mercoledì 19 settembre 2012

A conti fatti....

.... anche se non ci sentiamo e forse non ci sentiremo, non posso perdonarti di aver cancellato tutto come nulla fosse.
Non posso perdonare come hai scordato ogni singolo momento insieme.
Come hai dimenticato il giorno in cui ci siamo conosciuti.
Come hai scordato il giorno in cui mi hai presentato alla tua famiglia.
Le riunioni.
I giri in centro.
I miei ritardi.
Come hai buttato via le attese.
Il giorno in cui abbiamo festeggiato il primo mese con una torta.
Ed abbiamo spento la candelina.
Le paure. Benedette paure.
Il giorno in cui abbiamo comprato e fatto l'albero di natale insieme.
I giorni di pioggia sotto le coperte.
Il solletico sul letto.
I regali.
Quel giorno in montagna quando, al ritorno, mi sono addormentato sulla tua spalla e tu che mi tenevi stretto per non farmi svegliare.
I caffè insieme.
Il cibo cinese che ti ha sporcato i tappetini della macchina. E le infinite nuvole di drago.
Le uscite con gli amici.
Le cene al tavolo in cucina.
Le foto.
Le chiamate interminabili.
I soprannomi improbabili.
La musica.
Le coperte IKEA.
Le delusioni.
Le finte litigate.
I pranzi con tua madre la domenica.
Le lacrime.
Gli abbracci.
Le passeggiate col cane.
La gelosia.
Le notti insieme.
Le confidenze.
Le emozioni.
Il nostro week-end insieme.
I baci.
L'Amore.
Forse, per te, tutto il nostro tempo non è nulla.
Nulla in confronto ad una vita, in confronto ad altre storie.
E forse non leggerai mai queste righe.
Forse, perché forse è ciò che mi hai dato, che mi hai lasciato.
Avevo bisogno di dirlo a qualcuno. O a nessuno.
Ma non mi interessa.
Come a te non è interessato fermarti un secondo di più a riflettere su quanto avevi appena vissuto e su quanto potessi ancora vivere.
Perché tu sei risoluto.
Sei maturo e coscienzioso.
Io invece no.
A conti fatti non posso e non voglio perdonare il modo in cui hai scordato tutto.

Tutto.
E a conti fatti, non capisco.






54 commenti:

  1. Dimmi chi è che gli spacco la faccia !
    Sei uno dei ragazzi più divertenti che io conosca, senza contare il fatto che se non fossi gay sarei già cotta e stracotta , quindi cerca solo di andare avanti e stringi i denti che sei meraviglioso :*

    RispondiElimina
  2. cavoli... mi hai fatta commuovere... le tue parole potrebbero essere le mie quasi per tutto. In fondo, tutte le storie si assomigliano, anche se riescono ad essere uniche per ognuno di noi... ti abbracio :)

    RispondiElimina
  3. Tu non scordare nulla. E' pur sempre una parte della tua vita, che mi pare ti abbia dato tanto.
    Ti abbraccio forte ^_^

    RispondiElimina
  4. Se al tipo davvero non interessava poi molto il rapporto che avevate costruito allora, cinicamente, dico che è stato meglio che sia finita: ti avrebbe fatto soltanto perdere tempo e rubato emozioni che non meritava di ricevere. Il futuro è pieno di sorprese e qualcuno che ci completa è là fuori da qualche parte. Dobbiamo solo cercarlo. ;)

    RispondiElimina
  5. Non so come siano andate le cose ma spesso si tende a rimuovere le cose che ci fanno star male. Riaffioreranno col tempo. Se sono state importanti per te, non dimenticartele, ti farà solo bene in futuro...

    RispondiElimina
  6. I sentimenti non si cancellano. E' difficile andare avanti, non lasciarsi trasportare dal dolore, però alla fine è questo che ci salva, il dolore, perchè ci aggrappiamo a quello per cercare una via d'uscita. Per quello che può valere la parola di un estraneo come me, voglio dirti che so cosa si prova e che ti sono vicino

    RispondiElimina
  7. Forse questo non ti conforta ora, ma sappi che un giorno anche tu scorderai tutto questo. E sarai così leggero. Un abbraccio, Pier.

    RispondiElimina
  8. Mi rivedo un sacco in quello che hai scritto. La ima storia è durata otto anni. E in un sofifo lui ha buttato tutto nel cesso chiamandomi ragazzina viziata...

    RispondiElimina
  9. in effetti è davvero sconcertante la capacità che hanno alcuni di dimenticare tutto e subito, di andare oltre come se niente fosse successo, come se nulla avesse contato, come se quelle due piccole grandi parole non avessero mai avuto un significato.
    brucia lo stomaco, e ti capisco.
    ma vedrai che col tempo ci riuscirai anche tu, e fai in modo che sia prima che poi, perché restare attaccati a questo "tutto" non ne vale la pena, perché un giorno dovrai fare spazio a un altro "tutto", e in fondo - è così che mi piace pensarla - la fine di una storia ci avvicina sempre di più a quella giusta.
    un bacio!

    RispondiElimina
  10. Non conoscendolo non posso dire granché ma conoscendo me, posso dirti che spesso si fa finta di dimenticare per sembrare più forte a se stessi e a gli altri.
    Non so se questo è il tuo caso, ma per quel che vale.. un abbraccio :)

    RispondiElimina
  11. Il fatto è quello, non si capisce, mai perchè forse è la vita che fa in modo che non si capisce. Adesso ci sono tante strade e tante ne percorrerai. Sempre ricordando.

    RispondiElimina
  12. Personalmente non so spiegare la psiche umana, ti posso dire solo che secondo me spesso si finge: si finge di non ricordare per cercare di ricominciare, per far vedere agli altri che non si soffre. Tranquillo, non ha dimenticato nulla e non lo fare neppure tu. I ricordi quelli belli, ti aiuteranno a vivere meglio...ti devi solo dare un pochino di tempo. Ciao

    RispondiElimina
  13. Dimenticare fa male. Non aiuta, né serve, né ci fa sentire meglio. Anche se stranamente rientra nei meccanismi di difesa dell'uomo, alla fine ci rende solo meno consapevoli della vita.
    Quindi hai anche qui qualcosa da imparare: non scordare. Ricorda tutto quello che hai elencato. Non scordare mai nessun irrilevante dettaglio e domani sarai migliore...

    I sentimenti, purtroppo, non si possono aggiustare.
    Lasciarsi in una situazione chiarita e trasparente, è sicuramente migliore del buttare tutto così.
    Ti auguro di chiarire, di guarire, di trovare la tua strada... Magari di stare solo un po', di stare bene.

    Un abbraccio forte. Mi dispiace tanto!

    RispondiElimina
  14. Certe persone dimenticano con una facilità impressionante tutte le cose passate insieme, e non credo sia una questione di fosforo (avranno un tasto reset nel cervello?).
    Però, sai, alla fine forse è un bene: ci aiuta ad andare avanti e a scolorire quei ricordi di loro troppo vividi, che accecano e fanno ancora male.
    Immagino sia dura essere costretti a lasciarsi più di un anno alle spalle: sono 365 giorni della tua vita in cui hai condiviso tutte le esperienze con una persona.
    Ma sono sicuro che piano piano, riprendendo i tuoi spazi, facendo nuove amicizie, diluendo il passato con un nuovo presente, riuscirai a non soffrire più delle "amnesie" altrui, finchè ti basterà ricordare quei momenti da solo e ne apprezzerai solamente le cose belle, senza tristezza. E' un po' difficile, ma possibile ;)
    E poi, da quel poco che ti conosco, sembri un ragazzo grintoso e pieno di allegria. Lasciati andare alla tua vena più briosa, e tutto verrà da sé :D

    RispondiElimina
  15. Noo, mi dispiace. Non credo che questo sia il momento giusto per dire "vedrai, passerà" o "cerca di sorridere e andare a avnti" perché certe volte si ha bisogno di crogiolarsi nella tristezza. Ognuno elabora i "traumi" a modo proprio. Spero però che il tempo in cui torerai a sorridere, e lo farai di certo, arrivi in fretta! Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  16. pier, penso di essere il peggior elaboratore di traumi del creato. quindi ti lascio solo un "forza" e una personalissima opinione: il ricordo non impedisce di andare avanti.
    ciao

    RispondiElimina
  17. Profondamente dispiaciuta per il tuo stato d'animo...
    è incredibile quanto l'amore che fino a ieri ha colmato di belle emzioni e ricordi le tue giornate, oggi spazza via tutto come una pioggia d'estate...
    E' incredibile come una persona che ti ha dato tutto, in tempo zero si liberi di te e dei vostri ricordi...
    Come te,non riuscirei a perdonare tanto meno a capire.
    Un abbraccio sincero Pier,e che il tuo cuore possa trovare la giusta forza per ricominciare...

    RispondiElimina
  18. Pier mi dispiace tanto per come ti senti....:'(
    Quando leggo ste cose, mi sale un'ansia tremenda accidenti (e dire che io non sono per nulla paranoico....nooooo!!!). Comunque, dai...tu sei un ragazzo in gamba e forte! Tirati su e guarda avanti! Questo ti servirà a crescere e andare avanti per la tua strada...
    Hai presente la scena del Re Leone della botta in testa? Beh, vedila in quell'ottica!

    RispondiElimina
  19. Oh Pier..cavolicchi..ti capisco.E sono la meno indicata per dare consigli su come dimenticare gli amori finiti.Invidio chi vi riesce.Ammesso che sia come sembra.Io penso di no,Pier.Secondo me neppure lui ha cancellato tutto così,con un colpo di spugna.Può esser più grande di te,può aver fatto esperienze diverse e forse più di te,può essere perfino più maturo di te,ma secondo me qualcosa gli rimane dentro.E fa un male boia,accidenti,ripensare a tutto.Intendo per te..Pier col mio ex son stata insieme un anno e poco più..lo ricordo ancor oggi,sempre.Un suo ricordo mi rispunta a tradimento continuamente.Ma anche se ora ti sembra inconcepibile,pian piano andrai avanti.Non esiste il principe azzurro,l'uomo perfetto..ma troverai qualcuno che non vorrà staccarsi da te.Nel frattempo crescerai..e nel frattempo,please,non fare come me che mi son buttata a capofitto in una storia seria a vent'anni.Goditi la vita,cavolo.Ok?Beh,dopo che ti sarai ripreso,ovviamente.Beh,vedi?Non son brava coi consigli,adesso poi è un periodo così strano..poi io non son esperta di relazioni a due..son più vecchia di te,ma credimi,non siam tanto dissimili(ovviamente tu sei un bel ragazzo io no..;-) ) Un abbraccione Pier caro!Kiss!

    RispondiElimina
  20. Nooo, Pier... ma che mi tocca leggere! Triste triste ti abbraccio.

    RispondiElimina
  21. e lui non ha ancora capito cosa ha perso, caro pier.
    bacio

    RispondiElimina
  22. una persona che sa scrivere così apertamente e in modo così chiaro e razionale le proprie emoziono, meriterebbe solo una vita tutta rose e fiori!!
    un abbraccio, Gaia

    RispondiElimina
  23. oh tesoro mio... scusami tantissimo del ritardo da questo post.
    Ma come? ma no! tu non lo meriti. Assolutamente. Ma cazzo. Questa cosa mi ha spiazzato, voi, te.. così bene e felici insieme. Ma no. Non ci credo, sarà stata una sbandata.. tornerà.. non può perdere un gioiello prezioso quale sei. Ti abbraccio forte Pier, e se ti può servire.. scrivimi anche in privato. Almeno da poterti sfogare un pochino. Ti abbraccio forte tesoro, con tutto l'affetto del mondo. Credi sempre in te stesso, perchè vali, e anche MOLTO!

    RispondiElimina
  24. A volte mi fa paura pensare che un post così potrebbe scriverlo il mio ragazzo in un qualche futuro.. io probabilmente farei la parte del tuo ragazzo che "cancella tutto"..

    Per ciò che riguarda altre storie passate in cui "ho cancellato tutto" posso dirti che queste persone mi sono rimaste nel cuore, che me le ricorderò sempre, che ogni tanto penso a loro e mi chiedo che fanno. Semplicemente, per ciò che mi riguarda, ti accorgi che una persona non fa per te, a volte anche dopo un anno, che ci provi a far funzionare le cose.. e sforzati oggi, sforzati domani, alla fine non ce la fai più.. e cedi. Perchè non tutte le persone sono fatte per stare insieme e dipende anche dal momento in cui le incontri.. e quindi non ha senso continuare un rapporto che fa stare solo male entrambi.

    un abbraccio

    RispondiElimina
  25. Pensavo ieri notte di essere riuscita a pubblicare il commento dal cellulare, a quanto pare non è così, e dire che era bello lungo, di quelli da A.A.A che finisce con un bell'abbraccio caloroso.
    Te lo risparmio, forse era volere divino che non vedesse mai la luce. Il succo comunque era : sei una persona meravigliosa, una tra le più divertenti che conosca e se c'è bisogno di menare, fammi un fischio ;)

    RispondiElimina
  26. A conti fatti non ti meritava, e meglio adesso che più tardi! Anche se vabè, è una consolazione del cazzo al momento... Tempo, amici e occasioni nuove ti faranno stare meglio ;) Te lo dice uno che, che... Vabè stendiamo una trapunta pietosa...xD

    RispondiElimina
  27. Un "mi dispiace" in questi casi non serve a molto...o quasi a nulla...ma è così!mi dispiace per quell' "uomo" che ti ha lasciato...non sà quello che si perde.Non ti conosco ma ho imparato a farlo...avrò letto milioni di volte i tuoi post...non sarò un tuo amico,ma posso lo stesso apprezzare,anche se virtualmente,la bella persona che sei!passerà?!?! si prima o poi forse...ma nn demordere...se vuoi piangere fallo...serve anche quello...!Nella "vostra" quotidianità mi sono molto rispecchiato...per questo ti sono particolarmente vicino...!tieni duro...passerà! te lo auguro tanto!

    RispondiElimina
  28. Nessuno dimentica mai qualcuno davvero. Può fingere, magari. Ma non può cancellare.

    RispondiElimina
  29. l'unica cosa che mi sento di dirti, è che tra un bel pò d'anni, ripensarai random a queste cose, e sarai sereno, e sorriderai.
    succede così.

    RispondiElimina
  30. Sono d'accordo con Sandro Roccia: credo che in fondo anche il tuo ex non può aver dimenticato tutto. Magari avrà voltato pagina, per motivi a me ovviamente sconosciuti (e forse anche te, il che è la cosa più triste...) ma cancelalre veramente dal cuore tante cose come quelle da te citate non è possibile. Se lo è vuol dire che quella persona è un automa, ma non posso credere che tu, sensibile e intelligente come sei, possa aver amato un automa. Quindi...
    Ha fatto la sua scelta, ne pagherà le conseguenze. Anche se non te lo verrà a dire magari, anche se non lo darà a vedere, porterà comuqnue dentro il segno del "taglio netto".
    E tu pIer....tu soffri e soffrirai, purtroppo. Ma è umano così e non si può pretendere diversamente. Però la ferita si sanerà, pur restando come una cicatrice sulla pelle, lì a ricordarti che lui c'è stato e che lui ha contato per te. Ma il tuo cuore batterà ancora, ne sono certa. E quella cicatrice, come magari altre che hai o che avrai in futuro (ti auguro di no, eh! ma la vita è imprevedibile), sarà parte di te e ti renderà bello per come sei, col tuo vissuto e i tuoi ricordi. Che non sono mai da buttare, neppure se dolorosi.
    Lo so, ho fatto un discorso che adesso ti farà solo pensare:"Ma chi cavolo è questa qui per farmi 'sta specie di sermone?" :-) ma a mente più rilassata forse potrai trovare qualche spunto interessante e in qualche modo di aiuto per pensare al futuro, con fiducia e consapevolezza del passato.
    Ti abbraccio e non aggiungo altro.
    Maris

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. Pier non si dimentica... chi lo fa non ha cuore, e qui due cuori hanno creato quelle cose che tu chiedi non vengano dimenticate... solo che delle volte si prendono bivi differenti, e ci si perde... tu continua ad essere migliore, continua a ricordare!

    RispondiElimina
  33. non si può dimenticare una persona che ti è passata dentro, e il tempo in questi casi è relativo, si vive, ci si ri-innamora, ma non si dimentica. si fa finta di dimenticare... forza :)

    RispondiElimina
  34. Ho letto e riletto i vostri messaggi, e volevo ringraziarvi per aver capito, per l'affetto, per gli abbracci, per aver detto la vostra... in ogni caso, grazie. Non posso venire porta a porta con un mazzo di fiori a farlo, quindi spero basti un commento.
    Non vi rispondo singolarmente perchè ci sarebbe molto da dire, quindi preferisco far così.
    Comunque è stato uno sfogo, Pier è anche questo, come tutti del resto.
    Un bacio, a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato... mi sarebbe piaciuto ricevere un bel mazzo di fiori... ahah :D
      Un grosso abbraccio :)

      Elimina
    2. dai te li porto lo stesso :D

      Elimina
    3. Pier è sì anche uno sfogo..e comunque,lasciamelo dire,uno sfogo con stile,mio caro.Questo post,per quanto triste,per quanto sia un tuo sfogo,è scritto con il tuo inconfondibile stile..riusciresti a trasformare perfino Benedetta(Parodi)con le tue parole e il tuo modo di scrivere.Non è uno sfogo lagnoso(come i miei),non ti accartocci nel tentativo di trovare un sinonimo,invano.Benvengano gli sfoghi.Credimi,sfogarsi..fa un gran bene..

      Elimina
    4. grazie! che cara! ma non esageriamo, a volte, praticamente sempre, lascio che siano le dita a scorrere sulla tastiera...

      Elimina
    5. Ben vengano davvero. starti vicino è il minimo.

      Elimina
  35. Come si può dimenticare? non si può.

    RispondiElimina
  36. Un abbraccio ululante per starti vicino...

    RispondiElimina
  37. Si è inspiegabile come alcune persone abbiano la capacità di voltare pagina... magari è solo un diverso modo di reagire alla sofferenza...chi lo sa!Comunque bellissimo questo post, lascia che il tempo faccia guarire le tue ferite...come sto cercando di fare io...un bacio

    RispondiElimina
  38. non so pier.. io reagisco nello stesso modo che hai descritto.. mi dimentico tutto di colpo e non faccio più caso a nulla :/

    RispondiElimina
  39. Pier...
    Sono stato lontano due mesi.
    Ho dovuto effettuare un reset e ripartire.
    Ho cambiato direzione.
    Ho ritrovato me stesso.

    Anche se ci vediamo "di la" qua è sempre un mondo diverso, vero, migliore.

    A questo punto... Non sapevo... Non immaginavo...
    Ma prendi questa cosa che ho vissuto sulla mia pelle.
    Serve tempo. Molto tempo.
    E poi... ti si potrà aprire il famoso portone dopo la porta chiusa...
    Ma tu attendi l'apertura di un cancello... Vedrai... Si aprirà.
    Lo so.

    ti abbraccio

    RispondiElimina
  40. Credo che non sia facile dimenticare, e tu, io, tutti ne siamo la prova. un giorno però ti alzi e trovi la forza di andare avanti, non sai come, non sai perchè, ma ti senti pronto per voltare pagina. spero riuscirai a trovare questa forza...lo auguro a tutti (noi)

    http://curlsandfrecklescs.blogspot.it/2012/09/im-fashion-hunter-primo-ordine-oasap.html
    xoxo
    Simona

    RispondiElimina
  41. vi ri ringrazio a tutti :) non so cosa mi aspetti ma vediamo, sono qui...

    RispondiElimina
  42. Io non dico nulla. Nulla. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  43. Un anno di vita con una persona è come cent'anni di paure.
    Ma una persona pesa molto di più di una paura.
    Quasi nessuno sa pesare la realtà senza una bilancia, pochissimi sanno leggere la vita senza degli occhiali.
    Io ho forse perso contro quattrocento anni di paure.
    Però so di avere più peso.
    Conosci il tuo peso e resisterai ai venti che spazzano via tutto.
    Forza!

    RispondiElimina
  44. e il pensiero corre a poco più di un anno fa, a tutta quella tristezza che non credevo neanche si potesse provare, a quella paura di non farcela da sola, a quelle mille domande senza risposta..non ti dirò che il tempo aiuta o che ne uscirai, ti dico solo di prepararti al nuovo pier (la fine di una storia ti cambia, anche se non vuoi) e alle sorprese che la vita saprà regalarti, non tutto il male viene viene per nuocere e te lo dice una che ne é la prova vivente!
    un abbraccio!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...