mercoledì 29 luglio 2020

|#backtoseries|
Le serie tv a cui ho detto BASTA (e perché)🙅🏻‍♂️

Ero un bambino quando iniziai ad appassionarmi alle serie tv. Dalle sitcom pre-serali per ragazzi, da guardare dopo i compiti in attesa della cena, che davano su Italia Uno, via via alle serie più articolate da seguire la sera. Guardavo solo pezzi di X-Files con le mie sorelle, perché sapevo che avrei avuto gli incubi, non mi ero appassionato a Beverly Hills 90210, ma peggio mi sentivo con Dawson's Creek.
Non c'era all'epoca l'idea di streaming, non si parlava di binge watching, si guardavano le cassette al massimo, o si aspettava il giorno della settimana in cui avrebbero trasmesso il nuovo episodio in tv.
A 9 anni ho iniziato a seguire per bene, stagione dopo stagione, una delle mie serie tv preferite, ovvero Charmed, cioè Streghe, seguita da Popular e Roswell, che però durarono troppo poco. Ero un po' più grandicello quando arrivò Prison Break, e quelle storie torbide e crude mi affascinavano, ma non potevo far nottata: il giorno dopo dovevo andare a scuola.


Questa è solo una microlista delle serie che fra gli anni '90 e i primi del 2000 mi sono rimaste nel cuore, ma sarebbe in realtà molto più lunga, compresi anche dei cult.
Col tempo il panorama di serie tv si è affollato sempre più, la scelta iniziava a diventare ampia così come i miei gusti iniziavano a delinearsi. Sono arrivati sempre più canali su cui seguire prodotti nuovi, a scuola prima, sui social poi, ci si scambia sempre più consigli e le liste di serie da iniziare sono diventate dei poemi interminabili. 
Ed io di stagioni ne ho cominciate tantissime, sempre con buoni propositi, ma nel tempo a molte di queste ho detto basta.
Rubando quindi un'idea della mia amica Simona (MissPenny09 su YouTube), ho deciso di fare un mega riassunto e mettere un punto proprio a quelle serie che ho smesso di seguire definitivamente, nonostante in principio mi piacessero (a volte anche molto, altre per niente) e soprattutto spiegando come si è rotto l'idillio.
Sono uno di quelli che non si fa spaventare da una stagione fiacca o da un paio di episodi noiosi, anzi spesso voglio proprio sapere cosa si inventano per concludere una serie, o se magari ci sono dei miglioramenti nel corso delle puntate. Questo per dire che, se ho chiuso con queste serie tv, il motivo è sicuramente importante e ci sono stati aspetti che proprio mi hanno fatto ripudiare l'idea di proseguire.


Altro che caffè / Family Business


Inizio proprio con una serie tv (francese) che ho bocciato di recente quest'anno (qui se volete leggerne di più), ovvero Altro che caffè, disponibile su Netflix. La seconda stagione dovrebbe essere in uscita l'11 settembre prossimo, ma io ho deciso di fermarmi alla prima perché, nonostante sia una commedia, non mi ha fatto proprio ridere. L'ho trovata una serie banale, ma soprattutto ho la sensazione che sia una di quelle storie che non avrà mai una conclusione sensata, ma accavallerà assurdità per andare avanti. Ne faccio volentieri a meno.


Alto mare / Alta Mar / High Seas


La prima stagione di Alto Mare era stata piacevole, senza grossi picchi di sceneggiatura, ma mi sembrava un buon intrattenimento. Tuttavia, con la seconda, Netflix ha buttato alle ortiche qualunque senso logico, aggiungendo una componente fantasy assolutamente fuori contesto e gestita profondamente male. Già le produzioni spagnole non sono le mie preferite, ma aver impoverito la trama in questo modo, ha fatto sì che, nonostante la curiosità di sapere cosa si inventeranno, non ho alcuna voglia di sorbirmi la terza stagione (che esce il 7 Agosto se vi interessa) che pare sarà l'ultima, al contrario dei piani iniziali che ne prevedevano anche una quarta.


Peaky Blinders


Non ho mai parlato qui sul blog di Peaky Blinders, ma proprio di recente ho visto la prima stagione di questa serie tv, spinto da tantissime recensioni positive e consigli sparsi qui e lì. E non ho alcuna intenzione di dire che si tratti di una serie tv cattiva, anzi è altamente di qualità sia nella sceneggiatura, che nella ricostruzione, visto che è ambientata ai primi del '900, ed anche nella scelta del cast. Tuttavia, dopo aver terminato la visione dei primi episodi, non mi è rimasto molto: da un lato non mi sono annoiato, non ho fatto fatica a seguirla, dall'altro però non mi sono appassionato a tal punto dal voler affrontare 5 stagioni già disponibili più altre due inedite. I personaggi non mi hanno trasmetto particolari emozioni, e mi spiace un po', ma ammetto che mi aspettavo che Peaky Blinders fosse un po' più cruda, più amara, invece ho avuto l'impressione non volessero mai sporcarsi troppo le mani e dare svolte definitive agli eventi. Sono sicuro che sia una serie solida, ma ho detto basta a Peaky Blinders, e non credo cambierò idea.


Supernatural


Adoravo Supernatural, una delle serie tv che ho iniziato a seguire quando ero appena un ragazzetto, e mi ero affezionato anche ai personaggi, ma arrivato alla decima stagione, ho mollato il colpo, come dicevo qui, e non me ne pento. Non ce la facevo più, mi sembrava di essere un criceto sulla ruota, visto il rimescolare delle vicende che finivano sempre alla stessa maniera. Supernatural non riusciva più a coinvolgermi, non sentivo più il brivido per situazioni che dovevano essere di pericolo o tensione. Le avventure dei fratelli Winchester sono proseguite fino alla 15esima stagione, e a me ormai sembra una follia continuare con la stessa serie per così tanto tempo, ma pare sia l'ultima, per fortuna.


American Horror Story



Continuano a fioccare stagioni su stagioni di American Horror Story, che pare essere destinata ad averne addirittura tredici, ed io non capisco come Ryan Murphy continui ad avere così tanto spazio, visto che poi molti dei suoi prodotti si rivelano dei flop (vedi appunto Hollywood). Nel caso di AHS ho provato e riprovato, arrivando a vedere ben sette stagioni consecutivamente, ma ad un certo punto ho detto basta. Onestamente ero stanco di seguire questa serie tv costantemente piena di difetti, con personaggi costruiti male, storyline campate in aria, l'uso quasi ossessivo sempre degli stessi attori, la totale assenza di pathos ed effetto sorpresa, pur essendo un horror, e l'incapacità di sviluppare trame solide attorno ad argomenti seri ed interessanti. Credo che Murphy possa continuare ed arrivare anche alla centesima stagione di American Horror Story, ma io non farò più parte del loro pubblico.


I Durrell - La mia famiglia e altri animali / The Durrells


È terminata proprio quest'anno, con la quarta ed ultima stagione, I Durrell, che è andata in onda su LaEffe fino allo scorso 3 Aprile, ma, se ricordate, io mi fermai alla prima stagione. Il motivo è che detestavo tutti i personaggi, non li sopportavo completamente. Può capitare di parteggiare per un protagonista o per un altro, ma in I Durrell avrei avuto voglia di prendere a sberle chiunque, dal più grande al più piccolo. La storia inoltre mi sembrava spesso inverosimile, esagerata e artificiosa, e il risultato è che non ne ho voluto più sapere niente della serie. 


How to Get Away with Murder / Le regole del delitto perfetto


Quest'anno, con la sesta stagione, ha chiuso i battenti anche un'altra serie tv tanto apprezzata, ma che io proprio non ho più sopportato: Le regole del delitto perfetto. In principio l'avevo trovata molto intrigante, aveva la giusta tensione, e la storia mi sembrava anche originale, ma con la seconda stagione le cose per la combriccola di Annalise Keating e i suoi ragazzi si sono fatte irreali, esasperate, ed al tempo stesso noiose, e da lì ho perso interesse. Ho visto la terza trascinandomi per arrivare alla fine, e poi ho detto definitivamente basta senza rimpianti né rimorsi, se non forse qualche performance interessante di Viola Davis. Per il resto però ho completamente rimosso qualunque interesse per How to Get Away with Murder.


Orange is The New Black


Ho letto molto entusiasmo e molta tristezza per la chiusura, con la settima stagione, di Orange is The New Black, ma per me si sarebbe potuta fermare prima. Vi avevo raccontato che alla terza stagione mi era quasi preso un abbiocco a seguire la serie, e da lì non ho fatto più ritorno al penitenziario femminile Litchfield. Non trovavo la storia caustica, né emotivamente trascinante, né intimista, o dall'altro lato irriverente e ironica. Nulla. A dirla tutta ho sempre avuto l'impressione che col tempo Orange is The New Black avesse perso del tutto quella leggerezza che mi aveva dato in principio, volendo a tutti i costi rimestare nella vita di Piper, che però, secondo me, non aveva spunti così interessanti da offrire. Resta un mistero su come siano andati tanto avanti, visto che ogni stagione ha addirittura 13 episodi.


Questi sono i titoli più eclatanti o recenti a cui ho detto definitivamente addio, potrei andare ancora indietro nel tempo, ma lascerei al passato quel che è passato. Fatemi sapere voi magari quale serie tv avete abbandonato.



32 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Ho chiuso con le serie verso il 2003, perché non sopportavo l'idea di non ricordare le trame da una puntata all'altra, a causa del mio recente trauma cranico.
    Prima, però, ero stata (a tuo contrario) una fedelissima di Dawson's Creek, Beverly Hills, Una mamma per amica e Roswell.
    All'inizio mi piaceva anche Smallville, ma mi stufai dopo un paio di stagioni.
    Ecco, credo che questa sia stata l'ultima serie che io abbia mai guardato con attenzione, a parte quelle spiate di tanto in tanto nel primo pomeriggio di Italia 1, tipo How I Met Your Mother e Due Uomini e mezzo.
    Giusto qualche episodio di tanto in tanto per sorridere un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche ora fai fatica? Tante hanno un breve riassunto prima di iniziare ogni puntata se può esserti utile!
      Smallville piaceva anche a me, ma ad un certo punto pure io mi sono stancato, ma non ricordo a quale stagione 🤔

      Elimina
    2. Adesso il problema è un altro.
      Sono diventata impaziente e mi scoccia attendere una settimana o un giorno tra una puntata e l'altra. Non ho Netflix, non uso lo streaming, quindi dovrei accontentarmi dei tempi televisivi che mi snervano fortemente.
      Poi va detto che sono anche abbastanza incostante, quindi rischio di lasciare una serie a metà e me ne dispiacerebbe.
      E poi sto invecchiando. Ahahah
      È già tanto che riesca a guardare i film in prima serata che ormai iniziano alle 22... 🤣🤣🤣

      Elimina
    3. Partiamo dal presupposto che se non sei appassionata non sei obbligata 🤣😅 Detto ciò, ormai senza streaming non so che puoi seguire 🤔

      Elimina
  2. Alcune abbandonate negli anni, ma per mancanza di tempo o in attesa di un passaggio televisivo mai avvenuto, comunque poche perché quando comincio una serie tendenzialmente la finisco, pure se non mi piace ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tempra Pietro 😄 Io non avrei mai potuto continuare 15 stagioni di Supernatural, davvero mi sarei dato martellate sulle ginocchia piuttosto che proseguire 🤣🤣

      Elimina
  3. Raramente abbandono serie, anzi, spesso le recupero in mega-maratone!
    Del passato ne abbiamo tante in comune (Dawson resta e resterà il più citato fra gli amici), con quel Prison Break che causa orari ballerini della messa in onda è stata una delle prime serie riviste e completate grazie allo streaming.

    Però confesso di aver abbandonato recentemente il noioso Future Man alla prima stagione e alla seconda o alla terza HTGAWM ormai in deriva soap e odiando un po' tutti i personaggi.
    AHS lo vedo a salti potendo evitare le annate non buone, non ho visto quella con Lady Gaga, ma come sai ho un problema con Ryan Murphy ;)


    L'innamorata persa di Cillian Muprhy che è in me ti direbbe di tener duro con Peaky Blinders, ma la verità è che fino alla terza stagione funziona ancora (nonostante quei ritmi lenti che affaticano) poi diventa un fan service continuo che se non fossi per l'appunto innamorata persa, lascerei gli Shelby lì dove stanno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo che Prison Break aveva sempre orari tutti suoi, infatti era una fatica per me seguirlo.

      Completante d'accordo su HTGAWM, il passo a telenovela argentina era molto breve.

      Capisco l'innamoramento per Cillian, penso che parte del fascino di Peaky Blinders dipenda proprio da lui, ma proprio non credo sarei riuscito ad arrivare nemmeno alla terza, tanta l'indifferenza che mi ha suscitato, seppur non in negativo.

      Elimina
  4. Diciamoci la verità, tu sei anche molto più paziente di me nell’aspettare, valutare, ma forse ci sarà una svolta, vabbè finisco comunque la stagione... io alle prime avvisaglie che mi snervano, faccio come il video virale su ig della bambina che non riesce a infilare la cannuccia nel bicchiere, hai presente? 🤣🤣🤣🤣 gesta isteriche e incontrollate e butto tutto per aria 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho presente il video che dici, ma è assolutamente vero che provare la mia pazienza è meno facile 😂😁

      Elimina
    2. Io sono l'uomo che molla più serie di tutti...e anche quelle che mi prendono da paura, tipo Suits o Dark..ancora devo finirle!!!

      Elimina
    3. Avevo letto "anche quelle che mi prendono paura" e poi ho letto "Suits" e mi son chiesto cosa avesse da far paura 😂 Oggi sono poco sveglio. Come mai non le hai finite? Suits anche io l'ho sospesa, mi mancano le ultime due stagioni, ma solo perché non avevo bene dove piazzare una serie con così tante puntate. Dark però è maneggevole

      Elimina
    4. "Maneggevole" Dark..non lo so.. forse grazie al tuo link che cerca di chiarire e incrociare tempi, luoghi e personaggi.. ma ce la farò, giuro...

      Elimina
    5. Maneggevole in termini di numero di episodi non di storia 😄

      Elimina
  5. Sfati il mito di alcune tra le serie cult degli ultimi anni con questo post! E dire che invece sei riuscito ad andare fino in fondo a 13 reasons why... XD Come ti dicevo, l'unica serie che ho abbandonato senza rimpianti è stata The 100. Con molto rammarico, visto che avevo trovato la prima stagione brillante e ricca di ottime premesse per il prosieguo! Spesso però, secondo me, gli autori si fanno prendere dall'ansia e vanno avanti con cose assurde, svolte nella trama che ti fanno urlare WTF??????
    Comunque anch'io ho amato Roswell, non è tra le più famose ma ci sono tanto affezionata, la rivedrei da capo molto volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah hai ragione, ma ammetto che ho trovato la forza con 13 Reasons nel fatto che sapevo sarebbe finita 🤣
      Ormai ho capito che la maggior parte delle seconde stagioni sono volutamente fiacche, con l'idea di fare poi almeno una terza e quarta stagione, pare quasi una regola non scritta. 🤷🏻‍♂️

      Elimina
  6. Di quelle che hai citato, ero curiosa di vedere giusto Peaky Blinders, per quante cose positive ne ho sentito al riguardo.Mentre quando ero una ragazzina, Streghe, Popular e Roswell le amavo. Roswell era tipo un appuntamento fisso in famiglia perché lo guardavamo tutti. Che ricordi!
    Io, come sai, ho abbandonato senza possibilità di recupero 13 reasons why. Sono arrivata ad odiarla. Ho anche abbandonato Bones, Dr. Who, Poldrark e Wayward Pines, non per un motivo particolare, ma perché ho iniziato a dare la precedenza ad altre serie e ancora devo recuperarle XD.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son sicuro che ti possa piacere Peaky Blinders, perché è una bella serie, ma proprio mi ha lasciato indifferente.
      Hai fatto bene a lasciar perdere 13 Reasons, e ti suggerisco di far lo stesso con Wayward Pines che credo finisca in nulla perché non è stata più rinnovata ormai da 4 anni 😄
      Un abbraccio a te!

      Elimina
    2. La seconda stagione era uscita, ma se mi dici così la mollo XD

      Elimina
    3. Non ho visto la seconda stagione, ma visto come si è chiusa la prima, e che le intenzioni non mi sembravano delle migliori, credo abbiano dovuto fare un grosso lavoro per recuperare in una sola seconda stagione 😄 Poi tutto è possibile!

      Elimina
  7. È incredibile come si sia ampliato il mondo delle serie tv. Negli anni 2000 tutti guardavano le stesse serie con gli stessi ritmi ora la varietà e la facile reperibilità hanno mescolato le carte e i match sono diventati davvero più rari. Trovo il tuo post davvero interessante e condivido in pieno la tua opinione su Ryan Murphy di cui probabilmente non capisco il genio, seppur recentemente abbia mestamente apprezzato Pose. L'unica serie che mi dispiace tu abbia abbandonato è Peaky Blinders perchè è secondo me la partenza è un po' sottotono ma recupera decisamente in corsa. È pur vero che non può piacere tutto quindi per una serie persa ne troverai altre mille a cui appassionarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È verissimo, ora la scelta è così ampia che non ci si raccapezza più ma almeno c'è qualcosa da seguire che può accontentare chiunque.
      Mi fa piacere che tu abbia apprezzato l'idea :D Ryan Murphy credo abbia buone idee iniziali, quasi sempre, il problema è che fra quello che lui immagina e lo sviluppo, c'è secondo me differenza.
      Spiace anche a me con Peaky Blinders, ma davvero non mi ha lasciato nulla che mi spingesse ad andare avanti!
      Tu quali serie hai lasciato indietro?

      Elimina
  8. Ciao Pier! Che bel post hai scritto, davvero interessante. Mi ha fatto pensare oltre che osservare che abbiamo in comune diverse serie abbandonate per stanchezza o altri validi motivi: " I Durrell" di cui non sono andata oltre alla seconda stagione per noia. "Le regole del delitto perfetto" che stava diventando veramente irreale a volte ridicola.E anche "Alto Mare", tutte sono partite con una bella idea, ma che con il passare delle puntate hanno perso smalto e fiato, e gli autori hanno insistito a rianimarle a forza. Un'altra serie che mi era piaciuta tanto nelle prime due stagioni era "Revenge", ho tenuto botta per vedere come andasse a finire, ma mi era diventata insopportabile. Certo che ora con lo streaming la modalità di fruizione è cambiata moltissimo; a me piace recuperare serie "vecchie" per poterle vedere con i miei tempi. Ora sto vedendo "Mad man" e " The Good Wife" e mi stanno appassionando davvero tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille 😁🙏🏻 Devo ringraziare Simona perché l'idea è sua!
      L'idea era quella di lasciare anche un po' le mie considerazioni generali sul perché smetto di seguire una serie e non solo queste nello specifico. Spero sia arrivata questa cosa 😊
      Concordo su Revenge, aveva perso molto dopo le prime stagioni, anche se ormai mi ero affezionato ai personaggi e la seguivo con piacere.
      Mad Men mi è stata consigliata, ma come altre serie un po' più datate mi frena che siano più stagioni corpose, e ogni volta mi prometto di recuperarle quando non ho nulla da vedere, ma poi non accade mai 🤣 Buon fine settimana!

      Elimina
  9. ora ho visto il post, allora
    -OITNB vista tutta perchè volevo completarla ma pure per me l'hanno portata troppo per le lunghe;
    -Supernatural la amavo ma mi sono fermata alla stagione 6 poi ho perso un po' interesse e ormai sono onestamente troppe per finirla, se mai un giorno la piazzano su netflix a tempo perso forse potrei recuperarla ma ho dei dubbi;
    -Peaky blinders io la amo, l'ho detto già nel post, mi piace molto ma anche qui massimo un'altra stagione e penso possano chiuderla..
    le altre non le ho mai viste ma 2 le ho in lista ma non so se le inizierò mai xD

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento che ci siano persone che hanno trovato qualcosa di strano in OITNB perché mi sembra di leggerne sempre bene!
      Pare confermato che Peaky Blinders avrà sette stagioni in totale.

      Elimina
  10. Beh, è una cosa comprensibile.
    A me accade anche con serie ultra-blasonate, pensa che che mi manca un episodio dell'ultima stagione de Il Racconto Dell'Ancella e ne rimando la visione da almeno un anno. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi son dovuto rileggere le mi impressioni su Il Racconto dell'ancella 😅😂 La terza stagione mi era piaciuta, ed anzi, avevo trovato anche emozionante l'ultimo episodio. Forza, chiudi quel capitolo 😄

      Elimina
  11. Alta mar non mi è dispiaciuta, come serie di puro (e solo) intrattenimento..di quelle da guardare quando pulisco o stiro, così un po' distrattamente. Hai ragione però, gli elementi inseriti nella seconda stagione non hanno fatto impazzire neppure me.

    Tra le serie interrotte, così su due piedi, mi viene in mente Riverdale perché era diventata troppo noiosa e ridicola. Ah, poi ho abbandonato This is us dopo 2 stagioni, anche lei troppo noiosa e troppo lenta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me se sin da subito parlavano di un eventuale spirito sulla nave, poteva avere un senso (per quanto, trattandosi di una nave nuova, difficilmente poteva avere una leggenda legata ad un fantasma...)

      Riverdale mi era stata suggerita, ma credo che anche io avrei abbandonato. Su This is us invece mi sento di spezzare una lancia su This is us. Non so se avevi letto il mio post (https://pier-ef-fect.blogspot.com/2019/06/serie-tv-recensione-opinioni-this-is-us-le-terrificanti-avventure-sabrina-mrs-maisel.html) ma la terza stagione mi era sembrata decisamente meglio della seconda, e mi hanno detto che la quarta migliori ancora

      Elimina
    2. Sì, se non ricordo male l'ho letto. Non so, al momento mi attirano altre cose,chissà se un giorno ci tornerò :D

      Elimina
    3. Ti capisco, perché anche io in verità non ho ancora recuperato la quarta 😂😂

      Elimina

Vi sono piaciuti