martedì 30 luglio 2013

Nel mondo che vorrei anche il Papa dovrebbe essere gay

Torni dalle vacanze e non hai nemmeno il tempo di disfare la valigia e riguardare le foto, che c'è già una polemica che ti fa prudere la lingua.
Perché, per quanto ti sforzi a capire e supportare la causa LGBT, ci sarà sempre qualcuno che ti darà sui nervi.Il problema è che noi gay ci sentiamo delle dive, vorremmo un mondo tutto arcobaleno che ci osanna e acclama come stars su un red carpet qualsiasi che Beyoncè who?!.
Perché noi non ci accontentiamo di avere chat gay, village gay, tv gay, radio gay, crociere gay, locali gay, saune gay, squadre sportive gay, libri e cinema gay. No.
Noi vogliamo molto di più.
Vogliamo runnare the world su tacco 12.
Vogliamo l'universo ai nostri piedi.
Questa è l'integrazione e l'accettazione che vogliamo.
Vogliamo pure un Papa gay.


"Una bandiera arcobaleno, grazie!"
La polemica di cui sopra nasce dal fatto che Bergoglio, l'attuale papa, si sia espresso durante un'intervista riguardo le tematiche omosessuali.
Alla domanda
[...] Come intende affrontare questa questione [...] della lobby gay?
ha risposto
" [...] Sulla lobby gay si scrive tanto: io non giudico. Non ho trovato carte d'identità di gay in Vaticano, dicono che ce ne sono. Se una persona è di buona volontà, chi sono io per giudicare? Ma credo che si debba distinguere il fatto che sia gay, dal fatto che fa lobby. E grazie di questa domanda"
Come ha reagito la comunità omosessuale a riguardo?
Merda.
Perché ovviamente se non ne parla è per evitare il discorso, se ne parla non dice ciò che noi gay vorremmo sentirci dire.
Ovvero che siamo belli, bravi e tutti ci vogliono bene.

Non importa che tu sia il capo della più grande confessione religiosa al mondo, il Cristianesimo, che da secoli cerca di raschiarci via come gomme da masticare attaccate alle suole delle scarpe.

Devi rivoluzionare secoli di storia, stravolgere menti e mentalità, ribaltare catechesi, Bibbia, tirarti la zappa sui piedi, tralasciare il fatto che tu sia cattolico e urlare al mondo che i gay sono creature meravigliose da amare e rispettare no matter what.
Perché dobbiamo avere l'approvazione di tutti, o tutti sono brutti e cattivi.
E omofobi.
O omofobi interiorizzati, tipo me che sarei tale solo per non essermi unito alla massa.
Io me li sono immaginati lì, intenti a scavare nei meandri del dizionario e del catechismo per trovare i punti in cui la risposta risultasse da condannare, a non dormire la notte pur di poter puntare il dito come davanti all'ennesimo plagio di Lady Gaga.

Mi chiedo, e chiedo a chi è arrivato ad offendere, che ve ne importa di cosa pensa il Papa, anche considerando che molti di voi si reputano atei?
Cosa vi aspettavate da un'autorità ecclesiastica?

E soprattutto di cosa avete paura?
E' un personaggio influente, come ce ne sono molti altri, mantiene e preserva la sua carica e ciò che crede. 
Se lo uno Stato laico si lascia coinvolgere e influenzare da forze esterne, non è colpa del Cattolicesimo, ma dei compromessi che lo stato stesso ha accettato.

Da non credente, mi sembra che le sue dichiarazioni siano educate, corrette per certi versi, perfettamente in linea con ciò che rappresenta.
Mi sembra un piccolo passo in avanti, e se per voi non è abbastanza vi ricordo che il suo emerito predecessore, impugnando le sue Prada, strillò
“i matrimoni gay, un attacco alla pace e alla giustizia"
Aspettate almeno il prossimo Pride prima di indignarvi.



43 commenti:

  1. Scusa Pier,ma devo aggiungere qualcosa. Sull'estratto che hai riportato nulla da eccepire,ma che posizione prendi di fronte a quest'altro estratto della sua intervista? "Se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla?Il problema per la Chiesa non è la tendenza. Sono fratelli. Quando uno si trova perso così va aiutato, e si deve distinguere se è una persona per bene."
    Il tuo messaggio del post lo condivido,sia chiaro. A volte sembra che si cerchi chissà quale autorizzazione e benedizione autorevole per poter legittimare ciò che si fa ed essere ciò che si è. Però c'è anche il fatto che la maggior parte di quelli che definisci "atei"(me compreso) sono stati per tanto tempo dentro la Chiesa,e rimanere totalmente indifferenti alle parole del Papa quando si sono spese ore e ore domenicali a stare in ginocchio,a sgranare rosari e a punirsi,e sentirsi in colpa per qualunque atto o pensiero "disordinato", forse non è sempre così facile.
    Inutile dire che da quel commento di qualche mese fa ho continuato a seguire il tuo blog come un ossesso!xD E che continuerò a farlo finchè il tizio a cui rubo il wifi non mi sgamerà!
    A presto e buon'estate! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispetto a quella frase, di cui però non ho trovato il video, credo sia in perfetto accordo con quanto ha sempre sostenuto la Chiesa cristiana.
      Io credo che si possa seguire un culto pur senza seguire alla lettera ciò che i suoi componenti dicono. Il mio riferimento era rivolto più ai ferventi atei che ripudiano quasi del tutto la Chiesa.
      To ringrazio XD e ringrazio anche il tipo che ti da il wifi.

      Elimina
    2. Ho controllato la frase "incriminata". Stando alla trascrizione ufficiale di quell'intervista e ai contributi video,la frase "quando uno si trova perso così va aiutato,e si deve distinguere se è una persona per bene" non sarebbe mai stata realmente detta. Mi sembrava onesto e corretto riportare questa correzione al mio intervento di prima.
      Per quanto riguarda le mie posizioni sulla Chiesa,e sul Papa, queste rimangono sicuramente molto critiche. Per capire realmente gli effetti di un'educazione religiosa su di un ragazzo gay,bisognerebbe viverli sulla propria pelle(cosa che non auguro a nessuno). Le ultime notizie poi che leggo sul web(l'aggressione ai 2 ragazzi gay a Sassari) mi fanno pensare che almeno sulle violenze omofobe il Papa qualche parola più forte e chiara potrebbe anche esprimerla. Ma d'altronde,non lo fanno i nostri politici,come aspettarsi qualcosa dal capo di uno Stato "straniero" ma non troppo?

      Elimina
    3. Ecco, questo ti fa capire come ci abbiano giocato molto su questa storia giusto per far scena e creare disagi!
      Ho avuto modo di chiacchierare con un ragazzo gay e testimone di geova e lì sono casini perchè davvero ti ripudiano. Lui ha giustamente ma con fatica seguito la sua strada, e spero che lo stesso facciano tutti.
      Ho sentito delle aggressioni, ma come dici tu la parola spetterebbe prima ai nostri politici, io invece non ho sentito nulla di nulla. Che poi il Papa dovrebbe condannare certi atti di violenza, sono d'accordo, ma in genere dovrebbe condannare TUTTA la violenza e star lì ogni giorno a ripetercelo, figurati se lo fa per un caso di omofobia.

      Elimina
  2. Posso dire una cosa? preferivo il predecessore.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché nonostante la posa da tetesko stronzo, era ciò che assomigliava maggiormente ad un papa.
      Poi, per inciso, di recente ho visto un documentario che svela alcuni altarini del Vaticano e lui ci fa una bella figura, in confronto -ad esempio- al polacco che l'ha preceduto!

      Francesco mi sembra l'ennesima marionetta che deve fare il buonista, finora però parla e parla (di IOR, lobby ecc) ma non ha combinato uno stracazzo :p

      Moz-

      Elimina
    2. Moz mi sfuggono molte cose:
      1 esiste un "modello papa" da seguire?
      2 se non è buono/buonista il papa chi dovrebbe esserlo?
      3 Che dovrebbe fare?! Ha riunito 3 milioni di persone dall'altro lato del mondo, mi sembra indichi qualcosa

      Elimina
    3. 1) certo, deve incarnare la Chiesa dura e pura, quasi medioevale. :p
      2) se lo è di suo ok, se lo è perché ce lo hanno messo per dare una ventata di freschezza alla stantia Sacra Romana Chiesa è un altro paio di maniche.
      3) vedi risposta sopra. 3 milioni che hanno abboccato.

      Moz-

      Elimina
    4. Si certo, aspetto mi condanni al rogo allora xD

      Che lo sia di suo o lo faccia non possiamo saperlo ne adesso ne mai, nè io nè te purtroppo. Però far abboccare 3 milioni di persone non mi pare semplice xD

      Elimina
    5. E' più semplice di quanto tu possa credere, vista la quantita ancora maggiore di persone che, dopo 2000 anni, ancora crede a storielle fantascientifiche su un dio che ci governa e su suo figlio venuto a salvarci! :p
      Medioevo puro.
      A sto punto tanto meglio credere in Babbo Natale :p

      Moz-

      Elimina
    6. Dai Moz i credenti attuali sono meno stupidi, è noto! Non siamo più nel medioevo

      Elimina
    7. E allora come mai ancora credono ad una cosa che SI SA essere un archetipo ripreso da altre cento religioni precedenti (un messia che arriva sulla terra, nato da una vergine e si sacrifica per il mondo) mettendo anche la mano sul fuoco che sia una cosa storica (quando non lo è affatto, dato che non c'è alcuna prova di questo)?? :)

      Moz-

      Elimina
    8. Stai parlando di fanatismi religiosi non persone religiose...

      Elimina
    9. No, parlo di gente che Crede :)

      Moz-

      Elimina
    10. concordo con Pier: e non capisco come Miki - che pure adoro e "voglio bene" conoscendo tanta parte della sua vita anche se non ci siamo mai visti - che reputo un ragazzo intelligente, sveglio e onesto, possa diventare così "di parte" quando si tratta di Papa Francesco, che sta rivoluzionando la Chiesa come neppure Karol aveva fatto!

      Dai Miki... sei troppo anticlericale per essere obiettivo...

      Elimina
    11. Purtroppo Moz a volte mi va di panza e perde obbiettività! Però capita a tutti e avremo pietà di lui :P

      Elimina
    12. Io vedo le cose come stanno... finora ha solo detto qualche parola su lobby e IOR ma di fatto non sta facendo niente. Non è che se il papa si leva il catenazzo nigga d'oro rivoluziona qualcosa, se tutti gli altri centomila dietro (e sopra) di lui continuano a fare come sempre han fatto...
      ...non fatevi abbagliare da due cazzatelle, a prendere il pulman al posto della carrozza papale sono capaci tutti, suvvia :)

      Moz-

      Elimina
    13. Moz ma proponi: che cosa vorresti facesse? Sono sicuro che Francesco mi legge

      Elimina
    14. Se deve essere sto gran rivoluzionario, iniziasse a smantellare gli affari criminali e il Vaticano, svelasse come stanno le cose su fatti storici recenti (la Orlandi, il boss della banda della Magliana, ecc), facesse condannare i preti pedofili dalla polizia...
      Per ora, tranne che un buonasera in un italiano stentato, s'è visto poco, o meglio... molto ma con poche concretezze.
      Il mio giudizio è sospeso, per ora... viva Ratzie! :)

      Moz-

      Elimina
    15. Moz facessi meno l'anarchico capiresti che è pur sempre il papa e che pure se volesse non può rivoluzionare tutto da un giorno all'altro come nulla fosse

      Elimina
    16. Ma infatti! E' proprio quello che sto dicendo! Non può, quindi è inutile che getta fumo negli occhi credendosi la rockstar de noantri, per ridare lustro a un sistema che sta collassando (come potrebbe non collassare? siamo nel 2013, dovrebbe essere punibile penalmente l'abboccare come creduloni a storielle scritte su un libro di favole) :)

      Moz-

      Elimina
    17. Quello che stai dicendo non è rivoluzionario ( che poi io non l'ho definito tale) solo fuori da ogni logica, per un papa tanto più se eletto da poco. Non gli farebbero nemmeno aprire bocca anche se volesse parlare di certi argomenti e non può smantellare il Vaticano ( se non nella questione economica come sta tentando di fare) o smantellerebbe anche la sua figura. E poi non é che se parla di fatti che piacciono a te è "rivoluzionario", al contrario invece no. Bisogna guardare su ampio raggio, giudicare che compito riveste, guardare a ciò che è stata la Chiesa in tanti anni, in piccole e grandi cose. Se conti di cambiare tutto con un colpo di spugna, allora hai proprio sbagliato mondo, non persona.
      Riguardo alla fede posso solo dire che ognuno crede in ciò che vuole, il resto è OT al momento

      Elimina
    18. Beh, e le tue parole non sottolineano allora quel che ho detto all'inizio? Ossia che si tratta solo di un ennesimo burattino messo lì per uno scopo?
      Lui non può dire delle cose, dice solo quello che deve ecc... Ce l'hanno messo, perché serviva, tanto che il precedente si è "ritirato"... :)
      Ma per me il papa è ancora Ratzie!

      Moz-

      Elimina
    19. No, non lo sottolinea perché c'è differenza fra carica da rispettare e burattino. Fosse stato un burattino avrebbe seguito le orme del predecessore, ma anzi si è distanziato; se poi non l'ha fatto in ciò che dici tu mi spiace xD . È come se tu andassi dal tuo prof e gli dicessi che non sa insegnare, non credo ti finirebbe bene! È questione di ruoli

      Elimina
  3. ciao,
    io non so bene come definirmi: non son atea ma non mi ritrovo in nessuna religione, spesso sono i "rappresentanti" a farmi allontanare, per cui resto con la mia religiosità e non mi interesso delle varie curie, ma bado ai sentimenti, alle intenzioni, ai pensieri positivi, a ciò che può portare nel mondo Amore e giustizia (son idealista e romantica, che farci?).
    Ciò detto a me questo papa sembra un grosso miglioramento, proprio perchè mi pare non giudichi - e per fortuna che la seconda frase riportata da Bruno non è mai uscita dalla sua bocca, però ci faccia riflettere che qualcuno l'abbia *appiccicata* ad arte - e sia portatore, rispetto ai predecessori, di grandi cambiamenti, che non passano certo inosservati e io spero cambino il modo di porsi rispetto alla fede. E' ovvio che non può nemmeno arrivare e tirare una riga, o sarebbe forse accusato di stegoneria - il modo in cui la Chiesa nei tempi più bui eliminava le persone scomode -, ma quelli che sembrano piccoli segnali invece sono molto forti!

    Sul resto ti do ragione, io ovviamente parlo da etero ma ho amici carissimi gay e a volte mi rimettono in riga: sono più realista del re, vorrei subito libertà di esprimersi - nel rispetto degli altri ovviamente - per tutti e abolizione dell'idea stessa di poter trattare una persona male - eufemismo - solo perchè è diversa da te, ma è sicuramente sbagliato esser così incazzosi - perchè io ci ho pensato bene e questa insofferenza per chi è insofferente deriva da un senso di ingiustizia molto forte che non trova pace al solo legger o sentire certe cose, figuriamoci a viverle - e non è il modo giusto per diffondere pace e rispetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido del tutto la prima parte del messaggio e ti dico pure che fai bene ad avere una tua religiosità!

      Purtroppo buona parte della comunità non ha capito due cose importanti:
      1 che attaccare per difendersi, specie se lo si fa con maleducazione e arroganza, non porta alcun frutto.
      2 che se siamo i primi noi a discriminarci e a chiuderci in degli artificiosi "mondi LGBT" non avremo mai una vera aggregazione.

      Elimina
  4. E, tra l'altro, a me l'estratto che hai postato (mi baso su quello, non ho sentito l'intervista integrale) non pare così condannabile. Certo non c'è un'apertura, ma non c'è nemmeno "bruciate sul rogo" e soprattutto c'è: "se una persona è di buona volontà chi sono io per giudicare?" che mi sa tanto di "se fai bene il tuo lavoro allora siamo a posto". Speriamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti son arrivati a scrivere cose non dette da lui pur di condannarlo. Sono infastidito e non poco da questa comunità così violenta...

      Elimina
  5. Acc! Questa me l'ero persa... poi sembra che sto qui a commentare solo i post divertenti...
    A me sembra un bel passo avanti e francamente non me l'aspettavo da parte di un Papa, per cui sono d'accordo con te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla :D
      Comunque anche per me è un buon passo in avanti, per quanto la cosa possa tangermi!

      Elimina
  6. Ciao, curiosavo per colpa di Mozzo e mi sovvenne una cosa che mi stupisce molto della chiesa, cioè questa:

    ma il Papa non è sposato con Dio? E Dio non creò l'uomo a sua immagine e somiglianza? E quindi, non è il papato un matrimonio omosessuale? Peraltro, considerato che anche preti, frati e suore son sposati con Dio, è pure un matrimonio poligamico e poliandrico, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Beh una teoria interessante e non fa una grinza, da proporre a Bergoglio!

      Elimina
  7. Ovviamente non si può avere tutto di colpo, solo perché è stato eletto un nuovo Papa. A me sto Papa piace, è molto più aperto dei suoi predecessori e quello che ha detto sul giudicare i gay è un grande passo avanti. Poi ci saranno sempre quelli che qualsiasi cosa fai ti tirano le pietre, come diceva una vecchia canzone, ma se dobbiamo dare retta agli eterni scontenti non se ne viene più a capo. Il prossimo passo saranno i matrimoni gay...? chi lo sa.
    Solo una cosa non capisco, sicuramente deriva dal mio rapporto con la religione (credente-altalenante non praticante)..questa necessità assoluta di essere sposati in Chiesa. Alla fine il fatto che la Chiesa non approvi, non vuol dire che lassù qualcuno sia dello stesso parere. Forse si farebbe meglio a fregarsene e a vivere comunque la propria spiritualità, indipendentemente da preti et similia. Al momento spero che permetteranno il matrimonio civile, almeno quello. Ma tutto questo è un mio personalissimo pensiero. Oddio ho scritto tanto...pardon! -_-"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta!! Io francamente non mi aspetto proprio nulla e proprio per questo non capisco chi deve arrivare ad insultare. E' come andare dal ferramenta e chiedere un taglio di capelli. Come giustamente dici tu, la spiritualità prescinde da ciò che papa o vescovi asseriscono, ed è una cosa intima. Il matrimonio civile deve essere permesso dai politici, il Papa vuole uno stato laico

      Elimina
  8. Io mi stupisco soprattutto dei non credenti che pretendono che il Papa da un giorno all'altro possa diventare il paladino della comunità LGBT. Capisco un po' di più invece gli omosessuali credenti. La loro speranza che ci sia un'apertura su certi temi è importante, anche se dal mio punto di vista, se hai scelto di credere nella Chiesa e non semplicemente in Dio, hai sbagliato qualcosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti credo non siano molti gli omosessuali convinti di esserlo che credono nella chiesa, per fortuna. Se sei non credente mi resta comunque un dubbio: che te frega!?

      Elimina
  9. Condivido, santocielo anche se piccolo c'è stato un piccolo passo in avanti. In più è stato il Papa a farlo, quindi perchè fare sempre i superiori e smerdare a destra e manca. Eccheppalle!

    RispondiElimina
  10. Condivido assolutamente, e apprezzo il suo atteggiamento pacato completamente diverso dall'odioso PAPARATZI

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...