giovedì 14 agosto 2014

{Aggiornamento #25}
Estate a colpi di sceMa

Ma buon pomeriggio, come state?
Siete tutti a mare a mostrare le chiappette sature in cellulite?
Io no, ma non perché tormentato dall'annoso inestetismo, ma perché qui, fra clima variabile come colpito da PMS, e mare, variabile anch'esso fra il torbido e lo scarico radioattivo, non ci sono state molte occasioni per spiaggiarmi.
Ma come forse saprete la cosa non mi preoccupa.

Uno dei pochi giorni a mare.

Un po' vi invidio(tranne per i danni), voi al nord, ammantati di pioggia, ché qui la gente si è dovuta inventare che una sera di vento ci fosse fresco per tirar fuori giacchini e leggings.
In realtà era scirocco, e c'erano 25 gradi.

Inoltre al mattino sto proseguendo il tirocinio, con cui vi ho fatto una capoccia così, al comune del mio paese, mentre il pomeriggio devo dedicarlo allo studio, visto che, proprio quando ne avevo bisogno, è stata eliminata l'iscrizione con riserva dalla mia facoltà, per cui mi toccherebbe pagare le tasse. #checulo
Purtroppo il tirocinio è partito bene ma è finito nel più classico dei modi: sono stato parcheggiato in un ufficio, come le scope, e ivi dimenticato. La responsabile non mi ha più seguito nemmeno per sapere se fossi ancora vivo e se non fosse che deve mettermi ancora 3 firme, non mi vedrebbe più, per cui sono stato alla deriva. Almeno ho l'aria condizionata.

Per il resto l'estate procede come ogni altra estate: passeggiate, gelati, qualche serata fuori (poche, che in fin dei conti non ci sta nulla da fare), qualche film la sera, e tanta sonnolenza, ché alle 22 ho già sonno, resisto fino a mezzanotte, massimo l'una, ma al mattino dopo mi sveglio comunque con le galline e purtroppo senza Antonio Banderas.
Antonio, torna!

Ad un certo punto ho sentito bisogno di fare un viaggio. Sapete quella sensazione di piacere nel raggiungere una meta, non importa quale ma l'importante è staccare? Quel desiderio di preparare le valigie con quattro cose, con l'idea che ovunque tu vada, ti rilasserai?
Ecco, quello.
Ma, pur non avendo un'agenda trasbordante di impegni, le tasche languono, quindi l'unico viaggio che posso permettermi è quello verso il frigo a cercare un ghiacciolo.

Per il resto non ci sono rilevanti novità, Anche se il mondo è sempre sotto sopra.
Ho sentito della morte, forse suicida di Robin Williams, e non che ne fossi particolare fan, ma ha fatto alcuni film storici che penso un po' tutti dovrebbero vedere e conoscere.
Pare fosse preoccupato per il soldi e depresso, ma trovo comunque assurdo che non abbia avuto nessuno al proprio fianco, era pur sempre un attore di spicco, non credo avrebbe avuto difficoltà a trovare una parte.
Ma in fondo chi fa ridere, non sorride mai.

Sono nati i gemelli del caso di fecondazione eterologa in cui sono stati scambiati gli embrioni e pare certo verranno affidati alla partoriente e non ai genitori biologici. Io non so esprimermi sulla cosa sinceramente, come scrivevo sul blog di Franco. Come dicevo lì, fossi stato la madre che ha partorito i bambini avrei preferito di gran lunga restare all'oscuro di tutto per non avere i rimorsi di aver in qualche modo sottotratto una cosa così importante ad altre persone.
Mi incuriosisce sapere che ne pensano le mamme, ad esempio Maris, o la neo-mamma emme (fatele gli auguri, cribbio!)
Ovviamente dibattito allargato sulle madri surrogato, pratica attuata spesso fanno le coppie gay famose e di cui non sono d'accordo, ché sarà banale, ma il senso genitoriale ti viene anche se il bambino lo adotti.

Altra genialata tutta estiva viene da Verona, o meglio dal consigliere comunale Alberto Zelgeril quale ha proposto e ottenuto delle liste di proscrizione per i docenti che nelle scuole parlano di omosessualità.
Perché in effetti finora se ne era parlato troppo, ed è noto che l'omosessualità ha tempi di contagio molto più rapidi dell'ebola, e  che le scuole veronesi traboccano di aspiranti regine del deserto.
Un altro colpo di sceMa per Tosi.

Ma avete letto il mio primo articolo su Odd. Mag?
No!?
Shame on you, lo trovate qui
Spero sia l'inizio di una lunga collaborazione con questo nuovo portale creato e gestito da ragazzi del sud come me, campani per l'esattezza. Gli argomenti saranno vari, un po' come qui, toccando le mie sfaccettate passioni.

Ma voi siete già in vacanza? Dove state di bello?
Mi dicono che quest'anno vada molto il Salento.


In ogni caso vi auguro un ottimo Ferragosto e una buonissima estate e spero ci sentiremo molto presto!




42 commenti:

  1. Pier, carissimo, mi onora che tu mi abbia chiesto espressamente come la penso su questa faccenda delicatissima dello scambio di embrioni.
    Devo dire innanzitutto che io ho le mie remore in fatto di fecondazione artificiale eterologa, ma al di là di questo penso che il legame che si instaura durante la gravidanza è indubbiamente fortissimo tra mamma e bambino (pur se ci sono donne che hanno il coraggio di fare cose orribili ai neonati appena partoriti....ma qui si va nell'abberrazione) quindi comprendo bene che la donna che ha partorito senta "suoi" questi bimbi.
    Tenendo conto del fatto che io non mi sarei potuta trovare in questa situazione proprio perchè come ti dicevo non sono d'accordo sull'eterologa, ma sapendo cosa significa avere dentro di sè una vita che si sviluppa e cresce e poi darla alla luce, sono portata a dire che sentirei "miei" quei bimbi anche io. Ma immagino anche che avrei, come tu ipotizzi qui nel post e anche nel commento da Franco, un senso di rimorso assai difficile da far passare, anche se in effetti non avrei alcuna colpa dell'accaduto. Io sono una persona che di scrupoli se ne fa sempre 3000 più del dovuto, perciò immagina tu...
    Certo da qui a dire che al posto della donna che ha partorito io avrei detto subito: "ok riprendetevi i bambini, voi genitori biologici!" ce ne passa, perchè è facile dire "io farei così o io farei colà", quando non si è REALMENTE in una situazione, di fronte a una scelta del genere.
    E allora? Già. Allora la soluzione giusta non c'è, Pier. In entrambi i casi qualcuno soffrirà per un errore non suo e i bambini da grandi soffriranno a loro volta.
    Pessimista la mia visione della cosa, lo so.
    E alla fine ho fatto ipotesi su come mi sentirei partendo, come ho spiegato, dal presupposto che io non mi sarei potuta trovare in quella situazione perchè non sono d'accordo sulla fecondazione eterologa. Lo so. Il mio pensiero vale ben poco, dunque.
    Ma mi dispiace tantissimo per questa storia, credimi. Nessuno dovrebbe trovarsi in situazioni simili!

    Mi permetto di finire questo commento però con una nota simpatica a proposito del tuo tirocinio: dai, coraggio, oramai il grosso è fatto :-) E poi vuoi mettere avere l'aria condizionata gratis? ;-)

    Un abbraccio, Pier!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maris ma certo che mi interessa la tua opinione, perché so che affronti la maternità con attenzione e sensibilità :)
      Ovviamente tutte le nostre opinioni non possono che essere esterne, ma voi madri avete certamente un'ottica diversa! In effetti fino ad ora non si è parlato tanto dei bambini, i quali, crescendo, certamente scopriranno la notizia visto che è saltata alla cronaca. Speriamo non si ripeta proprio più!

      In verità ti dico che oltre all'aria condizionata, sto stampando anche alcune cose gratis :D

      Un abbraccio a te :)

      Elimina
  2. Ciao Pier! Mi sono dovuta aggiornare un po' sullo scambio dei gemelli perché in effetti non ne sapevo nulla, oppure me lo sono dimenticata. In effetti è una situazione spiacevole, ma credo che la sentenza sia stata giusta, perché come dice Mari, il legame si instaura anche durante la gravidanza e la partoriente in questo caso non ha nessuna colpa. Piuttosto mi chiedo come facciano quelle persone che affittano l'utero: deve ( dovrebbe) essere una cosa durissima separarsi dopo aver tenuto una creatura per nove mesi dentro di sé. Va beh.. A parte le mie opinioni poco illuminanti se non scontate... Qui l'estate sta finendo, iniziano i temporali e il freddo, ma il tutto mi è abbastanza indifferente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah io credo che chi lo affitta lo faccia perché comunque non sente quel senso materno per cui dopo 9 mesi non sentono quel legame. Che lo facciano puramente per soldi o meno non saprei.
      Vengo da te!!

      Elimina
    2. Si, in teoria se fanno la scelta di affittare l'utero è perché ci hanno pensato bene, però è qualcosa che non si può mai sapere prima perchè appunto è un legame che si instaura durante il periodo di gravidanza. Deve essere una scelta dura anche quella, anche se fatta puramente per soldi.

      Elimina
    3. E' vero, poi potrebbe nascere quel senso di maternità che poi non si pensava di avere e in quel caso non so come vadano le cose, se appunto la donna può tirarsi indietro..
      Sicuramente se lo si fa per soldi, nella maggior parte dei casi è per reali necessità!

      Elimina
  3. Caro Pier...
    che dire, leggerti da sempre uno sfogo sul mondo, uno sfogo positivo e piacevole.
    detto questo io sto pensando seriamente ad un utero in affitto per diventare mamma, avrei molto molto volentieri adottato una creatura, ma sono malata, ho la fibrosi cistica, e non mi è concesso di diventare mamma in quel senso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patalice! Ti ringrazio per le parole :) Non ho capito bene ed ammetto la mia ignoranza: chi è affetto da fibrosi non può adottare? O meglio, in linea teorica si può fare ma non in pratica?

      Elimina
    2. Probabilmente dev godere di ottima salute per garantire di poterti occupare del bambino il più a lungo possibile. Diciamo che in Italia ci sono un sacco di ridicole clausole per poter effettuare una adozione. Inoltre a volte ci vogliono anni per le pratiche e questo va a discapito del bambino che cresce nell'orfanotrofio mentre i suoi genitori aspettano di poterlo adottare. È assurdo!

      Elimina
    3. Ho pensato anche io ad una fattispecie così, poi immagino che più grave e invalidante sia la malattia, più rare sono le possibilità. Però mi chiedo se il problema non sorga anche con un utero in affitto, ma la legislazione a riguardo mi è un po' oscura! So solo che è un casino adottare, come se le condizioni in cui versano certi bambini negli istituti possano essere meglio che a casa con una famiglia!

      Elimina
    4. ...un utero in affitto è fattibile per chiunque, perché basta pagare abbondantemente per ottenerlo...
      la mia condizione mi rende impossibile una gravidanza, ed anche portare avanti una fivet, ovvero generare ovuli, quindi avrò un figlio che comunque non sarà mio...
      ma avrei avuto il cuore colmo d'amore per un'anima dalla pelle differente dalla mia, amerò questo progetto amorevole e dolcissimo che, sebbene complicato e criticabile, porterò a termine con testardaggine assoluta!

      Elimina
    5. Nel tuo caso posso capirlo, Pata, tu comunque sei impossibilitata anche ad adottare, ma chi invece non lo è, perché non farlo? Non lo trovo criticabile, è criticabile un Ricky Martin o un Elton John!

      Elimina
    6. ...sono meglio di Ricky Martin...
      meraviglioso!
      ;-)

      Elimina
    7. Diciamo che ognuno ha le rispettive unicità e credo esigenze diverse :)

      Elimina
  4. Ciao Pier!! Io ho già finito le vacanze, sono stata in Versilia :) Mettiamola così, tu almeno hai l'aria condizionata e spero che tu abbia anche una sedia per sederti, io quando ho fatto lo stage per i crediti della maturità mi avevano abbandonato in piedi davanti al termosifone :D complimenti per il tuo primo articolo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Mai stato in Versilia, com'è?? Ahahaha sì dai almeno ho una sedia, un computer e l'aria! Grazie, il primo e speriamo non l'ultimo :D

      Elimina
  5. .. io mare mare mare e ci vediamo a Settembre, mollo il blog, mollo internet, mollo il mondo e mi metto a mollo.. alla faccia di Silver (no conosci? No perdi nulla.. )
    baci e buona estate a stampare gratis e al fresco.. buttala via! p.s. sappi che il Salento è sovrastimato. In Agosto poi da evitare come la peste...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molla tutto e resta a mollo! Anche io sarò un po' più assente! Sì, conosco Silver ma da qui non passa più, sarà rimasta poco soddisfatta xD
      Non sono mai stato in Salento, ma quest'anno la gente ci si è fiondata come se fosse emerso dalle acque a Giugno. State bboni!

      Elimina
    2. ..ahah.. buone vacanze allora.. che il sole ci ritempri! ;)

      Elimina
    3. Il sole qui ci ha così ritemprato che ormai sono di pietra!

      Elimina
  6. Ciao Pier! Eccomi approdata felicemente sul tuo blog. Divertente e intelligente ti seguiro' davvero volentieri. Purtroppo l'icoso non mi consente di dilungarmi molto senza fare le solite figuracce dovute al correttore automatico che fa quello che gli pare. Per cui restero' sul faceto. Anche io vorrei che Banderas tornasse. Dal buco in cui e' piombato da quando parla con le galline e dispensa consigli d'amore. Non richiesti tra l'altro! Abbraccio e a presto. Io sono in Puglia in vacanza, ma ritengo che pur essendo bello il Salento non e' mica l'unico luogo degno di considerazione per un "buen retiro" vacanziero. La Puglia e' tutta bella. Ma anche la Campania, la Sicilia, la Toscana. Ma quante sono le regioni Italiane? Ahahah :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella! Grazie per essere passata, anche per me è stato un piacere trovare il tuo blog :) E grazie mille per i complimenti.
      ahahah è vero, ormai Banderas è in un tunnel, non ne esce più!
      Anche io penso che tutte le regioni (21??) siano belle, quest'anno è andato di moda il Salento nemmeno fosse Atlanta! Mah :D

      Elimina
  7. Salento… magari! Ci sono stata solo una volta e ne porto nel cuore ricordi impagabili. Di persone stupende, mare cristallino e tanto, tanto cibo (giusto per ricollegarci al discorso cellulite di inizio post XD).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì bella, ma esistono anche altri posti XD

      Elimina
  8. Noi del Sud invidiamo il clima di quelli del Nord.
    Quelli del Nord che invidiamo noi del Sud per lo stesso motivo. E per il cibo. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cibo migliore è sicuramente il nostro xD ma a molta gente del sud piace il caldo eh :)

      Elimina
  9. No aspetta com'è la storia che hanno tolto la riserva? Ora non ci si può più laureare entro marzo dell'anno dopo senza ripagare le tasse? Ho capito bene? In tutta Italia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Emy scusami, mi sono espresso male. Nella mia facoltà è stata eliminata, ogni università può decidere come far iscrivere gli studenti e quindi varia. Ora correggo per non creare malintesi

      Elimina
  10. La spiegazione è comunque quella no? Che mer*eeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, esatto. Tu finisci gli esami entro dicembre ( e non più entro 15 giorni dalla laurea) oppure ti paghi le tasse e tanti saluti al cappello. Mozioni per riempire le tasche di una università che fa acqua da tutte le parti!

      Elimina
  11. Il Salento manca nella mia lista, non ci sono mai stata. Abitando sul mare per me vacanza corrisponde a capitale europea incasinatissima...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me se potessi viaggiare quanto vorrei, sarebbe tutt'altro che mare!

      Elimina
  12. Pier, mi mancava leggerti.. avrei tante cose da scrivere su tutti gli argomenti che hai toccato, ma come al solito pochissimo tempo..
    d'inverno sarò più presente promesso! ti voglio bene stellino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginavo Vele che fossi impegnata, non preoccuparti :) Un bacio!!!! Ti voglio bene anche io!

      Elimina
  13. Spero l'estate stia procedendo secondo i tuoi desideri... intanto vado a leggermi il tuo articolo... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più o meno Straw ma non ci possiamo lamentare :D

      Elimina
    2. Ps: spero ti sia piaciuto :)

      Elimina
    3. Certo che mi è piaciuto e mi è stato pure utile, anche se per me le vacanze rano quasi finite e tutti i prodotti descritti ormai me li potevo solo dimenticare... attendo tuoi nuovi pezzi! :-D

      Elimina
  14. Guarda, che invidi chi sta al nord anche no... io al buio mi stavo tagliando le vene con una lametta ma ho realizzato solo dopo che era il piegaciglia... ma vabhè, son traumi post Sicilia...
    Detto ciò, non sono mai stato in Salento, sono out?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaha i piegaciglia sono davvero armi improprie!
      No, non sei out, anzi!

      Elimina
  15. Voglio venire anche io. Il mare bello mi manca ._.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...