venerdì 26 maggio 2017

{Recensioni Film 🎥🎬}
La bella e la bestia - Cinquanta sfumature di nero - Passengers

Quest'anno ero partito in quarta con le chiacchierate cinematografiche, ma poi mi son perso. Le uscite interessanti hanno iniziato a scarseggiare, alcune non ho fatto in tempo a vederle; e poi sono stato sommerso da una valanga di serie tv che non hanno nulla da invidiare a veri e propri film, anzi in certi casi sono anche meglio. Ma avevo tre film che ho visto anche un bel po' di tempo fa e di cui ancora non ho parlato.

La bella e la bestia (2017)


Titolo originale: Beauty and the Beast
Genere: fantastico, musicale, sentimentale
Durata: 129 minuti
Regia: Bill Condon
Uscita in Italia: 16 Marzo 2017
Paese di produzione: Stati Uniti d'America

Sull'onda dei live action ispirati ai classici Disney, non poteva mancare nemmeno il film su La Bella e la Bestia. Ma così com'è stato per Cenerentola del 2105, secondo me non ci siamo. 



Non fraintendetemi, non voglio dire che questa versione di La Bella e la Bestia sia sgradevole, che mi abbia disturbato al punto da interrompere la visione, ma non ne vedo il senso di ripescare vecchi film e rifarli con la carta carbone solo perché ora c'è una tecnologia migliore e magari più soldi. E non capisco poi come mai così tanto clamore. Il film infatti segue fedelmente quanto succede nel cartone animato del 1991 ma secondo me ci perde anche. 
Questa nuova "rivisitazione" punta tutto alla spettacolarizzazione data dagli effetti speciali, dalla messa in scena, ma tolto quello non mi pare ci resti molto. 
Non mi è rimasto un friccicorio particolare, una emozione che si trascinasse anche solo un passo oltre i titoli di coda. Non mi è rimasta una risata di divertimento né una lacrima per una delle storie d'amore più romantiche di sempre. Non mi è rimasta ovviamente la sorpresa.
Non mi è rimasta una interpretazione particolarmente brillante, anzi Emma Watson, sebbene sulla carta sembri una perfetta Bella, in scena si dimostra emotiva come un ferro da stiro: ogni tanto sputacchia acqua, ogni tanto si scalda, ogni tanto sbuffa e stop.
Un po' un peccato poi il fatto che un cast così ricco abbia avuto solo pochi attimi di visibilità.
Mi è rimasta invece un po' di noia per la prima parte del film, un po' più di empatia per la seconda parte ma secondo me non supera la sufficienza. 
Un film adatto a chi ama i remake non remake e a chi piace far fare big money alla Disney.
Ma quando fra 10 anni ci saranno effetti speciali ancora migliori, La bella e la bestia del 2017 sarà pressapoco un ricordo e io sarò lì a ricordarvi che ve lo avevo detto. 


Voto 6

Cinquanta sfumature di nero (2017)



Titolo originale: Fifty Shades Darker
Genere: drammatico, sentimentale
Durata: 118 minuti/131 minuti non censurato
Regia: James Foley
Uscita in Italia: 9 Febbraio 2017
Paese di produzione: Stati Uniti d'America

Dopo la primissima versione delle Cinquanta sfumature, non potevo perdermi questo sequel sulla storia d'amore un po' biricchina che ha stuzzicato le fantasie più ardite di migliaia di donne (e uomini) al mondo.
A me invece ha stuzzicato soltanto una domanda: perché?


Perché sono solo 50 sfumature di un colore a caso?
Ma soprattutto perché volete continuare ad infliggerci questa storia?
Vi dico la verità, questa volta mi ero anche illuso. Avevo visto il trailer e credevo avessero voluto dare un twist realmente più dark, più thriller alla storia, con un minimo di pathos che non fosse legato solo ai sospiri asmatici di Anastasia. E invece no, ma andiamo per gradi.
Anastasia e Mr Grey non stanno più insieme.
Ottimo direi, visto che stare con un maniaco del controllo, indisponente, inquietante e supponente che ti vuole appesa come un caciocavallo non è la prospettiva di vita che tutti sogniamo. 
Ecco, proprio lei, la nostra paladina dello slip commestibile sembrava quasi avesse avuto una svolta, che fosse cresciuta e maturata e che fosse giunta alla consapevolezza che nella vita, oltre alla grana, serve un minimo di personalità e carattere. Che il minimo sindacale di capacità decisionale nella vita è importante, anche solo per ricordarsi come funzionano le sinapsi.
Ma giustamente una volta resasi conto che vive in un appartamento squallido, e fa un lavoro con un capo bavoso, realizza che può chiudere un occhio sui frustini e le manette, che sculacciate e imbragature non sono poi tanto male e alla prima occasione si riattacca a cozza a Christian. Tutto quello che è accaduto in passato e il fatto che Christian sia un maniaco del controllo, indisponente, inquietante e supponente, non conta più. 
Chi avuto ha avuto, chi ha dato (mazzate) ha dato, scurdámmoce 'o ppassato
Si accontenta di una chiacchierata che nemmeno con quello seduto accanto a te sull'autobus e tutto torna come prima. Da qui succedono cose del tutto casuali che non avrebbero senso nemmeno in un universo parallelo, ma non vi dico cosa, sia mai abbiate l'idea di guardare il film.
Anastasia comunque di tanto in tanto si lamenta, fa quella scocciata, alterna qualche espressione alla totale inadeguatezza che caratterizza la sua esistenza, ma poi prosegue nel suo idillio amoroso come nulla fosse. Nulla la smuove, nemmeno il passato costellato di psicotici del giovane miliardario.
Insomma Cinquanta Sfumature anche questa volta si conferma un film comico con un infimo livello cinematografico.
Vi consiglio questa pellicola? No.
Guarderò il seguito? Certo, sono già in prima fila con un gatto a nove code.


Voto –273,15 °C

Passengers (2016)


Genere: fantascienza, avventura, sentimentale
Durata: 116 minuti
Regia: Morten Tyldum
Uscita in Italia: 30 dicembre 2016
Paese di produzione: Stati Uniti d'America

Non amo molto i film ambientati nello spazio, anzi non li amo per nulla ma perché sono pazzo io. Nel senso che ho l'impressione che lo spazio, l'universo, sia una realtà verso cui ci apriremo molto presto e non qualcosa di così irraggiungibile, per cui mi piglia l'ansia. 
Lo so, non ci sto più con la testa. In generale poi non amo i film fantascientifici quindi voi vi chiederete perché ho visto Passengers e non vi so dare una risposta ma vi posso dire che non è stato malaccio. 


In realtà il tema del viaggio spaziale diventa quasi collaterale rispetto alla storia che si incentra di più, da quasi metà film in poi, sul rapporto fra i protagonisti. Diciamo una versione di Titanic futuristica mixata al tema dell'isola deserta, anche e poi non è così deserta.
Comunque, il film mi è piaciuto, ma se dovessi farci un grafico sarebbe una parabola ascendente. 
La prima parte mi ha un pelo annoiato ad essere onesto, ci ha messo un po' a mettere in moto, immagino anche per sottolineare la ripetitività in cui vive il protagonista. 
Man mano che però il rapporto fra Jim e Aurora si approfondisce, il film mi è parso via via più interessante fino a giungere al suo punto massimo durante la parte più movimentata e tensiva. Tuttavia la mia parabola discende poi verso il basso, man mano che si avvicina la fine della pellicola. Infatti alla fine ci sono state tutta una serie di incongruenze e stranezze che mi fanno sempre storcere il naso e, in qualche modo, disaffezionare. Un po' come la storia della porta su cui galleggia Rose in Titanic, vi dico che secondo me nel caso di Passengers bastava fare a turno. 
Non aggiungo altro se non una nota agli ottimi effetti speciali e ai bravi attori. Anche qui cast ridotto anche da un punto di vista temporale, ma nella coerenza del film ci sta tutto.
Insomma un film che non punta esattamente all'originalità, ma che si segue facilmente per momenti disimpegnati e leggeri o da cui, di contro, si possono ricamare interessanti metaforici paragoni alla vita reale. 

Voto 7


Spero che non passeranno altri 2 mesi prima di parlarvi di qualche altro film, ma in ogni caso ci ritroveremo sempre qui, prestissimo!





43 commenti:

  1. Ho visto solo La bella e la bestia perché mia sorella mi stava stressando ed ho ceduto.
    Non ci è piaciuto per niente, tanto che non siamo arrivate neanche a metà ed abbiamo spento. Darei nettamente meno di 6 :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio sei è dato dal fatto che comunque la storia è sempre quella, quindi promossa e gli effetti speciali sono belli, ma per il resto non vedo plus.

      Elimina
  2. "La paladina dello slip commestibile".
    Io ti amo Pier!
    Comunque film pessimo eh! Più si va avanti e peggio è con questa "saga"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pronto a sprofondare in questa turpitudine :D

      Elimina
  3. Non sono i miei generi questi a parte la bella e la bestia, io non vedo l'ora di vedere Pirati dei Caraibi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono un grande fan della saga ma mi sa che questo lo guardo :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Una sottigliezza non molto sottile XD

      Elimina
    2. "–273,15 °C = zero assoluto (0 K), la temperatura più bassa che teoricamente si possa ottenere in qualsiasi sistema macroscopico."
      :-) :-)

      Elimina
    3. Hai studiato, ma ti metto 18 perché stai suggerendo :P

      Elimina
    4. Non suggerisce di certo a me :P

      Elimina
    5. Non a te, che l'hai fatto solo notare, ma a chi legge :D

      Elimina
    6. Dai, è una reminiscenza delle scuole superiori :-)

      Elimina
  5. "Emma Watson... in scena si dimostra emotiva come un ferro da stiro: ogni tanto sputacchia acqua, ogni tanto si scalda, ogni tanto sbuffa e stop."
    :-D :-D :-D :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto poco incisiva questa sua performance :D

      Elimina
  6. A proposito di serie tv! Quantico è diventata un pochino più semplice, nel senso che i piani di lettura sono passati da otto a quattro: i buoni, i cattivi, i buoni che si fingono cattivi e i cattivi che si fingono buoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buoni e cattivi e basta? È questo che intendi? No, non credo... figurati, ci sono di mezzo Casa Bianca, CIA, FBI, servizi segreti britannici e terroristi islamici... quelli che fanno il doppio gioco ci saranno sempre :-)

      Elimina
    2. Una mia amica comunque ha smesso di seguirlo trovandolo noioso. Io non so se lo recupererò mai. Riparlo presto di telefim

      Elimina
    3. :-o
      Quantico noioso?
      Macché!
      Di Quantico si può dire tutto, tranne che sia noioso!

      Elimina
    4. Purtroppo il gradimento delle serie tv non è una scienza esatta. ;)

      Elimina
  7. 50 sfumature di nero non l'ho visto, mi erano bastate quelle di grigio, però la tua descrizione mi ha incuriosito eheheheh!!! _D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi farti una risata, perché no :D

      Elimina
  8. 50 Sfumature di nero mi sono rifiutata di vederlo, così come ho allegramente passato il primo film :D
    Anche la Bella e la Bestia non mi ha entusiasmata, in generale non amo molto queste rivisitazioni, mi hanno sempre delusa

    RispondiElimina
  9. Su La Bella e La Bestia siamo d'accordo, ma sono veramente in molti a pensarla così. Emma Watson per quanto idilliaca, a mio parere, si è un po' appiattita, e non capisco proprio perchè non abbiano scelto di fare qualche rivisitazione più "libera" per metterci un po' di brio anche perchè, parliamoci chiaro, siamo in molti ad aver visto la vecchia versione negli anni '90, perchè copiarla così fedelmente? Con Alice in Wanderland praticamente hanno quasi creato un'altra storia (e mi sale il nervoso ogni volta che mischiano le trame di Attraverso lo Specchio con Alice nel Paese nelle Meraviglie, ma vabbè), mentre questa volta si sono davvero persi nel bicchiere d'acqua, ed è un peccato.

    Non commento 50 sfumature, mi rifiuto di vederlo, ma la tua recensione mi ha fatto sbellicare dalle risate :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ci vuole una chiave di lettura diversa per queste rivisitazioni o diventa una palla inutile!!

      Elimina
  10. Ho aspettato la Bella e la bestia con un'ansia che non ti dico. Questi cartoni della Disney hanno significato molto per me e ad oggi restano uno dei ricordi migliori della mia infanzia e di quella di mio fratello. A vederlo andammo insieme. E' venuto pure Fred che ha dormito tutto il tempo ma va beh.
    Lei bellissima, amo quest'attrice. Lui niente di che. Le voci scelte non mi hanno coinvolto, quella di nessun personaggio.
    Alla fine continuo a preferire il vecchio cartone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo amore non si scorda mai! Secondo me quel che rende speciale la versione originale è anche che è legata alla nostra infanzia, ad un momento particolare della nostra vita e questo nessun effetto speciale può batterlo.

      Elimina
  11. I film non li ho visti. Mi è bastato autoflagellarmi con i tre libri di "50 sfumature di...".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 3 libri!?!? Che coraggio :D

      Elimina
    2. si in effetti devo nascondere una vena masochista da qualche parte...devo dire a mia discolpa che almeno non li ho pagati, avendoli presi in prestito in biblioteca ;)

      Elimina
  12. Cinquanta sfumature è sempre una poracciata, però resta divertentissimo!
    Pur nel suo squallore (anzi, proprio per merito di questo) mi è sembrato comunque meglio de La Bella e la Bestia, inutile e noiosissimo. E con delle canzoni inascoltabili (almeno nella versione italiana)...

    Anche io Passengers non l'ho trovato niente male. Sarà che è un film fantascientifico per noi non amanti della fantascienza e quindi riesce nella fantascientifica missione di piacerci. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Menomale che almeno Cinquanta Sfumature ci fa fare una risata!

      Elimina
  13. di quelli da te postati, ho visto solo la versione action di "La Bella e la Bestia", e, sebbene mi sia piaciuto decisamente di più di Cenerentola, nemmeno per me vale il cartone animato... forse la colpa è di Emma Watson, un'attrice estremamente sopravvalutata!

    "50 sfumature di nero" non l'ho nemmeno avvicinato.
    il genere "erotico per casalinga", non è proprio il mio genere!

    "The passenger" invece l'avrei visto volentieri, ma lo aspetterò su sky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emma Watson potrebbe dare di più, è che credo le manchi un po' di esperienza, le manca un po' "l'imbruttimento" che certe attrici attraversano per entrare nel personaggio.

      The passengers è carino! Merita la visione!

      Elimina
  14. Passengers è una delle mejo pellicole dell'anno.. ma ci vuole anche poco vista la concorrenza... La Bella e la Bestia forse lo vedrò su Sky, ..per le sfumature no, nessuna possibilità.. proprio no.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura la mejo?! Ma Franco mancano ancora sei mesi alla fine dell'anno XD
      Comunque ti consiglio 50 sfumature che magari impari qualcosa di nuovo XD

      Elimina
  15. Ehi Pier non mi sarei persa per nulla al mondo i tuoi commenti su 50 sfumature di nero... grazie per le risateeeeee!!! :) Buona giornata
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potevo perdermi questo evento XD Grazie mille a te e buona giornata!

      Elimina
  16. Voto 0 assoluto ahahahha ti adoro! E concordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno che più meno non si può :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...