre a tenerla accesa molto a lungo, anche i miei genitori, sempre restii con le candele profumate, l'hanno apprezzata.


Icy Blue Spruce


Il fresco respiro di un bosco invernale, bacche di ginepro, abete di montagna e foglie di menta.
Note di testa: Ginepro Fresco, Foglie di Menta
Note di cuore: Abete, Ribes Nero, Cedro Innevato
Note di fondo: Balsamo d'Abete, Muschio Talcato
Avrò detto in altre occasioni che le profumazioni al pino molto intense mi danno fastidio, ma credo di apprezzare l'odore dell'abete decisamente di più, o comunque Icy Blue Spruce mi ha convinto. Da spenta mi ha attratto in particolare l'odore di foglie di menta che, mischiate agli accenti legnosi, rendono l'aroma di questa Yankee Candle, davvero freschissimo. Annusare la tart sembra quasi che riesca ad allargare le narici.
Da accesa l'intensità secondo me si attenua: resta ben percepibile, ma più verso una percettibilità più bassa. Cerco di spiegarmi bene perché capisco che possa sembrare che la tart non profumi. No, non è così, intendo dire che non riesce secondo me col suo profumo a riempire ogni stanza dell'intera casa, specie con un solo quarto di tart, e non riesce ad avere una particolare persistenza nell'aria una volta spenta. Per me questo non è un aspetto negativo di Icy Blue Spruce, anzi. Secondo me chi appunto apprezza l'aroma degli alberi dei boschi e delle montagne ma senza esagerazioni, senza profumazioni pungenti e invasive, con un twist di freschezza quasi data dal ghiaccio, può trovare in questa candela il buon compromesso che cerca.


La mia esperienza con la collezione Holiday Sparkle non può che definirsi positiva. Ho apprezzato queste tart sotto tanti punti di vista e credo che questa volta Yankee Candle mi abbia sorpreso con dei mix aromatici un po' diversi, ben bilanciati e azzeccati sia al periodo che alle descrizioni.
Se vi va qui trovate le mie opinioni della collezione natalizia dello scorso anno, mentre qui trovate le recensioni delle candele del 2016 e qui del 2015, che sono quasi sicuro siano ancora tutte in commercio.
Voi avete provato qualcosa fra queste novità o avete saltato a piè pari?




20 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. ma ci sono corsi da seguire per descrivere bene le fragranze?! perchè io sembro una disagiata quando provo a descrivere (comunque non riuscendoci) fragranze di qualunque tipo xD comunque devo odorarle per vedere se mi piacciono visto che ho una fortissima dipendenza dalle candele profumate..

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che ci siano corsi, ma alla fine l'importante è far capire se piace o meno la candela :D

      Elimina
  2. Ti ho già detto che adoro le candele profumate?
    Ecco, molto più delle creme.
    Fiuuuuuu. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì mi hai detto e sei stata sfortunata perché quest'anno mi sono reso conto di non aver fatto post su candele se non in questi ultimi mesi! Stranissimo, non so come sia successo!

      Elimina
  3. Amo queste candele ma per motivi economici non le compro mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco sia uno sfizio che molti scelgono di non concedersi :)

      Elimina
  4. La collezione di quest'anno mi ha lasciata tiepida, se non addirittura un po' contrariata. La sto utilizzando ma con un po' di amaro in bocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo come mai? Spero tu faccia una recensione, sono molto curioso! Un abbraccio :)

      Elimina
    2. No Pier, recensioni di candele raramente ne faccio.
      Però davvero le ho trovate molto lontane dai miei gusti. Ho apprezzato la persistenza e anche l'intensità delle stesse, ma proprio non ci siamo "capite". Le due rosse terribili, la blu strana, la bianca niente di che.

      Elimina
    3. Speravo che da qualche parte ci facessi sapere :D Hai provveduto qui e ho capito bene che intendi: non ti hanno entusiasmata. Le due rosse mi hanno lasciato perplesso anche da spento come dicevo.

      Elimina
  5. provate la yard Icy Blue, buona.
    Il mio Natale (e spesso anche il mio inverno intero) profuma di All is bright.
    Adoro le Yankee.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nina! All is Bright mi era piaciuta un paio di anni fa, poi per provare altro non l'ho presa :D
      Grazie per essere passata!

      Elimina
  6. Capito sul tuo blog attraverso vari commenti nell'infinita blogsfera!
    Ho deciso di fermarmi e lasciarti un commento perché..te lo devo dire: con questo post mi hai salvata dal fare figure incredibili. Ebbene sì, non avevo idea di che cavolo fossero queste famosissime "Yankee Candles". Tutti che ne parlano, tutti che le vogliono, e poi ci sono io che mi chiedo: "vabbè ma che hanno di diverso?!". Solo che puntualmente facevo la figura dell'alieno (come si può ben immaginare!). E quindi niente, ti ringrazio :'D
    Già che ci sono, rimango anche fra le lettrici, se posso! :)
    Se poi ti andasse di passare da me, ti aspetto volentieri! Anche se da me parlo prevalentemente di cultura, archeologia (me archeologa!!), storia, folklore, lingue (vive o morte che siano!) e via dicendo! Ma chissà, magari riesco a suscitare il tuo interesse! :D
    Quindi a presto spero!
    Ah, e augurissimi per un Buonissimo e Felicissimo Anno Nuovo!
    Diana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Diana! Benvenuta :D
      Allora devono essere state le tue doti di archeologa ad avermi scovato :D Mi fa piacere averti "insegnato" qualcosa, ma non preoccuparti, sono in moltissimi a non conoscerle ed è giusto così!
      Grazie mille per esserti iscritta! Spero di poter passare presto da te!
      Un abbraccio e auguri!!

      Elimina
  7. Auguri di Buon Anno Pier. Spero che il 2019 ti porti un "mare" di cose belle e nuove. E ti aiuti a realizzare qualcosa che desideri. Ps: io sono passata ad altre candele le yankee mi hanno un po'stufata��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon anno nuovo a te Mariella :D
      Ma dimmi un po', che stai usando?

      Elimina
    2. Le woodwick. Meravigliose💛

      Elimina
    3. Per quelle ci sto lavorando :D

      Elimina
  8. Mia sorella grande, per Natale, mi ha regalato la prima YC della mia vita xD ha scelto quella rossa, la Glitting stars e devo dire che mi è piaciuta molto a primo impatto. Ed io sono difficile coi profumi :) certo non l'ho ancora accesa, però spero e credo che il profumo non cambi con la diffusione :)
    Comunque perdonami perché mi sono resa conto che per le feste non sono passata da te a farti gli auguri! Spero tu abbia passato delle belle vacanze :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! Fammi sapere che te ne pare, che sono curioso! :D Non mi convinceva del tutto da spenta, ma magari da accesa è ottima.
      Buon anno anche a te, un abbraccio!

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Vi sono piaciuti