martedì 12 gennaio 2016

Sensazioni al saldo del menefreghismo.

Questo 2016 è iniziato con una buona energia, o meglio una equilibrata energia, con qualche giornata di sole, e qualche giro allo scoperta di posti che sono ad uno sputo da me e non conosco nemmeno.
Nessun buon proposito però, benché nella mia mente ne abbia qualcuno.
Ma non avrebbe senso stilare una lista, sarebbe come dire che non mi conosco, non conosco i miei punti deboli su cui devo lavorare. Certo che li conosco, e vederli scritti davanti non mi aiuta a risolverli.
So per certo che nella mia mente è ben chiara questa gif,


e la proietto sul "grande" schermo della materia grigia, a bisogno, come le pillole.
Perché sì, dovremmo un po' tutti fregarcene degli altri e delle loro ansie e energie brutte.
Dal canto mio sto facendo un forte training autogeno per non farmi toccare, perché sì, c'è sempre la parolina che ti punge e c'è anche chi la conosce. Un po' la kriptonite dei poracci.
Ma ripetere nella propria mente quel "chi se ne frega" è liberatorio da far schifo.
Ti ci senti quasi in colpa, ma pure lì dici "chi se ne frega".
Ovviamente l'anno è iniziato da poco, ed è presto per parlare di soluzioni - anche se qualcosa sta arrivando - e ci si può mezzo inghippare.

Il primo mezzo inghippo sono stati gli sconti. Qui in Sicilia sono iniziati il due Gennaio, e io ho tentato di lanciarmi in qualche giro per negozi già giorno tre, conscio del fatto che, essendo domenica, sarebbe potuta essere una gara a chi sarebbe sopperito prima.
Non è stato tutto sommato così insopportabile la ressa.
Io appartengo alla categoria di persone che preferisce comprare a prezzo pieno, piuttosto che avere un pensionato che ti spinge e ti fa cadere a terra pur di prendere ciò che vuole. Anche perché una volta che mi rialzo, io ti pisto, mio caro pensionato.
Il problema è stato trovare un jeans in grado di cingere diciamo al meglio le mie forme burrose post natalizie. Un' impresa che non intendo ripetere molto presto, ma ce l'ho più o meno fatta.
Ho preso questo da OVS


Semplici e senza sdruciture strane, ma le taglie, ragazzi, sono probabilmente scelte a estrazione random.
E non posso non nominare la grandissima soddisfazione di aver trovato l'ultimo numero di un paio di scarpe che mi piacevano, queste di Kappa.

Farle meglio 'ste foto magari

Un maglioncino di qua, una sciarpetta di là da Piazza Italia e poi di nuovo scarpe.
Cercavo in effetti delle scarpe nere, e poi ho preso questo modello di Pull&Bear che trovo siano un buon connubio fra lo sportivo e il casual.

Ancora devono giungere fra le mie mani, ma ho buone aspettative. Tra l'altro ho avuto la botta di chiul di non pagare le spese di spedizione non so per quale offerta.
Finiti gli acquisiti fashion, son passato alle Yankee Candle; le fragranze natalizie vanno in offerta a metà prezzo, o per lo meno da me è così.

Ho preso la giara piccola di Season of Peace, ma in sincerità più perché non ho mai avuto una jar, e la tart di Cozy by the fire. In foto manca il votivo di Bundle Up, preso in un secondo round e che vi ho detto volevo provare. E mi son trattenuto in verità, perché sto cercando delle novità, 
Il tutto scontato dal 25 al 50%. Farò qualche altro giro ma per il momento le mie finanze possono star tranquille.

Undici giorni di Gennaio e già alcune cose mi hanno fatto riflettere.
Mi ha scaldato il cuore vedere che un uomo del mio paese di sua spontanea volontà, si sia messo a passare porta per porta, vestito da Babbo Natale per lasciare un piccolo regalo ai bambini.

È una sorta di cugino di mia nonna, e, sebbene fosse conscio del fatto che molti non avrebbero aperto nemmeno la porta per chissà quale timore, lui non si è fermato. Voleva salutare mia madre e con la scusa ci ha lasciato un pacchetto, mia madre ha insistito affinché lo tenesse e lo desse a qualche bambino. Ma lui no, era irremovibile perché, a suo dire " che babbo Natale sarebbe stato".
Per molti sarà una cosa kitsch, ma l'ho trovata adorabile. Non so quante porte si sia visto aperte, ma son quasi sicuro che tornerà il prossimo anno.
Che strani però che siamo: non apriamo la nostra porta di casa, ma facciamo entrare nella nostra mente e nel nostro cuore uno sconosciuto qualsiasi.

Mi ha scaldato il cuore il libro di Ferzan Ozpetek, Sei la mia vita.


In pratica una costante dichiarazione d'amore che il regista fa al suo compagno, di quelle che ti fanno un po' invidia, diciamolo, a cui però l'autore intreccia e lega le storie di altre vite, sue passate, o semplicemente di conoscenti o parenti.
Un libro che si legge tutto d'un fiato, che più volte mi ha fatto emozionare, e altrettante volte mi ha fatto fermare a riflettere. Ozpetk ci dice alla fine che le storie non sono solo frutto della sua fantasia, infatti risultano quasi tutte verosimili per cui ci ho ritrovato dentro alcuni ricordi.
Il risultato è una lettura attuale, seppur con continui flashback al passato, e divertente senza intoppi.
L'unica cosa che non ho apprezzato, ed è una sciocchezza ma mi son chiesto perché ogni volta, è stata la ripetizione di "famiglia tradizionale" come se Ozpetek avesse bisogno di affermare da che parte della barricata sta, o come se volesse toccare un ambito socio-politico particolare. Insomma non l'ho capito, ma è nulla rispetto al piacere avuto a leggere pagina dopo pagina.

Mi ha fatto sorridere il web che si è mosso per il cambio nome della rete MTV, che probabilmente cambierà nome in ha cambiato nome in TV8. Non credo che molti di quelli che si sono mossi abbiano visto un programma della rete nell'ultimo mese, anche perché della vecchia MTV non è rimasto nulla.


Risultati immagini per logo tv8

Già prima del cambio di nome in MTV 8 di musica ne veniva trasmessa ben poca, e adesso sono per lo più programmi che ondeggiano verso il trash. Comunque il gossip risulta smentito e al momento nulla di nuovo sotto il tubo catodico.

Mi ha fatto sorridere allo stesso modo la vittoria di Lady Gaga agli scorsi Golden Globes con American Horror Story.

lady gaga leonardo di caprio animated GIF

Ma davvero l'hanno premiata? Per cosa? Per una faccia immobile e un paio di scene di sesso tra l'altro noiose? Una stagione condita di tedio, impanata nel piattume e con un filo di sonnolenza e questa vince pure i premi. No. Mi spiace, non lo accetto.

Mi ha lasciato perplesso l'idea dei libri distillati.



Una nuova idea della casa editrice Centauria, che ha deciso di mettere in vendita alcuni best seller, non riassunti, ma sfoltiti nel contenuto, a loro dire per incentivare la gente a leggere (e acquistare libri). Quindi niente più scuse del tipo "non ho tempo".
La trovo una scelta proprio brutta. Diciamocelo, quella del tempo è proprio una scusa, o meglio, ci sta che a volte non riesci a ritagliarti del tempo per leggere, ma invece di terminare un libro di 200 pagine in una settimana, puoi benissimo terminarne uno da 500 pagina in più tempo. Non deve essere una maratona, deve essere un piacere. Piuttosto se non c'è voglia, c'è poco da cincischiare.

Mi ha stretto il cuore sentire parlare ancora dell'eredità di Lucio Dalla. Lungi dal far pettegolezzo, non avevo più seguito la vicenda, ma dopo essere appunto tornato dal mio giro di shopping, in TV ho sentito per caso Barbara D'Urso mentre diceva che Marco Alemanno, compagno per 8 anni di Lucio Dalla, era stato letteralmente sfrattato. La casa in cui viveva è stata messa all'asta dai parenti ereditari che avrebbero voluto, a loro dire, farne anche un museo.
Mi son immedesimato per un attimo in qualcuno che in un lampo si sarà visto portar via tutti i ricordi che lo legavano all'uomo che ha amato e ho pensato che non credo che sarei riuscito a sopportarlo, specie se me lo avessero imposto. Una doppia, profondissima perdita in poco tempo.
Non avrei resistito, ma poi ho riflettuto di come noi umani abbiamo la forza di sopportare cose che nemmeno immaginiamo di poter superare, e invece vi sopravviviamo, ma non dimentichiamo.






20 commenti:

  1. Ovviamente gli acquisti modaioli hanno il BOLLONE sopra di APPROVED :D
    no te prego non sapevo del distillato de libri, me so venuti i brrrrrrividi che cosa triste ma triiiiiiiiste!!
    Serata Golden globes che dire... Gaga il premio della vergogna, ma non solo il suo, botulino e botx a scatafottere un po' per tutti ahahahah gente che pareva mezza fuori de testa sul palco, brutti vestiti ma qualche bel momento di attori VERI per fortuna si è visto. La faccia di di caprio al passaggio di gaga meritava un premio doppio ahahahahaah so morta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una tristezzzzza che ti parte da dentro proprio!!
      E comunque più botox pi tuttttiiiii!!!

      Elimina
  2. I distillati dei libri.... -.- poco ci manca che facciano anche i distillati con le immagini rappresentative, così una non deve manco sforzarsi di leggere quelle quattro righe!
    Comunque....anche io mi son data allo shopping, soprattutto da Terranova! Ho comprato una felpa comodissima e bellissima (ma nera, che sfina!), una maglietta troppo bella con Minni e una con maniche a tre quarti nera davanti e bianca dietro troppo carina! E, dulcis in fundo, un parka nero con l'interno bianco <3
    Ho dato fondo ai risparmi ma ne è valsa la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non suggerirglielo, che questi faranno una roba stile libri per bambini: impara a colorare nei bordi i personaggi dei migliori best seller....
      Pure io voglio un parka!!! Ne ho visto uno ma non so se lo prendo :/

      Elimina
  3. Comincio dalla fine...Distillati dei libri?? Libri sfoltiti nel numero di pagine??? ORRORE E RACCAPRICCIO!!! E ho detto tutto.
    Poi complimenti per le spese fatte: adoro oiù di tutto le scarpe di Kappa, bellissime!
    E il nonnetto-Babbo Natale? Adorabile, hai proprio ragione. Ce ne fossero di più di persone così, spontanee, tenere, fanciullesche nel senso più bello del termine...il mondo sarebbe un posto migliore, ne sono certa!
    E poi...siiiii come è liberatorio un bel "ma chi se ne frega!!!"... quando ci vuole ci vuole, non ci sono nè ma nè se.

    Abbraccione, amico caro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, maris, proprio una brutta idea!!
      Grazie per i complimenti :D Ho avuto fortuna a trovarle ancora, specie perché dopo di me è arrivata la calata degli unni XD
      Quanto al babbo natale, son rimasto davvero sorpreso per la genuinità, come dici tu fanciullesca; le cose che proprio non ti aspetti!
      Un abbraccio :D

      Elimina
  4. Ma in che senso con meno pagine ma non riassunti?
    Se hai tolto pezzi di narrazione è come se hai fatto un riassunto, dai. E agli autori questa cosa va bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vengono riassunti nel senso che non c'è una rielaborazione del testo ma solo una eliminazione di alcune parti. Immagino principalmente le parti più descrittive. Comunque anche io mi chiedevo l'opinione degli autori perché sinceramente non mi farei mettere mano ad un lavoro. Ma penso poi sia tutta questione di diritti acquisiti.

      Elimina
    2. Comunque, non mi piace quesrta cosa.. come a tanti qui!

      Elimina
    3. Nemmeno a me piace! Proprio per nulla :/

      Elimina
  5. Diceva mia nonna che il nostro cuore sopporta il peso dei dolori che arrivano.
    Come se fosse carato nella misura giusta.
    Insomma si riesce a sopravvivere al dolore, nella maggior parte dei casi.
    La storia dei libri ridotti non è solo brutta: è davvero assurda.
    Dalle foto che posti c'è tra loro un romanzo che ho amato molto. Non riesco ad immaginarlo con la stessa intensità al solo togliere una virgola.
    Allora era meglio la Newton che proponeva i classici a 1000 lire ( ti parlo di molti anni fa) in edizione integrale e in carta riciclata.
    Ragazzo ottimi acquisti. Io nulla, ho acquistato in saldo solo il piumino che volevo.
    Buona serata. Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aveva ragione tua nonna, anche se a volte il cuore non ce la fa.
      Immagino che pali del libro della Mazzantini, vero? Io ho letto quello di Larsson e francamente non so se mi piacerebbe leggerlo accorciato. Bah.
      Devo avere qualche volume della Newton a 1000 lire e sì, era molto meglio.
      Grazie mille riguardo agli acquisti!
      Baci :D

      Elimina
    2. Sì, mi riferivo al libro della Mazzantini sono cinquecento pagine mi pare. Ridurle a 200 significa togliere l'anima al romanzo. E mi domando come sia possibile che gli autori consentano lo scempio...

      Elimina
    3. Ho cercato delle informazioni riguardo l'opinione degli autori ma non ho trovato nulla per cui avranno il loro benestare!

      Elimina
  6. Se fossi una scrittrice e distillassero il mio romanzo per invogliare la gente a leggere...beh, tanto meglio non pubblicarlo affatto. Mi ucciderebbe, credo.
    Dovrei fare un giro di saldi con te, io penso di essere l'unica persona uscita da un outlet di cento negozi senza un sacchetto. Nisba proprio. La prossima volta vengo con te e mi guidi tu ;-)
    Mi sembra un ottimo mood quello del ma'stica**i, io non ci sono mai riuscita e solo recentemente lo sto applicando con successo...e quanto si vive meglio! È come la scoperta dell'acqua calda, ma che conforto!
    Pier, come sempre per commentare un tuo post mi ci vorrebbero mille pagine o una bella chiacchierata, mi dai sempre.così tanto da pensare :-)
    Per il momento buona giornata e un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando vuoi sono pronto per il giro di saldi :D Ma non credere, anche per me non è facile trovare qualcosa che mi piaccia o che valga la pena (perché va bene lo sconto, ma se vale due lire tanto vale spendere di più).
      Si vive molto meglio con un "'sti cazzi", però bisogna interiorizzarlo al meglio e in effetti non ci riesco molto.
      So che i miei post sono un po' complicati da gestire per chi ha piacere a commentare. Molte volte mi trattengo dall'aggiungere altro, ma poi penso che ognuno può commentare come vuole e riesce, tutto o niente o una parte :)
      Buona giornata a te!

      Elimina
    2. A spasso per saldi mi unisco a voi :)))

      Elimina
  7. no le yankee scontate cacchio!
    saranno già state stra vendute porca bigiolina!
    comunque quella gift è la rappresentazione della mia vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora le troverai, ne sono certo :)
      E ti invidio per aver assimilato ( o meglio preceduto) quella gif!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...