martedì 19 giugno 2012

Aggiornamento #4

ATTENZIONE: questo post è privo di qualunque senso logico, sintattico e grammaticale, in quanto scritto all'impazzata sull'IPhone in un attacco di insonnia da idee nella notte fra il 18 e il 19. Abbiate pazienza, siate magnanimi. Stiamo lavorando per voi. Grazie.

Io sono ancora qua, eh già. 

Come Vasco. 
Purtroppo. 
La finezza, fattasi furbizia, e diventata uomo
Sia per me che per Vasco. 
Non mi ero accorto nemmeno quanto tempo fosse passato dall'ultimo post. 

Vuoi che i giorni da studente sotto esame  nella sessione estiva non hanno un nome ma solo una durata di 24 ore. 
Vuoi che la mia voglia di vivere con 30 gradi all'ombra è pari a quella di Marilyn Manson ad una festa di boy scouts. 
Insomma sono giorni strani. 
Passo dall'essere lo studente sudaticcio che davanti al pc cerca di studiare, alla segretaria di famiglia multitasking che paga l'IMU, paga le bollette, fa la spesa, raccoglie i panni e cambia il pannolone a mio nonno. 
No, non lo cambio sul serio. Ma una volta ho dovuto aiutare mia madre a farlo. Ma mica mi lamento. In fondo mio nonno sopportava qualsiasi condizione climatica per venirmi a prendere a scuola con la sua Ape Car. 
E io non posso sopportare 5 secondi di puzza? 
Nah.
A parte tutto ciò, ho avuto un attimo di blocco dello scrittore. 

Si, scrittore, che fa tanto faigo. 
Sarà che non vedo Amor da due settimane, che fra gay Pride e ginocchia rigonfie è stato lontano e impossibilitato. 

Saranno le ansie da prestazione pre- esame. 
Ma ora mi sono sbloccato. Anzi, mi son venute talmente tante idee in mente che non riesco a dormire. ( vedi sopra)
Mi è venuta in mente una nuova rubrichetta a cui pensavo da un po', ma che non ero riuscito a perfezionare nell'ottica generale del blog. 
Il che mi ricorda che devo sistemare i bottoncioni sotto l'header, visto che ormai con le etichette ho fatto un casotto. 
Sto preparando un nuovo episodio de La Poraccitudine e vorrei poter fare alcuni post arretrati che ho in cantiere da tempi immemori, quando ancora Belen stava con Corona. Che poi non è che sia passato tutto sto tempo. 
Comunque punto a favore del periodo è stato che mia sorella è tornata a lavorare
Like a natural woman
Sempre allo stesso posto, quindi finchè dura, dura, ma finalmente ci siamo tolti di mezzo questo pelo incarnito sotto l'ascella. 
Punto a sfavore, oltre il caldo su cui non smetterò mai di dire merda, sono i look raccapriccianti della gente. 

Dalle infradito ciabattose dei ragazzi, ai vestitini ultra short bagasciottissimi delle ragazze. 
Capisco il caldo, ma il cattivo gusto non ha ragion d'essere.

A meno che tu non faccia Britney Spears di nome ed hai deciso di incollarti due extension poracce col vinavil.
Ma non mi pare di vedere Britney in giro.

29 commenti:

  1. Attendiamo con magno gaudio il ritorno de "La Poraccitudine" :D
    E si, il cattivo gusto bisogna assolutamente estirparlo. Lo sostengo anch'io ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arriverà presto, pure il quinto episodio XD

      Elimina
  2. Ma quanto bene vuoi a tua sorella!? xD Comunque ti capisco... Ho una macroeconomia da dare e sto morendo di caldo e non capisco niente... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Na cifra XD quella l'ho data un po' di tempo fa, fortunatamente attraverso dei test scritti

      Elimina
  3. anch'io sul caldo non smetterò mai di dire merda!soprattutto se lavori in una città con un tasso di umidità che sfiora il 100% e non hai il cattivo gusto della gente che hai descritto te e, quindi, accetti anzi, ti rassegni, ad indossare abiti appropriati per andare in ufficio e a morire di caldo!(per farti capire come sto messa ti dico che io giro con il ventaglio come le comari!ma credimi, i viaggi in treno o in bus quando non c é l'aria condizionata sono da svenimento!)
    attendo il nuovo episodio de la poraccitudine e la nuova rubrica!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda il ventaglio è un tocco di gusto non indifferente!! Fa anche sexy XD

      Elimina
  4. Secondo il tuo parere io, il mio cappellino, le mie canottiere o magliette a V molto scollate (perché odio sentirmi accolato), i miei jeans e i miei infradito (che se potessi metterei anche in inverno - un punto che mi fa ponderare sempre più seriamente l'idea di trasferirmi a Los Angeles -) sarei uno che non mette limti al trash. E io che mi sento figo così vestito ^_________^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ognuno può mettersi ciò che vuole, ma due cose sono importanti: 1 avere un abbigliamento consono al luogo in cui vai ( in banca le infradito e i pantaloncini non mi sembrano adatti anche se sei cliente) 2 saper portare ciò che indossi, perchè se devi trascinarle quelle infradito, è meglio che metti un paio di scarpe XD

      Elimina
  5. ihihihi spettacolare!
    non vedo l'ora di leggere i post che hai in cantiere :)
    in bocca al lupo per gli esami

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah non avere grandi aspettative XD
      crepi!!

      Elimina
  6. in ogni caso sei molto ironico e autoironico anche se lo hai scritto a notte fonda. Ricordo perfettamente quando da studente dovevo studiare e fuori c'erano 50 °C o peggio sentivo i miei amici schiamazzare e divertirsi. Tutti loro lavoravano e io l'unico scemo a studiare. Vabbè...resisti e pensa che studiare in Piemonte è peggio che studiare in sicilia: sarò ripetitivo, ma almeno tu hai il mare. Ciauz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah ma studiare a mare non è il massimo, cioè non studi! senza considerare che ad una mozzarella come me il mare non è che piaccia da impazzire, ma capisco chi lo desidera :D ciaoooo

      Elimina
  7. maddai che un po' di cosciotte all'aria danno spunti pazzeschi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spunti per i prossimi capitoli de La Poraccitudine? XD

      Elimina
  8. ma è scomparso il mio commento :(

    RispondiElimina
  9. Il pelo incarnito sotto le ascelle da così fastidio? :P Secondo me se la smetti di insultare tua sorella, finisce che te la fa pagare!!! Comunque meno male che è passato il blocco dello scrittore che solo a leggere di non poterti leggere, mi è preso un attimo di panico...non vedo l'ora di ridere (in senso buooono ovvio) di tutti i tuoi nuovi post. Buona giornata Pier e basio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se dia fastidio, ma quanto meno è difficile da togliere XD
      dici che le mancherebbero i miei insulti??
      ahhahha ma no, ma chi mi zittisce a me XD?! prima o poi torno, torno sempre XD
      Ciau bacio!!!

      Elimina
  10. Mentre tu scrivevi questo post, io mi giravo e rigiravo nel letto cercando di annientare a fucilate i pensieri che mi stavano intorno e che mi soffocavano più del caldo afoso.
    Aspetterò il capito sulla Poraccitudine.
    Buono studio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. potevi scrivere un post XD io pure mi rigiravo di continuo, poi mi sono quietato :)
      grazie cara :*

      Elimina
  11. Sono in trepidante attesa della nuova rubrica!!:-)Beh,ti confesso che la mia mise estiva rasenta il trush ma suvvia..abbi misericordia!!Non riesco proprio a sopportare il caldo e qualsiasi cosa indossi mi va "stretto"...La sera,però,col venticello, torno "normale":-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo ti piacerà, anche se sarà sempre il mio punto di vista :)

      ahahhaha per te avrò misericordia, ma sono certo hai il buon gusto di essere vestita in maniera adeguata ad ogni situazione :D

      Elimina
    2. Ehm...io,fossi in te,sull'ultima affermazione,non ci metterei la mano sul fuoco;-)ehehehehehe Ps: a me le tue rubriche piacciono proprio perchè son il frutto del tuo punto di vista:-)

      Elimina
  12. Io sto sempre scosciata... co sto caldo :DDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scoosciata è un conto, nuda un altro XD

      Elimina
  13. se tu hai il blocco dello scrittore io ho un blocco mentale che dura da anni...
    comunque gli abiti ultra short bagasciottissimi mi garbano un casino,e ti do ragione!
    la cosa più assurda ( e qui le fashion blogger mi malediranno) sono questi abiti copri passera indossati con gli stivalazzi...per me è un paradosso...
    come avere le infradito e la maglia di lana in inverno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. macche dici!!! che blocco mentale u.u!?
      oddio solo a vederli in negozio mi viene caldo... ma che ci fanno li dentro? il formaggio??? ci mummificano i topi con 'sto caldo...

      Elimina
  14. ti prego fatti prendere e riprendere da stì raptus... li amo... a parte Vasco che mi sta un pochetto antipatico, ma perché sono adolescente inside e "tifo" per LIgabue...
    ragazzo per me lo stile battona estiva è impareggiabile, lo temo solo perché sono una pavida inside ed ho coscette da rana rachitica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah grazie cara :D ma io detesto Vasco.. non amo Liga, ma quanto meno non mi urta troppo... le coscette rachitiche evitano l'effetto battuage, fermo restando che se vai in spiaggia non esiste effetto battuage, se vai in banca, un attimino....

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...