mercoledì 23 gennaio 2013

The Help (2011)

Mi son reso conto di avere molta roba ancora da vedere.
In teoria avrei da vedere tutto lo scibile umano viste le mie scarse conoscenze cinematografiche.
Ma visto che non mi pare il caso, nel frattempo perdo tempo dietro ai film consigliatimi.
L'altra sera quindi mi sono dedicato a The Help.

Mississippi, 1950.
Eugenia "Skeeter" Phelan ha un sogno.
Al contrario delle sue squittenti e cotonate coetanee che cercano l'uomo perfetto, per diventare casalinghe perfette con una famiglia perfetta, Skeeter vuole scrivere.
E ci prova in tutti i modi, altro che bamboccioni.
Appena laureata accetta subito l'incarico per una rubrica di economia domestica nel giornale locale.
Ma Skeeter deve svoltare.
Se vuole realizzare il suo sogno e diventare una grande scrittrice, deve trovare una storia mai trattata.
Deve raccontare qualcosa che le masse non conoscono, specie le signorine per bene dell'alta società con cui si ritrova, indolente, gomito a gomito.
L'ispirazione arriverà dalla quotidianità, da un mondo parallelo a quello in cui vive, un mondo che però le leggi, le credenze, la cattiveria, l'ignoranza hanno relegato all'ombra.
Sono questi infatti gli anni delle manifestazioni, delle rivolte e degli scontri per l'affermazione dei diritti civili da parte dei neri, guidati in particolare da Martin Luther King, vessati da un continuo odio razziale che li costringe a un ruolo di inferiorità all'interno della società.
Le donne afroamericane, in particolare, vivono una vita di sacrifici e sofferenze.
Molte sono domestiche nelle case dei bianchi benestanti, che, alla stregua di serve, devono riverire i padroni, attraverso ferree regole di non-contatto con essi, anche crescendo i loro figli messi al mondo incoscientemente.
A ciò si affiancano situazioni familiari sull'orlo del disastro, fatte di solitudine, dolore, mariti spesso violenti e numerosi figli da accudire.
Queste sono le storie che Eugenia vuole portare alla luce del sole, che vuole mostrare a quel mondo tanto chiuso nella sua superficiale abitualità, quel mondo che in un certo senso ha caratterizzato la sua crescita.
E per farlo ha bisogno di una testimone diretta.
Troverà, non senza difficoltà, una spalla in Aibileen Clark, domestica dalla biondissima Elizabeth Leefolt.
In maniera anonima, Skeeter raccoglierà i racconti della donna in un libro.
Ma la sola Aibileen non può bastare per il grande progetto richiesto dalla casa editrice newyorkese.

Sarà un'altra domestica, Minny, licenziata da Hilly Holbrook solo per aver usato il bagno padronale, a contribuire al libro portando tutta la sua esperienza.
Un film quantomai attuale, non solo contro le discriminazioni, ma in grado di toccare molti dei sentimenti e delle dinamiche umane.
Dall'odio e dal disprezzo immotivato, all'amore incondizionato per la famiglia, gli affetti, la vita e soprattutto la libertà, al coraggio di essere sè stessi e di essere amati in quanto tali.
La voglia di vivere, di sperare, di cambiare, di migliorare una realtà vecchia e stantia distaccata da una qualsiasi logica umana.
Un film piacevole, in grado di far sorridere non senza sentire l'amaro sapore della commozione.

Minny ti amo!

Voto 9

52 commenti:

  1. Bel film davvero... Minny è semplicemente fantastica...:-)

    RispondiElimina
  2. visto da poco...e mi è piaciuto tanto!!! ho appena finito anche il libro... le attrici davvero straordinarie :)

    RispondiElimina
  3. E' piaciuto anche a me. Voto 8 da parte mia. Da consigliare.

    RispondiElimina
  4. Potrebbe essere interessante anche se non è propriamente il mio genere... Che poi, il problema afroamericano ho già visto risolverlo a revolverate in Django :p

    Una domanda: ma è un film drammatico o comunque un po' brillante?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente brillante e affatto drammatico nonostante la tematica. Anzi, l'ho trovato sottilmente divertente!
      Mitica Emma Stones, mi è piaciuta moltissimo qui!

      Elimina
    2. esatto! diciamo che non si cade nel dramma e nel dolore, ma è pur sempre un film su un'epoca non facile, fa riflettere!

      Elimina
    3. Ok, no perché i piagnistei troppo retorici non sono per me :)

      Moz-

      Elimina
    4. Ok, lo metto in coda... Prima però vengono i film spaccaculo che devo recuperare XD

      Moz-

      Elimina
    5. Polizieschi italiani in primis :)

      Moz-

      Elimina
    6. chissà perché non avevo dubbi :p

      Moz-

      Elimina
  5. Film bellissimo, come anche il libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. insomma devo recuperare il libro, ho capito! :)

      Elimina
  6. Penso che dopo le prime tre righe di questo post mi ero già convinta che devo assolutamente vederlo!
    La trama mi ispira davvero molto, adoro le storie di scrittori che vogliono fare carriera.. E leggendo nei commenti, se c'è Emma Stone, poi, non posso perdermelo! Lo cerco subito, così me lo guardo stasera sul treno mentre torno a casa.
    Grazie mille per il suggerimento!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te di essere passata :) lieto ti abbia ispirato!

      Elimina
    2. L'ho guardato! Mi è piaciuto davvero moltissimo!!! E ammetto che mi è scappata qualche lacrimuccia di commozione verso la fine.. :')
      Credo che nei prossimi giorni lo consiglierò praticamente a chiunque incontrerò..

      Elimina
    3. mi fa molto piacere :) consiglia consiglia!!

      Elimina
  7. Oddio, leggi il mio penultimo Post. E' identico.. Bellissimo film, tanto da dedicarci un post, appunto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che mi hai messo paura o.o!? Identico non direi, come precisi la tua trama è presa da internet, la mia è scritta di mio pugno, con considerazioni personali alla fine e in base a ciò che ricordavo e che avevo capito! che poi la storia sia quella è inevitabile :)

      Elimina
  8. Ho letto il libro ma non ho visto il film. Storia incredibile e meravigliosa.
    Cercherò di recuperare!

    RispondiElimina
  9. Qualche mese ho avuto l'occasione sia di leggere il libro che di vedere il film grazie al gruppo di letture di Strawberry, e mi sono piaciuti entrambi, trovo che il film abbia rispettato in pieno il libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere sentirlo perchè detesto un film troppo scostato dal libro!

      Elimina
  10. ma i film con chi li vedi? quando ne vediamo uno insieme sul divanuccio ? ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah io sul mio e tu sul tuo? ok :)

      Elimina
    2. quanti divani hai in casa? io uno...e per vederlo insieme la casa deve essere la stessa...vabbè anche tu non mi vuoi :( Scaricato ruzzle?

      Elimina
    3. ahahh si l'ho scaricato! carino dai

      Elimina
  11. ho letto il libro con il gruppo di lettura di strawberry e l'ho trovato meraviglioso. Il film non l'ho ancora visto ma vorrei una tata come Minny in casa ... troppo forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara guarda il film che sono certo ti piacerà :)

      Elimina
  12. il film non l'ho visto, ma ho letto il libro, consigliato!

    RispondiElimina
  13. Anche a me "The Help" é piaciuto tantissimo, e ti dico io ho visto prima il film e dopo letto il libro e non mi ha deluso in nessuno dei due casi! Minny mi é stata simpaticissima, ma mi é davvero piaciuto il rapporto fra lei e Miss Celia.... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miss Celia era di una dolcezza incredibile! è stato un pezzo forte per me quella scena...

      Elimina
  14. La nostra cara Minnie ha vinto l'oscar!
    Il film è veramente carinissimo, non potevi non guardarlo, bravo che hai rimediato!

    RispondiElimina
  15. Elisa (FruFru) recensì tempo addietro il libro da cui è stato tratto il film e mi ricordo che mi aveva colpito la trama: ora tu mi dici che anche il film è bello e ben fatto...quindi è oramai ovvio dovrò leggere il libro e vedere il film (in questo ordine, perchè non riesco a fare il contrario, mai!).

    Buona serata Pier :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi farai sapere poi che ne pensi?
      Buona serata a te :*

      Elimina
  16. madò! mi è piaciuto da morire.

    RispondiElimina
  17. Sembra davvero interessante, Spero tanto di vederlo!

    RispondiElimina
  18. Non l'ho visto ma lo metto nella lista :D

    Baci, Elly

    RispondiElimina
  19. Mia sorella è già la seconda e dico SECONDA volta che me lo registra su Sky (siamo ancora a videocassette REC e PLAY e REW, ebbene sì). La prima volta non aveva riavvolto il nastro della cassetta, vabbè cose che capitano, la perdono, tanto lo danno su Sky un giorno sì e un giorno sì.
    La seconda volta ha sbagliato non so cosa e si sente solo l'audio.
    Mi compro il dvd, che dici?
    Anche perchè hai scritto una gran bella recensione!
    Buon weekend :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sisi secondo me vale la pena, o lo scarichi.. insomam fa tu :)
      grazie mille! Buon week end a te!

      Elimina
  20. Io ho visto il film, sono stata trascinata al cinema da una mia amica che per di più l'aveva già visto, ma ci teneva così tanto a farmelo vedere da ritornarci. Entrata nella sala ho iniziato a frignare, c'erano vecchietti ovunque, mezza sala vuota, e io non volevo pagare per una cosa che mi avrebbe sicuramente annoiata! Lei mi ha presa praticamente di forza, mi ha fatta sedere e con un "dai Mart, stai tranquilla e magia quei pop corn" mi ha messa a tacere. Dopo 10 minuti di film avevo già cambiato idea. Prima di tutto, il cast. Con Emma Stone, per me, hanno già vinto! Se poi ci aggiungi anche tutti gli altri attori, tutti perfetti nel loro ruolo, ecco il cast vincente. E' un film davvero ben fatto... Ho sorriso, riso di gusto e alla fine mi sono ritrovata a piangere come una bambina. Ma alla domanda "allora com'era il film?" ovviamente ho risposto "nulla di che":)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...