lunedì 24 dicembre 2018

Un passo dopo l'altro




Sono qui davanti ad un foglio bianco alla ricerca di parole che non voglio dire, perché temo possano risultare banali o pesanti in questo giorno.
Le feste per molti portano ad uno switch mentale, come se fino a ieri potevamo insultarci e raccontarci cose brutte, mentre oggi è dovere essere zuccherosi, ma non è che mi riesca molto bene. E lo capisco che molti ricerchino questo switch, per tentare di nascondere o scappare dalla stanchezza di un anno sulle spalle, ma siamo onesti: non sono un paio di giorni, o una settimana a far la differenza.
Gli ultimi due mesi, per me, sono stati realmente concentrati.
Tornare dall'Irlanda non è stato semplice, e non solo per mancanza di mezzi pubblici che mi riconducessero a casa, ma perché il ritorno è stato come l'ho immaginato e non come mi aspettavo.
Credevo che tornare dopo un lungo viaggio alle mie abitudini, mi avrebbe dato tanta energia, mi avrebbe ricaricato, ma il quotidiano è stato come sempre pieno di imprevisti.
C'era e c'è sicuramente la voglia di partire ancora, e probabilmente il nuovo anno mi vedrà di nuovo con la valigia in mano.
Ci sono state cose che mi hanno fatto arrabbiare, altre stressare, altre semplicemente perdere tempo, ma un po' come tutto il corso dell'anno, ci sono state anche piccole soddisfazioni, sorprese e sorrisi. Piccole o grandi cose che si sono rivelate meno incasinate di quanto pensassi.
Non è sempre stato facile comunicare, capirsi, trovare le parole per trasmettere ciò che avrei voluto, e questa è una cosa che mi lascia sempre insoddisfatto.
Ritornare non è stato semplice, e mi ci è voluto un po' uno sforzo mentale per cercare di mettere un passo dopo l'altro e proseguire un po' alla volta. E soprattutto capire che con un passo dopo l'altro si ha più stabilità, come quando a scuola ti facevano camminare sull'asse di equilibrio.
Sono sempre stato imbranato con gli sport, ma forse ora inizio a capire il senso di starsene sospesi a braccia tese su una trave di legno.
L'equilibrio lo perdi lo stesso, ma poi lo ritrovi e continui.
Non sono una persona positiva, che vede tutto rosa e glitter costantemente, eppure se mi concentro, se mi fermo riesco a ritrovare nel caos di voci, quella che mi ricorda che ogni cosa che accade, complicata o risolvibile che sia, mi sta rendendo più forte, che sto imparando qualcosa, che sto superando un ostacolo.
Brontolo, mi lamento, eppure quella voce c'è, e mi ricorda che ho l'opportunità di andare avanti.
Arrivato Dicembre non è arrivata la malinconia per un anno che sta per finire, né per le feste che avremmo festeggiato; i regali non sono stati un problema, e nemmeno sfuggire agli auguri vuoti e di circostanza. Non è arrivata nemmeno la voglia di addobbare casa a dirla tutta, ma per il semplice desiderio di non creare altra confusione, e solo in questi ultimi giorni ho sentito tirare il freno e rallentare, anche se all'atto pratico non è cambiato nulla.
Alla fine casa l'ho addobbata lo stesso, ho fatto l'albero, messo alla porta il serto natalizio. È arrivato anche un invito inaspettato e il nostro Natale sarà un po' diverso di quanto mi aspettassi.
Perché alla fine va così: ogni cosa ha un periodo di incubazione, ogni cosa richiede i suoi tempi, anche se a volte ce ne dimentichiamo. Ogni piccola variazione è un nuovo piccolo sentiero lungo questa strada che ogni giorno facciamo, ed ogni piccolo percorso richiede a suo modo forza.
Per questo, il mio augurio per questo Natale è di ritrovare nel frastuono inutile, quella voce che ci ricorda che ad ogni ostacolo avremo lo slancio di saltare, che ad ogni avversità ci rammenta la fortuna di poter tentare ancora una volta, e che ad ogni sbandamento non sarà mai tardi per ritornare sull'asse di equilibrio, allargare le braccia ed arrivare alla fine.

Buon Natale.




42 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Hai fatto dei bellissimi auguri, sei riuscito a riempire il foglio bianco, altroché :).
    Il rischio "Auguri vuoti e di circostanza": già, hai ragione, è un mese che ci penso...sembra quasi che sia un parte di me, quella bella, che dice all'altra parte di me, quella brutta, di essere migliore, ma forse ha ragione quella brutta...
    Ma lasciamo da parte pensieri malinconici e anche un po' tristi.
    Non perché a Natale sia obbligo essere per forza felici, ma perché i pensieri malinconici non li dobbiamo tenere troppo in testa...
    Altrimenti non riusciamo a stare in equilibrio.
    Auguroni Pier, sei un ragazzo squisito, profondo e intelligente (e scrivi benissimo, il che non guasta) e questo aiuta, perché bene attira bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :)
      È che siamo così tanto abituati al "a Natale siamo tutti più buoni" che ci viene spontaneo non fare diversamente, che da un lato non è male, almeno pensiamo come dici tu a pensieri meno malinconici, ma dall'altro mi sembra inutile per un paio di giorni di festa, se poi il resto dell'anno non funziona :D
      Tantissimi auguri e grazie mille davvero per le belle parole!

      Elimina
  2. Dovresti metterti più spesso davanti a un foglio bianco, senza sapere cosa dire.
    I tuoi auguri mi sono arrivati dritti al cuore.
    E niente.
    Buon Natale.
    A te e alla tua sensibilità.
    Ti avevo nominato nel post che ho programmato per domani.
    E non ho sbagliato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi mettessi ogni volta così a scrivere chissà che uscirebbe 😅 già ora mi è parso di essermi perso. Grazie mille in anticipo e buon natale anche a te 💝

      Elimina
  3. Come sempre mi ritrovo in quello che dici, solo che io alla fine l'albero non l'ho fatto, non so, quest'anno proprio lo spirito natalizio non l'ho sentito, è stato un periodo un po' così e, sinceramente, non vedo l'ora finisca. Buon Natale anche a te! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ti sei sentita di farlo, va bene così 😉 buon natale 💝

      Elimina
  4. Che bel post. Grazie e tanti auguri anche a te.

    RispondiElimina
  5. Auguri Pier, a te che mi fai riflettere e leggere nero su bianco ciò che provo, trovando la forza di avere forza. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri anche a te! Mi fa piacere farvi riflettere, spero su cose belle!
      Un abbraccio 💝🎄

      Elimina
  6. Trovare il proprio equilibrio è la molla che ci porta a migliorare e andare avanti sempre e comunque, anche quando vorremmo stare fermi in un punto che appare sicuro ;)
    Auguroni Pier! Anzi, stile auguri vuoti e di circostanza...
    Auguri a te e famiglia per un Sereno Natale :D (Seguono immagini glitterate di Babbo Natale, Santi e Santini)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però se per te le foto glitterate di Minnie con il cappello di babbo natale sono un modo sentito di fare gli auguri, allora non sono vuoti :D

      Elimina
    2. Mmmmhh, sai che Minnie mi manca? xD

      Elimina
    3. https://vignette.wikia.nocookie.net/antfarm/images/f/f8/Merry-Christmas-Gifs-6.gif/revision/latest?cb=20131109004518 te la mando io allora xD

      Elimina
  7. E' molto bello il tuo augurio, riflessivo e non banale.
    Mi viene da dire che ti rappresenta completamente.
    Un caro abbraccio Pier e Buon Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Sara!
      Un abbraccio e un augurio a te che ci sei sempre :)

      Elimina
  8. Bellissimo post. Quest'anno ho poca voglia di festeggiare, e non sembra neanche Natale. Eppure mi sforzo di farla andare per il verso giusto, sperando di non perdere l'equilibrio.
    Buone feste ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Se hai poca voglia, assecondala, va benissimo così credo :)
      Buone feste!

      Elimina
  9. io ho sempre pensieri malinconici, forse troppo.. è per questo che poi a Natale sono felice ma non lo sono perchè devo lo sono perchè a me il Natale fa felice.. e mi fa felice come niente riesce a farlo nella vita, spero sia sempre così. Buon Natale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mi fa piacere che questo periodo riesca a renderti un po' meno malinconica :)

      Elimina
  10. Boh qui il Natale è andato un po' così proprio perché si è perso l'equilibrio e si procede un po' a tentoni. Ormai ci ho messo una pietra sopra e mi sono resa conto che è inutile sperare che torni come prima, forse conviene sperare in un nuovo equilibrio :) Buon Natale ancora, un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che il "prima" non esista, noi siamo ora, il Natale è adesso (anzi era ieri quindi pure quello è passato) :)
      Un bacio!

      Elimina
  11. Abbiamo tutti da fare i conti con la nostra vita.. io queste feste le vedo come trampolino perché il prossimo anno ci sarà soprattutto casa nuova..e già questo basterebbe per riempirne tre di anni, ma poi anche viaggi grossi già programmati, insomma, tutto un brulicare di preparativi e stress da addomesticare... e noi siamo pronti!! A te tanti auguri intanto, te la cavi sempre alla grande, sei una persona bellissima e solare, con la giusta malinconia a permeare il tutto.. credo di comprenderti.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti aspetta un anno davvero pieno :D Bene così!
      Grazie mille, un abbraccio e buone feste!

      Elimina
  12. Ad ogni anno che passa, mi sto rendendo conto di quanto sia importante per me mantenere l'essenzialità delle cose ed eliminare pian piano tutte le sovrastrutture e le inutilità. Ho voglia di semplicità, di toccare con mano tutto ciò che è puro, vero, sincero, trasparente. Il resto non mi interessa. Buone feste :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon Natale Pier ( scusa per il ritardo ma questi giorni sono stati all’insegna dell’incazzatura virtuale e mi han fatto dimenticare gente dei blog importante come te).
      Buon 2019 ti auguro tanta armonia ciao

      Elimina
    2. La voglia di semplicità è bellissima :D
      Buone feste, un abbraccio :)

      Elimina
    3. @Max dove ti sei infilato :D?! Mi spiace per l'incazzatura ti mando un abbraccio, e tanta armonia anche a te per questo anno venturo!

      Elimina
  13. Leggo il post in ritardo ma dalla mia ho che noi gli auguri ce li siamo già fatti, che tante cose che racconti io le vivo con te, perché forse una delle nostre più grandi affinità è capire alcuni nostri momenti senza doverceli troppo spiegare, credo sia sempre stato un po' così. Io so e tu sai. Buon natale 💞

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che potevi anche saltare visto che sapevi tutto :D
      È bello trovare degli amici che ti capisco senza tante parole, unico!

      Elimina
  14. Sono così esausta che vorrei una settimana per riposare. Fare le cose con calma senza orari. Invece mi sono trovata e mi trovo con due figli che richiedono di invitare amici, inviti da.fare ai miei amici, incombenze domestiche e lavoro. Questo Natale lo avrei saltato a piè pari davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I figli so pezz e core ma immagino sia un po' stressante stargli dietro nel periodo di feste, anche perché di cose a cui star dietro ce ne sono già tante! Un abbraccio :)

      Elimina
  15. Ciao Pier...

    Sai sono ritornata nel tuo blog a leggerti,ritornata perché ci sono stata altre volte e adesso rileggendo un tuo commento su un altro blog ho deciso di scriverti.

    Che strano non sono qui per farti gli auguri di buon natale ,in quanto è già passato...o forse per me lo è ogni giorno!

    Sono qui per quella "voce"... si certo non sarà la tua,sarà la mia ma è stranamente sempre una "voce"... e sai cosa mi dice?

    Mi dice che con te non ho compiuto qualcosa,non ho riempito con lettere e pensieri un po'di quel foglio bianco,scivolato e sfuggitomi nella blogosfera !

    Eppure avevo sfiorato questo nome in un altro blog e lentamente mi ero anche avvicinata ,un debole contatto tra due fili caduto nel vuoto..quella voce ha ripreso in mano il filo e mi ha riportato a te..ohh tranquillo non cerca nulla solo magari farti sapere che sei giunto a regalarmi il " sentire" un qualcosa.

    ...è questo dopo un natale andato o sempre presente?

    Ti lascio un grande abbraccio!

    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao L.

      Mi fa molto piacere che quella voce ti abbia riportata qui a leggermi e soprattutto che non si sia sbagliata e tu abbia trovato qualcosa da sentire. Natale lo si può sempre creare, ogni giorno, anche quando ormai abbiamo dismesso le decorazioni, e può pure essere anche meno addobbato ma pur sempre Natale per noi.

      Un abbraccio a te e buona serata! :)

      Elimina
  16. Post che mi tocca da vicino, come hai potuto notare.
    Hai fatto un augurio davvero importante... Bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Sì, ho letto che è stato un anno difficile... Un abbraccio :)

      Elimina
  17. Ma quanti post in giro per la blogosfera rischio di perdermi, con il mio tempo libero che è sempre troppo poco?
    Però alcuni li recupero poi, perché meritano. Tipo questo qui, Pier.
    Lo so che Natale è passato magli auguri che hai formulato tu sono bellissimi davvero e io li ricambio in pieno! 😍
    Spesso il frastuono inutile sul serio rischia di intontirci, di coprire la voce che invece ci sprona , ci ricorda chi siamo e chi possiamo ancora essere, migliorandoci un passo dopo l'altro.
    Abbraccione di fine anno e augurissimi per un 2019 che sia proprio come tu lo desideri... con in più qualche bella sorpresa inattesa ad arricchirlo 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti se perdi qualche articolo Maris! Tantissimi auguri anche a te, un mega abbraccio e che sia un anno pieno di soddisfazioni!

      Elimina
  18. Pier com'è l'Irlanda?

    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! L'Irlanda è bellissima, ha davvero tantissime cose da vedere, anche un po' diverse fra loro, e soprattutto luoghi naturali molto particolari. Mi è rimasta proprio impressa nella mente.
      Ne ho parlato qui http://bit.ly/ScoperteIrlanda in maniera più ampia con tante foto se ti interessa :) Avevo scordato di inserire il link :)

      Elimina
  19. Torno a leggerti più o meno dove avevo lasciato.
    Nel periodo natalizio sono stata lontana dai blog, per cui gli auguri sono sfumati ... però a volte va così ...
    Tornare, comunque, vale sempre la pena, soprattutto se si trovano post belli e profondi come questo.
    Sul Natale non mi esprimo più di tanto ... penso che sia tanto bello quanto vuoto, soprattutto ai nostro giorni ... comprendo quindi il desiderio di evitarlo, se non si è pienamente in forma ...
    Ricordati che tutti noi possiamo sempre ritentare, in ogni cosa, anche se a volte ce ne dimentichiamo.
    Che il nuovo anno ti veda saltellare felice su quella trave!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ritentare sarà la parola d'ordine per questo 2019 :D Grazie mille e un abbraccio :)

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Vi sono piaciuti