mercoledì 21 dicembre 2016

|Candle(s)|
Yankee Candle Holiday Party e qualcosa dal passato

Come ogni anno a Natale non può mancare l'appuntamento con Yankee Candle, il mio marchio preferito di candele (al momento almeno) che come da tradizione ci presenta una nuova collezione dedicata alle feste.
In passato vi avevo già parlato delle profumazioni natalizie ma anche di tutta una serie di fragranze più dolci e calde che ben di sposano (per me almeno!) con la stagione fredda e l'atmosfera festiva, e praticamente quasi tutte quelle profumazioni sono ancora in vendita per cui dateci un'occhiata.
La collezione natalizia di Yankee Candle, chiamata appunto Holiday Party, è composta da quattro diverse profumazioni, almeno per noi che facciamo parte del mercato europeo: All is Bright, Festive Cocktail, Macaron Treat, Star Anice and Orange tutte declinate nei vari formati e corredate da vari accessori per i veri infoiati (in senso buono ovviamente).
Quest'anno ho avuto modo di provare tutta la linea grazie ad un regalo della mia amica Rory, che mi ha omaggiato di questo bel cofanetto di votivi.


Mi spiace che la foto non renda giustizio al cofanetto, ma essendo tutto specchiato e con le rifiniture oro era difficile fotografarlo.
La confezione contiene tre votivi di All is Bright, Festive Cocktail e Macaron Treats, più un porta-votivo color bianco ghiaccio con delle pagliuzze dorate e argento, che all'inizio mi aveva reso titubante sulla sua reale utilità vista la grandezza, ma in realtà si è rivelato efficace, perché anche se la candela si scioglie e si affloscia, continua a bruciare e profumare senza problemi. Secondo me il set è davvero carino come regalo, anche a chi non è un estremo amante delle candele e ora vi racconto perché. 
Come sempre vi ricordo che le mie recensioni vanno appunto a naso e che tutte le candele che ho provato sono state accese e riaccese, perché sì, vedo video o post in cui si parla delle candele da spente e mi chiedo quale sia il senso.
Per sapere come utilizzare tart e votivi, vi rimando a questo vecchio post in cui spiego tutto. 
Iniziamo!

Macaron Treats

votivo yankee candle
Il classico macaron Parigino, dolce e leggero più dell’aria, con note di Vaniglia, Mandorla e naturalmente  zucchero.
Dei tre votivi del kit, questo è il primo che ho voluto provare perché mi preoccupava. Non amo le profumazioni troppo zuccherine e temevo fosse stucchevole a lungo andare. Da spento non riuscivo a farmi un'idea, sentivo un profumo strano, ma una volta acceso mi ha stupito in quanto essendo in votivo, la profumazione non è invadente, eccessivamente intensa o stucchevole. Infatti sono giunto alla conclusione che se volete provare una fragranza dolce ma non siete tipi da vaniglia e zucchero, i sampler sono il modo migliore per avere la profumazione ma senza esagerazioni. Tipo Fireside Treat, che da votivo mi piaceva tantissimo. Io ci avverto assolutamente la vaniglia, non sento le mandorle di cui parlano nella descrizione. Non è esattamente persistente nell'aria una volta spenta ma per il mio gusto va bene così. Non la riacquisterei né la proverei in tart perché come dicevo non è una di quelle fragranze che mi rapiscono, ma se amate le Yankee più dolci farà per voi.
Non ho apprezzato, per quel che conta, la scelta dei macaron e di quel tono di verde della cera, in cui non vedo nulla di natalizio. 

Festive Cocktail


Festeggiate con questa pungente miscela arricchita con frutti di bosco di montagna e un rametto di pino appena raccolto.
Festive Cocktail è stata la seconda fragranza che ho acceso probabilmente perché anche questa mi aveva creato alcune perplessità da spenta. Annusandola mi sembrava un po' troppo pungente, ma una volta acceso il votivo questo ha rivelato il meglio. Il profumo che avverto principalmente è sicuramente quello dei frutti di bosco, soprattutto cranberry. Non avverto il pino, e per me che non ne sono un fan è una fortuna. Noto che la profumazione diventa più calda una volta che la candela è accesa, rispetto ad annusarla da spenta che invece risulta più fruttata e pungente. Diciamo che avverto che c'è altro oltre ai frutti di bosco ma non distinguo cosa. Se il votivo fosse stato leggermente più intenso, l'avrei gradito ancora di più. Anche qui non abbiamo grande persistenza nell'aria. 

All is Bright


Un mix di scintillanti aromi agrumati tendenti al muschio bianco.
Fra i tre votivi questo era quello che da spento mi incuriosiva di più, tanto che se non me lo avessero regalato lo avrei comperato da me. Mi piace anche la scelta dell'immagine dell'etichetta, con questi glitter dorati che fanno subito festa. Anzi fra i tre mi sembra quello più natalizio. Già annusato da spento avverto effettivamente il mix fra agrumi e muschio che crea una bella fragranza frizzante ma tutto sommato adatta alla stagione fredda. Tuttavia devo dirvi che questo votivo per i miei gusti è un po' troppo blando, e rilascia una fragranza poco intensa. Ci vogliono diverse ore di combustione affinché nell'aria si avverta il profumo in maniera distinta e non resta nulla una volta che spengo la candela. Sarei curioso di provare la tart di questa profumazione. Potrebbe far per voi se amate le Yankee fresche ma comunque avvolgenti, però mi sento di consigliarvi i formati che profumano di più, se come me siete abituati a candele più intense. 

Star Anise & Orange


Una succosa fetta di arancia fresca raffreddata dal dolce e rinfrescante anice.
Questa tart l'ho acquistata non solo per completare il quartetto di profumazioni ma perché è stata la fragranza che più mi ha incuriosito non appena l'ho annusata in negozio: dell'arancia non avverto nulla, ma ci sento distintamente l'odore dell'anice. Una premessa originalissima secondo me.
Una volta accesa la tart questa premessa è stata in parte rispettata: il profumo che emana è quello di anice, in modo dolce ma non stucchevole, e allo stesso tempo fresco. Tuttavia secondo me manca parecchia intensità a questa tart. Considerate che io non ho grandi spazi da profumare, quindi in genere uso un quarto di tart che tengo accesa per 3 orette circa. Invece un quarto di Star Anise & Orange dopo già nemmeno un'oretta non profumava più. Per accenderla una seconda volta e sentire il profumo ho dovuto aggiungere un altro quarto di tart. Un vero peccato.
Spero ripropongano questa profumazione con una intensità maggiore, perché sarebbe secondo me davvero ottima. 

Oltre a queste nuove profumazioni, ho recuperato tre "vecchie" fragranze da due collezioni passate.

Sparkling Snow


Il fresco profumo dei pini innevati con leggeri sentori di patchouli e frutta
Sparkling Snow è una fragranza che credo esista da diversi anni, ma che è stata ritirata fuori lo scorso anno. Mi aveva incuriosito perché annusando la tart si avverte una fragranza fresca, che sa di pulito e per me abbastanza piacevole, così ho deciso di approfondire. Una volta accesa ho sentito abbastanza nettamente l'odore di pino, ma sicuramente mitigato da altri aromi, a mio avviso poco distinguibili, ma da non appassionato di profumazioni al pino, mi sta più che bene e nemmeno mi interessa capire gli altri intrecci odorosi. Trovo che la tart abbia una buona intensità e che la profumazione persista abbastanza. Se la tengo accesa qualche ora al mattino, alla sera sentivo ancora nell'aria un accento di questo odore di pulito.
Non mi ha stregato questa Sparkling Snow, al punto da volerne fare scorta ma non posso che parlarne bene e finisco la tart con piacere.

Bundle Up


Una profumazione invernale pulita, che fa tornare alla mente le giornate fredde e gli indumenti caldi e confortevoli.
Un tocco agrumato dona una fragranza di un velo di neve gelida e fresca biancheria.
L'anno scorso vi avevo detto che Bundle Up, facente parte appunto della scorsa collezione natalizia, mi ricordava un po' la Chistmas Garland, profumazione al pino (i signori Yankee Candle ce l'hanno a cuore 'sto pino) che non era esattamente fra le mie preferite. Ho voluto però dare una chance a questa versione diciamo rivista. Il votivo in negozio mi aveva conquistato più della tart che probabilmente alle mie narici risultava troppo intensa. Il votivo invece mi sembrava il giusto compromesso: una fragranza che sa di pulito, o meglio, sa di bustine profuma armadio ma in senso positivo, sicuramente fresca. Da acceso il votivo emana una profumazione più avvolgente, non propriamente calda ma sicuramente piacevole (altri due avverbi!?). Ci sento diverse note che faccio un po' fatica a distinguere, qualcosa di effettivamente agrumato, ma anche speziato e anche una puntina dolce. So che è la peggiore descrizione EVER ma vi basti sapere che mi è piaciuta.
Il votivo non è super intenso, ma si avverte distintamente la fragranza e per i mie gusti non so se azzarderei con una tart, ma credo sia una di quelle profumazioni che vanno bene tutto l'anno.
Quanto a persistenza sicuramente pollice su: una volta spenta si percepisce per qualche ora abbastanza chiaramente. Oh, promossa.

Cosy by the fire



Un caldo mix di Zenzero, Chiodi di Garofano e arancia abbinati a note legnose ricrea il crepitio di un camino scoppiettante ed il calore di una bevanda calda e aromatica sorseggiata davanti al fuoco.
Sempre dall'anno scorso ho tirato fuori la Cosy By the Fire, che appunto faceva parte della stessa collezione di Bundle Up. Da spenta ci sentivo sicuramente chiodi di garofano e cannella, per cui già così si capiva che era una fragranza speziata. Una volta accesa si sente più un mix di odori che effettivamente ricordano una bevanda calda. Forse non è qualcosa riconducibile alla nostra tradizione, ma se amate le profumazioni appunto speziate e un po' pungenti, può fare a caso vostro.
La tart secondo me è abbastanza intensa quindi eventualmente dosatela bene, però se da un lato la profumazione si sente molto bene, dall'altro non c'è una grande persistenza una volta che la candela smette di bruciare. Un po' strana come cosa.
Comunque per mio gusto una volta finita la tart non credo la riacquisterò.


E chiudo qui questa recensione di candele Yankee Candle, sperando di avervi aiutato nella scelta delle vostre profumazioni.
Ci leggiamo presto, con alcuni altri marchi.




27 commenti:

  1. I macarons mi sanno di dolcetti tipo esteuropei, cose coloratissime da extracomunitari.
    Mai mangiati, figurati se mi ci compro la candela :)
    Le altre invece, almeno dalla tua descrizione, mi piacciono (peccato per l'anice troppo forte sull'arancio)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti posso assicurare che è meglio, in questo caso, che si senta l'anice piuttosto che l'arancio ;)

      Elimina
  2. Anche per me, al momento, questo resta il mio marchio preferito di candele. Quella ai macaron l'ho provata anch'io però in tart (e secondo il mio parere, le tart hanno un odore molto più forte delle candeline piccole) e nella tart io lo sento troppo il dolce, infatti ne scolgo un piccolissimo pezzetto alla volta. Per il resto mi ha incuriosito tanto "all is bright" e quella all'anice. io ho trovato "season of peace" che non lo sò se è di quest'anno o meno, però mi piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tart sono la variante che profuma di più fra le Yankee, indubbiamente. Se una fragranza è troppo dolce ti consiglio di provare con i votivi, secondo me si sente ma senza essere invadente.
      Season of Peace l'ho recensita l'anno scorso, penso sia proprio uscita nel 2015. Buona! :)

      Elimina
  3. Io non ancora capito perché adori queste candele, però ti perdono :-p (e poi costano davvero tanto, no?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo averlo spiegato da qualche parte, adoro i profumi sia per ambiente che per la persona (anche se non ne uso moltissimo perché preferisco avere un profumo neutro diciamo), spesso ai profumi sono legati molti ricordi, non so se ti è mai capitato.
      Quanto al costo, sono uno sfizio, ma comunque mi sembrano più o meno in media con altre candele della stessa qualità. :) Anzi, alcune pur costando allo stesso modo, non profumano così.

      Elimina
    2. Ma non era per giudicarti, ovviamente. Ognuno ha i suoi piccoli sfizi :-) te l'ho chiesto solo perché non sei il primo che adora queste candele, mentre io non le trovo molto diverse da tante altre candele da "supermercato". Se mi dici però che hanno delle profumazioni particolari e molto persistenti, allora sì che sono carine! ^^

      Elimina
    3. Non mi sento giudicato, è diciamo la domanda che mi sento fare più spesso e quindi fornisco la mia opinione :D All'inizio anche io ero titubante sul fatto che "funzionassero" proprio perché molto pompate sul web. Una volta provate mi son ricreduto, perché effettivamente c'è una vasta scelta di profumazioni, che in media sono molto intense. Le hai mai annusate in negozio?

      Elimina
    4. Sì alcune, ma solo le profumazioni più classiche e non mi hanno "catturata" più di tanto, forse erano vecchie chissà :-D però diciamo anche che ultimamente mi sono fissata con le candele "fai da te", non sopporto l'odore della stearina e della paraffina quando bruciano ^^

      Elimina
    5. Al naso purtroppo non si comanda. :) Ad esempio ad una mia amica piace solo UNA profumazione di Yankee, il resto lo trova forte ed eccessivo.
      Le fai di soia? O cera di api? Mi affascina la produzione ma non mi ci metterei mai.

      Elimina
    6. Di soia, preso tutto sul aroma zone ^^ veramente amo le candele da massaggio, per questo mi sono cimentata nel fai da te :D non sono molto difficili da fare, ma gli stoppini mi fanno bestemmiare turco lo ammetto xD

      Elimina
    7. ...io adoro anche solo guardarle accese le candele... anche senza nessuno spargimento di essenza olfattiva... mi basta la fiammella e la luce ovattata che sprigionano... troppo old style? Evvabbe'.. ci sta dai... è pur sempre Natale... ;)

      Elimina
    8. Magari solo un po' piromane, ma non tropo old style xD

      Elimina
  4. Ma ci credi che pochi giorni fa, in un locale, ho trovato queste candele e t'ho pensato tanto tanto intensamente? xD
    Ormai appena vedo questa marca mi vieni in mente tu, dovrebbero assumerti per farne la pubblicità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhaha che cosa carina però :D Mi fa piacere di perseguitarti XD

      Elimina
  5. Non ho mai preso queste candele, ma le tue foto pulite e carine mi hanno fatto venire voglia di provarle. Grazie. Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per essere passata e benvenuta :)
      TI ringrazio, non sono molo competente in fotografia ma ci provo :D

      Elimina
  6. Mi piace passare da blog dove si ciarla serenamente di cunei anali (UUIC) a blog dove l'atmosfera natalizia si irrora di profumate candele ispiratrici...
    no... non provateci neanche... non ho fatto nessun collegamento tra cunei e candele... ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che non ci crederai ma non sapevo si chiamassero così XD

      Elimina
  7. L'avevo visto anche io quel cofanetto regalo ma alla fine ho optato (come regali) per due giare grandi. Me le mangerei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimi regali *-* anche a me fan venire fame XD

      Elimina
  8. Come ti dicevo, ho acquistato questa confezione a mia mamma e sono stracontenta di leggere una descrizione dei votivi in anticipo, almeno mi rassicuro sul fatto che le fragranze siano buone :D
    Hai citato en passant anche Fireside treat che è diventata in assoluto la mia tart preferita. Sa di zucchero e vaniglia <3 E fai bene a limitarti al votivo se le fragranze dolci ti piacciono ma non troppo, perchè è una delle tart più intense che mi sia capitata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere di averti dato qualche dritta. Secondo me tutte e tre le fragranze sono gradevoli. Magari non super intense ma va bene così.
      Sì ormai per le fragranze più dolci o davvero tanto tanto intense opto per i votivi perché comunque ho una casa piccola.
      Baci :)

      Elimina
  9. Delle profumazioni natalizie di quest'anno io apprezzo soltanto Star Anise & Orange...ma lui lo apprezzo tanto per cui compensa la scarsità che ho trovato nelle altre.
    Tra le invernali, invece, riconfermo l'ottimo Bundle up dello scorso anno. Un vero holy grail per me.
    Bacioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Star Anise & Orange è buona e davvero originale, ed è un peccato che non l'abbiano resa più intensa, secondo me sarebbe stata davvero perfetta.
      Bundle Up una scoperta non da poco!

      Elimina
  10. Tra Bundle Up e Christmas Garland non saprei dire quale ho trovato meno peggio. Usate entrambe come tart, purtroppo mi sono trovata a scoprirmi non amante del pino! :S
    Bundle Up l'ho trovata un po' più blanda come essenza, più sopportabile. Christmas Garland sapeva proprio di detergente da wc secondo me XD
    Comunque buone feste! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di provare Bundle Up in votivo, secondo me ha una fragranza diversa o.o
      Buone feste a te :)

      Elimina