lunedì 21 settembre 2015

|Beauty Cues|
Fitocose - Olio dopo bagno all'Azulene

Durante questa estate ho avuto modo di cambiare idea su un genere di prodotti che da sempre tendo a snobbare: gli oli dopo bagno.
Per quanto mi piaccia (d'inverno) usare gli oli sul viso, non ero altrettanto propenso farlo sul corpo. Io sono sempre stato #TeamCremaCorpo, perché sinceramente è un rito che mi piace. Non mi prende troppo tempo, mi dà la profumazione che preferisco - leggera, ma non invasiva - ma cosa non meno importante, mi rilassa.
Certo, non è che con 40 gradi all'ombra io stia lì a spennellarmi di crema corpo, anzi, la evito come l'aglio al primo appuntamento. Ma anche d'inverno, quando fa freddo, e magari esci dalla doccia e stai per morire per assideramento, riesco ad essere più o meno costante e applicarla.

Poi un bel giorno un'amica mi regala questo

Fitocose - Olio dopo bagno all'Azulene


Non so perché ma il mio pregiudizio era che gli oli corpo fossero tutti indistintamente noiosi da far assorbire, untuosi, poco piacevoli anche sulla pelle umida, che facessero perdere tempo. Pensavo che fossero magari adatti a una pelle secca per cui non capivo perché dovessi sopportare l'untume avendo una pelle del corpo più o meno normale.
Poi l'idea di andare a tamponare con un asciugamano la pelle ancora unta di olio, non mi piaceva affatto.
Insomma la mia reazione è stata questa


e pensavo che regalato questo olio a mia volta a qualcuno.
Avendolo in casa però ho deciso di provarlo e ho cambiato completamente idea.
Si presenta come un olio molto leggero, con un particolare colore leggermente azzurro. Lo so, è strano, ma non credo contenga tracce di Puffo.
Non unge molto, anzi sembra proprio un olio secco e si assorbe molto facilmente, anche sulla pelle asciutta.
Io l'ho utilizzato così: appena finita la doccia, cercavo di eliminare un po' di acqua sul corpo semplicemente con le mani, sgocciolandomi quanto possibile. Poi applicavo qualche goccia di questo olio e iniziavo a massaggiare.
Acqua e olio fanno una rapida emulsione, quindi diventa quasi cremosino. Se ho tempo dopo aver massaggiato un po', aspetto qualche secondo che si assorba e poi mi asciugo.
Il risultato: pelle liscia, morbida, elastica e idratata. Setosa, come dicono nelle pubblicità!
Lo preferisco sulla pelle bagnata, piuttosto che asciutta o tamponata con un asciugamano, mi pare che si assorba meglio e "funzioni" meglio.
La cosa che mi è più piaciuta è che l'ho trovato effettivamente lenitivo come scritto sulla confezione.
Questa estate, soprattutto Luglio e metà Agosto, è stata torrida, per cui sudavo in ogni momento, dalla testa ai piedi. Questo olio ha lenito veramente tutte quelle zone che magari si irritavano e arrossavano e/o prudevano, proprio per via dell'eccessiva sudorazione. O ancora, dopo aver usato un bagnoschiuma troppo sgrassante.
Inoltre, visto l'effetto lenitivo, ho pensato di usarlo anche sul cuoio capelluto, visto che, come saprete, tendo ad avere un cuoio capelluto secco, che con l'estate e il sudore, diventa un inferno. Funziona alla grande anche lì.
Loro descrivono il prodotto come 
Ideale come dopo il bagno per rendere la pelle morbida, idratata e ben nutrita
ed hanno tanta ragione!
Per quanto abbia adorato questo prodotto devo però sottolineare due aspetti negativi.
In primis la confezione, che non solo è di vetro e io ho sempre paura che mi caschi e mi spappoli un piede - sono poco melodrammatico nella mia immaginazione- , ma ha un tappo di plastica senza un dispencer. Per cui, o lo travasate, o rischiate di versarvi addosso tutta la confezione. Oppure fate un foro sul tappino, però non è comunque pratico.

Il secondo problema è il profumo, motivo per cui mi è stato regalato. L'odore di questo olio è poco distinguibile, ha una nota talcata che a me non spiace, però effettivamente non è una profumazione che io sceglierei volutamente. Sembra un profumo antico, che nella mia mente era legato ad un ricordo lontanissimo. Abbiamo a lungo disquisito quale prodotto avesse lo stesso profumo, o comunque simile, e poi mio padre ha concordato con me che probabilmente un prodotto da barba di anni ed anni fa aveva lo stesso odore.
Il profumo persiste comunque per un paio di ore, e poi sparisce, quindi ci si può passare su.
In sintesi questo olio di Fitocose per me è promosso e mi ha aperto verso un nuovo mondo popolato di prodotti da scoprire e portafogli da svuotare.

Per cui fatemi sapere se lo conoscevate, ma soprattutto fatemi sapere se avete oli dopo bagno da suggerirmi. 
Vi mando baci a quattro a quattro!





14 commenti:

  1. Io ADORO gli oli per il corpo :D Non so da che parte mettermi, se nel #teamcrema o #teamolio , perché alterno entrambe le cose, principalmente secondo le necessità. Diciamo che passo all'olio quando sento che la pelle è più secca, ecco. Fitocose la usavo molto anni fa, poi hanno rincarato un po' i prezzi ed essendo io poraccia ho mollato il colpo (anche perché se non erro i loro prodotti hanno un PAO piuttosto breve e io fatico a finirli in tempo). Di oli per il corpo da consigliarti, sicuramente quelli dei Provenzali di mandorle dolci, ci sono sia profumati che in versione neutra e per molto tempo sono stati miei fedeli alleati alla lotte contro le smagliature. Ora invece in casa ho un olio a base di Argan, strepitoso anche sui capelli, e uno nuovo nuovo comprato in promo da acqua&sapone dell'Erboristica, si chiama Elisir Supremo al patchouli e nerolì, da bellydancer appena ho sentito il vado odore di note orientaleggianti CIAONE, l'ho voluto subito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco anche io conto di alternare perché mi piacciono entrambi adesso. #teampoveri credo sia adatto a noi! Penso pure io che ci siano soluzioni un po' più economiche alternative, anche se 7 euro per 150 ml non è malaccio.
      Quelli di Provenzali li ho visti in giro quindi mi sa che mi lancio su quelli. E credo anche di aver visto questo Elisir Supremo che se ha un odore orientaleggiante già mi piace *-*
      Grazie!!

      Elimina
  2. Mmm... no, non mi hai convinta, io resto del TeamCremaCorpo ;-)
    (Mi chiamo Cristina, e mi faccio di burri Bodyshop)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, noi non ti giudicheremo :D
      Capisco bene la passione per le creme, ma la rapidità dell'olio mi ha stregato!

      Elimina
  3. Sai che sto usando l'olio anche io per le smagliature però non riesco ad utilizzarlo effettivamente se non dopo la doccia, altrimenti ho la sensazione che mi secchi troppo la pelle. Questo comunque sembra interessante, magari travasandolo in un contenitore più comodo (quello del mio olio Guam è a pompetta, molto utile) e meno fragile e magari in una profumazione a te maggiormente gradita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti per un po' ho messo una pompetta ma non arrivava fino alla fine della confezione e quindi ho dovuto finire rovesciandolo un po' sulla mano.
      Aspetto la tua recensione dell'olio Guam :D

      Elimina
  4. Io ho usato per molto tempo l'olio secco al tè bianco dell'Erbolario e devo dire che mi son trovata molto bene! Ha un buon profumo, si trova anche con lo "spruzzino" (oh, insomma, quel coso che se lo premi nebulizza il prodotto e che, il 90% delle volte e soprattutto riguardo profumi o deodoranti, è sempre inspiegabilmente rivolto verso gli occhi per accecarci) ed è meraviglioso! Pensa che lo usavo anche dopo la ceretta per i baffi, sia per eliminare i residui di cera che per ammorbidire la pelle :) Te lo consiglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io segno! Gli oli sono proprio multi uso, e se ha il profumo del tè bianco deve essere anche molto piacevole.

      Elimina
  5. Non sono un'amante degli oli, di solito uso le creme dei Provenzali (sono per il cruelty free, se posso scegliere) o faccio creme fai-da-te con ingredienti che ho in casa :-) Il mio scetticismo derivava proprio da quello di cui parlavi tu, appiccicume, unto e via dicendo, ma ora mi hai convinto a provarlo, quindi se lo trovo lo compro volentieri! :-)
    Grazie del consiglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti do, spero, una bella notizia: tutti i marchi sono cruelty free, perché è vietato per legge. E' una questione ampia e un po' contorta ma se ti va leggi le normative in merito.
      Credo dipenda dai prodotti ma questo non lascia affatto unti o appiccicosi :)

      Elimina
  6. Uhm, quando ho letto della tua paura sulla bottiglina di vetro che scivola e che ti spappola un piede mi ci sono ritrovata a pieno! Io sono del #teamoliocorpo, però ultimamente mi sto ricredendo. Sarà che al momento sto usando l'olio di mandorle dei Provenzali alla malva (che detto tra noi, sa di fiori per cimitero), che non mi è mai piaciuto, o almeno, non quanto il mio adorato olio di cocco della Khadi. Questo mi sembra ottimo, la Fitocose mi ha sempre incuriosito, ma non ho mai fatto un ordine, avendo paura di far scadere i prodotti ( se non sbaglio durano solo sei mesi, e data la mia poca costanza... Ti lascio immaginare!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai non ti piace l'olio de I Provenzali?
      Quanto al PAO di Fitocose dipende, alcune cose durano 4 mesi, ed altre 6. In realtà io ho provato varie cose da loro e nulla è andato a male anche dopo il PAO. Certo non li lascio aperti un anno, però è sicuramente indicativo.

      Elimina
  7. quanto lo vorrei! io adoro gli olii!! però lo userei solo sul corpo dopo la doccia magari dopo essermi asciugata. Sarò strana ma la sensazione un po' di unto e della pelle che assorbe l'olio è favolosa! :)
    150 ml poi è un bel boccione....Alice, stai calma...non fare acquisti azzardati...hai tanti olii in casa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Alice, finisci quello che hai in casa e poi lanaciati :D
      (lo dico a te ma lo dico anche a me)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...