mercoledì 16 settembre 2015

Windows 10, batti 5 e dammi il resto.

Un bel mattino di fine Luglio, un giovane, promettente, procace, spigliato, nonché affascinante blogger, nonché me medesimo, si ritrovò con una nuova icona nella barra degli strumenti del suo laptop. Questa icona, composta da quattro piccoli quadrati bianchi, avvisava il giovane, promettente, procace, spigliato, affascinate nonché travolgente blogger che poteva richiedere la sua nuova versione gratuita di Windows 10.


In pratica una lista d'attesa più lunga di quella per fare una tac qui in Sicilia.
Allora il giovane blogger decise di navigare per la rete tutta per avere maggiori informazioni sulla nuova tecnologia che presto sarebbe stata a sua disposizione. Scoprì così di poter scavalcare la fila, come se fosse un raccomandato qualunque sempre per la tac sempre qui in Sicilia, andando sul sito ufficiale di Microsoft e scaricando il tool  con il quale far partire l'installazione e dove sono spiegate le specifiche tecniche per poter supportare il nuovo sistema.
Mumble che ti mumble il giovane decise di procedere non senza titubanze.


La ratio della decisione era che tanto col tempo avrebbero fixato i bug, per cui il sistema avrebbe funzionato comunque alla perfezione, prima o poi.
Inoltre si può sempre tornare indietro, pensava il giovane blogger.

Ora però cambio forma della persona, e parlo in prima o non si capisce e io sclero.
Tento la procedura di cui sopra, che si dimostra più semplice di ciò che pensassi.
In pratica fa tutto da solo: dopo che esamina il download, ti chiede pure se vuoi conservare i file prima di procedere o vuoi che il tuo computer torni vergine come una monaca di clausura.

Credits: aranzulla.it
Questo mi rassicura molto, considerando che su questo computer (e su altre 15 pen drive) c'è la mia tesi di laurea. Durante la fase di preparazione puoi usare il pc con tranquillità, poi però inizia a riavviarsi e quindi puoi solo aspettare e fare scarabocchi.
Dopo circa 4 ore il pc è pronto e puoi usarlo. O meglio,  si accende e si configura, ti ripete che devi aspettare e quindi perdi giusto un altro quarto d'ora e poi parte.
Noto subito una certa velocità nell'avviarsi, cosa strana per il mio computer ormai anzianotto, ma punto a favore per Windows 10. Tuttavia nell'utilizzo è un po' lento e scattoso. Immagino sia normale dopo aver installato un nuovo sistema operativo. 

Il tema dei colori di base credo si chiami "Tristezza, fammi morire" perché è tutto grigio mortifero. Ma c'è tempo per personalizzarlo e lo stile comunque mi piace.
Faccio un giro.


Carina l'idea di trasformare i programmi in app, ma è più una questione di nomi che di praticità a mio avviso, perché chi usa il computer preferisce - o per lo meno io preferisco - utilizzare il browser per far tutto. Al massimo qualche giochino, ma sinceramente non ho applicazioni di questo tipo nemmeno sul cellulare. Ho provato l'app di Facebook, basta scaricarla dallo Store, ma un'altra finestra sulla barra delle applicazioni non mi va e finisco per non usarlo.

Carino il menù Start, più ampio ed espandibile a schermo intero, che ti consente di mettere in bella mostra le applicazioni che dovresti usare più spesso, come la posta e il meteo. Ci sta anche l'app delle notizie, come se Windows 10 avesse già capito che non sono abbastanza figo per essere ignorante.

Si attiva cliccando sulla barra di ricerca presente accanto al tasto Start ma mi sento troppo scemo a parlare ad una macchina, soprattutto se posso scriverci sopra. Al massimo mi ci incazzo ma non ci parlo. Comunque provo, ma con Cortana non puoi farti nemmeno una bella chiacchierata sul tempo o su chi si è rifatta le tette ultimamente: dici due parole e lei fa subito una ricerca su Bing.




Al massimo puoi chiederle una barzelletta che ti mette voglia di spegnere il pc e leggerti un libro.
Inoltre ripete di nuovo meteo e informazioni utili quali meteo, finanza e notizie. 
Antipatica e ripetitiva 'sta Cortana.

Spostandomi a destra invece noto il centro notifiche: carino, ma di dubbia utilità anch'esso. Ci trovi la modalità aereo e la modalità tablet, come novità, per passare ad una esperienza ancora più mobile, ma chi lo schioda il culo da questa sedia?


Non so, magari sul altri dispositivi moderni può essere utile. Io nemmeno giocando di fantasia ho bisogno di attivare la modalità aereo e non mi pare che la barra segnali notifiche così critiche.

Ritorno sul tasto Start, ed inizio ad esplorare i file, anche per vedere se in questa installazione mi sono perso qualcosa, ma non manca nulla.
Vedo che il pannello di controllo è stato affiancato da un pannello di Impostazioni che racchiude le funzioni più importanti. La stessa solfa ma con lo stile Windows 10.
Anche il lettore dei file multimediali è cambiato, come se ci fosse qualcuno che usava ancora Windows Media Player. Ora si chiama Groove Musica e ammetto che è leggero e pulito, tanto da invogliarmi ad usarlo senza che si incagli tutto il sistema operativo.

E poi noto una "E" sulla barra delle applicazioni, e temo sia un'altra versione di Explorer, ma poi mi ricordo di Microsoft Edge, novità in casa Microsoft dove hanno il pallino dei browser con la E. Edge è un rivalutato perché, da che mi sembrava una versione spartana di Explorer appunto, a che ho visto esser un programma... scusate, una app pratica e veloce per la navigazione.


Certo Chrome non lo mollo, ma può tornare utile.

Facciamo un passo indietro. Vi ho detto che appena installato Windows 10 andava un po' lento e a scatti. Dopo qualche ora che lo utilizzo decido allora di utilizzare uno di quei programmi per la pulizia del sistema e dei file del registro.
Non fatelo. Ripeto in maiuscolo andando contro la netiquette. NON FATELO.

Credo che questo programma - Advanced System Care per l'esattezza - abbia eliminato dei file importanti. Non ne ho l'assoluta certezza ma è l'unica cosa più "invasiva" che ho fatto.
Dopo averlo utilizzato e riavviato, mi si piazza davanti l'amara scoperta e sento che la fine è vicina.


Non funzionava più il tasto Start, né lo Store per le app, né il centro notifiche e Edge crashava appena avviato. Il resto era a posto ma non poter usare soprattutto il menù Start è un grosso handicap. Scopro però che questi problemi coinvolgono solo l'account Amministratore principale e non gli altri, anche con le credenziali da amministratore.
Per farla breve ho cercato di sistemare la questione in vari modi. Dal provare a tornare alla versione di Windows precedente con scarsi risultati, a provare un "avvio pulito", unico suggerimento trovato online. Pure questo però non sortisce effetto. L'unica soluzione che ha funzionato è questo procedimento.

[Attenzione: quanto segue è frutto di esperienza di un completo ignorante, che con la presente si solleva da qualsiasi responsabilità onde evitare ripercussioni legali, fisiche o psicologiche]
  • Ho reinstallato Windows 10 con lo stesso tool scaricato. Non è una vera e propria installazione ma nella mia mente l'idea di ripetere la procedura era per rimettere a posto dei file che probabilmente sono stati cancellati. L'installazione infatti è durata circa un'oretta.
  • Appena finita la "nuova" installazione ho seguito questa guida sull'avvio pulito ma eseguendo solo questa parte 
Win+X > prompt dei comandi (amministratore)
Nella finestra digitare:
DISM.exe /Online /Cleanup-image /Scanhealth e dare invio.
Poi digitare:
DISM.exe /Online /Cleanup-image/Restorehealth e dare invio.
Attenzione, ad ogni comando , dopo l'invio , il sistema risponde con una riga ===== 20% , eccetera e sembra fermarsi. Invece occorre attendere sino al =====40% e quindi il ritorno del cursore, il processo richiede tempo. A quel punto inserire l'altro comando ed attendere fino alla fine della procedura.
Uscire dal Prompt dei Comandi e riavviare.
Questo ha messo a posto le applicazioni che nel menù Start sono tornate a funzionare, ma poi sono sorti altri problemi. Attualmente sull'account Amministratore non funziona né lo Store né Edge e mi appare la seguente schermata.


Ho letto qui e lì che sia normale che tramite l'account Amministratore non funzionino, ma non ne sono certo. Io comunque ho preso a utilizzare un account con credenziali da amministratore, ma questo non mi va del tutto giù.

Dopo l'installazione di Windows 10 del 31 Luglio, ho ricevuto circa 4 aggiornamenti. Dopo il secondo aggiornamento ho riscontrato un altro problema che riguardava la messa in stand-by, lo spegnimento e il riavvio. A volte, specie se mettevo il computer in sospensione con dei programmi aperti, appariva una schermata molto simile a questa


Ma dopo gli aggiornamenti la situa è migliorata.
Dopo altri aggiornamenti però è ritornata la demoniaca schermata ma l'errore non era più Memory_ Management ma un'altra roba che non ho fatto nemmeno in tempo a leggere, perché il computer si è riavviato subito.
Comunque non è più tornata per cui non ho voluto saperne nulla ed ho fatto spallucce sulla questione.

Che dire in sintesi a chi si stesse chiedendo se fare o meno l'aggiornamento a Windows 10?
Direi che ci sono risvolti positivi, come una maggiore fluidità e gradevolezza pur su un dispositivo usurato da anni e utilizzo; ci sono risvolti inutili secondo me, come quelli che vi dicevo sopra, e ci sono risvolti negativi, che però non è detto capitino anche a voi, d'altronde io ho l'arcobaleno in testa e non crediate non possa causare danni alle sinapsi.


E voi? Avete scaricato Windows 10? Come vi state trovando? Avete trucchi e soluzioni da condividere? 
Attendo fiducioso con gli occhi a cuore. 




33 commenti:

  1. In realtà so che tutti hanno avuto problemi, ho sentito lamentele ovunque... Boooh!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne ho letto molto sai, perché ero troppo impegnato a sistemare i miei di problemi XD

      Elimina
  2. Diciamo che al "bing"mi ero già persa. Io ho santmac ma dopo l'ultimo aggiornamento non riesco più a commentare con il mio account di google sia sul mio blog che su quello di altri. Per cui sono costretta a scrivere dal cellulare santiphone. E pur non avendo capito una cippa lippa della tua dettagliata spiegazione (non per colpa tua sia chiaro e proprio che i miei neuroni si perdono nel sodio liquido) hai la mia totale comprensione.. Visto che anche dall'altra parte non è che si stia meglio. Ps: adoro quanto ti descrivi con gli occhi a cuore ahahahah bacio Pier!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa "piacere" che anche il Mac da problemi. Lo so è egoista, ma mal comune mezzo gaudio XD

      Spero di essere stato davvero chiaro, metti che una volta posso essere utile :D

      <3_<3 bacio ahahahh

      Elimina
  3. È per questo che avere un papà informatico mi piace tantissimo! :-)
    E comunque tutti quelli che sento vorrebbero buttare il pc dalla finestra dopo l'installazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda dopo un pomeriggio che smatto in HTML, ti invidio tanto!!!

      Diciamo che ha rischiato grosso il mio pc :D Ma poi ha fatto il bravo

      Elimina
  4. Ero restia già prima e questo tuo post mi ha convinto ancora al no.
    Conta che io avevo di serie Windows 8 e ho fatto il downgrade al 7!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi avevi detto :D A me non manca Windows 7, ti dico la verità, ma questo Windows 10 non mi pare fondamentale.

      Elimina
  5. Io ho l'icona lì in basso che da mesi mi guarda male, ma ancora non mi sono decisa a scaricarlo e dopo quello che hai detto mi sa che non lo farò ancora per molto tempo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo hanno reso già disponibile? Perché con l'icona lo prenoti e poi puoi scaricarlo quando vuoi.

      Elimina
  6. Ma... Sai che io mi son trovata bene e funziona tutto? La posta é migliorabile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, dillo a Moz! Io superati i problemi mi sto trovando bene.

      Elimina
  7. Io ho il Mac per cui boh! Ma nella mia sciocca esperienza di vita ho capito che spesso gli upgrade sono il male travestito da bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi Mariella sopra che con un aggiornamento Mac non può più commentare :/

      Baciotti!

      Elimina
  8. Io ho prenotato la mia copia mi hanno detto che è tutto ok ma non ho ancora pigiato il tasto installo...ho paura!!! ;)
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe aspetta un po' se puoi, e mi raccomando, salva tutto :)
      A presto!

      Elimina
  9. Anche io ho timore ad installarlo :(
    più che altro temo che il pc mi si impalli definitivamente :D

    RispondiElimina
  10. Installato e ritornato a Windows 7 dopo due giorni di utilizzo. Il pc funzionava anche, abbastanza veloce ecc. Ma scaldava da morire! Potevo benissimo cucinarci una piadina sopra. Aprivo una pagina di Chrome e le ventole impazzivano. Vorrei avere il sistema nuovo ma ho paura che mi si incendi la casa :'D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona la piadina!
      Ma sicuro non fosse altro il problema? Io ricordo che pure con Windows 7 per un periodo aprire Chrome significava CPU al massimo

      Elimina
  11. Pier, perdono!!! Sono qui col capo cosparso di cenere a lasciarti un abbraccio e ringraziarti per essere passato da me l'altro giorno :-)
    Vorrei riuscire a scrivere, commentare, leggere, fare tante cose come facevo prima ma non riesco più, almeno da un pò di tempo a questa parte...Il perchè non mi è chiaro, a dirla tutta, ma cercherò di fare del mio meglio per tornare più presente!
    In quanto all'argomento del post: io sto con il buon vecchio Windows 8....non ho fatto ancora cambiamenti e non so quando li farò ;-)
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maris, ma figurati! Ho immaginato che essendo i primi giorni di scuola avessi molto più da fare :)
      Baci

      Elimina
  12. Io l'ho odiato, mi ha dato un sacco di problemi! Sono tornata subito a Windows 8.1... Sono felicissima :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe interessante sapere che problemi ti ha dato!

      Elimina
  13. Io ne sento parlare male ovunque, ho la finestrella con i 4 quadratini che mi spunta a ogni riavvio ma per il momento ho deciso di ignorarla anche perché spero presto passare a un Mac e allora tanti cari saluti a Windows con tutte le sue versioni... che sfiga però Pier! Cmq almeno hai risolto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari potessi passare! In realtà non sono molto pratico con i Mac ma almeno sono buone macchine .
      Bacio e buona domenica :)

      Elimina
  14. Io ho il Mac e ho saggiamente seguito i consigli di amici macmuniti da più tempo, ovvero: se ti trovi bene con la versione del sistema operativo che hai NON AGGIORNARLA. Questo perché i sistemi operativi nuovi sono anche pensati per funzionare bene su hardware anch'essi nuovi, appunto, e avendo il mio mac ormai più di 3 anni (oh, per quanto l'ho pagato io vorrei ne durasse 10, ma sappiamo come funziona con la tecnologia) mi conviene restare come sono e ciaone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Mac non ne so molto, ma devo dire che, a parte i problemi che ho detto ma che come dicevo credo di aver causato io stesso in parte, ho trovato dei miglioramenti.
      Ecco, forse il fatto di non trovarmi bene al 100% con la vecchia versione ha inciso.

      Elimina
  15. Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quel che lascia ma non sa quel che trova :-)

    RispondiElimina
  16. Premetto che sono totalmente ignorante in materia, al primo problema lascio sempre fare tutto a mio cognato, però nella prima parte mi hai fatto morire x°D
    comunque, io ho una certa repellenza agli aggiornamenti, li faccio solo quando necessario perchè ho imparato sulla mia pelle che portano sempre grande diagio, quindi windows10 io lo vedrò quando proprio il mio pc non si accenderà più senza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha tipo quando sta per decedere provi con Windows 10! Ottimo :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...