mercoledì 16 maggio 2018

|Beauty Cues #MaskWednesday|
La stessa maschera viso in CREMA e in TESSUTO!? Qual è la MIGLIORE? 🤔




Più volte qui sul mio blog ho parlato con voi del confronto fra maschere in crema e maschere in tessuto e diciamo che ho scoperto due fazioni ben distinte. Non mi è parso che qualcuno odi completamente le maschere in crema, ma un po' tutti le ritengono più comode e funzionali, mentre quando si parla di sheet mask mi avete sollevato più di qualche dubbio.
Io in verità mi trovo esattamente nel mezzo: da un lato mi piacciono le maschere e i trattamenti in crema perché sono facili da applicare, un po' più rapidi nella posa, e alcuni di essi sono anche efficaci. Tuttavia devo dire che non amo il fatto di dover sciacquare il viso dopo le maschere in crema perché mi dà l'idea di sprecare il prodotto e di ottenere meno o nessun beneficio. Per questo quando le utilizzo le tengo in posa molto a lungo, più di quanto indicato.
Dall'altro lato le maschere in tessuto mi sembrano davvero un coadiuvante alla routine: le metto su, le lascio in posa anche in questo caso più che posso e dopo che le rimuovo ho la pelle idratata senza dover sciacquare nulla, senza portar via gli attivi che ho sulla pelle e voglio far assorbire. Tuttavia capisco che spesso sono scoccianti da applicare e tenere sul viso, che alcune gocciolano un po' ovunque, che affinché vengano assorbite ci vuole molto tempo. Oltre alla questione economica: le maschere in tessuto sono monouso e dopo che le utilizzi, per quanto poi ci siano quelle persone che le riutilizzino, ma mi sembra un ulteriore pasticcio, si dovrebbero buttare. 
Alcuni di voi mi hanno detto che magari le trovano troppo fresche da usare in inverno, anche se poi è un questione soggettiva e in base alla maschera.
Insomma è una bilancia continua che pesa un po' da un lato e un po' dall'altro, almeno per me. In ogni caso non c'è chi sta nel giusto e chi nell'errore, non ci sono nuovi messia o scomunicati, semplicemente dipende da abitudini, esigenze, aspettative
Questa volta, per accontentare un po' tutti, ho voluto provare la stessa maschera sia in tessuto, che in crema e cercare di capire quale delle due sia migliore. 
Le maschere in questione sono la Anti-Wrinkle Beauty Mask e la Anti-Wrinkle Sheet Mask di Dr. Scheller, azienda tedesca che dal 1986 (data in cui non ero ancora nato, eh!) produce cosmetici naturali per la cura della pelle, ad oggi certificati bio

maschere viso dr scheller

Hans-Ulrich Scheller è stato un po' un precursore nel campo, appassionato grazie alla famiglia che già dagli anni '70 produceva prodotti di bellezza
Ovviamente capite da voi che una maschera in crema non può avere la stessa composizione di una maschera in tessuto che è imbevuto di siero, ma entrambe contengono due componenti che hanno funzione anti age e idratanti, ovvero amaranto e argan. Inoltre entrambe hanno lo stesso scopo ovvero 
"Liscia la pelle
Idrata
Rafforza e dona elasticità"
come affermato sul sito dell'azienda.

per pelle matura ed esigente


Argan Bio & Amaranto - Maschera Viso dr scheller

La maschera viso in crema Dr. Scheller ha una bella consistenza mediamente densa e ricca ma che si stende bene sul viso creando uno strato omogeneo di prodotto. Ma appena ho aperto la bustina e applicato la maschera, la cosa che più mi ha colpito non è stata la consistenza, ma l'odore, che sembra quello di un dolce al limone, fresco, agrumato e non stucchevole; certamente è ben presente durante la posa.
Ci sento anche un po' l'alcol che il prodotto contiene ma è una fragranza davvero buona.
Come vi dicevo, essendo un prodotto in crema, è arricchita con diversi ingredienti interessanti. Abbiamo appunto l'olio di argan e l'estratto di amaranto, ma anche il burro di karitè, l'olio di albicocca, il burro di illipé, olio di buriti, lo squalane e potrei continuare ma vi basta questo per capire che si tratta di un complesso di ingredienti che dovrebbero rendere nutriente questo trattamento. Infatti nella descrizione sul sito di Dr. Scheller dicono
"L'anti-wrinkle beauty mask migliora l'aspetto e rassoda la pelle. Le linee sottili e le rughe sono ridotte al minimo, l'elasticità è migliorate. Inoltre, la pelle viene idratata e protetta contro le influenze negative dei radicali liberi."
Mi lascia decisamente più perplesso il fatto che l'azienda definisca la confezione come una "monodose", perché va bene tutto, ma non ho abbastanza faccia per stendere 10 ml di un prodotto così cremoso. Io ci ho fatto 4 applicazioni, di cui due abbondanti. 
L'azienda inoltre suggerisce una posa di 10 minuti e poi va sciacquata con acqua, ed effettivamente sul mio viso, dopo questo tempo, il prodotto passa dall'essere bianco al diventare quasi completamente trasparente, ma in ogni caso l'ho sempre tenuta più a lungo di quanto suggerito e non ho mai avuto reazioni irritative.

Dr Scheller Argan Bio & Amaranto Maschera recensione

La maschera Argan Bio e Amaranto è piacevole, non va a seccarsi sul viso, non tira, non è particolarmente fresca, ma devo dirvi che non mi ha convinto del tutto.
Noto che, una volta che rimuovo il prodotto, la pelle è liscia e distesa, ed ha effettivamente un bell'aspetto sano, radioso, è un po' più tonica, ma noto pure che la mia pelle non risulta così idratata come forse dovrebbe, ma anzi accoglie con molto piacere il fatto che io dopo prosegua con la mia skin routine.
Da un lato ho ottenuto dei risultati visibili, dall'altro mi manca forse l'effetto principale, che poi è l'aspetto che più mi perplime e mi lascia deluso nelle maschere in crema.
Ho un'opinione tutto sommato positiva, ma non mi ha cambiato la pelle e sinceramente non ricomprerei questa maschera viso Dr. Scheller.

INFO BOX
🔎 Bioprofumeria, Lillapois, online
💸 €1.99
🏋 10ml
🗺 Germania
⏳  //
🔬 BDIH, Vegan
💓⇒ 🌸🌸🌸🌱

Anti-Wrinkle Sheet Mask | Argan Bio & Amaranto - Maschera in tessuto

per pelle matura ed esigente 

Dr Scheller Argan Bio & Amaranto Maschera in tessuto recensione

Inizio questa recensione infrangendo subito un vostro probabile sogno: oltre a non essere perfettamente (ovviamente) identica alla maschera in crema, la maschera in tessuto Dr. Scheller non è completamente ad "INCI verde", infatti subito nella lista degli ingredienti appare il pentylene glycol. Sapete che per me non è un dramma, ma ognuno è libero di scegliere cosa mettersi in faccia.
L'odore agrumato è molto simile alla versione in crema ma un po' più delicato. 
Il siero di cui è impregnata è molto liquido e diciamo della giusta quantità: la maschera era ben imbevuta e solo una piccola parte di liquido era rimasta sul fondo della confezione. Se c'è una cosa che non mi è piaciuta sin da subito è la struttura della maschera: il tessuto è molto sottile, e loro tentano di agevolare l'applicazione aggiungendo una pellicola di plastica, ma a me questa protezione mi sa sempre di spreco e di plastica in più che può essere evitata scegliendo bene il materiale.



Dr. Scheller ci dà pure una bella spiegazione
"Il tessuto in cellulosa ha un'ottima tolleranza cutanea ed è biodegradabile al 100%. Il materiale è molto flessibile e si adatta perfettamente a qualsiasi forma del viso senza sfilacciarsi"
peccato che secondo me non corrisponde alla realtà.
La maschera aderisce alla pelle e non mi è cascata, ma la forma è abbastanza scomoda e striminzita. I fori nella zona degli occhi sono piccoli, così come lo è quello sulla bocca e dove il naso è semplicemente strana: starebbe bene a qualcuno che non ha praticamente naso per come è stata tagliata. 

Risultati immagini per michael jackson nose

Su di me, che un naso ce l'ho, resta sollevata in quella zona.
Come vi dicevo, gli ingredienti della Anti-Wrinkle Sheet Mask sono per ovvie ragioni diversi e limitati: ad esempio l'argan non è in olio ma in estratto, ci dovrebbe essere più acido ialuronico, e si aggiunge la pullulan che sarebbe un polisaccaride estratto da un fungo che, oltre ad avere funzione addensante, pare abbia capacità antiossidanti e compattanti. 
Sulla pelle non l'ho avvertita come una maschera particolarmente fresca, è gradevole secondo me, ma ne ho provate di più rinfrescanti. 
Come vi dicevo le indicazioni che Dr. Scheller dà sono molto simili fra le due maschere, per questa in tessuto ci dice:
"Offre un effetto di bellezza istantanea unico in soli 15 minuti. La pelle è in grado di assorbire direttamente gli ingredienti istantaneamente mostrando risultati visibili. Le linee sottili e le rughe sono attenuate, l'elasticità della pelle è migliorata e i segni esteriori di invecchiamento precoce e indotto dall'ambiente vengono neutralizzati in modo efficiente. La pelle appare radiosa, uniforme e vivida. L'estratto di Paracress (Acmella in INCI ndr) diminuisce le linee d'espressione e ha un effetto levigante."
Io non ho seguito i 15 minuti indicati (e quando mai!) ma l'ho tenuta su circa un'oretta, quando ha iniziato a staccarsi in quanto completamente secca, e una volta rimossa, la pelle risultava lucida e al tatto leggermente appiccicosa. Nulla di fastidioso in verità ma toccandomi il viso ho avuto l'impressione che servisse ancora qualche minuto affinché il siero si assorbisse completamente. Diciamo che dopo 10 minuti circa la pelle risultava completamente asciutta e ben idratata al punto che avrei potuto non aggiungere altri prodotti. 

Dr Scheller Argan Bio & Amaranto Maschera recensione

Ho apprezzato comunque molto il turgore che questa Anti-Wrinkle Sheet Mask Dr. Scheller ha dato alla mia pelle e il modo in cui ha assottigliato i segni di espressione (sapete che la mia ruga in fronte è la mia cartina di tornasole in questo senso). Tuttavia non posso non menzionare il leggero rossore e sensazione di irritazione che ho avvertito sulla fronte. Nulla che mi abbia fatto preoccupare, anzi nel giro di poco era passata, e potrebbe essere stato un caso perché è raro che qualcosa mi provochi reazioni avverse, ma sinceramente ci sono troppi aspetti che mi spingono a non riacquistare la Maschera in tessuto Argan e Amaranto Dr. Scheller
Alla fine non mi sento di bocciarla in malo modo, ma non mi sento di consigliarla a pelli reattive o sensibili e penso che ci siano tante alternative alla pari o migliori e senza aspetti negativi. 
So che l'azienda ha fatto un'altra variante alla mandorla e alla calendula e forse potrei darle una chance.

INFO BOX
🔎 Bioprofumeria, Lillapois, online
💸 €4.99
🏋 16ml/ 1 maschera monouso
🗺 Germania
⏳  //
🔬 Natrue, Vegan
💓⇒ 🌸🌸🌸

Quando ho pensato al confronto fra queste due maschere non sapevo come sarebbe andata a finire, potevano piacermi entrambe o odiare entrambe. In realtà ho avuto due esperienze diverse, forse com'è giusto che sia, riscontrando un po' i pregi e i difetti che ritrovo in questo tipo di prodotti in genere.
Voi di quale squadra fate parte? #TeamMascherainCrema o #TeamMascheraInTessuto?
Avete provato i prodotti Dr. Scheller?




32 commenti:

E tu cosa ne pensi?

Info Privacy

  1. Io fino ad ora ho utilizzato maschere in crema, ne ho una in tessuto acquistata tempo fa che devo però ancora provare. Più di tutte però mi piace realizzarle da me le maschere. Infatti, tra le mie preferite c'è quella all'argilla bianca (con miele, latte e un olio essenziale) che rimane delicata per la mia pelle tendente al secco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucy!
      Anche io prima impastavo e piastricciavo con le maschere home made, ad un certo punto vuoi il tempo, vuoi la voglia di provare altro, ho preferito acquistarle! :)

      Elimina
  2. Sto leggendo questa recensione mentre faccio una maschera (quella in crema all'argilla viola di Sephora, per la cronaca) :-D Ho trovato molto interessante il confronto fra i due tipi di maschera, anche se personalmente non amo quelle in tessuto e ho smesso di comprarle (faccio eccezione solo per quella idratante di Dr Jart che è veramente efficace, almeno su di me). Non mi aderiscono mai bene al viso, dovrei stare ferma ma preferisco tenere la maschera mentre faccio altre cose (nella speranza che nessuno suoni alla porta), quindi sono del #TeamMascherainCrema :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E alla fine ti è piaciuta la maschera che stavi facendo :D?
      Devo provarle queste di Sephora perché sembrano interessanti!

      Elimina
    2. In effetti questa maschera di Sephora non è male. Dovrebbe essere levigante e idratante, sul primo aspetto non so esattamente cosa si intenda, come idratazione funziona. Contiene argilla ma non si secca sul viso, quindi io la tengo su almeno mezz'ora. Costa 5.90 € e la confezione è da 35 ml, c'è scritto che è per quattro applicazioni ma io ne ho fatte di più... insomma, per me è promossa. Per ora ho usato solo questa, ma vorrei provare anche qualcuna delle altre.

      Elimina
    3. Ma grazie Ilaria :D Mi hai fatto in pratica una review completa! Per levigante io in genere intendo un effetto di pelle dalla grana più liscia, quindi pori più chiusi, eventuali pellicine asportate e cose così, no?!
      Anche il prezzo non mi sembra male, per 35ml! Le proverò :D

      Elimina
    4. Ecco, diciamo che l'effetto levigante personalmente non l'ho notato :D Comunque in generale mi sembra una buona maschera.

      Elimina
    5. Oh, magari loro intendo altro XD Non so

      Elimina
  3. Io sono team maschere di tessuto per comodità, anche se un sacco di quelle in crema che adoro. Diciamo che se si tratta di maschere "antirughe" o che hanno come obiettivo determinate azioni liftanti o pulenti, preferisco le creme, mentre per le maschere idratanti e rinfrescanti e rigeneranti trovo migliori quelle di tessuto. E quindi nel dubbio io sono sempre piena di maschere di ogni tipo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, alla fine possono tranquillamente coesistere entrambe e farci spendere entrambe soldi XD

      Elimina
  4. Molto interessante questo confronto caro Pier!
    Io, al momento, sono del team maschera in crema ma per il semplice fatto che non ho ancora provato maschere in tessuto. Faccio parte del team che le associa alla bella stagione e quindi le utilizzerò quando le temperature cominceranno a salire :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Linda! Allora ti aspetto per questa estate per un #mascheraintessutoparty :D

      Elimina
  5. IO nell'86 c'ero, sono più vecchia del Dr Scheller :D Io diciamo che pendo per uno o per l'altro team a seconda delle occasioni. In linea di massima dipende un po' dalla funzione, quelle purificanti le preferisco in crema perché trovo che puliscano meglio la pelle, quelle idratanti invece in tessuto perché mi piace il fatto che la pelle "se le beva" e che non siano da risciacquare. Bella l'idea del confronto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione in effetti non ho trovato una maschera in tessuto che avesse poteri purificanti visibili. Io continuerò ad usare entrambe :D

      Elimina
  6. Ciao Pier, io come ben saprai sono team maschere in crema, ma per il semplice fatto che ho il viso piccolo e le maschere in tessuto sono troppo grosse generalmente quindi devo per forza stare stesa o iniziano a viaggiare per la mia faccia, quindi quelle in crema sono davvero pratiche per me. Unito a questo non mi piace il fatto che alla fine siano monodosi e mi sembra un altro aspetto poco pratica (ma io non amo le monodosi per tutto! Comunque conosco questa linea, ho provato il siero e l'ho amato tantissimo!
    Per concludere, penso che per chi cerca nutrizione siano più indicate le maschere in crema, mentre per la semplice idratazione quelle in tessuto siano preferibili! Comunque bell'esperimento! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara!
      La forma delle maschere in tessuto è sempre un po' complicata è vero, vedi appunto questa che sugli occhi e sul naso davvero piccola per me.
      Grazie della dritta sul siero perché credo che proverò altro di questo marchio :)
      E grazie in generale :D

      Elimina
  7. Io avrei usato quella in crema, non ho dubbi :) ma tenendola su per il tempo di posa indicato. E' già tanto che riesca a sopportarle per 15 minuti, figuriamoci di più :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La verità è che mi imbambolo davanti ai telefilm per cui potrei stare ore e ore XD

      Elimina
  8. #teamMascheraincrema eccomi!!come ti ho già detto le preferisco, sia per una questione ecologica, meno rifiuti nell'indifferenziata, e sia perché finora non ho mai trovato una maschera in tessuto il cui siero risultasse di facile assorbimento, la maggior parte erano appiccicosi e fastidiosi sulla pelle, tra l'altro, come mi ha detto una volta la dermatologa, una crema agisce per i primi 15/20 minuti sulla pelle, quindi anche se si sciacqua la maschera in crema ha dato ciò che doveva dare alla pelle in quei minuti. baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La questione ecologica è effettivamente un buon punto, anche se ora più brand bio stanno facendo maschere in tessuto che sono anche biodegradabili.
      Non ho capito bene la cosa che ti ha detto la dermatologa che mi sembra un po' una roba strana. Nel senso che anche solo una crema idratante non funziona solo per 15 minuti, ma rilasciando uno strato che va a bloccare la fisiologica perdita di acqua transepidermica, altrimenti sarebbe anche inutile mettere la crema. Anche le maschere viso funzionano per occlusività, che anzi aumenta il flusso del rilascio e assorbimento degli attivi. Ma questa è proprio biologia spicciola.

      Elimina
  9. Si esatto, io le feci una domanda su una maschera all'argilla, le chiesi se era meglio far asciugare la maschera o tenerla sempre umida, e lei non solo mi fisse che quelle maschere non vanno mai fatte asciugare altrimenti tolgono idratazione alla pelle, ma anche che non c'è bisogno di tenere troppo le maschere perché dopo aver assorbito gli attivi, cosa che avviene nei primi 30 Min, la pelle trattiene ciò che le serve, per le creme non so se vale la stessa cosa sinceramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulle maschera all'argilla sono d'accordo, non conviene tenerle troppo a lungo o farle seccare. Idem ad esempio le maschere con alfaidossiacidi. Qui mi riferisco a maschere idratanti principalmente.
      Avevo capito che ti riferissi alle creme viso e avessi dedotto di conseguenza che vale lo stesso discorso per le maschere viso. Ora, lungi dal mettere in discussione una professionista, ma che io sappia, l'assorbimento è spiegato tramite le leggi di Fick che assumono che ci sono tanti fattori che regolano l'assorbimento, fra cui il tempo in cui la pelle è esposta a quella sostanza, che più aumenta, maggiore è l'assorbimento. Ovviamente dipende anche dalla dimensione delle molecole, dalla pelle, dalla percentuali di attivi ecc. L'esempio più lampante è la pelle delle mani dopo un lungo bagno.
      Comunque a parte questo personalmente non ho avuto mai problemi nella lunga posa nonostante stia sempre attento ad eventuali irritazioni, poi ovviamente si sceglie in base alla propria pelle :)

      Elimina
    2. Si non credo che intendesse dire che tenere troppo tempo una maschera possa creare problemi alla pelle ( acidi a parte) ma solo che i risultati non dipendono dal tempo di posa, tutto qui. Per le creme non credo valga lo stesso discorso, forse perché si tratta di molecole diverse non so, non sono una chimica e non ne capisco nulla 😁😁

      Elimina
    3. Credo che le molecole siano le stesse perché sono gli stessi ingredienti (in genere il burro di karitè è quello per dirne uno) :D Ma anche io non sono un chimico, seppur queste cose mi appassionino da morire :D
      Baci!

      Elimina
  10. io non te lo dico di quale TEAM sono, vediamo se indovini.... XD
    PS: devo ricordarmi di mostrarti il sudato bottino di oggi arrivato in ginocchio sui ceci direttamente a casa ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah non mi pare tu faccia molte maschere, credo! Cioè ogni tanto se capita! XD

      Elimina
  11. Ciao Pier! Diciamo che faccio parte più del teamMascherainCrema, semplicemente perché ne ho provate di più rispetto a quelle in tessuto. Anche in questo caso specifico credo che lo sarei stata, vista la reazione, seppur lieve, che hai avuto con la maschera in tessuto. Ho la pelle un po' delicata, che si arrossa facilmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angy! Questa reazione per me è un po' strana in effetti, perché in genere non mi capita, ma è la riprova come con le maschere in tessuto "migliori" mi trovi peggio che con le cinesate XD

      Elimina
  12. Ciao Pier sicuramente io sto nel team delle maschere in tessuto! Per diverse ragioni: difficilmente ricomprò la stessa maschera, amo cambiare! X cui la monodose mi piace di più. Sono più pratiche, le applichi e poi fai dell'altro! Non le devi sciacquare! X cui non lavi via gli attivi che hai appena applicato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Catia, sono d'accordo con te, la monodose piace anche a me, o meglio, mi piace usare anche prodotti che non durano mesi!
      Baci :)

      Elimina
  13. Allora, ti dico la verità, avendo una pelle mista sulla zona t sono solita usare maschere in crema, all'argilla o comunque purificanti. Quelle in tessuto le prediligo per i momenti di idratazione; le tengo in posa anche io oltre il tempo consigliato.
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo le maschere all'argilla o purificanti le preferisco anche io in crema, perché in tessuto non mi danno soddisfazione :D
      Baci!

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Vi sono piaciuti