sabato 11 febbraio 2017

Sanremo 2017
Le pagelle della quarta serata

Dopo un lungo peregrinare ci stiano finalmente dirigendo alla fine di questa lunga maratona chiamata Festival di Sanremo. Per farvi capire la sensazione vi dico che mi pare che veramente sia stato presente a tutte le 66 edizioni precedenti.



La quarta serata di Sanremo tende ad essere sempre la più noiosa perché i campioni in gara ricantano la loro canzone, e poi c'è la finale dei giovani. Insomma una vera maratona.
Tutto sommato la serata si presentava come snella, con pochi interventi e non troppi ospiti, ma comunque abbiamo superato ampiamente l'una di notte.

I Conduttori


Non ho molto ben capito una gag iniziale di Maria de Filippi con i dentoni, però ho capito una cosa: il primo vestito che ha indossato non mi piaceva per nulla. Tutto l'opposto della eleganza di Conti, che in Ferragamo non ha sbagliato una serata.

Una media: Voto 7
Il secondo cambio d'abito, questa volta un pantalone, è una svolta perché è perfetto per Maria e per il suo stile poco fru fru.

Voto 8 e mezzo
Il problema della conduzione a mio gusto è stata la mancanza di una certa ironia e leggerezza costante lungo le serate, che potesse rendere tutto più digeribile, ma non posso dire sia stata una puntata particolarmente pesante. Una caponata senza capperi in pratica.

I Giovani

Per le nuove proposte questa era appunto la finale, l'ultima chance per vincere. A loro è dedicata la prima parte del festival, così almeno non muoiono dietro le quinte.

Leonardo Lamacchia
(Ciò che resta)

Lui stasera mi è piaciuto. Un po' pigiamoso, ma il look ha un senso. La canzone al secondo ascolto mi è parsa banalotta, ma a Sanremo che vuoi portare? Però la prossima volta pettiniamoli 'sti capelli.
È quarto classificato.

Voto 7

Lele
(Ora mai) 

Lele tristissimo ieri sera. Un completo nero, elegante ma troppo cupo per un ragazzo. Il pezzo però è il mio favorito.

Voto 7 e mezzo

Maldestro
(Canzone per Federica)

Seppur potesse avere qualche carta vincente, Maldestro praticamente l'ha strappata in faccia al pubblico con questo atteggiamento da cantautore vissuto, che fra i giovani non ci azzecca nulla. Il pezzo ha un bel testo, ma qualcosa non quadra.

Voto 7-

Francesco Guasti
(Universo) 

Fra il quartetto secondo me Francesco è il più debole, il suo brano è molto ripetitivo e non mi dice nulla. E poi si è conciato come la sera prima. 
Terzo classificato

Voto 6

Tommaso Pini, eliminato la scorsa serata, vince il premio della sala stampa, mentre il premio della critica "Mia Martini" è andato a Maldestro.
Ma il leone d'oro per le nuove proposte di Sanremo 2017 lo vince Lele. Bravo pure lui!


I Big 

I cosiddetti campioni hanno invece dovuto cantare nuovamente il loro brano per un nuovo girone che portava all'eliminazione di 4 dei "big".

Ron
(L’ottava meraviglia)


La parabola di Ron per me è stata discendente. Il pezzo con quel "nei tuoi occhi l'America" ha una melodia carina, ma nulla più. Look scontato, già visto la sera prima.

Voto 5 e mezzo

Chiara
(Nessun posto è casa mia)



Ho apprezzato l'abito di Chiara in questa quarta serata, sobrio ed elegante, forse anche troppo castigato; ma per quanto riguarda Nessun posto è casa mia, il livello è quello della lagna andante, dal sapore di messa cantata.

Voto 6

Samuel
(Vedrai)


Insieme a Gabbani, Samuel ha il pezzo più movimentato del Festival. Peccato che riascoltandolo mi abbia annoiato, e pure l'outfit non mi ha detto nulla. E poi, parliamone: il cappellino per nascondere la pelata è roba vecchia.

Voto 5 e mezzo

Al Bano
(Di rose e di spine)


Devo svelarvi un segreto: Al Bano piace a mia madre e non posso parlarne male. La canzone ovviamente fa sobbalzare le guaine contenitive delle signore che hanno superato i 60. 
Abito un po' no per il cantante di Cellino: mancava una cravatta.

Voto 6

 Ermal Meta (Vietato morire)


Ermal avrebbe le carte in regola per vincere, ma secondo me il pezzo non è abbastanza radiofonico per avere un seguito. Giacca rossa di velluto, pantalone nero. Tutto in regola dicevo, però...

Voto 7 

Michele Bravi
(Il diario degli errori)


Il pezzo di Michele continua a mancare di qualcosa anche dopo averlo ascoltato diverse volte. Credo che fatto da una voce più dotata renderebbe di più. Promuovo però in toto il completo e l'origami.

Voto 6 e mezzo

Fiorella Mannoia
(Che sia benedetta)


Anche ieri sera Fiorella si è dimostrata top di classe. Il suo brano è, nel suo stile, un racconto che lei interpreta benissimo. Funzionerà abbastanza bene in radio. E poi la sciura, a 62 anni, è ancora sgnacchera.

Voto 8

Clementino
(Ragazzo fuori)


Canta storie di ragazzi fuori, ma lui è ancora dentro.

Voto 4

Lodovica Comello
(Il cielo non mi basta)


Lodovica dovrebbe fare compagnia fuori a Clementino. Il vestito però era carino.

Voto 3


Gigi D'Alessio
(La prima stella)


È stato un momento complicato questa tripletta in effetti. Gigi resta dentro solo per come è vestito, perché la sua canzone è uno strazio.

Voto 5


Paola Turci
(Fatti bella per te)


Paola Turci secondo me meriterebbe il podio, è un'altra che sa il fatto suo e lo dimostra. Certo variasse un po' il taglio dell'abito non sarebbe male.

Voto 7 e mezzo


Marco Masini
(Spostato di un secondo)


Con gli scarti delle confezioni regalo di Natale, Masini ci ha fatto un abito, e con pezzi di vecchie canzoni ci ha fatto il brano di Sanremo. No.

Voto 4

Francesco Gabbani
(Occidentali’s Karma)


L'ho detto, lo ripeto: Gabbani funzionerà in radio ma la sua canzone non ha senso. E poi non aveva bisogno del costume da scimmia, bastava si togliesse la maglia. Su Twitter ci si chiede se dare un messaggio ad una canzone, possa renderla bella. Beh, no, o tutte le canzoni d'amore sarebbero belle.

Voto 4 e mezzo


Michele Zarrillo
(Mani nelle mani)


"Tu sei passione e tormento" canta Zarillo. Lui invece è solo tormento. Almeno ha messo un bel completo. 

Voto 4

Bianca Atzei
(Ora esisti solo tu)


Bianca si commuove sul palco, ed in effetti il suo vestito fa un po' piangere. 
Io lo capisco che Kekko dei Modà ha un buon seguito, ma non basta cantare canzoni scritte da lui per avere lo stesso successo.

Voto 5

Sergio Sylvestre
(Con te)


Questa ballatona romantica di Sergio a me purtroppo non ha emozionato dall'inizio. Lui poi indossa sempre gli stessi vestiti dall'inizio, e questo non va bene.

Voto 6

Elodie
(Tutta colpa mia)


Il brano di Elodei è uno di quelli che più lo ascolti e più ti piace. Potrebbe guadagnarsi il podio, ma non guadagnerà nessun premio come miglior look di Sanremo. 

Voto 7

Fabrizio Moro
(Portami via)


Fabrizio Moro è arrivato un po' ad un orario che non lo aiuta, con un pezzo moscio moscio. Non credo di farcela.

Voto 6

Giusy Ferreri
(Fa talmente male)


L'animalier a Sanremo secondo me sarebbe da bandire per legge e farei una proposta a Giovanni Toti.
Sulla canzone non cambio idea. Radiofonica quanto volete, ma non molto più.

Voto 6-


Alessio Bernabei
(Nel mezzo di un applauso)


Alessio ha portato una quantità di sbrillini sul palco di Sanremo, che nemmeno se raccogliamo tutti quelli lasciati da Belen cinque anni fa. Non ci siamo.

Voto 4

Sanremo finisce definitivamente per Giusy Ferreri, Ron, Al Bano, Gigi D'Alessio che non passano questa fase eliminatoria. Mi spiace un po' per Giusy.

Gli Ospiti


Ad aprire la serata sono stati i Kitonb, una compagnia di teatro sperimentale, che portano una coreografia molto figa e particolare, con giochi di luce.  

Voto 9

Ma dopo di loro, a livello di star c'è stato un po' di piattume.
La prima ospite di "rilievo", infatti, è stata la mogli di Eros Ramazzotti, Marìca Pellegrinelli. Non si capisce bene la sua presenza sul palco, dice di essere una modella ma appena fa un passo sulla scala sembra stia per cadere. Dei suoi tre cambi di abito riesco a salvare solo il terzo.
Ha fatto diverse apparizioni sul palco, in un secondo momento per eleggere il vincitore della categoria giovani, andava un po' meglio, ma sempre inutile era. 

Voto 7-
Voto 7
Voto 8
























Antonella Clerici invece è la seconda ospite, ma la sua è stata giusto una comparsata per ricordarci che ha un programma nuovo e che sei anni fa ha fatto Sanremo. 
Momento evitabile, come avrei evitato quel vestito per una donna formosa con un punto vita alto.

Voto 6

Solo verso le 23 c'è stato un momento che (FINALMENTE!) ha strappato una risata a tutti e ci ha risvegliati: Virginia Raffaele che interpreta Sandrocchia Milo. Uguale. 

Voto 9
Molti dicevano che avrebbe potuto fare la Raggi o Melania Trump, ma secondo me sarebbe stato un po' banale, oltre al fatto che per la satira politica c'è già stato Crozza.
Purtroppo non le è stato riservato molto tempo, tant'è che ritorna quasi in chiusura giusto per ringraziare e nonostante l'abito bellissimo, purtroppo non ha potuto migliorare il ritmo della serata. 

Voto 8
Luca Zingaretti la segue a ruota fra gli ospiti, peccato che non faccia ridere. Zingaretti però è un bell'uomo indubbiamente, e ci racconta che ci saranno altri due episodi de Il Commissario Montalbano.
Vi ho mai detto che il commissario non mi è mai piaciuto?

Voto 7
Durante la gara dei big c'è stato poi un momento dedicato al presidente della giuria tecnica del Festival, ovvero Giorgio Moroder, che viene omaggiato con il leone d'oro alla carriera e da un medley di "Take my breath away", "Hot stuff", "What a feeling" e "Call me" cantato da Karen Harding (???).
Giusto perché a Conti piace la disco anni '80.


Verso l'una di notte, giusto per un vano tentativo di svegliarci è arrivato Robin Schultz con ‘Shed a Light  insieme a Cheat Codes. Carlo Conti ogni anno ce ne propone uno

Voto 6 e mezzo
E così si è conclusa anche la quarta serata del Festival di Sanremo, e se stringiamo i denti riusciremo a chiudere questa lunghissima parentesi musicale, questa sera con la quinta ed ultima serata.
Restiamo uniti!




Sanremo 2017 Pagelle Prima Serata 
Sanremo 2017 Pagelle Seconda Serata
Sanremo 2017 Pagelle Terza Serata




14 commenti:

  1. Terribile l'abito di Elodie, una cosa inguardabile.
    Gigi d'Alessio ancora una volta l'unico benvestito insieme a Conti ma come dici tu, la canzone è una lagna infinita. Fiorella Mannoia sempre di gran classe ma il pezzo mi annoia a morte. Al Bano penso abbia cantato meglio delle altre serate, come se si stesse giocando il tutto per tutto. Mi ha emozionato la commozione della figlia, un bel momento.
    Per quanto riguarda il resto, spero con tutto il cuore che vinca Ermal Meta. L'unica canzone che mi sia piaciuta moltissimo già dal primo ascolto. Io tifo per lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro lei è una ragazza molto carina. Peccato.
      Il momento padre-figlia di Al bano l'ho visto di sfuggita

      Elimina
  2. Sorvolare su quella oscena Vita spericolata intonata (ahahah) da Montalbano, è veramente una leggerezza che da un acuto osservatore come te non mi sarei mai e poi mai aspettato. Ok almeno per il fatto che i gialli di Montalbano sono tra le serie più misere mai viste in tivu ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai non è stato tanto male XD Anche se, lo ammetto, avendo fiutato subito che di trattava di pubblicità, ho ascoltato distrattamente facendo altro :D

      Elimina
  3. Condivido la sensazione di pesantezza per questo Sanremo, che ormai è sempre più l'equivalente televisivo della maratona di New York. :)

    Tra gli abiti, Chiara troppo castigata e amish per me. :D

    Sugli artistoni in gara non siamo troppo in sintonia, però se non altro su Paola Turci e Gabbani concordiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità non arrivo distrutto a fine serata, ma sì, non è nemmeno una passeggiata di salute.

      Almeno su qualcosa concordiamo.

      Elimina
    2. Certo se hai appena ammesso di fare altro... stirare, stendere, guardare un film, scrivere un libro... allora so' bravi tutti... ;)

      Elimina
    3. ahahah se proprio vuoi saperlo ero sulla tazza mi pare XD

      Elimina
  4. dai che ce l'abbiamo quasi fatta :D A me continuano a piacere Ermal Meta (a parte le spille orrende che porta appuntate su ogni giacca), Michelino Bravi e Michelone Zarrillo (ieri sulla sua canzone ci ho improvvisato un balletto).
    La moglie di Ramazzotti non la commento, ho già espresso il mio esprimibile su Twitter :D

    RispondiElimina
  5. Ermal Meta ha dalla sua la canzone più bella del festival. Questa mattina mi sono svegliata canticchiadola... Gabbani è geniale: attendo cosa s'inventerà questa sera per l'uscita finale. Per il resto una gran noia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine anche lui per me è stato una gran noia. Solita cosa.

      Elimina
  6. Neanch'io l'ho capita tanto la scenetta iniziale da "facce da sanremo" non ho seguito i battibecchi che ci sono stati dietro, quindi non so. Per il resto è stata un po' piatta come serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah quindi si riferiva a qualche retroscena? Me lo sono perso.

      Elimina