lunedì 20 febbraio 2017

{Aggiornamento #60}
Pisellini e Frappuccini

Mi chiedo come mai a me  a stento arrivino i pacchi da Aliexpress, e a Virginia Raggi arrivino polizze senza che lei ne sappia nulla. 
Mai che mi ritrovo pure io una sorpresa simile, che mi accontenterei anche di una rata dell'assicurazione della macchina già pagata, per restare umili. E invece nulla.
In realtà mi accontenterei anche di un 3x2 al supermercato di quelli fatti bene, ma questo è un altro discorso, e lasciamo stare che sono in pausa da qualunque acquisto.
Però i titoli sessisti no, non si possono proprio leggere. Che ora che a Gianfranco Fini hanno confiscato dei beni, nessuno ha titolato " Il pisellino surgelato", ad esempio. 
Risultati immagini per piselli fini

E mi chiedo pure come sia possibile che se su Instagram ti posso segnalare e far togliere una foto anche solo un po' smutandata, in Italia non accade nulla nei confronti di chi propone pulizie etniche "quartiere per quartiere".
Ma non mi stupisce, visto che c'è chi sta messo peggio, come in Ungheria dove c'è chi bandisce moschee ed omosessuali, con fare da grande despota in erba, quando poi si parla di un comune di 1800 anime. Una pozzanghera, senza offesa, che anzi, sarebbero arricchiti da culture e modi di fare diversi, ma c'è chi vuol star povero dentro e fuori.
E lo so che non le devo leggere queste cose, che me ne dovrei stare con Buddha (quello cinese) in fila indiana, che mi fa sembrare anche quello magro, quieto e tranquillo.
Lo avevo detto che mi ero stancato di pensarci e parlarne ma alla fine questo ci circonda.
Dovrei pensare ai fatti miei, giustamente, che questo mese di Febbraio è, quasi è stato, febbrile, ma fortunatamente non contagioso per quanto mi riguarda.
Nel senso che non ci son finito a letto con un febbrone da cavallo, come molti, ma sono stato più sul nevrotico rampante.
Quel nervosismo che ti fa vibrare la palpebra, cosa che mi rende ulteriormente più isterico. Chissà se fa bene alle ciglia però. 
In realtà anche se non voglio ammetterlo, so cosa mi fa vibrare la palpebra, ché ormai l'ho capito che non posso sempre saltarli tutti i fossi che ho lasciato lungo la strada, che prima o poi mi tocca rifare lo stesso percorso e prima o poi ci finisco dentro.
Potrei piantarci delle palme in questi fossi, come hanno fatto a Milano, che sinceramente non disdegno un tocco esotico. Lo trovo retrò, ma non per il vago ricordo della piazza nell'800, dove io sinceramente le palme non ce le ho viste. Ma mi danno un tocco di anni '30, non so perché.


Gli hanno già dato fuoco e c'è gente che distribuisce banane (...) e sinceramente son curioso di vedere quanto possano durare i banani al gelo, ma hai voglia a lamentarti, che tanto nel giro di qualche mese saremo tutti così


e poi tutti a fare mukbang di frappuccini
Quello sì che sarebbe un modo per mettermi a dieta (e a disagio): filmarmi mentre mangio e pubblicare tutto in rete. Solo i coreani potevano inventarsi una roba simile. Oppure fare una diretta su Facebook, visto che tanto a Mark sembra che senza fare live non sappiamo restare. 
Che poi anche a me piace mangiare in compagnia, ma magari con altre persone con cui condividere il cibo e non la tastiera, ma anche questo mi sa che è tutto un altro discorso. 
C'è una settimana davanti e voi magari starete perdendo fin troppo tempo a seguire i miei barcamenanti discorsi, per cui vi auguro di essere fiduciosi come coloro che sperano che il nuovo Nokia 3310 sia duraturo e iconico come il predecessore, perché, si sa, chi la dura, la vince.

A presto!








25 commenti:

  1. Stesso pensiero sulle palme: mi hanno fatto l'effetto delle copertine de "La cucina italiana" degli anni '60, con la torta all'ananas e ciliegie candite sul numero di Natale.
    Per quanto riguarda le pulizie etniche mi chiedo perchè a nessuno venga in mente di farle con l'ignoranza: spari una minchiata colossale? Ruspa! Vomiti sentenze razziali? Ruspa! Sei leghista e ti chiami Matteo Salvini? Ruspa!
    Per sua/loro fortuna non siamo gente da legge del taglione...forse...

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato però, a volte sarebbe la soluzione migliore, la più rapida, la più efficace.

      Elimina
  2. La storia delle palme a Milano mi fa ridere... non ne capisco il motivo (è vero, anche io penso agli anni '30!!), ho solo visto Casapound che manifestava contro l'africanizzazione della città (e pensa che a me invece le palme fanno pensare proprio a qualcosa di fascista Oo).

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché forse anche tu hai notato le grate che hanno messo intorno e fanno molto anni '30/ periodo bellico :D

      Elimina
  3. che poi ci sarà uno starbucks in tutta italia e se ne parla come della nuova peste bubbonica che affligerà il popolo italiano. Non ce vuoi andà? e non ce vai... Solo qua si può parlare per anni di un BAR. Detto questo sul pisellino surgelato so morta XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio proprio vedere quanto sarà vuoto una volta aperto ;)

      Elimina
    2. Secondo me in una città con un flusso turistico massiccio come Milano,Roma o Venezia un senso ce l'ha!!!!E poi io un vanilla frappuccino con la panna sopra me lo sparerei spesso evolentierissimo,ce l'avessi in città....meglio di no,và XD(non che manchino eccellenti gelaterie e pasticcerie qui a Trieste....ehm...)

      Elimina
    3. Io, come penso anche MissPenny, sono assolutamente a favore dell'apertura :D Alla fine è una catena come tante altre, da McDonald a H&M :)

      Elimina
    4. Beh si ovviamente io sono a favore, penso fosse chiaro!!!! :D e ovviamente ci dobbiamo andare a prendere la bomba calorica da settordicimila calorie (di cui ti mandai documentazione fotografica) che smaltiremo poi con un digiuno di 15 anni ahahahah

      Elimina
    5. Forse Lazyfish ha frainteso il mio commento :D
      Prima frappuccino e poi cammino verso Santiago de Compostela, per espiare in tutti i sensi XD

      Elimina
    6. No no dicevo per partecipare,si capiva che 6 pro! ;)

      Elimina
  4. Ad esser sincera trovo quelle palme un pugno in un occhio ma non perchè si sta "africanizzando" Milano, ma perchè semplicemente non han molto senso in una piazza di quel genere xD
    Cioè, avrei optato per degli arbusti più bassi, delle fioriere o perchè no, anche all'istallazione di copie di statue ma non le palme dai!
    Detto ciò, il fatto che comunque abbiano pensato di dar fuoco a queste piante è veramente assurdo, perchè palme non vuol dire "Africa" dato che ne esistono di diverso genere e molte si trovano da secoli già fuori dal continente nero.
    Ma alla fin fine si sa che la mamma degli sciocchi è sempre gravida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se hai visto le foto della piazza nell'800. C'erano delle palme nane che stavano bene! Penso ti sarebbe piaciuto ;)

      Elimina
    2. No non l'ho vista o.O corro a cercarla!

      Elimina
    3. Non si capisce moltissimo dalle foto, visto che sono di 200 anni fa, ma secondo me stava bene :)

      Elimina
  5. Torniamo all'800... cosi magari buttano pure giù quell'obbrobrio di Altare della Patria a Roma e ripristinano il quartiere medievale che hanno spazzato via... la Raggi comunque ha detto "palme anche a Roma, ma solo a mia insaputa"... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicuro l'abbia detto, o meglio sono sicuro l'abbia scritto in una mail che "qualcuno" non ha capito

      Elimina
  6. Cioè, già oggi è stata una giornata pesante, poi tu mi dai il colpo di grazia con Lana Del Rey! :D
    Comunque questa cosa delle palme in Piazza Duomo non l'ho capita, secondo me c'entrano come i cavoli a merenda :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lana effettivamente non so quanto ci stesse ma mi piace la canzone :D

      Elimina
  7. A me ultimamente i pacchi di Aliexpress mi arrivano a pioggia, ma ugualmente nessuno mi regala polizze :(
    Comunque a me le palme in Duomo piacciono, sabato vado anche a fare il servizio fotografico. Ti vuoi unire?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari *-*
      Sicuramente al nord vi arrivano anche prima per una questione di logistica, qui ci stanno impiegando mesi e mesi :/

      Elimina
  8. ...ma non sarà stato Starbucks stesso a pagare quattro imbecilli totali per fare questa filippica polemica, e poi vandala?
    così se prima del Frappuccino si parlava 11 oggi 11, mila però

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, ma non credo, anche perché un marchio diventato così noto, anzi oserei dire virale, non credo abbia bisogno di questi mezzi.

      Elimina
  9. Sapessi com'è strano svegliarsi tra le palme a Milano... forse volevano costruire un'oasi dove potersi rinfrescare durante il giorno quando nei mesi di luglio e agosto respirare diventa un'impresa grazie all'afa e al tasso di umidità sempre molto alto in estate, se poi ci mettono anche dei tavoli e comodi divani sarebbe il top...
    Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha ma sai che non è male come idea?! Una piccola oasi nell'arsura milanese!

      Elimina